AUKEY LC-C1: Recensione del caricatore Wireless da 10W

Una delle principali evoluzioni del mondo della tecnologia è la possibilità sempre più diffusa, di poter rinunciare ai fili. In particolare per quanto concerne la carica degli smartphone, e ben presto, anche di altri dispositivi. Personalmente i fili mi creano un vero e proprio fastidio a livello visivo perché danno un impressione di disordine molto accentuata. Per questa ragione ho deciso di provare il caricatore wireless AUKEY LC-C1 da 10W che mi ha permesso di rendere “più elegante”, ed a basso costo, la mia casa e la mia scrivania di lavoro. Scopritelo insieme a me.

Le principali caratteristiche tecniche

Prima di procedere al racconto della mia esperienza quotidiana vi lascio quale informazione dal punto di vista tecnico: per prima cosa si tratta di un caricatore wirelessc compatibile con la ricarica veloce Samsung Fast Charging o la tecnologia Qualcomm Quick Charge 2.0/3.0 ed anche per quella utilizzata per gli iPhone (supporta anche la tecnologia QI). Altrimenti potete usarlo a 5W con qualsiasi altro dispositivo e potete farlo anche lasciando lo smartphone nella sua custodia protettiva (fino a 5 millimetri). Se invece avete un dispositivi che non può essere caricato in modalità wireless dovrete acquistare un adattatore di carica (non incluso nella confezione) ma, a questo punto, il gioco non vale più la candela.

Caricatore Aukey wireless da 10W: la mia esperienza d’uso

Partiamo da un dato certo: a meno di 20 euro si tratta di un caricatore wireless davvero conveniente. Per prima cosa infatti ho potuto apprezzare la sua capacità di supportare la ricarica wireless con il device sia in posizione verticale che orizzontale. Questa mi è risultata davvero comoda anche per godermi qualche puntata su Netflix mentre lo smartphone si è ricaricato.

Ottima si è anche dimostrata la funzione di controllo della temperatura, che blocca la carica se si arriva a livelli critici, e quella di riconoscimento degli oggetti esterni. Una volta aperta la confezione troverete al suo interno l’AUKEY LC-C1, il cavo Micro-USB, il suo manuale d’uso, ed il fogliettino della garanzia da 24 mesi che include la sostituzione del prodotto.

Dopo una decina di giorni di utilizzo devo dire di esserne particolarmente soddisfatto anche se, visto il prezzo, la qualità dei materiali è buona ma non eccellente.

E’ composto da plastica per la parte frontale (come prevedibile) e alluminio nella parte posteriore. Personalmente una soluzione che integrasse anche del tessuto sarebbe stata ancora più gradita per fornirgli un appeal premium.

Si tratta infatti di un caricatore ben funzionante, che carica anche se non si centra totalmente il dispositivo, e che si può tranquillamente mettere sulla scrivania dove lavorate viste le sue dimensioni (84 mm x 187 mm). A livello di tempistiche, il mio Samsung Galaxy S8 ha mostrato un tempo di ricarica rapida leggermente meno rapido (ma non uguale, come è normale che sia) rispetto a quella via cavo. Siamo nell’ordine dei 15 minuti circa di differenza. Infine non nego di averlo usato anche come piccolo leggio mentre lavoravo quindi si può affermare che si tratti di un vero e proprio prodotto versatile.

Da non dimenticare che è pienamente compatibile con una vasta gamma di smartphone e altri dispositivi.

Giudizio finale e prezzo online

Come si può evincere dai paragrafi precedenti il mio giudizio, dopo un buon periodo di utilizzo, è sicuramente positivo e questo, non posso negarlo, anche a causa del suo prezzo di vendita pari ad Euro 16.99 con spedizione gratuita su Amazon.it. Ad ogni buon conto si tratta di un prodotto destinato a durare nel tempo, dall’ottimo tempo di ricarica e, soprattutto, dal prezzo adeguato. Non male.

Cosa ne pensate del nuovo caricatore wireless Aukey da 10W? Vi piace?

Fateci conoscere la vostra opinione su Facebook, Twitter, Instagram e seguiteci anche su Youtube (canale TeamTech)!

Di fero11

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare.
Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.