News Tablet

Asus Eee Pad Transformer Prime – recensione completa

Dic 15, 2011

author:

Asus Eee Pad Transformer Prime – recensione completa

 

Hardware e connettività

Vi abbiamo già parlato di come la grande novità del Transformer Prime consiste nell’essere il primo tablet dotato del nuovo SoC quad-core NVidia Tegra 3 da 1.3 Ghz e 1GB di RAM DDR2, aprendo le danze ad una nuova generazione di tablet. I vantaggi si traducono in un’elevata reattività dei menu e delle applicazioni, anche sotto impegnative condizioni di multitasking. Inoltre l’eccellente performance grafica della GPU apre le porte ad un gaming che punta dritto ai livelli qualitativi delle console e se talvolta nella riproduzione delle animazioni 3D mostra qualche incertezza, è da attribuirla ad una mancata ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse hardware di quella particolare animazione.

Asostegno di questa intuizione ci sono infatti i confortanti risultati al benchmark della GPU, in cui il Transformer Prime occupa, com’era prevedibile, in ruolo di tablet Android con le performance migliori, misurata in termini puramente quantitativi di elaborazione di frame al secondo. Tablet Android, ci teniamo a sottolineare, perchè l’ nVidia Tegra 3 fallisce, anche se di poco, nel tentativo di superare le performance grafiche del chip A5 dell’iPad 2. Tale performance apre le porte ad una straordinaria esperienza visiva  di giochi come Shadowgun (la cui recensione è riportata qui) e Glowball 3D.

 

 

Quanto alla memoria dati è disponibile in due modelli rispettivamente da 32GB e 64GB.

Sul fronte della connettività da annoverare l’ovvia presenza della connessione Wi-fi, bluetooth, micro HDMI e microSD sul tablet. La porta USB sarà invece presente sulla dock, assieme al lettore di schede SD. Piccola nota dolente: sarà disponibile in tutto il mondo solo in versione Wi-fi, e non supporterà quindi il 3G. Scelta di marketing questa, dettata dalla grande diffusione di utenti smartphone con contratto 3G, e poco incentivati a sottoscrivere un altro contratto 3G con le compagnie telefoniche.

 

Fotocamera

La fotocamera frontale del Transformer Prime da 1.2 Megapixel garantisce una buona qualità alle vostre videochiamate.

Nonostante siamo consapevoli della dubbia utilità come fotocamera di un tablet, la fotocamera da 8MP posta sul retro del tablet è di primissimo piano. Uniche pecche sono nell’autofocus che impiega un po’ più di tempo del dovuto nel mettere a fuoco l’immagine dando vita talvolta ad immagini leggermente sovra-saturate. Ma certo è che per essere un tablet le foto risultano più che soddifacenti anche in condizioni di scarsa luminosità grazie ad un’apertura del sensore f2.4, la stessa della tanto decantata fotocamera dell’iPhone 4S.

Da questo punto di vista risulta uno dei pochissimi tablet, insieme a quella dell’HTC Jetstream (non venduto in Italia) ad avere una qualità decente delle fotocamere, contrariamente a quella di tutte le altre presenti sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.