Anker Nano II 30W: LA RECENSIONE | Il miglior alimentatore entry level

Dopo aver parlato del cugino PowerPort Nano III, oggi andremo a parlare del nuovo Anker Nano II, alimentatore che mantiene il classico obiettivo di Anker di conservare le dimensioni ridotte ma offrendo comunque potenze senza paragoni. In particolare parliamo della versione da 30W.

Design e costruzione

Nella confezione non sono presenti cavi ma solo l’alimentatore. La costruzione di questo alimentatore è davvero ottima per trattarsi, appunto, di un alimentatore. Si tratta sempre di plastica, ma plastica davvero ben rifinita e resistente.

Tutto il corpo misura soltanto 3,2 x 3 x 3,8 cm dunque capite che è un oggetto davvero compatto. Il peso si limita a soli 47 grammi, una massa veramente irrisoria per la potenza che offre. Inoltre il design grazie al nero opaco, alle dimensioni ridotte e alla forma arrotondata risulta davvero bello ed elegante. E’ disponibile solo di colore nero.

Il design del circuito di alimentazione all’interno di questo prodotto è stato completamente rivisitato e ottimizzato (quello che loro chiamano tecnologia GaN II) tale che è stato migliorato il profilo di dissipazione termica e l’efficienza energetica. Questo ha permesso la creazione di alimentatori di dimensione sempre molto ridotta, ma con potenze anche molto alte, fino addirittura a 65W.

Potenza, profili di alimentazione e prestazioni

Come detto in precedenza, ho provato l’alimentatore da 30W e da 45W ma in verità sono disponibili sul mercato ben 3 versioni di questo stesso modello che sono praticamente identici e differiscono esclusivamente per dimensione e potenza massima che sono in grado di erogare: abbiamo la versione da 30W, da 45W e da 65W.

La versione da 30W vanta le dimensioni più piccole sul mercato e può erogare diverse potenze: da 15W fino a 30W. I profili disponibili sono i seguenti e si adattano automaticamente in base al dispositivo che si vuole caricare.

Le prestazioni di questo alimentatore sono veramente eccelse. Potenza elettrica bella spinta e sviluppo di calore veramente minimo. Insomma, per essere un alimentatore da 30W così piccolo, davvero eccellente.

La mia esperienza d’uso

L’ho utilizzato per discreto tempo, provenendo dall’alimentatore originale del mio smartphone da 18W, e nonostante sia molto molto piccolo e potente, scalda veramente pochissimo. La temperatura è addirittura inferiore a quella che ho percepito con l’uso dell’alimentatore originale, che ha praticamente la metà della potenza e dimensioni doppie, senza aggiungere il fatto che ovviamente la velocità di carica non ha paragoni.

Inoltre la differenza qualitativa si vede dal fatto che solitamente i caricatori low-cost mettono un po’ ad attivare la ricarica veloce dopo essere stati collegati allo smartphone, con questo alimentatore invece la ricarica rapida viene attivata quasi istantaneamente.

Grazie alle dimensioni praticamente inesistenti è comodissimo da portare in giro in quanto in tasca nemmeno si sente, e nonostante questo quando avrete bisogno di ricaricare i vostri dispositivi potrete sfoggiare ben 30W di pura velocità. Cosa si può desiderare di meglio?

Versione da 45W

Ho avuto modo di provare anche la versione da 45W ed è assolutamente incredibile, ha lo stesso costo della versione da 30W e pecca solo in dimensioni un po’ meno contenute, che restano comunque molto simili, anche se tutto sommato per la potenza in grado di erogare è assolutamente minuscolo.

Il peso è molto simile e al tatto la differenza si nota poco, parliamo di 74g contro i 47 del modello da 30W. Le prestazioni sono identiche, l’unica differenza è che può contare su 15W in più di potenza!

Prezzo e disponibilità

Questo alimentatore può essere comprato comodamente su Amazon, dispone di spedizione Prime come tutti i prodotti Anker e costa soli 35 euro, prezzo che a parer mio, per quanto offerto, è veramente onesto. Ovviamente se non vi importa più di tanto delle dimensioni così contenute vi consiglio il modello da 45W che costa uguale ed è più potente.

Il verdetto
E' inutile dire che è un modello consigliatissimo, ma ovviamente il più consigliato di tutti è quello da 45W perché presenta il miglior rapporto qualità/prezzo. I prodotti Anker sono sempre di qualità ottima e questo alimentatore non è da meno. Prezzo onestissimo e contenuto, dimensioni discretissime e design molto bello. Se necessitate di un alimentatore compatto per il vostro smartphone, tablet o laptop, questo è il migliore che potrete scegliere. Ovviamente in mobilità il migliore di tutti è il modello da 30W perché pesa pochissimo ed è molto ridimensionato dunque in tasca lo si sente poco. Per l'utilizzo in casa ovviamente se non necessitate di 65W di potenza consiglio la versione da 45W che è molto performante e andate a risparmiare dato che costa quanto quello da 30W. Ovviamente in base alla potenza che vi serve potete optare per le varie versioni di questo alimentatore, in quanto sono tutte molto simili in dimensioni e tutte validissime!
Design
10
Costruzione
9
Dimensioni
10
Potenza e profili di alimentazione
8.5
Prestazioni
10
Rapporto qualità/prezzo
9.5
Punti di forza
Dimensioni e peso contenuti
Design piacevolissimo
Potenza ottima
Ottima efficienza
Scalda pochissimo
Rapporto qualità/prezzo ottimo
Punti deboli
Costa più della media, ma non a caso
Costruito in plastica e non in alluminio
9.5
Lascia un commento
Previous Post

Recensione Logitech G PRO X Wireless LIGHTSPEED: perchè senza fili è meglio

Next Post

D-Link DCS-8325LH: LA RECENSIONE | Una cam concreta ma costosa!