Hardware News

TSMC verso un nuovo processo produttivo a 16nm

Apr 19, 2014

author:

TSMC verso un nuovo processo produttivo a 16nm

Fab2outc001_104

In arrivo nel corso del prossimo anno

Il colosso taiwanese TSMC ha annunciato la prossima implementazione di un nuovo processo produttivo FinFET a 16 nanometri, che in teoria dovrebbe cominciare a venire utilizzato per la produzione di massa a partire soltanto dal prossimo anno.

In questo momento sembra che il tutto si limiti a una fase di testing preliminari, con una serie di sample analizzati per testarne l’efficienza in relazione al denaro speso. In linea teorica si parlerebbe infatti di un processo in grado di risparmiare il 30% a livello energetico, con un miglioramento in termini prestazionali che dovrebbe raggiungere il 15%. Si sta parlando chiaramente di valori che verranno raggiunti solo una volta completata la fase di affinamento, e una volta risolte tutte le problematiche che a quanto pare si stanno già sollevando. In particolare sembra che il discorso sui consumi non sia al momento entusiasmante, e sappiamo che gli specialisti del campo stanno lavorando proprio per migliorare la situazione.

Secondo le stime di TSMC i lavori proseguiranno ancora per qualche mese, ma si prevede che a partire dal prossimo settembre già il 95% delle fonderie dovrebbero essere in grado di produrre questa tipologia di chipset.

Per quanto riguarda noi comuni mortali, la notizia potrebbe sembrare poco importante. Tuttavia, le novità introdotte dall’implementazione dei vari processi produttivi sono tra gli elementi più importanti nel determinare l’efficienza energetica dei chipset, i consumi e la quantità di calore prodotto, elemento importante sempre in luce consumi. Sistemi di produzione più affinati permetteranno in pratica di migliorare la durata delle nostre batterie e nel contempo incrementare le performance dei nostri processori.

Classe '84 e da sempre innamorato di tutto ciò che è videogaming, tech e cinematografia, Naares trascorre la propria vita da vero geek tra uno Zelda e uno Star Wars. Gli piacciono i giochi di qualità e chiunque sappia innovare. E' un noto e pericolosissimo troll sia in rete che in real life.