China MWC News Smartphone

ZTE Axon 7 Max: abbiamo provato un display 3D IMPORTANTE!

Mar 3, 2017

ZTE Axon 7 Max: abbiamo provato un display 3D IMPORTANTE!

ZTE Axon 7 Max è stata una bella sorpresa da scoprire al MWC17, anche se si tratta di uno smartphone annunciato qualche mese fa e disponibile solo da Febbraio in America. Come sempre, non ci limitiamo ai soli smartphone “europei” perché ormai si importa con molta facilità anche dalla Cina. Al di là della distribuzione di ZTE Axon 7 Max si configura come un dispositivo importante per via delle dimensioni, poiché integra un display da 6 pollici che non lo rendono certo maneggevole con una mano. Esteticamente si differenzia anche dagli altri terminali della casa cinese per via di alcune differenze nella parte frontale, ma vediamo come è andata la prova hands on.

Zte Axon 7 Max: la mia opinione dopo la prova

Axon 7 Max non mi ha dato l’idea di essere uno smartphone che vuol colpire per il suo design innovativo: classico form factor con angoli leggermente arrotondati, materiali misti in metallo e plastica, display dalla diagonale enorme. Però l’innovazione sta nell’utilizzo della tecnologia 3D su uno smartphone, dopo i vari esperimenti in passato. Rispetto a quei modelli c’è stata una evoluzione, il 3D sembra più pronto e meno fastidioso alla vista, l’effetto finale è davvero fico, se mi passate il termine. Sulla riproduzione multimediale ZTE Axon 7 Max è davvero intrigante, permette di avere una differenza distintiva rispetto ai canonici smartphone. Giusto a titolo di cronaca: il display sarà in 3D solo se messo in orizzontale, in modalità landscape, altrimenti il funzionamento non presenterà differenze. Senza contare che le dimensioni aiutano enormemente a godersi un film, ad esempio. Immaginate di usarlo sulla metro o sul vostro treno se siete pendolari: la differenza è netta.

thumb__DSC1071_1024

 

Sotto allo chassis non troviamo un chip Snapdragon di primissima fascia, ma uno dedicato alla fascia media: Snapdragon 625 con un binomio di RAM e memoria interna assolutamente attuale e futuribile poiché parliamo di 4GB/64GB. Onestamente nella prova non mi ha infastidito la scelta di un processore non top di gamma, ma mi rendo conto che si va a pagare ZTE Axon 7 Max il prezzo pieno la scelta fa un po’ storcere il naso.

Se poi ci concentriamo sull’altro aspetto distintivo di questo smartphone, la Dual Camera, ci rendiamo conto che si tratta di una scelta dovuta all’uso della tecnologia 3D sul display. Infatti in questo modo ZTE Axon 7 Max può scattare foto che, combinate insieme, saranno 3D a loro volta. Abbiamo fatto qualche prova e gli scatti 3D funzionano solo a debita distanza, in pratica non ci è mai riuscita una macro. Parlando con i manager in fiera ci han spiegato che la distanza è una caratteristica necessaria.

thumb__DSC1078_1024

Sicuramente è l’esperienza del display a far spiccare questo smartphone sui suoi competitors, visto che a livello tecnico non troviamo nulla di particolarmente differente rispetto alla concorrenza. La resa dello schermo 3D è però veramente d’impatto e regala una visualizzazione mai vista su una smartphone. Peccato per la disponibilità riservata al mercato americano, ma, come già detto, l’importazione non è poi così difficile.

Zte Axon 7 Max: le specifiche tecniche

Lo smartphone di casa ZTE presenta specifiche tecniche da primo della classe, vediamo la sua architettura hardware:

  • Display da 6 pollici con tecnologia 3D e risoluzione da 1920 x 1080 pixel  (367 PPI)
  • Qualcomm Snapdragon 625
  • GPU Adreno 506
  • 4GB RAM
  • 64GB memoria interna
  • Dual SIM (ibrido con microSD)
  • Android 6.0 Marshmallow – MiFavor UI 4.0
  • Doppia fotocamera da 13 MP con apertura f/2.0
  • Fotocamera frontale da 13 MP con apertura f/2.2
  • 157 x 80.4 x 8.2 mm
  • 196 grammi
  • Batteria da 4100 mAh

 

La vostra opinione

Cosa pensate di ZTE Axon 7 Max? E’ uno smartphone che potrebbe avere fortuna in Italia? Fateci conoscere la vostra opinione nel box commenti o sui nostri canali social: InstagramYouTube, TelegramFacebook, Twitter, Google+.

 

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.