News Recensioni Tablet

Archos G9 101: recensione completa

Feb 4, 2012

Archos G9 101: recensione completa

Hardware e Connettività

Se avendo letto processore dual core vi è venuto in mente il famoso Tegra 2, noto per la sua grande qualità nel gaming, vi dobbiamo smentire perché in dotazione all’Archos G9 101 abbiamo un SoC TI OMAP 4460 con processore dual core da 1.2 GHz (e nei primi mesi del 2012 verrà proposta la variante con frequenza a 1.5 GHz). La GPU dedicata è una PowerVR SGX540, che seppur con le sue differenze rispetto alle più classiche Adreno, sforna buone performance sia con i giochi in alta risoluzione che con quelli in 3D e molto in linea con le performance viste sui tablet Tegra 2. La memoria RAM è di soli 512 MB, pertanto in caso di multitasking pesante il tablet qualche rallentamento lo subisce. Al di là di questo, essendo un dispositivo dedicato per lo più alla visualizzazione dei video possiamo sottolineare che gestisce senza timori film in risoluzione Full HD piuttosto pesanti e persino in formato MKV.

I ragazzi di Tom’s Hardware propone una serie di benchmark su Archos G9 101, che evidenziano come il tablet nonostante una buona dotazione hardware non esalti particolarmente come prestazioni complessive:

 

 

Come connettività abbiamo una delle novità più interessanti: per la serie Archos G9 il modulo 3G è acquistabile separatamente, vale a dire che si può acquistare opzionalmente una penna USB da circa 50€ che può essere condivisa con altri dispositivi come netbook e notebook e che può essere legata a qualsivoglia operatore. Piacevolmente si può affermare che questa chiavetta si integra perfettamente all’interno della scocca. Al di là della connettività 3G troviamo un host USB, una porta mini HDMI, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth in versione 2.1, A-GPS. Da menzionare la comodità di avere un host USB che permette di collegare direttamente le vostre pendrive USB cariche di file multimediali.

 

 

Fotocamera

L’assenza di una fotocamera posteriore è una notizia, ma dobbiamo anche considerare il fatto che sicuramente non sarebbe stata di alto livello. Cosa fa Archos? Non la inserisce proprio e motiva la scelta nel mantenere basso il prezzo e soprattutto ci potremmo chiedere “facciamo davvero tante foto col tablet?”. Se c’è ed è buona è sicuramente un plus, ma anche la scelta di non inserirla in Archos G9 non può essere considerata errata.

 

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.