Giochi Giochi Android

Castle of Shadows – recensione (Android)

Dic 16, 2011

author:

Castle of Shadows – recensione (Android)

Genere: Azione
Sviluppatore: PlayPhone
Disponibile per:  Android

[slider_pro id=”49″]

 

Per tutti gli utenti Android rammaricati per il mancato porting di Castelvania: Symphony of the Night arriva un clone che ne riprende sia il gameplay che la grafica, in maniera tutt’altro che velata: Castle of Shadows.

Sviluppato dalla piccola casa coreana PlayPhone, Castle di Shadows spicca per la ricchezza di “swordplay”in una brillante fusione tra fantasy e azione in grado di offrire un elevato grado di intrattenimento anche ai più accaniti ed esigenti amanti del genere. Come già accennato, Castle of Shadows ricalca perfettamente l’ormai obsoleta serie di Castlevania: la componente “hack & slash”, stimola il giocatore a superare i diversi scenari attraverso emozionanti colpi di spada contro i malvagi signori del castello, da effettuare tramite rapidi scrolling sullo schermo.

A questo si aggiungono elementi tipici dell’RPG, che includono la crescita del personaggio attraverso power-up, armi ed equipaggiamenti, che si ottengono con il denaro conquistato in battaglia o tramite una spiccata vena esplorativa. I punti esperienza conquistati uccidendo mostri, si traducono in attacchi più potenti, fondamentali per affrontare avversari, con un’ impegnativa difficoltà incrementale. Il gran numero di upgrade e la ricchezza di armi disponibili se da un lato stimolano la curiosità del giocatore a sperimentarne l’efficacia, dall’altra si traducono in menù talvolta confusionari e nella difficoltà di conoscere con esattezza le implicazioni di una determinata abilità.

La grafica di Castle of Shadows è di primo piano, con un nostalgico ed apprezzatissimo stile retrò accompagnato da effetti sonori che ricordano molto da vicino i tipici giochi per console del secolo scorso, e caratterizzato da una vivace contrapposizione tra i macabri signori del male e la splendente cromatura del protagonista e dei suoi alleati.

I difetti del gioco risiedono in una pessima traduzione inglese dei menù e dei sottotitoli, con grossolani errori grammaticali che rendono la trama di difficile comprensione, ricca di espressioni prive di senso. Accanto a questo fattore, che per molti italiani risulterà poco snervante, è da annoverare che è obbligatorio giocare online, tramite il log-in con l’account di facebook.

In definitiva non ci sentiamo di essere troppo severi con un gioco disponibile a titolo gratuito e che soprattutto si ispira al leggendario Castlevania, riuscendo per altro, in maniera brillante, nell’intento di ricalcarne tutti i tratti che ne hanno decretato il successo. Castle of Shadows è disponibile solo su Android ed è consigliatissimo agli amanti di uno stile retrò ricco di azione ed elementi RPG.