Categorie
Guide

Le migliori app per controllare la propria salute con lo smartphone

 

La gestione sempre più impegnata e frenetica delle giornate influenza la nostra vita e le nostre abitudini,  molto spesso a discapito del tempo che si dedica a se stessi e alla propria salute. Una della iniziative più importanti dal punto di vista di tutela e controllo della propria salute è la prevenzione,  che come ben sappiamo spesso è legata oltre che allo stile di vita condotto e alla gestione di abitudini alimentari sane, anche ad effettuare esami diagnostici di controllo.

Le scadenze da ricordare sono tante e con la gestione della routine familiare ancora di più, per questo oltre alle diffuse “app agende” vi è la possibilità di farci aiutare da app che sono state pensate proprio per facilitarci in questa organizzazione, e magari metterci a disposizione anche maggiori informazioni per poter gestire in modo responsabile problemi legati alla salute.

Le app che vogliamo presentarvi sono diverse  e ovviamente i consigli che vengono riportati sono solo un elemento aggiuntivo di informazione e dovranno sempre essere presi come tali, quindi sarà sempre importate far presente ogni dubbio al proprio medico che non dovrà e non potrà mai essere sostituito da nessuna app. A questo punto vi riportiamo le migliori app per controllare la propria salute con lo smartphone.

 

AGENDA DELLA SALUTE

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.rhomobile.agendasalute&hl=it”]

Questa app è disponibile sia per Android che per iOS, con essa si può gestire il proprio profilo e  presenta in corrispondenza di età e sesso tutti i controlli consigliati  e la rispettiva periodicità con cui effettuarli.

L’app si basa sui dati acquisiti dalla fondazione Veronesi e dispone di aggiornamenti e consigli su prevenzione anche in riferimento a particolari momenti della vita, come lo stato di gravidanza presentato i vari comportamenti e condizioni che potrebbe determinare fonti di rischio.

 

OCCHIO AI NEI

[app url=“https://itunes.apple.com/it/app/occhio-ai-nei/id635920606?mt=8”]

Al momento attuale questa app è disponibile solo per iOS. Si presenta con un vero è proprio diario dei propri nei, esattamente come ci succederebbe sottoponendoci ad una mappatura dei nei dal dermatologo. La finalità è quella di disporre di un catalogo dei nei che  abbiamo e monitorarli nel corso del tempo. Fotografando il neo e inserendo caratteristiche e posizione sarà possibile inserirlo nel diario e renderà comodo il confronto della sua evoluzione nel tempo.

L’archivio delle foto potrà poi essere un elemento a supporto dei dubbi che si vorranno sottoporre al medico. I feedback degli utenti sono positivi per questa app sviluppata da Avene, sinonimo di una prevenzione crescente in tutte le sue parti.

 

SALUTE & MEDICINA 

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=ch.swica&hl=it”]

Questa app si basa sulle attività gestite da una assicurazione svizzera. Presenta, oltre alla possibilità di consultare consigli per la salute e lo stile di vita, anche la possibilità di ricavare informazioni in caso d’emergenza e di un collegamento diretto telefonico 24 ore su 24 la salute sante24 (risulta gratuito per gli iscritti SWICA- Assicurazione sanitaria svizzera, purtroppo ben pochi in Italia ma comunque è una notizia che può interessare i nostri lettori svizzeri).

E’ possibile anche consultare i vari centri  convenzionati e gli studi partner, con le loro offerte e promozioni per prenotare direttamente un appuntamento  con lo specialista.

 

WikiPharm

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=it.seekout.apps.wikipharmp&hl=it”]

Come lascia intuire il nome dell’app rappresenta una guida su farmaci e parafarmaci. Permette la consultazione dei principi attivi e dei prezzi; ne fornisce, inoltre, in corrispondenza anche i farmaci generici in commercio.

La guida risulta essere molto utile poichè  fornisce il tipo di reperibilità sul mercato italiano in base a disponibilità e obblighi o meno di ricetta. Molto importante è la possibilità di valutare il farmaco a seconda della sua combinazione con altri principi attivi.

E’ disponibile un area forum, gestita per il confronto tra le domande e le risposte da parte di medici e personale professionista, dove è possibile interagire anche con altri utenti.

 

Medicina Tracciatore

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.suderman.pillpopper&hl=itt”]

Utile per chi ha delle scadenze fisse legate a tempo e modalità di somministrazione dei farmaci o trattamenti. E’ un app molto utente per mantenere la memoria di ciò che si è utilizzato  nel tempo con una interfaccia intuitiva. Sarà possibile gestire, inoltre,  diversi profili e tenere sotto controllo i trattamenti di ogni persona distintamente, con scadenze e calendari personali .

Si possono gestire più agende con la possibilità di consultare i diversi appuntamenti e definirne le scadenze con la possibilità di inserire degli alert su misura.

 

Prontuario Farmaceutico

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=hixos.crizio.prontuariogratis”]

Questa app è stata pensata per poter ampliare le nostre conoscenze secondo diverse tematiche in campo sanitario e farmacologico ed è proprio per questo che la reputiamo una delle migliori app per controllare la propria salute. Questa applicazione può aiutarci nei casi in cui si ritrova indecisi e confusi dalla vastità dei prodotti che è possibile ritrovare sul mercato. Grazie alla possibilità di indicare diverse chiavi di ricerca dal farmaco alla patologia o al sintomo, permette di confrontare le alternative disponibili, sulla base alle informazioni sul principio attivo, su dosaggi,  sulle controindicazioni e le avvertenze sotto particolari stati o assunzioni, o in riferimento ad abbinamenti tra diversi farmaci.
L’interattività di questa app mette a disposizione la possibilità di consultare ed inserire anche commenti relativamente al farmaco utilizzato per poter scambiare opinioni con i vari utenti.

 

Abbreviazioni Termini Medici

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.www138app.G024.medical&hl=it”]

Questa è un’app ci viene in soccorso quando dobbiamo trovare il giusto significato corrispondente a quelle sigle che comunemente sono presenti sui referti.

L’applicazione, che risulta essere molto completa,  nasce per essere di supporto agli studenti delle professionalità mediche, ma può rivelarsi utile anche per chi volesse capire la corrispondenza della sigla inserita sul proprio esame diagnostico. Risulta utile per una più immediata consultazione la catalogazione delle diverse sigle mediche per categorie diagnostiche, quasi come una sorta di glossario.

 

Stetoscopio

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=it.tipOff.stetoscopio”]

Questa app fornisce un vademecum generale su quelle che sono le abitudini e gli stili di vita da condurre per tutelare la propria salute. Fornisce informazioni ampie che possono riguardare vari ambiti di interesse,  siano essi strettamente riferiti ad ambiti medici che ad argomentazioni e curiosità più popolari.

Risulta utile, ad esempio, il quadro che fornisce sugli alimenti e le loro proprietà oltre alle specifiche istruzioni su come intervenire per arginare rischi e malattie. E’ disponibile un’area riservata agli aggiornamenti, che vengono proposti per tematiche, riferiti ai diversi studi scientifici che vengono condotti e i rispettivi risultati, è possibile anche consultare gli approfondimenti  che riportano tutte le novità e le sperimentazioni in campo scientifico, medico e sanitario. Insomma impossibile non citarla tra le migliori app per controllare la propria salute con lo smartphone.

 

Conclusioni

Ovviamente, per quanto alcune app risultino ben fatte e supportate da idonea documentazione scientifica, ribadiamo il fatto che tutte le applicazioni di questo genere a disposizione sui vari store, posso rivelarsi utili e importanti, soprattutto per poter acquisire maggiori conoscenze e per poter migliorare la gestione delle problematiche legate alla nostra salute, ma è altamente importante seguire tutte le sue indicazioni fornite dal vostro medico e mantenerlo sempre aggiornato sulle diverse evoluzioni  del vostro stato di salute o sugli eventuali dubbi che possiate avere.

Fateci sapere come vi trovate con queste applicazioni…e indicateci quale secondo voi posso rispondere meglio alle esigenze degli utenti. Seguiteci ovviamente su Facebook, Twitter e Google+!

Categorie
Guide

Le migliori app Android e iPhone per trovare lavoro

Affrontiamo anche noi uno dei temi più inflazionati ed attuali di questo ultimo periodo: la ricerca del lavoro.

L’uso degli smartphone, proprio grazie alla diffusione delle apps, è sempre più presente nelle nostra quotidianità, con l’obiettivo di conciliare l’esigenza di ottimizzare i nostri tempi e la soddisfazione di tutte le necessità che spesso sono sempre più inevitabili e non solo di svago, vi proponiamo una gamma di app che possono aiutarvi  proprio nella ricerca del lavoro.

Su vari motori di ricerca viene spesso richiesta una registrazione, che vi consigliamo di effettuare, magari anche da PC per essere più agevolati nel caricare il proprio Curriculum Vitae,  per poter creare un profilo che presenti un quadro sulle proprie competenze ed esperienze professionali. A questo punto potrete procedere anche con il vostro smartphone alla ricerca, inserendo i criteri che vi interessano (città, professione, titolo di studio,ecc.) e da lì sarà possibile controllare, monitorare e candidarsi alle diverse proposte di lavoro anche se si è in vacanza…

 

Le migliori app per trovare lavoro

Cliclavoro

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.nextage.android.icliclavorosmart”]

Cliclavoro (disponibile per ios e per android) un’app che ci interfaccia con il portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è un portale pubblico che permette la creazione di un pagina personale con il proprio cv.  Effettuando le ricerche è possibile candidarsi ed inserire tra preferiti le offerte che risultano interessanti. È disponibile anche un’area social nella quale vengono inserite tutte le notizie sul tema lavoro.

LinkedIN

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.linkedin.android&hl=it”]

LinkedIN (disponibile per ios e per android) app generata dal social network che permette di creare il proprio profilo, e attraverso una vera impostazione social da la possibilità di gestire la propria rete di contatti professionali, inserendo colleghi di lavoro (attuali e passati) e amici, ricercare aziende e persone attraverso parametri di ricerca  ed è inoltre possibile seguire le aziende e le loro iniziative. Nell’area lavoro si possono consultare e valutare le opportunità di lavoro.

 

Adecco Jobs

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.adecco.android.adeccoitalia&hl=it”]

Adecco Jobs (disponibile per ios e per android) app gestita dall’Agenzia interinale Adecco, oltre alla ricerca più ampia per posizioni pubblicate è possibile ristringere il campo con la ricerca per localizzazione in base alla propria posizione, ed è possibile ricercare anche l’agenzia Adecco più vicina.

 

Monster

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.monster.android.Views&hl=it”]

Monster (disponibile per iphone e per android) app che presenta tutte le offerte di lavoro pubblicate sul colosso dei motori di ricerca in campo “lavoro”. Si può gestire il proprio account con il cv e la lettera di presentazione ed oltre alla ricezione delle notifiche in base ai criteri impostati è possibile utilizzare il GPS integrato ed avere una ricerca mirata alle offerte di lavoro nelle vicinanze.

 

CareerJet Job

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.careerjet.android&hl=it”]

Careerjet Job(disponibile per iphone e per android) app che ci propone attraverso un’unica ricerca tutte le offerte di lavoro pubblicate sui diversi motori di ricerca e siti aziendali in rete In base ai criteri inseriti è possibile consultare le offerte di lavoro anche senza la registrazione. Si può impostare l’inoltro di notifiche sulla mail degli annunci che rispondano ai propri interessi.

 

Indeed Job

[googleplay url=”https://play.google.com/store/apps/details?id=com.indeed.android.jobsearch&hl=it”]

Indeed job (disponibile per iphone e per android) app che come la precedente restituisce i risultati ricercando tra tutte le proposte disponibili on line, una volta creato il profilo è possibile ricercare le offerte di lavoro ed effettuare la candidatura scegliendo la modalità cellulare o tablet. L’app permette anche di impostare degli allert con le ricerche di interesse.

 

Fateci sapere come vi trovate con queste app o se qualcuno di voi magari ha trovato il lavoro dei propri sogni così…

Categorie
Guide

Come effettuare facilmente un tether USB con un Mac

Come effettuare facilmente un tether USB con un Mac

Per molti utenti Android, una delle funzioni più essenziali che si ottiene con una ROM è la possibilità di effettuare un tethering che sia WiFi o USB. Per chi non conoscesse bene l’argomento in questione, il tethering consiste nell’uso di un dispositivo mobile (quale smartphone o tablet) con connessione ad internet come modem.

Questo tipo di connessione può essere di tipo wirless o tramite cavo USB. Bisogna però verificare la disponibilità con il proprio operatore poichè quest’ultimo potrebbe richiedere il pagamento “una tantum”  per abilitare il tethering o comunque potrebbe comprendere costi aggiuntivi alla vostra abituale tariffa internet. Anche se a casa si possiede una connessione dedicata wirless, per alcuni utenti potrebbe nascere l’esigenza di dover sfruttare una connessione 4G o 3G a seconda del dispositivo mobile che si possiede.

Tuttavia però, per gli utenti Mac la possibilità di sfruttare il tethering USB è stata a lungo negata a causa di alcuni malfunzionamenti e della mancanza di appositi driver.  Un membro di XDA joshua ha sviluppato la sua ultima applicazi
one chiamata HoRNDIS (si pronuncia horrrendous) che permette l’utilizzo del tethering USB a tutti gli utenti di un Mac con OS X. I passaggi da seguire sono pochi e semplici:

  • Scaricare l’ultima versione del  binary package  qui
  • Fare doppio click sul file appena scaricato in modo da avviare l’installazione
  • Seguire le istruzioni a video fino al completamento dell’installazione del driver
  • Supponendo che sia andata a buon fine, collegare il dispositivo al Mac tramite cavo USB
  • Accedere al menù Impostazione del vostro dispositivo Android
  •  Nella sezione Connessioni, solitamente sotto WiFi e Bluetooth, selezionare Altro
  • Ora selezionare la voce “Tethering e hotspot portatile
  • Verificare l’apposita casella “USB tethering“: dovrebbe lampeggiare una volta e poi illuminarsi in modo fisso
  • Se l’installazione è andata a buon fine e il vostro dispositivo è collegato correttamente, andate sul menù Rete e potrete notare che il vostro smarphone Android verrà riconosciuto come una rete disponibile dal Mac OS X!

In alcune versioni di OS X potrebbe apparire una finestra di dialogo che richiede la configurazione della periferica: in questo caso seguire le istruzioni a video. Per verificare che il dispositivo sia collegato correttamente avviare il “Programma di preferenze di sistema” e posizionarsi nella sezione “Rete“. Potrete trovare il vostro smartphone Android tra le periferiche sulla sinistra. Disattivando infine il WiFi, vi sarà possibile navigare in internet sfruttando la connessione del vostro dispositivo!

Categorie
Guide

Nexus 7: [Guida] Come sbloccare il bootloader e installare una custom ROM [solo Windows]

Dopo la recensione, è giunta l’ ora di portare il nostro utilizzo del Nexus 7 ad uno stadio più avanzato, dando libero sfogo alla nostra voglia di personalizzazione del sistema operativo.

Al fine di installare le ROM modificate sul Nexus 7 è necessario sbloccare il bootloader, ottenere i permessi di root quindi installare una recovery modificata. Vi ricordiamo che questa procedura va ad invalidare la garanzia del produttore poiché avremo bisogno dello sblocco del bootloader e dei permessi di root.

EDIT: Questa guida è SOLO per Windows !!

NOTA: questa guida è stata testata da me in persona, ma nè io e nè Tecnologici.net ci assumiamo alcuna responsabilità se il vostro Nexus 7 avrà dei problemi seguendo questa guida. Fate tutto a vostro rischio e pericolo.

Pre-requisiti:

Sblocco Bootloader:

  • Estrate i  file .zip che avete scaricato, che contiene fastboot, adb e clockworkmod.
  • Estraeteli in una cartella a vostro piacimento. Nella cartella in cui li avete estratti premete shift+ tasto destro e selezionate “apri finestra di comando qui”.
  • Ora spegnete il Nexus 7, e dopo che si è spento tenete premuto volume su + volume giù + tasto di accensione, così facendo andiamo nel bootloader del Nexus 7.
  • Ora nel terminale digitate ” fastboot oem unlock ” e dare invio, ora sul Nexus 7  dovrete muovervi con i pulsanti su e giù e vi posizionate su “Yes” e per confermare usate il tasto di accensione.
  • Una volta terminato il processo il bootloader sarà sbloccato.

Installazione Recovery:

  • Digitate il comando: “fastboot reboot-bootloader” per riavviare il terminale in modalità bootloader.
  • Ora sul pc riandate dove avevate estratto i file, e ripremete shift + tasto destro e riselezionate apri finestra di comando qui.
  • Digitate “fastboot flash recovery  recovery-clockwork-touch-6.0.1.0-grouper.img” e dare invio.

C’è un bug che non ci fa accedere alla recovery ( questo succede anche con la stock ) ossia rimane sempre sulla scritta Google, per risolvere il problema vi rimando al video-unboxing di AdamOutler che ci mostra come si rimuove la back-cover in modo da staccare la batteria. Per entrare in recovery dovremo entrare usando il bootloader e avere il cavo USB collegato al pc e quello micro-USB al Nexus 7.

Installazione di una custom rom:

  • Ora riaccedete il Nexus 7, dato che ora dobbiamo trasferire i file .zip che servono per la rom.
  • Rispegnetelo e premete di nuovo volume su + volume giù + tasto di accensione.
  • Ora per entrare in recovery ( Clockworkmode ), usate i tasti volume e quando siete sopra alla voce ” recovery  mode ” date la conferma con il tasto di accensione.
  • Dopo qualche secondo vi ritroverete nella recovery. Cliccate su ” wipe data/factory reset ” e dopo premete su “ yes–delete all user data “.
  • Poi cliccate su “wipe cache partition ” e poi premete su ” yes-wipe cache ” (se state installando una CyanogenMod dovrete anche andare su ” mounts and storage ” poi su ” format/system” e infine su “ Yes – Format: questo vi permetterà di fare un’ installazione ” pulita “).
  • E ora cliccate su ” install zip from sdcard ” poi su “ chose zip from sdcard ” e ora scorrete finché non trovate il file .zip della vostra custom rom (se state installando una CyanogenMod o un’altra rom che necessita delle gapps ovvero le applicazioni di Google come Google Play, dovrete installare anche quelle allo stesso modo della rom solo invece di selezionare il file della rom dovete selezionare il file gapps.zip).
  • L’installazione è terminata!! Per riavviare il Nexus 7 cliccate su ” reboot system now