AirCase di Pitaka per Apple Watch: la RECENSIONE

Avete appena comprato un Apple Watch dopo tanto tempo passato a risparmiare? Avete paura di rigare o rovinare il vostro smartwatch preferito? Allora la situazione è semplice: un case che possa proteggere le cornici e i bordi di Apple Watch senza esagerare con le dimensioni. Questo è il motivo per cui mi sono avvicinato a AirCase di Pitaka, un case protettivo in fibra di aramide che non ha ingrandito eccessivamente il mio Apple Watch con cassa da 44mm.

Il case è universale perché esiste in versione da 40mm e 44mm e si adatta quindi a tutti i modelli dalla 4a generazione in poi, SE compreso. Come è facile intuire, è della misura precisa per adattarsi alla cassa di Apple Watch: si inserisce come fosse una cover ed è altrettanto semplice toglierlo, ovviamente rimuovendo prima il cinturino. E’ garantito l’accesso ai tasti fisici, come la corona digitale o il pulsante di standby, e l’aver un case non inficia in alcun modo l’esercizio della pressione sui tasti.

Protezione e caratteristiche di AirCase Pitaka

La protezione è assoluta perchè i bordi della cassa sono totalmente protetti: se vi si dovesse rigare l’Apple Watch potrebbe accadere solo sul display. Io cercavo una soluzione del genere che non ingrandisse eccessivamente la dimensione della cassa perché mi sono reso conto che sono i bordi i punti più deboli strutturalmente. La fibra è robusta ed essendo rigida, se il colpo fosse troppo forte, si romperebbe lei prima di far rompere lo smartwatch sotto.

Vi è mai capitato di urtare contro uno spigolo o sbattere? Specie quando l’acquisto è recente, sono cose che possono capitare. Con la soluzione AirCase di Pitaka per Apple Watch si riduce notevolmente il rischio di rottura ed esteticamente avrete anche un certo stile minimalista. La trama ricorda volutamente il kevlar in carbonio per ammiccare alla sua indistruttibilità, motivo per cui vi consiglio qualche cinturino che possa abbinarsi bene (gli sport loop non mi piacciono insieme, ma è evidentemente un fattore soggettivo). Il feeling al tatto è molto comodo e morbido, non ci sono bordi taglienti e anche quando va a contatto con la pelle non ho avuto alcun fastidio, considerato che porto lo smartwatch al polso tutto il giorno, notte esclusa.

Posso tranquillizzare anche relativamente alla ricarica wireless: lascia completamente libero l’accesso alla pedana di ricarica, pertanto è compatibile con qualsiasi dispositivo di ricarica. Questo è possibile grazie alla fibra aramide 600D invece che quella più classica 1500D che invece è più spessa. Questo permette di avere una finitura sicuramente meno spessa e avere un impatto visivo decisamente più aggrazziato.

Il prezzo

Il prezzo è di 39$ se acquistate dal sito ufficiale, forse un po’ alto ma giustificato dal tipo di materiale utilizzato e dalla cura dei dettagli. La spedizione, superando i 30 dollari, è inclusa. E’ garantito per due mesi, potete leggere il libretto di garanzia al seguente link. Se la volete acquistare su Amazon, il prezzo è di 44.99€ ma avete diritto ai canonici trenta giorni per il reso qualora non vi troviate bene. Vi lascio il link se vogliate acquistare da qui.

Il verdetto
Il prezzo può spaventare, ma se si compra un Apple Watch già si è speso tanto e non ci sarebbe nulla di male nello spendere qualcosa in più per garantirne la sua protezione. Personalmente consiglio l'acquisto a chi vuole garantire un buon mix tra protezione e design al proprio Apple Watch.
Design
8.7
Resistenza
8.5
Prezzo
7.3
8.2
Lascia un commento
Previous Post

Michael Kors Access Gen 5 Lexington e Bradshaw: caratteristiche e prezzo dei nuovi smartwatch alla moda

Next Post

HUB USB-C Aukey CB-C71: LA RECENSIONE | Il miglior Hub low-cost?