Guide News

Vine introduce i messaggi e Firechat funziona senza connessione internet

Apr 6, 2014

author:

Vine introduce i messaggi e Firechat funziona senza connessione internet

Sono sempre di più le app che offrono anche la possibilità di telefonare ai propri contatti. L’ultima novità è arriva ancora una volta da Mark Zuckerberg tramite Facebook, che dal 3 Aprile ha introdotto sulla sua app Facebook Messenger le chiamate vocali gratuite tramite tecnologia VoIP (qui il nostro articolo) .

Tale funzionalità era stata in prova già nel corso dello scorso anno per gli utenti residenti negli Stati Uniti e nel Canada e ora sono state estese a chiunque abbia scaricato l’app sul proprio smartphone o tablet, sia che questo sia Apple che Android. L’ app, in assenza di una rete Wi-Fi, per consentire la chiamata utilizza il traffico dati, vengono quindi applicati i costi per la trasmissione dei dati a seconda del proprio piano tariffario e, come già avviene per Skype, si potrà valutare la qualità generale della telefonata attraverso una scala di stelle che va da uno a cinque.

Arriverà invece in ritardo l’aggiornamento della versione di Facebook Messenger per Windows Phone, aggiornamento che impiegherà ancora qualche settimana per giungere ai propri utenti. Ricordiamo che Whatsapp solo due giorni fa è stata costretta a fare di nuovo i conti con un altro, fortunatamente breve, guasto (qui il nostro articolo) che ha reso impossibile per un po’ inviare o ricevere messaggi. Proprio il difficile momento di whatsapp, costretto a gestire miliardi di messaggi al giorno, il social network più popolare al mondo (oltre un miliardo di utenti) ha calato il jolly contro Viber, WeChat e Line, altre applicazioni popolari che già forniscono la possibilità sia di creare chat singole o di gruppo, sia di chiamare sfruttando la rete internet.

 

Le videochiamate di gruppo: Friendcaller e ooVoo!

Parlando di videochiamate di gruppo, invece, le app più famose sono Google Hangouts, che va ad insidiare il primato di Skype, ed ora arrivano anche Friendcaller e ooVoo: il primo permetterà di video – chattare in contemporanea con fino a 7 persone, il secondo consentirà addirittura di collegare fino a 12 partecipanti nella stessa conversazione, condividere file e brevi filmati e chiamare gratis verso Stati Uniti e Canada, sia su telefono di casa che smartphone, il tutto senza costi alcuni.

Vine: messaggi e condivisioni video!

3

Nella giornata di oggi una novità è però arrivata anche sulla popolare app di condivisione brevi filmati: Vine, infatti oltre alla condivisione di video di 6 secondi, si potrà ora chattare ed inviare i filmati ad uno o più dei propri contatti, questo anche via e-mail per collegarsi a chi non utilizza l’app (che è degli stessi proprietari di Twitter).

Già da qualche mese, invece, l’applicazione che fa da padrone nel mondo dei social network basati sul multimedia, ovvero Instagram, ha aggiunto la possibilità di scambiarsi messaggi in maniera privata, sia a singoli che a gruppi di massimo 15 persone (sempre a partire da una foto o da un video): una scelta diretta non tanto a contrastare i servizi di instant messanging, quanto Twitter.

Messaggi istantanei, senza Internet? Si può con FireChat!

2

Il loro uso è diminuito drasticamente, ma gli SMS permettono di mandare messaggi senza internet direte voi, ma non stiamo parlando di questo. Stiamo parlando di un’ app che permette, di tenersi in contatto e condividere ogni genere di contenuto senza spendere un centesimo, se mancasse la connessione internet!!

FireChat, ad una settimana dal lancio, sta rapidamente scalando le classifiche delle app più scaricate, la nuova appp consente infatti di inviare messaggi anche senza copertura 3G o Wi-Fi. Come è possibile? Grazie al Multipeer Connectivity Framework, introdotto da Apple con iOS7, tale modalità crea una catena di diversi dispositivi in grado di portare i dati a destinazione saltando da un apparecchio all’altro.

È quindi possibile conversare e inviare foto in modo anonimo sfruttando le persone intorno a noi, ovvero a portata di Bluetooth, oppure accedere ad un’unica grande chat in una stanza chiamata “Everyone”. Al momento tale app non è utilizzabile co un dispositivo Android, ma l’azienda fa sapere che è già in fase di progettazione una rete che sfrutterà tutti i punti di aggancio possibili per incrementare le interazioni tra gli utenti. 

Eterno sognatore, sportivo e dinamico, appassionato di tecnologia, sempre di corsa fra una partita a calcetto con gli amici ed una passeggiata col cane e lo smartphone alla mano. Ingegnere, ma non del tipo alla "pupa e il secchione”, cuoco improvvisato grazie al web e pessimo cantante di karaoke, appena possibile vorrebbe scappare a Londra con la sua Ludovica, sognando la California.