Categorie
Guide all'acquisto Smartphone

I migliori smartphone Android economici (max 200 euro)

Guida all’acquisto degli smartphone economici con Android

Fino a non molto tempo fa era difficile acquistare uno smartphone con una spesa di 200 euro senza rinunciare ad un’esperienza multimediale di buon livello. L’interesse crescente verso l’acquisto di smartphone senza vincoli con gli operatori, ha abbassato il budget medio nel range 100-200 euro, con la conseguente uscita sul mercato di un gran numero di modelli adatti a tutte le tasche. Dopo la guida ai migliori smartphone con un prezzo massimo di 100 euro, e dei migliori sotto i 150 euro, vogliamo ora presentarvi una guida, costantemente aggiornata, dei migliori smartphone acquistabili con un budget di circa 200 euro cercando di dare una risposta chiara alle seguenti domande: quali sono i migliori smartphone Android acquistabili con 200 euro di spesa?

Come osserverete dalla nostra classifica, la differenza di posizione è molto labile e quindi uno smartphone, piuttosto che un altro, potrebbe rispondere meglio alle vostre esigenze. Partendo da questo presupposto tenete presente che abbiamo deciso di inserire una classifica solo per aiutarvi nella scelta, ma un secondo posto non è necessariamente peggiore del primo: sarà la vostra opinione a decidere realmente la posizione finale di questi smartphone in competizione. Inoltre è chiaro che stiamo esprimendo una preferenza e, come tale, potrebbe non essere uguale alla vostra. Però vogliamo offrirvi un consiglio per avvicinarci al massimo alle vostre esigenze.

Per chi fosse interessato, potete trovare le migliori offerte dedicate al mondo della tecnologia e ai migliori smartphone Android sul canale Telegram AffariConTec.

Come abbiamo scelto i migliori smartphone economici?

A nostro parere, le caratteristiche da ricercare con il budget indicato sono le seguenti:

– i display stanno cambiando moltissimo, grazie ai ratio superiori ai 16:9 e alle cornici ridotte, per cui uno smartphone con almeno 5.5/5.8 pollici può avere dimensioni meno ingombranti che in passato;
– l’installazione di una versione di Android recente, per la piena compatibilità con le app del Play Store e una maggiore stabilità del sistema. Se prima Android era frammentato, almeno ora è più facile avere aggiornamenti su molti smartphone.
– un minimo di 64 GB di memoria interna, per installare spensieratamente un buon numero di app senza incappare in problemi di spazio;
– almeno 3 GB di memoria RAM per una buona reattività del sistema (scopri quanta memoria RAM serve per uno smartphone);
– schermo con risoluzione HD+, a favore della massima visibilità dei dettagli;
– una discreta autonomia, capace di garantire una giornata di pieno utilizzo;
– una fotocamera di qualità accettabile, capace di scattare buone foto almeno per la condivisione sui social.

Alcune doverose precisazioni:
– In questa guida abbiamo voluto scegliere i migliori smartphone sul mercato limitandoci, come già indicato, ai soli modelli con sistema operativo Android ed un prezzo inferiore (o di poco superiore) ai 200 euro; 
– I prezzi di riferimento sono quelli degli store online più conosciuti (come Amazon), mediamente più vantaggiosi rispetto a quelli dei negozi fisici: è possibile quindi che i prezzi degli smartphone nei centri commerciali differiscano sensibilmente da quelli indicati su questa guida; alcuni modelli hanno un prezzo su Amazon superiore a 200 euro, ma abbiamo voluto inserirli in questa guida perché in altri store è possibile acquistarli a meno;
– Abbiamo deciso di includere in questa guida anche gli smartphone cinesi per la crescente disponibilità in molti store online italiani (da Amazon, fino alla presenza nei negozi fisici più specializzati in elettronica), e che non costringono più l’utente ad affidarsi a rischiose spedizioni dalla Cina e che, spesso, offrono garanzia ed assistenza sul territorio nazionale.

Classifica dei migliori smartphone economici a meno di 200 euro: guida all’acquisto

Quali sono gli smartphone economici che vogliamo consigliarvi con un prezzo di 200 euro? Ecco qui la lista! Fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti, e se vi piace la classifica che abbiamo stilato supportateci con un like alla pagina!

1. POCO X3

xiaomi POCO X3

Il nome può far ridere ma “Poco” è un altro brand di Xiaomi che vive di vita propria. Poco X3 è senza dubbio il migliore in questa fascia di prezzo. La sua unica pecca è quella di non avere un display AMOLED, al posto del quale troviamo un tradizionale display LCD retroilluminato a LED. L’assenza dell’AMOLED tuttavia è compensata dal refresh dello schermo a 120 Hz, caratteristica che in molti aspettavano anche sui nuovi iPhone e che vedremo probabilmente solo il prossimo anno. Poco X3 è uno smartphone a cui non manca nulla: il comparto hardware, forse il più performante in questa fascia di prezzo, può contare su un ottimo processore Snapdragon 732G e su 6 GB di RAM. La fotocamera scatta foto di ottima qualità per essere uno smartphone da 200 euro, comprese quelle con il grandangolo. Completano il quadro l’NFC, la radio FM e una buona batteria in grado di reggere i consumi dei 120 Hz.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Settembre 2020 | Peso: 225 gr | Spessore: 10.1 mm | Sistema operativo: Android 10, MIUI 12 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.67 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (395 PPI) | Processore: Qualcomm SM7150-AC Snapdragon 732G | RAM: 6 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 64 MP, f/1.9 (wide) – 13 MP, f/2.2 119° (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità)| Fotocamera anteriore: 20 MP, f/2.2 (wide) | Batteria: 5.160 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

2. OnePlus N100

oneplus n100

OxygenOS è tra le migliori personalizzazioni di Android: tante funzioni, buona gestione della batteria, dello schermo e un costante supporto da parte di OnePlus, attraverso aggiornamenti puntuali e precisi. Dopo il successo di OnePlus Nord, arriva la proposta di OnePlus nella fascia da 200 euro. OnePlus Nord N100 si presenta con un’estetica davvero accattivante, uno schermo con risoluzione Full HD+ e refresh rate a 90 Hz, e una batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 18W. Lato fotocamera si annovera l’assenza di un sensore per il grandangolo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Novembre 2020 | Peso: 188 gr | Spessore: 8.5 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, OxygenOS 10.5 | Display: 6.52 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (269 PPI) | Processore: Qualcomm SM4250 Snapdragon 460 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/2.2 (wide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 8 MP, f/2.0 | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

3. Oppo A72

Oppo è un brand cinese sinonimo di qualità ed affidabilità, leader in Cina soprattutto su fasce di prezzo “premium”. Oppo A72 è il modello proposto ad un prezzo inferiore a 200 euro. I motivi per orientarsi su questo modello, oltre alla qualità del brand, sono molteplici: 128 GB di memoria interna anzitutto, che consentono di salvare spensieratamente i video e di utilizzare i servizi di streaming anche offline. Ma tra i vantaggi ci sono anche il software (ColorOS), che ha raggiunto la piena maturità, una buona dotazione hardware generale, che include il supporto all’NFC e l’ottima autonomia.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 192 gr | Spessore: 8.9 mm | Sistema operativo: Android 10 ColorOS 7.1 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (405 PPI) | Processore: Qualcomm SM6125 Snapdragon 665 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 128 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.7 (wide) – 8 MP, f/2.2 119° (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (profondità) – 2 MP, f/2.4 (B/W) | Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.0 (wide) | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

4. Samsung Galaxy A41

Samsung Galaxy A41

Uscito al prezzo di listino di 299€ ha visto scendere il suo “street price” sotto la soglia dei 200€, motivo per cui si candida tra le migliori scelte in questa fascia di prezzo. Rispetto ad altri modelli presentati in questa guida ha dalla sua i vantaggi legati al brand Samsung, rinomato ed affidabile agli occhi degli utenti che non si fidano di brand cinesi meno conosciuti. L’ecosistema Samsung è il suo principale di forza, a partire da un sistema operativo sempre più completo e ricco di funzionalità, insieme ad una dotazione hardware impeccabile. Il difetto però è nel processore Mediatek Helio P65, una scelta più economica rispetto agli Snapdragon e che ricade inevitabilmente sulle prestazioni, un po’ “gommose” rispetto ad altri modelli Samsung di fascia superiore. Inoltre si segnala un lettore di impronte sotto al display non proprio reattivo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Maggio 2020 | Peso: 152 gr | Spessore: 7.9 mm | Sistema operativo: Android 10, OneUI 2.0 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.1 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (431 PPI) | Processore: Mediatek MT6768 Helio P65 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/2.0 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 123° (ultrawide) – 5 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 25 MP, f/2.2 | Batteria: 3500 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

5. Samsung Galaxy A31

samsung galaxy a31

Samsung Galaxy A31 è un modello molto simile al Galaxy A41 incluso in questa guida, con cui condivide lo splendido display SuperAMOLED Infinity-U con risoluzione FullHD+. Se la qualità dello schermo è la vostra priorità è impossibile non prendere in considerazione uno smartphone di Samsung. Le differenze principali rispetto all’A41 sono racchiuse nelle dimensioni, leggermente più grandi, nella memoria interna, che offre uno spazio di archiviazione di 128 GB, e nella generosa batteria da 5.000 mAh che assicura un’autonomia davvero invidiabile.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 185 gr | Spessore: 8.6 mm | Sistema operativo: Android 10, OneUI 2.0 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.4 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (411 PPI) | Processore: Mediatek MT6768 Helio P65 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 128 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/2.0 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 123° (ultrawide) – 5 MP, f/2.4 (macro) – 5 MP, f/2.4 (profondità)| Fotocamera anteriore: 20 MP, f/2.2 (wide) | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

6. Redmi Note 9S

redmi note 9s

Redmi è un brand di Xiaomi che sta riscuotendo enorme successo nel mercato online. Accanto ad una dotazione hardware più che convincente frutto del processore Snapdragon 720G, a cui si affiancano 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, troviamo un ampio display da 6.67 pollici e una batteria in grado di coprire un’intera giornata di utilizzo senza troppi problemi. Esiste in più versioni, e ad un prezzo inferiore a 200 euro potete trovare anche la versione 6 GB / 128 GB, che vi consigliamo. Se potete spendere una trentina di euro in più è preferibile però orientarsi verso il Redmi Note 9 Pro, che dalla sua offre una qualità fotografica migliore e la presenza dell’NFC, che per molti può essere utile nei pagamenti.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 209 gr | Spessore: 8.8 mm | Sistema operativo: Android 10, MIUI 12 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.67 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (395 PPI) | Processore: Qualcomm SM7125 Snapdragon 720G | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.8 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 119° (ultrawide) – 5 MP, f/2.4 (macro) – 5 MP, f/2.4 (profondità)| Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.5 (wide) | Batteria: 5020 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

7. Motorola G8 Power

Se cercate uno smartphone a meno di 200 euro e la vostra priorità assoluta è la durata della batteria, Motorola G8 Power è tra le migliori scelte che possiate fare. Il motivo non è solo nella batteria da 5.000 mAh ma nell’interazione tra hardware e software, che nel caso di Motorola ruota attorno ad Android 10 in versione stock sempre fluido e reattivo in qualsiasi situazione. Per il resto Motorola G8 Power offre un hardware di buon livello, frutto del processore Snapdragon 665 affiancato da 4 GB di RAM. Tra le pecche annoveriamo l’assenza dell’NFC e del Wi-fi a 5Ghz.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 197 gr | Spessore: 9.6 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.4 pollici | Risoluzione: 1080 x 2300 pixel (399 PPI) | Processore: Qualcomm SDM665 Snapdragon 665 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 16 MP, f/1.7 (wide) – 8 MP, f/2.2 (zoom) – 8 MP, f/2.2 118° (ultrawide) – 2 MP, f/2.2 (macro) | Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.0 (wide) | Batteria: 5.000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

8. Samsung Galaxy M21

galaxy m21

Il motivo principale per acquistare un Galaxy della serie M è l’autonomia, forte di una batteria da 6.000 mAh in grado di assicurare la copertura di un’intera giornata anche con un utilizzo ossessivo dello smartphone. Sotto ad un ottimo display SuperAMOLED, fiore all’occhiello di gran parte degli smartphone targati Samsung, troviamo, a differenza della serie A, processori proprietari Exynos invece dei Mediatek, a garanzia di una maggiore affidabilità nel lungo periodo. Le prestazioni però sono un po’ sottotono, a causa di un’interfaccia OneUI Core 2.1 che risulta pesante da gestire per processo di fascia medio-bassa.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Marzo 2020 | Peso: 188 gr | Spessore: 8.9 mm | Sistema operativo: Android 10, One UI 2.1 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.4 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (403 PPI) | Processore: Exynos 9611 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/2.0 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 12 mm (ultrawide) – 5 MP, f/2.2 (profondità)| Fotocamera anteriore: 20 MP, f/2.0 (wide) | Batteria: 6000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

9. Motorola G9 Play

Chi sceglie Motorola lo fa anche per il sistema operativo, senza troppi fronzoli e votato ad un’esperienza d’uso fluida e reattiva a discapito delle funzionalità. Motorola G9 Play è uno smartphone con un prezzo già sotto i 200 euro e con tutto quello che serve alla stragrande maggioranza degli utenti: una dotazione hardware equilibrata, una fotocamera adatta per lo più al “punta e scatta” ed una batteria capace di coprire un’intera giornata di utilizzo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Agosto 2020 | Peso: 200 gr | Spessore: 9.2 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (405 PPI) | Processore: Qualcomm SM6115 Snapdragon 662 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.7 (wide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 8 MP, f/2.2 (wide) | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

10. Huawei P40 Lite

p40 lite

La serie Lite di Huawei ha segnato il successo di Huawei nel mercato di fascia medio-bassa, interrotto brutalmente dal ban del governo USA. L’assenza dei servizi Google è la pecca principale di questo modello. La domanda da porsi prima di acquistare questo P40 Lite è: posso vivere senza Chrome, Maps, Gmail, Drive e tutti gli altri servizi che fanno ormai parte della nostra vita quotidiana? La risposta per molti è no. E’ un peccato, perchè Huawei P40 Lite è un ottimo dispositivo. Ottimo display, buona qualità fotografica e ottima dotazione hardware che può vantare un processore Kirin 810, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. La batteria da 4.200 mAh assicura una buona autonomia e supporta inoltre la ricarica rapida a 40W.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Marzo 2020 | Peso: 183 gr | Spessore: 8.7 mm | Sistema operativo: Android 10, EMUI 10 (senza servizi Google) | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.4 pollici | Risoluzione: 1080 x 2310 pixel (398 PPI) | Processore: Huawei Kirin 810| RAM: 6 GB | Memoria interna totale: 128 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.8 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.4 (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità)| Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.0 (wide) | Batteria: 4200 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

Categorie
Guide all'acquisto Smartphone

I migliori smartphone Android economici (max 150 euro)

Guida all’acquisto degli smartphone con un prezzo massimo di 150 euro

E’ tempo di novità per le guide all’acquisto dei migliori smartphone Android. Fortunatamente oggi non c’è più bisogno di spendere budget incredibili per assicurarsi prestazioni importanti. Infatti nella guida dei migliori smartphone con un prezzo massimo di 100 euro, vi abbiamo dimostrato come non sia più necessario spendere cifre folli per uno assicurarsi uno smartphone dalle ottime prestazioni e capace di assolvere tutti i compiti più comuni, dall’utilizzo delle più semplici e comuni app alla navigazione di siti web o anche un po’ di sano videogaming. Inoltre abbiamo deciso di limitare moltissimo il numero degli smartphone presenti nella guida per offrirvi solamente quelli meritevoli, quelli che dovete acquistare se volete andare sul sicuro.

Il budget è fissato a 150 euro, ma qualche modello potrà sforare di poco questo limite per offrirvi una panoramica completa.

Non perdete il canale Telegram AffariConTec per non perdere le migliori offerte dal mondo della tecnologia. E seguiteci su Instagram con gli account tecnologici e simplyzod): rispondiamo in direct e diamo consigli!

Come abbiamo scelto i migliori smartphone a meno di 150 euro?

Sulla base dei modelli sul mercato, abbiamo quindi provato a stilare una lista delle caratteristiche da ricercare con un tetto massimo di spesa di 150 euro:
– uno schermo con risoluzione minima pari all’HD o HD+, che abbia una diagonale superiore ai 5 pollici, per non rinunciare ad un’esperienza multimediale di alto livello;
– l’installazione di una versione di Android recente (ci stiamo orientando nel consigliare almeno Android 9 Pie), per una maggiore stabilità del sistema e per poter sfruttare tutte le novità del momento;
– almeno 32GB di memoria interna, nel 2019 ci sembra un quantitativo ragionevole;

Importanti novità riguardano la qualità della fotocamera: il budget è ancora troppo basso per garantire foto ottime in tutte le situazioni, ma sicuramente non rimarrete delusi.

Alcune doverose precisazioni:
– In questa guida abbiamo voluto scegliere i migliori smartphone sul mercato limitandoci, come già indicato, ai soli modelli con sistema operativo Android ed un prezzo inferiore (o di poco superiore) ai 150 euro;
– I prezzi di riferimento sono quelli degli store online più conosciuti (come Amazon), mediamente più vantaggiosi rispetto a quelli dei negozi fisici: è possibile quindi che i prezzi degli smartphone nei centri commerciali differiscano sensibilmente da quelli indicati in questa guida;
– Se il budget ve lo permette, orientatevi su uno smartphone da meno di 200 euro perché saprà togliervi più soddisfazioni.

Classifica dei migliori smartphone economici a meno di 150 euro: guida all’acquisto

Quali sono gli smartphone economici che vogliamo consigliarvi con un prezzo di 150 euro?
Fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti, e se vi piace la classifica che abbiamo stilato supportateci con un like alla pagina Facebook!

1. Redmi 9: il migliore come rapporto qualità-prezzo

redmi 9

Da non confondere con Redmi Note 9, più costoso di questo Redmi 9. Se avete un budget limitato e siete alla ricerca di un’esperienza d’uso appagante, Redmi 9 è la miglior scelta che possiate fare, a fronte di una spesa di circa 150 euro.

La versione qui proposta è quella con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, che ci sentiamo di consigliarvi rispetto alla versione da 3/32 venduta a qualche decina di euro in meno e consigliata nella guida dei modelli a 100 euro. Si tratta di uno smartphone che non si fa mancare nulla: un sistema operativo fluido e reattivo, una discreta qualità fotografica e un’autonomia invidiabile, oltre ad oltre funzionalità, tra cui spicca il supporto all’NFC, che raramente potete trovare in uno smartphone in questa fascia di prezzo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2020 | Peso: 198 gr | Spessore: 9.1 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, MIUI 11 | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (395 PPI) | Processore: MediaTek Helio G80 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/2.2 28 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 118° (ultrawide) – 5 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 8 MP, f/2.0 | Batteria: 5020 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

2. Oppo A53: il migliore per reputazione del brand

oppo a53

Oppo è forse il miglior brand cinese nel settore degli smartphone, leader in Cina, e non solo, e con una reputazione (e spesso, un prezzo) davvero elevata. Abbiamo inserito Oppo A53 in questa guida anche se il prezzo è leggermente superiore alla soglia dei 150 euro.

Si tratta di uno smartphone curato in ogni suo aspetto, dall’estetica alla costruzione al software, che ruota attorno alla personalizzazione ColorOS. Il profilo tecnico, che racconta solo in parte la buona qualità di questo modello, include 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, oltre ad un’ampia batteria da 5000 mAh.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Agosto 2020 | Peso: 186 gr | Spessore: 8.4 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, ColorOS 7.2 | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (270 PPI) | Processore: Qualcomm Snapdragon 460 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/2.2 25 mm (wide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.0 | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

3. Redmi Note 9: il miglior Xiaomi in questa fascia

redmi note 9

Uscito ad un prezzo di listino di 199 euro, il calo di prezzo fino alla soglia dei 150 euro, ha fatto sì che il Redmi Note 9 potesse rientrare tra i migliori modelli in questa fascia. Tra i punti di forza c’è sicuramente il display, la cui risoluzione può contare su una densità di pixel di quasi 400 ppi. La qualità dello schermo non impatta tra l’altro l’autonomia, forte di una batteria da 5000 mAh in grado di assicurare la giornata anche a fronte di un utilizzo ossessivo dello smartphone. La qualità delle foto è nella media di quanto può offrire un modello in questa fascia, mentre le prestazioni sentono l’assenza di un chip Snapdragon, al posto del quale troviamo un più economico processore Mediatek.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Maggio 2020 | Peso: 199 gr | Spessore: 8.9 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, MIUI 12 | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (395 PPI) | Processore: MediaTek Helio G85 | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.8 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 118° (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 13 MP, f/2.3 | Batteria: 5020 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

4. TCL 10L: il migliore sotto il profilo hardware

tcl-10L

TCL è un brand cinese ben noto nel settore TV, in cui riesce a proporre validi modelli ad un prezzo aggressivo, ma che negli ultimi anni è riuscita a farsi apprezzare anche nel campo degli smartphone. TCL 10L è la proposta nella fascia degli smartphone con un prezzo massimo di 150 € ed è senza dubbio il modello di questa guida con un profilo hardware migliore. Display con risoluzione FullHD+, in grado di assicurare un’eccellente visibilità dei dettagli e processore Snapdragon 665 con 6GB di RAM. Esteticamente la disposizione delle fotocamere può non piacere, ma gli scatti sono di buon livello. L’unica pecca è l’autonomia, a casa di una batteria con cui molti faranno fatica ad arrivare a sera.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Maggio 2020 | Peso: 180 gr | Spessore: 8.4 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, TCL UI | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (395 PPI) | Processore: Qualcomm Snapdragon 665 | RAM: 6 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.8 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 13 mm (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 16 MP, f/2.2 28 mm| Batteria: 4000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

5. Doogee N20 Pro: il migliore per memoria interna

doogee n20 pro

Se vi è capitato di cercare su Amazon smartphone a prezzi molto bassi, vi sarete sicuramente imbattuti nel brand Doogee, un’azienda cinese nota ai più per il prezzo aggressivo dei suoi dispositivi. Doogee N20 Pro è il modello il cui prezzo si avvicina sempre più alla soglia di 150 euro che abbiamo preso come riferimento in questa guida.

I punti di forza sono nelle specifiche tecniche, che includono 6 GB di RAM e ben 128 GB di memoria interna. La fotocamera lascia spazio al divertimento, essendo basata su 4 fotocamere, anche se la qualità non regge il confronto con altri smartphone di questa guida. Buona l’autonomia, mentre per il processore troviamo purtroppo una CPU targata MediaTek Helio, al posto del più affidabile e rinominato chip Snapdragon.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Agosto 2020 | Peso: 175 gr | Spessore: 8.8 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10 | Display: 6.3 pollici | Risoluzione: 1080 x 2280 pixel (400 PPI) | Processore: MediaTek Helio P60 | RAM: 6 GB | Memoria interna totale: 128 GB | MicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 16 MP (wide) – 8 MP (ultrawide) – 2 MP (macro) – 2 MP (profondità) | Fotocamera anteriore: 16 MP | Batteria: 4400 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

6. Samsung Galaxy A21s: il migliore per autonomia

Se l’idea di acquistare uno smartphone cinese non vi convince e preferite invece un brand più rinomato come Samsung, potete valutare l’acquisto di un Samsung Galaxy A21s. I punti di forza rispetto agli altri modelli apparentemente più performanti di questa guida sono molteplici: ecosistema Samsung, a partire dall’interfaccia curata e ricca di funzionalità, ma anche un’esperienza d’uso davvero fluida e piacevole e un’autonomia eccellente. L’unica pecca è la memoria interna, che tolto lo spazio occupato dal sistema operativo, lasciano poco meno di 20 GB, che al giorno d’oggi, per uno smartphone da utilizzare come dispositivo principale, potrebbero non essere sufficienti.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2020 | Peso: 192 gr | Spessore: 8.9 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, OneUI 2.0 | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (270 PPI) | Processore: Samsung Exynos 850 | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/2.0 26 mm (wide) – 8 MP, f/2.2 123° (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 13 MP, f/2.2 | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

7. Redmi 9C: tra i migliori come qualità-prezzo

Xiaomi negli ultimi anni è stata capace di convincere tanti utenti scettici. Redmi è un brand di Xiaomi, sempre più apprezzato nella fascia medio-bassa, per la qualità e l’affidabilità dei suoi prodotti. La versione di Redmi 9C che consideriamo in questa guida è quella con 3 GB di RAM e 64 GB di memoria, che nella guida degli smartphone a 100 euro avevamo consigliato rispetto alla versione 2/32. L’affidabilità è il suo punto di forza, frutto di un profilo hardware ben ottimizzato per assicurare un’esperienza d’uso in grado di soddisfare la stragrande maggioranza degli utenti alla ricerca di uno smartphone economico. Software sempre fluido, foto di discreta qualità e ottima autonomia.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2020 | Peso: 196 gr | Spessore: 9 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: Android 10, MIUI 12 | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (270 PPI) | Processore: MediaTek Helio G35 | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/2.2 28 mm (wide) – 2 MP, f/2.4 (macro) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP, f/2.2 | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

8. Huawei P40 lite E: il migliore per affidabilità

Non potevamo non inserire uno smartphone Huawei, che fino al ban del governo americano era la regina incontrastata degli smartphone di fascia media (e non solo). Il problema è sempre lo stesso: ha senso comprare uno smartphone che non ha i servizi Google? Non mancano tutte le app del Play Store, che potete installare attraverso un’applicazione alternativa, ma rinunciare a Google, Youtube, Chrome e Maps non è semplice per i moltissimi utenti abituati ad utilizzare questi servizi. Se invece volete utilizzarlo come muletto o non ritenete i servizi di Google indispensabili nell’utilizzo quotidiano, Huawei P40 Lite E ha prezzo e caratteristiche davvero interessanti, oltre a poter beneficiare della reputazione e dell’affidabilità che hanno caratterizzato i prodotti Huawei negli ultimi anni.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Marzo 2020 | Peso: 176 gr | Spessore: 8.1 mm | Sistema operativo: Android 9 Pie | Aggiornamento disponibile: | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 720 x 1560 pixel (269 PPI) | Processore: Huawei Kirin 710F | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 48 MP, f/1.8 27 mm (wide) – 8 MP, f/2.4 13 mm (ultrawide) – 2 MP, f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 8 MP, f/2.0 | Batteria: 4000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

Categorie
Accessori Recensioni

Base di ricarica wireless Trio Satechi: la RECENSIONE

Siete finiti nell’ecosistema Apple e volete ricaricare i vostri dispositivi in modo wireless e veloce? La soluzione è la base wireless Trio di Satechi, in inglese Trio Wireless Charging Pad. E’ una base di ricarica wireless dedicata a chi possiede iPhone, AirPods e Apple Watch: in un colpo solo potete caricare contemporaneamente tutti.

La cura nei dettagli e il design minimalista saltano subito all’occhio quando poggiate la base Satechi sulla scrivania o sul comodino. Si abbina perfettamente ad uno stile di arredamento moderno, ma non stona su quelli più classici. Design a parte, la base di ricarica wireless Trio di Satechi costa circa 100€ e può essere considerato un regalo perfetto anche per occasioni speciali.

Il video

Le caratteristiche principali

Il prezzo è sicuramente importante e appare anche elevato, motivo per cui vale la pena osservare in primis le caratteristiche principali di questa base di ricarica wireless Trio di Satechi.

A disposizione abbiamo una base con tre LED che indicheranno quale tipo di ricarica è in funzione, inoltre viene supportato da una porta USB-C in ingresso, che viene collegata tramite un cavo di ottima qualità, all’alimentatore PD 24W. La ricarica wireless avviene a 7.5W, direi più che sufficiente per garantirsi una ricarica rapida e sicura.

E’ supportata la ricarica di Apple Watch sia in modalità comodino, che in modalità Night Stand a seconda delle nostre preferenze.

La sicurezza è una caratteristica che Satechi non ha dimenticato poiché la base di ricarica wireless Trio possiede un sensore dedicato al rilevamento di eventuali corpi estranei e un sistema di protezione contro il surriscaldamento.

Se siete a conoscenza del progetto AirPower abbandonato da Apple, questa è la soluzione che sicuramente vi si avvicina di più. La cura nei dettagli si vede anche dalla qualità del cavo USB-C e dalle finiture di alluminio che non possono colpire chi cerca sempre un design di ottima qualità.

Design e impatto visivo

Satechi ha fatto le cose fatte bene con questa base di ricarica wireless: finiture space gray che ricordano quelle originali di Apple (perfette su una scrivania dove magari c’è anche un MacBook). Il bordo laterale è realizzato in alluminio e questo permette di avere una sensazione tipicamente premium. La ricarica possiede degli alloggi chiaramente indicati per il tipo di dispositivo che dovrà essere ricaricato.

La compatibilità

E’ un prodotto che è stato studiato evidentemente per chi possiede dispositivi Apple, ma non solo. Infatti c’è il supporto agli smartphone Qi.

Gli iPhone supportati vanno dall’8/8 Plus a tutti i più recenti, mentre le AirPods supportate sono quelle di seconda generazione e il modello Pro. Per quanto riguarda gli Apple Watch, invece, sono supportati tutti i modelli. Se avete uno smartphone Samsung da S8 in poi, nessun problema per la ricarica.

Da sottolineare la presenza di un alimentatore Power Delivery (PD) da 24W. In confezione troviamo tre adattatori (USA, EU, UK) per poterlo utilizzare comodamente anche all’estero.

Disponibilità e prezzo

La base di ricarica wireless Trio di Satechi costa 104.99€ su Amazon, ma è disponibile fino al 22 Dicembre un coupon per ottenere uno sconto di 6€. In alternativa potete acquistarla a 119.99$ dal sito ufficiale. Il link per l’acquisto su Amazon è questo.

Il venditore su Amazon è Satechi stesso, motivo per cui vi consigliamo di approfittare anche del servizio Prime, qualora abbiate abilitato questo servizio.

Conclusioni

La base di ricarica wireless Trio di Satechi è un gadget tecnologico molto interessante e, per quanto il prezzo non sia adatto a tutte le tasche, identifica bene il target: chi possiede tutti i dispositivi Apple.

Funziona facilmente, in modo intuitivo, senza inutili complicazioni e carica i dispositivi anche contemporaneamente a 7.5W. La batteria di iPhone riconosce il caricamento e ottimizza anche la carica di notte, interrompendo la fase di carica se si avvicina al massimo.

Per farla breve: non ho avuto modo di provare qualcosa di migliore.

Vi ricordo, infine, il nostro canale Telegram AffariConTec: segnaliamo le migliori offerte del web, ma anche i video e gli articoli più interessanti che pubblichiamo.

Categorie
Accessori Recensioni

Tastiera BT in alluminio di Satechi: la RECENSIONE

Se avete un Macbook o un iMac, conoscete benissimo le qualità e il prezzo delle tastiere Apple: a queste si è ispirata Satechi quando ha lanciato sul mercato la sua tastiera in alluminio Bluetooth compatta. Le caratteristiche tecniche principali sono molto interessanti e partiamo subito dal Bluetooth 5.0 che garantisce una ottima autonomia. Non manca la possibilità di ricaricare rapidamente tramite una porta USB-C (con cavo incluso in confezione!), a cui va aggiunta la possibilità di connettere fino a 3 dispositivi in modo rapido grazie a tre comodi tasti. E poi, per gli amanti della scrittura comoda, la retroilluminazione dei tasti con 10 livelli di intensità dell’illuminazione: perfetto per chi lavora in ambienti non ricchi di luce e anche un tocco di eleganza.

Il video

La tastiera Satechi: il design e la costruzione

Satechi è un brand che vende prodotti non propriamente economici, ma che si fanno notare per una cura dei dettagli e per materiali premium. La tastiera retroilluminata di Satechi non fa eccezione perché è costituita da un elegante chassis in alluminio, mentre i tasti sono in plastica. I tasti sono leggermente rialzati con una predisposizione per il polpastrello, in modo da favorire la digitazione veloce. All’occhio si notano subito le particolarità principali: le frecce sono relegate in forma compatta per far spazio al tastierino numerico laterale, così come il tasto di Invio è in versione ridotta sopra lo Shift. Per prendere confidenza con una scrittura veloce, occorrerà qualche giorno di adattamento: se siete già abituati ai design compatti tipo quelli al 60% (Anne Pro 2 per citare una famosa tastiera meccanica) allora non vi servirà affatto tempo.

La tastiera è decisamente sottile e con una leggera pendenza che può essere ulteriormente incentivata tramite dei gommini che troviamo all’interno della confezione di vendita.

Esteticamente somiglia moltissimo alla Magic Keyboard 2 di Apple, infatti troviamo il tasto Command, i tasti funzione con le icone-scorciatoie rapide che permetteranno di utilizzare i tasti multimediali (dalla regolazione della luminosità, a quella del volume, passando per il tasto di Ricerca Spotlight su MacOS.

E’ importante osservare come si tratti di una tastiera molto silenziosa, lontana dai Cherry MX Blue o dai più rumorosi switch: così come la corsa non è così profonda come nel caso di molte tastiere meccaniche.

Tastiera Satechi: compatibilità e abbinamento

La tastiera Satechi, che prende il nome tecnico ST-ACBKM, è molto comoda in termini di compatibilità, infatti nonostante la predisposizione per MacOS, data dalla presenza del tasto Command, questa tastiera è compatibile anche con WindowsOS e iOS via Bluetooth. Unica accortezza è che va aggiunta come device di input su Windows attraverso il Pannello di Controllo.

Come scritto in apertura di recensione, è poi supportata dal Bluetooth 5.0 e dalla possibilità di connettere fino a tre dispositivi alla volta. L’accoppiamento con il device è praticamente istantaneo e standardizzato, poiché basterà attivare il Bluetooth sul dispositivo (Mac o iOS o PC) e accendere la tastiera per renderla subito visibile. Inoltre, sopra al tastierino numerico, troviamo tre comodi tasti che ci permetteranno di switchare da un dispositivo all’altro.

La tastiera Satechi Bluetooth e l’autonomia

La tastiera Satechi è dotata di retroilluminazione e questa sarà la discriminante principale per la durata della batteria. Ovviamente a retroilluminazione spenta o posta ai minimi livelli, l’autonomia tenderà ad aumentare ed è ovviamente valido il viceversa. Il Bluetooth 5.0, invece, ha un impatto positivo in quanto a consumo energetico.

Dopo trenta minuti di inattività la tastiera entrerà in automatico in Sleep Mode, in modo da favorire il risparmio energetico.

Quando la batteria sarà in esaurimento, il LED dedicato alla batteria comincerà a lampeggiare verde. A questo punto potrete decidere di collegarla via cavo al vostro Macbook o iMac e continuare a lavorare oppure ricaricarla anche a computer spento. Vi basterà premere la combinazione “FN + EJECT” per attivare l’utilizzo via cavo.

Per darvi un metro di paragone: io sono riuscito ad utilizzarla per circa una settimana con retroilluminazione media (la utilizzo sempre tra il 4 e il 6 livello di intensità della luce). Una resa che per il mio utilizzo intensivo è stata piuttosto soddisfacente.

La mia opinione finale sulla tastiera Bluetooth compatta di Satechi

La tastiera Bluetooth in alluminio di Satechi può essere acquistata sul sito ufficiale Satechi oppure direttamente da Amazon.it con spedizione Prime. Il prezzo varia dai 79$ sul sito ufficiale oppure 79€ su Amazon, fermo restando che ovviamente è un po’ più semplice gestire il prodotto qui in Italia.

La mia esperienza con questa tastiera è stata sicuramente positiva, anche se ho impiegato qualche giorno per adattarmi al layout. Sono abituato a cambiare spesso tastiere, ma la posizione e la forma di alcuni tasti hanno richiesto un po’ di tempo per abituarmi. Sto facendo riferimento alle lettere accentate (la “ù” ad esempio è posizionata sopra al tasto Invio) oppure alle frecce in versione ridotta.

Superato questo periodo di adattamento, posso confermare che è un piacere lavorare con la tastiera retroilluminata di Satechi perché è oggettivamente compatta e con una corsa dei tasti che mi ha facilitato molto nella scrittura. Facile da spostare in casa viste le dimensioni e il peso, ma facile anche da trasportare per le occasioni in cui ho portato il mio Macbook Pro in giro.

Non è chiaramente una tastiera meccanica, motivo per cui la sconsiglio a chi ama questo genere di tastiere: è particolarmente consigliata a chi vuole abbinare al proprio notebook una tastiera a membrana davvero comoda e di dimensioni contenute. Il tastierino numerico è una chicca in più, da non dimenticare quando si pondera l’acquisto.

Categorie
Guide Guide all'acquisto Smartphone

I migliori smartphone Android economici (max 100 euro)

E’ sufficiente un budget di 100 euro per acquistare uno smartphone Android di buon livello? Se qualche anno era impossibile pretendere un’esperienza qualitativa, fluida e reattiva, da uno smartphone così economico, il prezzo medio degli smartphone negli ultimi tempi si è progressivamente abbassato, complice da un lato i costi sempre più ridotti dei componenti hardware, dall’altro la crescente attenzione dei produttori verso gli utenti che non vogliono vincolarsi agli abbonamenti offerti dagli operatori.

Prima di proseguire, non dimenticate di seguire il canale Telegram AffariConTec dove segnaleremo le migliori offerte del web.

Quali sono gli smartphone economici che vogliamo consigliarvi? Ecco qui la lista! Fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti, e se vi piace la classifica che abbiamo stilato supportateci con un like alla pagina!

Come scegliere uno smartphone economico dalle buone prestazioni? Anzitutto, elenchiamo i fattori che, a nostro parere, caratterizzano uno smartphone economico di buon livello:
– un display di qualità adeguata per godere dell’esperienza multimediale che uno smartphone sa offrire grazie ai contenuti video (YouTube, Netflix, Prime Video ecc).
– la dotazione di un sistema operativo recente, almeno Android 9 per avere la piena compatibilità con le app del Play Store;
– una buona reattività del sistema, data sia dalla memoria RAM che dal produttore e dalla sua capacità di seguire lo smartphone nel tempo;

Come potete notare non abbiamo inserito la qualità della fotocamera: troppo basso il budget per pretendere anche una foto di buona qualità. Se volete uno smartphone che scatti anche delle foto di buona qualità, dovrete obbligatoriamente prendere in considerazione modelli di fascia superiore.

Tre precisazioni:
– In questa guida abbiamo voluto scegliere i migliori smartphone sul mercato limitandoci, come già indicato, ai soli modelli con sistema operativo Android ed un prezzo inferiore (o di poco superiore) ai 100 euro; 
– I prezzi di riferimento sono quelli degli store online più conosciuti (come Amazon), mediamente più vantaggiosi rispetto a quelli dei negozi fisici;
– Abbiamo considerato qui anche gli smartphone dei produttori cinesi, per darvi la possibilità di capire le differenze tra uno smartphone cinese economico venduto online ed uno magari disponibile presso i soliti centri commerciali e tenete conto che molti di questi smartphone sono venduti anche all’interno dei negozi, come Xiaomi in primis;

 

1. Xiaomi Poco C3

poco c3

Poco è un brand di Xiaomi che sta riscuotendo un ottimo successo nella fascia entry-level. Il prezzo di Poco C3 è di 85 euro nella versione 3GB RAM / 32 GB memoria e di 105 euro nella versione 4/64. Accanto ad una discreta dotazione hardware troviamo una batteria da 5000 mAh in grado di assicurare un’autonomia eccellente. Non è ancora disponibile su Amazon.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Ottobre 2020 | Peso: 194 gr | Spessore: 9 mm | Sistema operativo: Android 10, MIUI 12 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.43 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (270 PPI) | Processore: MediaTek Helio G35 (12 nm) | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ, fino a 512GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/2.2 28 mm (wide), 2 MP f/2.4 (macro), 2 MP f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP, f/2.2 | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

2. Alcatel 1S (2020)

alcatel 1s

Alcatel 1S (2020) è tra i modelli più interessanti in questa fascia di prezzo e con un rapporto qualità-prezzo davvero aggressivo. Il software è in versione stock ed aggiornato ad Android 10. I 3 GB di RAM offrono una buona reattività, ha una buona autonomia e non rinuncia ad un comparto fotografico di discreto livello.

Caratteristiche e specifiche tecniche Data di uscita: Gennaio 2020 | Peso: 165 gr | Spessore: 8,5 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.22 pollici | Risoluzione: 720 x 1520 pixel (270 PPI) | Processore: MediaTek MT6762D Helio P22 (12 nm) | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 13 MP, f/1.8, 5 MP f/2.2 (profondità), 2 MP f/2.4 (macro) | Fotocamera anteriore: 5 MP, f/2.2 (wide) | Batteria: 4000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

3. Alcatel 1SE (2020)

alcatel 1se

Alcatel 1SE è il modello più economico dell’azienda Alcatel, venduto ad un prezzo ancora più basso dell’1S. Se cercate uno smartphone più economico possibile potrebbe fare per voi, ma se avete la possibilità di spendere una vendita di euro in più è preferibile l’1S. Il motivo? Il processore Unisoc SC9863. Le prestazioni sono simili a quelle dell’1S ma il produttore è meno rinomato di Mediatek. Non mancano 3 GB di RAM a favore di una buona esperienza d’uso.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Gennaio 2020 | Peso: 165 gr | Spessore: 8,7 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.22 pollici | Risoluzione: 720 x 1520 pixel (270 PPI) | Processore: Unisoc SC9863 | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP, f/1.8, 5 MP (profondità), 2 MP (macro) | Fotocamera anteriore: 5 MP | Batteria: 4000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

4. Ulefone Note 9P (2020)

ulefone note 9p

Se volete dare fiducia al brand Ulefone, vi consigliamo il Note 9P (modello 2020) rispetto al Note 7P. Costa una ventina di euro in più ma i vantaggi rispetto al 7P sono molteplici: hardware migliore (4 GB RAM e 64 GB di memoria interna), Android 10, risoluzione dello schermo maggiore, foto di qualità più alta e autonomia più elevata. Le dimensioni però sono piuttosto generose e per molti può risultare un po’ scomodo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Luglio 2020 | Peso: 188 gr | Spessore: 9,2 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.52 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (269 PPI) | Processore: MediaTek MT6762 Helio P22 (12 nm) | RAM: 4 GB | Memoria interna totale:  64 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 16 MP f/2.2 (wide), AF + 5 MP (macro) + 2 MP (profondità) | Fotocamera anteriore: 8 MP f/2.2 | Batteria: 4500 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

5. Motorola Moto E6S (2020)

moto e6s

Nella fascia di prezzo super economica, dominata da smartphone cinesi, un brand affidabile come Motorola rappresenta un’eccezione. Sulla carta potrebbe sembrare inferiore ad altri modelli di questa guida (2 soli GB di RAM), ma in realtà nell’utilizzo di tutti i giorni Motorola E6S riesce a garantire un’esperienza davvero gratificante. La qualità in chiamata, come da tradizione Motorola, è eccellente. A questo si aggiunge Android in versione stock, uno schermo di buona qualità ed una discreta qualità fotografica.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 160 gr | Spessore: 8,5 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.1 pollici | Risoluzione: 720 x 1560 pixel (282 PPI) | Processore: MediaTek MT6762 Helio P22 (12 nm) | RAM: 2 GB | Memoria interna totale:  32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP f/2.2 (wide), 2 MP (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP f/2.2 | Batteria: 3000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

6. Cubot Note 20

Cubot Note 20

Cubot Note 20 rientra tra i modelli che vediamo spesso tra le offerte di Amazon. A 90 euro è difficile pretendere di più:ampio display da 6.5 pollici, comparto fotografico basato su 4 cam, 64 GB di memoria interna, buona autonomia e, dulcis in fundo, anche l’NFC. La reattività è nella media per questa fascia di prezzo, ma se il vostro budget è minimo e vi fidate di un brand cinese presente sul mercato da oltre 7 anni non potete non prendere in considerazione questo modello.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2020 | Peso: 190 gr | Spessore: 9,1 mm | Sistema operativo: Android 10 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (270 PPI) | Processore: Mediatek Helio A20 MT6761D | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 12 MP f/2.2 + 20 MP (profondità) + 2.0 MP + 0.3 MP | Fotocamera anteriore: 8 MP | Batteria: 4200 mAh, Rimovibile: Si | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

7. Blackview A80 Pro (2020)

BlackView è un brand cinese focalizzato nella fascia bassa di mercato. BlackView A80 Pro è la proposta ad un prezzo di poco superiore a 100 euro. Il punto di forza è nella dotazione di 4 GB RAM e di 64 GB di memoria interna, indispensabili se lo si vuole utilizzare come primo smartphone. Nonostante la batteria da 4680 mAh l’autonomia non è delle migliori.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Novembre 2019 | Peso: 165 gr | Spessore: 8,7 mm | Sistema operativo: Android 9 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.49 pollici | Risoluzione: 720 x 1520 pixel (259 PPI) | Processore: MediaTek Helio P25 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP + 2 MP + 0,3 MP + 0,3 MP | Fotocamera anteriore: 8 MP | Batteria: 4680 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

8. Xiaomi Redmi 9C

redmi 9c

La versione di Redmi Note 9C che consideriamo in questa guida è quella con 2 GB di RAM e 32 GB di memoria. Il consiglio che possiamo darvi qui è di valutare di investire una ventina di euro in più per la versione 3/64, che può assicurare una maggiore longevità. Ciononostante anche la versione 2/32 assicura una buona esperienza d’uso ed un’autonomia capace di coprire un’intera giornata senza troppi problemi.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2020 | Peso: 196 gr | Spessore: 9 mm | Sistema operativo: Android 10 MIUI 12 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.53 pollici | Risoluzione: 720 x 1600 pixel (269 PPI) | Processore: MediaTek Helio G35 (12 nm) | RAM: 2 GB | Memoria interna totale:  32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP f/2.2 (wide) 28 mm, 2 MP f/2.4 (macro), 2 MP f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP f/2.2 (wide) | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

9. Realme C3

Realme è un altro brand cinese noto venduto anche su Amazon. Realme C3 offre un ampio display da 6.5 pollici ed ospita un’ampia batteria da 5.000 mAh a vantaggio di un’autonomia davvero eccellente. Purtroppo la dotazione hardware è inferiore ad altri modelli presentati in questa guida: la RAM è da soli 2 GB e il processore Mediatek non lo rende troppo reattivo nell’utilizzo delle app.

Caratteristiche e specifiche tecniche Data di uscita: Febbraio 2020 | Peso: 195 gr | Spessore: 9 mm | Sistema operativo: Android 10, realme UI 1.0 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1560 pixel (264 PPI) | Processore: MediaTek Helio G70 (12 nm) | RAM: 2 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ, fino a 256 GB | Fotocamera principale: 12 MP, f/1.8 28 mm (wide), 2 MP f/2.4 (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP, f/2.4, 27 mm | Batteria: 5000 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

10. BlackView BV5500 Plus (2020)

BlackView BV5500 Plus

Si tratta di uno smartphone “da battaglia”, cosiddetto “rugged”. Impermeabile, resistente a cadute e da portare con sè nelle situazioni più estreme per evitare di rompere lo smartphone che utilizziamo come primo telefono. La dotazione hardware non è male, anche se nell’utilizzo di tutti i giorni pecca in reattività.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Febbraio 2020 | Peso: 225 gr | Spessore: 14 mm | Sistema operativo: Android 1o | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (293 PPI) | Processore: MediaTek MT6580P | RAM: 3 GB | Memoria interna totale:  32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 8 MP + 0,3 MP | Fotocamera anteriore: 5 MP | Batteria: 4400 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

11. Ulefone NOTE 7P (2020)

ulefone note 7p

Ulefone è un altro brand di smartphone cinese che potete facilmente trovare anche su Amazon. Ulefone 7P è tra i modelli venduto sempre sotto i 100 euro anche senza offerte. Nonostante l’ampio display da 6.1 pollici la risoluzione è più basso rispetto alla media. L’hardware è di discreto livello solo sulla carta, mentre nella pratica può risultare un po’ scattoso. Anche nella versione 2020 il software è rimasto alla versione precedente (Android 10).

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Gennaio 2020 | Peso: 178 gr | Spessore: 9,7 mm | Sistema operativo: Android 9 (Pie) | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.1 pollici | Risoluzione: 600 x 1280 pixel (232 PPI) | Processore: MediaTek MT6761 Helio A22 (16nm) | RAM: 3 GB | Memoria interna totale:  32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 8 MP f/1.8 (wide), AF + 2 MP (macro) + 2 MP (profondità) | Fotocamera anteriore: 5 MP | Batteria: 3500 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

12. Doogee N20

doogee n20

Perchè abbiamo inserito Doogee N20 in questa guida? Perchè è l’unico modello con uno schermo a 1080p (1080 x 2280 pixel), al di sotto del quale troviamo una dotazione hardware degno di nota con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Agosto 2019 | Peso: 186 gr | Spessore: 8.4 mm | Sistema operativo: Android 9 (Pie) | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.3 pollici | Risoluzione: 1080 x 2280 pixel (428 PPI) | Processore: MediaTek Helio P23 (MT6763T) | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 16 MP f/2.0 | Fotocamera anteriore: 16 MP | Batteria: 4360 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

13. Vernee X2

vernee x2

Se cercate uno smartphone con la batteria infinita Vernee X2 può fare al caso vostro, grazie ad una batteria da 6350 mAh capace di coprire quasi due giorni di utilizzo. Si tratta però di uno smartphone uscito nel 2019 e che non è stato aggiornato ad Android 10.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2019 | Peso: 214 gr | Spessore: 10.1 mm | Sistema operativo: Android 9 Pie | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.0 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (268 PPI) | Processore: MediaTek MT6739WA | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP | Fotocamera anteriore: 5 MP | Batteria: 6350 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

14. Vernee M7

vernee m7

L’abbiamo inserito in questa guida perchè si tratta di un modello con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Inoltre Vernee M7 è capace di offrire anche una discreta qualità fotografica e una buona autonomia. Come il Vernee X2 però non è stato aggiornato ad Android 10.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Novembre 2019 | Peso: 180 gr | Spessore: 10.1 mm | Sistema operativo: Android 9 Pie | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.1 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (268 PPI) | Processore: MediaTek MT6750 | RAM: 4 GB | Memoria interna totale: 64 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 13 MP | Fotocamera anteriore: 5 MP | Batteria: 3500 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì

15. OUKITEL C16 Pro

oukitel c16 pro

L’abbiamo inserito in questa guida per il prezzo super aggressivo ma non ci sentiamo di consigliarvelo. Offre buone prestazioni nell’utilizzo di tutti giorni ma l’autonomia è inferiore alla media dei modelli presentati in questa guida e il display pecca di luminosità.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Data di uscita: Giugno 2019 | Peso: 180 gr | Spessore: 9.5 mm | Sistema operativo: Android 9 Pie | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.71 pollici | Risoluzione: 720 x 1520 pixel (295 PPI) | Processore: MediaTek Helio A22 (MT6761) | RAM: 3 GB | Memoria interna totale: 32 GBMicroSD: SÌ | Fotocamera principale: 8 MP | Fotocamera anteriore: 2 MP | Batteria: 2600 mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌ | 5G: No | Dual SIM: Sì