China News Smartphone

Xiaomi Mi5: rumors sul display protetto da vetro zaffiro

Dic 24, 2014

Xiaomi Mi5: rumors sul display protetto da vetro zaffiro

Xiaomi-Mi5-sapphire

Xiaomi è una delle aziende produttrici più importanti del panorama cinesi, tanto da essere valutata in diversi miliardi di dollari di valore. Dopo il grande successo ottenuto dai suoi modelli di punta, Xiaomi punta forte sullo Xiaomi Mi5, o Xiaomi Mi4s se non riusciranno a dare una sferzata in termini di design. Si tratta del nuovo portabandiera della casa cinese, atteso nei primi mesi del 2015 che, secondo i rumors diffusi in questi giorni, sarà protetto da un vetro zaffiro.

I principali rumors di Xiaomi Mi5

Xiaomi Mi5 potrebbe essere il primo smartphone della casa cinese, almeno in termini di portabandiera, a superare il limite per essere definito phablet, infatti il Mi5 potrebbe adottare una soluzione, in termini di display, da 5.7 pollici di diagonale. A supportare questa scelta, Xiaomi vorrebbe equipaggiare il display con la risoluzione QHD da 2560×1440 pixel, garantendo quindi una densità di pixel, e quindi una definizione delle immagini, decisamente sopra la media.

Il cuore del nuovo Xiaomi Mi5 potrebbe essere il chipset a 64 bit, il famigerato Qualcomm Snapdragon 810, che potrebbe essere definito come il miglior chipset del mercato, abbinato a 3 GB di memoria RAM per il multitasking. Il comparto fotografico invece dovrebbe rivalersi su una fotocamera da 20.7 Megapixel, probabilmente con sensore Sony.

Pochi mesi fa in Agosto, si vociferava l’uso del vetro zaffiro per la protezione del display, su un numero limitatissimo di unità (appena 50.000), motivo per cui ora ci si rende conto che potrebbero uscire due versioni di Xiaomi Mi5, uno regolare ed uno invece arricchito da questa modalità di protezione. In realtà potremo saperne di più i primi di Gennaio alla famosa fiera CES (Consumer Electronic Show) di Las Vegas, dove Xiaomi potrebbe già annunciare ufficialmente il suo nuovo portabandiera. Perché fare una doppia versione? La risposta potrebbe risiedere, secondo DigiTimes ed una serie di altre fonti cinesi, nel fatto che Xiaomi potrebbe non riuscire a far fronte alla domanda elevatissima degli smartphone con vetro zaffiro e potrebbe quindi ripiegare su una versione più low-cost e soprattutto più facile da produrre rapidamente.

Nulla ancora è stato palesato sul prezzo, ma difficile immaginare che si discosti moltissimo da quello dei modelli passati, per cui rimaniamo sintonizzati. Rimanetelo anche voi seguendoci sulle nostre pagine social!

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.