Come scaricare video da Youtube [2021]

YouTube

Quante volte ci capita di voler scaricare un video da Youtube per averlo fisicamente sul nostro PC o smartphone? Succede quando vogliamo guardare video lunghi in mobilità senza consumare il traffico dati previsto dal nostro piano. Oppure perchè si tratta di un contenuto che vogliamo guardare senza essere interrotti dalla pubblicità, o ancora perchè vogliamo proiettarlo su un dispositivo che non è connesso ad internet.

Qualsiasi sia il motivo per cui abbiamo bisogno di scaricare un video da YouTube, né la piattaforma né l’app consentono di scaricare contenuti. Nei termini di servizio di Youtube è espressamente citato che non è consentito scaricare alcuna parte dei contenuti tranne secondo le modalità specifiche consentite dal Servizio. Quali sono queste modalità? Abbonarsi a YouTube Premium. L’account gratuito infatti non consente di scaricare contenuti, YouTube Premium sì.

Nonostante questo esistono siti dove è possibile scaricare video da piattaforme online, quali Youtube. Per tutti il funzionamento è molto semplice: basta copiare il link del video, incollarlo nella barra di ricerca e procedere con il download. Ci sono però delle limitazioni e non tutti i siti sono uguali. Vediamo tutte le differenze.

YouTube Premium

Se avete YouTube Premium questo è il metodo da preferire per scaricare qualsiasi video da Youtube. Da PC purtroppo il tasto “Scarica” non compare, mentre da app, sia su Android che su iPhone, è possibile scaricare qualsiasi contenuto. Per farlo basta premere sui tre puntini sotto al video e scegliere l’opzione “Scarica”. In questo modo quel video sarà disponibile anche offline e non necessiterà di alcuna connessione per essere riprodotto in qualsiasi momento. Il costo di YouTube Premium è di 11.99 € al mese. Non è poco, ma se utilizzate molto Youtube fare l’abbonamento ha molti vantaggi, tra cui anche la totale assenza di contenuti promozionali.

Freemake

freemake YouTube

Freemake è tra i migliori tool online con cui scaricare video da Youtube. Il sito è lineare e senza contenuti pubblicitari invadenti. Basta incollare il link dei video di Youtube, premere “Scarica ora” per scaricare il video in MP4 nella cartella download del PC. La risoluzione massima supportata è di 720p (HD), sufficiente a garantire una buona qualità. Se avete bisogno di scaricare solo l’audio potete farlo selezionando l’apposita opzione, che prevede il download di un file audio MP3 a 128kbps.

Savefrom

savefrom YouTube

Savefrom è un altro tool online per scaricare file video e audio da Youtube. Anche qui il funzionamento è lo stesso. Basta copiare il link del video nella barra di ricerca e premere download. Per scaricare il video a 720p senza abbonarsi al servizio (9.99 € al mese) è necessario cliccare “a bassa qualità”.

x2convert

x2convert.com è un buon sito dove scaricare video su Youtube. La massima qualità supportata anche qui è un file mp4 a 720p (HD). Il problema di questo sito però è negli annunci pubblicitari, anche piuttosto invasivi e trash. Fortunatamente se siete interessati solamente a scaricare il video, basterà premere il bottone “Download video” accanto al formato che desiderate. Non è un tool da utilizzare in ufficio, vista la natura degli annunci pubblicitari e il download automatico di

y2mate

y2mate

y2mate era un ottimo servizio sul .com (non più disponibile). Il funzionamento infatti era del tutto identico a Freemake. Semplice link da incollare, senza redirect o download involontari, né annunci indesiderati. Sono stati aperti altri domini (.ch, .guru) ma attualmente anche questi ultimi non sembrano funzionare.

Conclusioni

Vi ricordiamo che scaricare contenuti da Youtube senza un abbonamento a YouTube Premium va contro i termini di servizio di Youtube. Pertanto il contenuto di questo articolo è a solo scopo divulgativo e, in caso vogliate scaricare video o musica da Youtube sul vostro dispositivo per una fruizione offline, vi consigliamo di abbonarvi a Youtube Premium.

Lascia un commento
Previous Post

Soundcore Life Q30: la RECENSIONE | Cuffie Over Ear con ANC

Next Post
4k vs uhd

UHD (Ultra-HD) o 4K: quali sono le differenze?