News Recensioni Recensioni smartphone

Xiaomi Mi 8: molto MIUI 10, poco iPhone | RECENSIONE

Ott 12, 2018

Xiaomi Mi 8: molto MIUI 10, poco iPhone | RECENSIONE

Finalmente ho potuto mettere le mani su Xiaomi Mi 8: è un top di gamma, è accattivante, è soprattutto uno smartphone che monta la MIUI 10 Global, ovviamente in versione stabile.  Quanto cambia rispetto alle prime recensioni? Cambia tutto perché un aggiornamento simile del firmware rivoluziona l’esperienza utente ed è come prendere uno smartphone nuovo. Finalmente mi sento pronto nel raccontarvi la mia opinione di Xiaomi Mi 8.

 

Design e costruzione: un po’ iPhone sì

Credo sia stato già detto da tutti: esteticamente non si può notare la somiglianza con il melafonino più famoso, da cui ha ereditato il notch, da cui ha ereditato la posizione e l’orientamento della fotocamera posteriore. Purtroppo manca il sensore a infrarossi che permette di usarlo come telecomando e, per me che ho imparato ad apprezzare questa comodità, è assolutamente una mancanza. E’ assente anche il jack audio, ma Xiaomi integra nella scatola di vendita del Mi 8 l’adattatore utile: o usate le cuffie o ricaricate lo smartphone. Appena si prende in mano, si preferisce l’uso della cover in TPU che trovate in confezione, per evitare che possa sfuggire di mano e per aumentare la presa.

Purtroppo a livello di costruzione alcune scelte, come quelle elencate precedentemente, non lasciano troppo soddisfatti, ma è effettivamente uno smartphone ben costruito, ben bilanciato e “profuma” davvero di top di gamma.

 

Display: la qualità si vede

Personalmente trovo che Xiaomi Mi 8 monti un bellissimo pannello, ampio e luminoso. Le specifiche tecniche parlano di 6.2 pollici con risoluzione pollici Full HD+, perfetta per avere nitidezza e dettagli senza pesare troppo sull’autonomia. La tecnologia è SuperAMOLED e si vede: colori brillanti, ben contrastati e luminosità massima molto elevata. A protezione del display trova luogo l’eccellente Corning Gorilla Glass 5.

La qualità si vede e vi assicuro che è uno dei migliori display sul mercato, soprattutto nella fascia di prezzo in cui è collocato. Purtroppo a livello di notch, ormai sempre presente negli smartphone di punta, manca la possibilità di visualizzare le notifiche accendendo il display: dovrete per forza controllare il LED di notifica oppure tirare giù la barra delle notifiche. Una scelta che, purtroppo, non mi sento affatto di sposare. Nemmeno l’Always on Display ci viene in aiuto per le notifiche, poiché permette di vedere solo data e ora a schermo spento. Quest’ultimo si muoverà su tutto il display, come auspicabile. E’ ottimo il trattamento oleofobico, rimangono pochissime impronte e segni.

Guardare filmati su Xiaomi Mi8 è assolutamente piacevole, anche se ci si rende conto che c’è ancora qualcosa da rodare riguardo YouTube (lo zoom non elimina totalmente le bande nere) e Netflix (purtroppo ci sono problemi di diritti e non riproduce alla massima risoluzione). E’ uno smartphone che supporta anche l’HDR10, ma si tratta di una tecnologia ancora in sviluppo e ci sono poche occasioni di apprezzarlo a dovere. Brava però Xiaomi per aver scelto di essere all’avanguardia su Mi 8.

 

Prestazioni: Xiaomi Mi 8 spinge forte

Xiaomi non fa mancare un chip Qualcomm Snapdragon 845 octa-core, con GPU Adreno 630, con 6 GB di RAM e tre versioni di memoria interna da 64/128/256GB. La memoria non è espandibile, per cui scegliete con cura la versione di memoria che preferite. Il lato che mi ha soddisfatto di più è stata l’assenza di surriscaldamento, segno che Xiaomi ha lavorato bene sul chip Qualcomm e sulla MIUI 10 Global stabile: è uno smartphone che può fare tutto e non servono i benchmark a dimostrarlo.

Ci ho giocato, come mio solito, a giochi online, a giochi offline con grafiche complesse e non ha mai perso un colpo. Molto è affidato all’app Sicurezza, come vi avevamo raccontato in questa lunga ed esaustiva guida, che si occupa di gestire le risorse a disposizione e aumentare anche le prestazioni durante il videogaming: fate riferimento a Turbo Videogiochi. Questa aumenterà la velocità in game, disattiverà i tasti di navigazione e andrà a tutto schermo nonostante la tacca.

Il GPS viene definito “doppio GPS” perché si tratta di un modulo a doppia frequenza che dovrebbe garantire stabilità e precisione: in macchina onestamente non ho avvertito nessuna differenza, a piedi forse è andata meglio perché mi sono reso conto che effettivamente mi orientava meglio (forse anche la bussola?).

L’esperienza audio è, invece, di un livello medio-basso: o meglio, si rimane delusi se un top di gamma non monta uno speaker stereo e si affida a una soluzione mono. L’effetto è un audio piuttosto ovattato e chiuso, sebbene il volume sia comunque alto.

Come connettività c’è da sbizzarrirsi perché Xiaomi Mi 8 non monta il sensore a infrarossi tipico, comodo per l’uso come telecomando, ma integra un piccolo sensore che permette di illuminarci al buio e garantire un veloce sblocco facciale. C’è il chip NFC che dovrebbe permetterci di usarlo con Google Pay, ma non ho mai avuto occasione di provarlo, un ottimo Bluetooth 5.0 LE con facilità di abbinamento e consumi energetici ridotti al minimo. Sul fronte Dual SIM ho usato una SIM Ho. Mobile e Iliad: tutto ha funzionato molto bene dimostrando un’antenna ricettiva e ben pronta a riagganciare il segnale anche quando questo non era particolarmente forte.

 

Sistema operativo e Fotocamera

Xiaomi Mi 8 in versione Global con la MIUI 10 è stata una bellissima esperienza: una interfaccia disegnata in modo pulito, molto personalizzabile e con la possibilità di andare a toccare tutti i parametri giusti per venire incontro alle mie esigenze. Vi invito a leggere qui di seguito la recensione-opinione di Stefano De Ponte, che ha raccontato (come in altre guide) come ci si può trovare bene con la MIUI. L’app Sicurezza è sicuramente il punto forte, il centro di controllo di ogni importante settaggio della propria esperienza utente: dal più “semplice” pulitore che toglie i file inutili o quelli della cache, passando per la gestione del risparmio energetico oppure i permessi. Se avete qualche dubbio, potete consultare la nostra guida esaustiva alla MIUI.

Sul fronte fotocamera siamo di fronte a un top di gamma a tutti gli effetti: Xiaomi Mi 8 viaggia con due fotocamere posteriori, una da 12 MP con apertura f/1.8 per garantire ottimi bokeh e poi un teleobiettivo 2X da 12 MP con apertura f/2.4. Queste caratteristiche tecniche, abbinate ad una buonissima app riescono a creare gli ingredienti giusti per ottenere dei buoni scatti in ogni condizioni di luce. Siamo ancora lontani dai picchi che ha raggiunto Samsung o Huawei con i loro ultimi top di gamma, ma considerato il prezzo ci può stare qualche piccola sbavatura. Qui di seguito potete apprezzare meglio alcuni scatti eseguiti con Xiaomi Mi 8 e farvi una idea più precisa delle potenzialità di questa fotocamera.


 

Batteria

Xiaomi Mi 8 monta una batteria da 3400 mAh con tecnologia Quick Charge 4.0+​ di Qualcomm: basta questo per acquistarlo? Secondo me sì. La resa è assolutamente eccellente! Anche nei giorni di stress più pesante, di utilizzo smodato di app, di social e di giochi, ho sempre raggiunto la sera senza patemi d’animo e senza dover ricorrere al risparmio energetico (che comunque abilitare e personalizzare dall’app Sicurezza). In generale, con un uso prevalente del 4G a discapito del Wi-Fi che consuma meno, sono sempre riuscito a raggiungere almeno le 5 ore di schermo attivo alla sera, oppure a rimanere con un buon quantitativo di autonomia residua (ad esempio il 30% che vedete qui di seguito). Ottima anche la gestione del Bluetooth che ho sfruttato bene con gli auricolari wireless e che non hanno impattato affatto. Ottima tenuta di Xiaomi Mi 8!


 

Dove comprare XIAOMI MI 8 Global

 

Qui potete acquistare Xiaomi Mi 8 su Amazon.it, ma  per evitare spiacevoli fraintendimenti, contattate prima il rivenditore e chiede informazioni se la versione che avete adocchiato è quella global. E’ fondamentale!

Xiaomi Mi 8: un BEST BUY!
L'esperienza offerta da Xiaomi Mi 8 in versione Global con la MIUI 10 vale il prezzo del biglietto, grazie ad una interfaccia pulita, minimale e senza scatti. Le prestazioni sono da top di gamma, senza impuntamenti o incertezze e sono accompagnate dall'assenza di surriscaldamento, così come da una autonomia sopra la media dei concorrenti suoi pari. Xiaomi è finalmente in Italia e Mi 8 è assolutamente uno smartphone da provare!
Design8.5
Display9.2
Prestazioni9
Autonomia9
Fotocamera8.5
Sistema9
PRO
Il display è di elevatissima qualità
Prestazioni sempre al top senza surriscaldamento
Esperienza MIUI 10 spettacolare
Ottima autonomia
Fotocamera in grado di regalare foto molto naturali
CONTRO
Alcune scelte di design e costruzione lasciano un pizzico di rimpianto
Assenza di jack audio (in confezione l'adattatore)
Il notch doveva essere ottimizzato meglio
8.9

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.