Categorie
Guide Smartphone

Emissioni SAR: quali smartphone emettono più radiazioni elettromagnetiche?

Oggi parliamo di un argomento molto discusso e molto utile per capire quanto incidano gli smartphone (e non solo) sulla nostra salute: il SAR. Ovviamente non vogliamo (e non possiamo) entrare troppo nel tecnico ma vorremmo darvi un quadro d’insieme su questo indice.

Cos’è l’indice SAR?

L’acronimo vuol dire “Specific Absortion Rate” che in italiano si traduce con con “Tasso di Assorbimento Specifico“. In pratica questo valore misura la quantità di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano quando lo stesso viene esposto all’azione di un campo elettromagnetico RF (campo elettromagnetico a radio frequenze). La definizione più tecnica, data dalla comunità scientifica, è questa: “il Sar è la quantità di energia elettromagnetica che viene assorbita nell’unità di tempo da un elemento con massa 1 di un sistema biologico”. Quindi in questo tasso di assorbimento specifico entrano in gioco due elementi: l’energia e la massa. E’ per questo motivo che la sua unità di misura è W/Kg; appunto energia assorbita per Kg.

A cosa serve?

Questo valore viene utilizzato dal CENELEC (comitato europeo di normazione elettrotecnica) e dalla FCC statunitense (ente per la certificazione dei dispositivi in grado di emettere onde radio) per stabilire dei parametri entro i quali i dispositivi mobili devono rientrare per essere sicuri per il consumatore e quindi commercializzabili dalle aziende. I due enti utilizzano scale di valutazione differenti, ma pressoché equivalenti in termini di valutazione del dispositivo e di limite massimo. Per la normativa europea, il valore consentito è di 2W/Kg, misurati su 10 grammi di tessuto; per la legislazione USA il limite è di 1.6 W/Kg misurati su 1 grammo di tessuto. Visto che l’incidenza delle radiazioni elettromagnetiche diminuisce esponenzialmente all’aumentare della massa presa in considerazione, possiamo affermare che le due scale sono molto simili.

Come si effettuano le misurazioni dei livelli SAR?

Entrambi gli istituti citati effettuano dei test per verificare l’incidenza delle onde elettromagnetiche sia sulla testa che sul corpo del consumatore. Le prove vengono effettuate secondo standard molto rigorosi per permettere dei risultati congrui (tra i vari smartphone) e ripetibili nel tempo. In generale, lo smartphone viene posto a 1 cm di distanza dalla “pelle” del manichino per simulare la presenza degli indumenti. Per i test relativi alla testa, lo smartphone viene poggiato (a distanza 0) all’orecchio del phantom (manichino) per simulare l’uso telefonico. Ovviamente, in laboratorio si portano i dispositivi al valore massimo raggiungibile, attraverso la “spinta” al massimo di tutti i radiotrasmettitori. Questo valore massimo difficilmente può verificarsi nell’uso quotidiano.

Cosa comporta un SAR elevato?

Visto il grande dibattito internazionale, è utile muoversi con i “piedi di piombo” riguardo gli effetti che questo assorbimento può causare. Per andare sul sicuro e non darvi informazioni fuorvianti, preciso subito che la fonte delle informazioni successive è l’A.I.R.C (associazione italiana per la ricerca sul cancro). Innanzitutto, l’esposizione ai campi magnetici (come quelli prodotti dai cellulari) provoca il riscaldamento delle parti più esposte, a causa dell’interazione delle onde elettromagnetiche con i tessuti biologici. Un esempio lampante è rappresentato dai forni a microonde che, grazie alle onde elettromagnetiche, riscaldano le nostre pietanze. Ovviamente la “potenza” di un forno non è nemmeno paragonabile a quella di uno smartphone, ma è utile per comprendere come funziona questo meccanismo di riscaldamento.

Ad oggi (sempre secondo l’A.I.R.C) i livelli di riscaldamento a cui siamo sottoposti, a causa delle onde elettromagnetiche che ci circondano, sono trascurabili, perché troppo bassi per causare danni. Non sono però noti gli effetti a lungo termine di questi fenomeni. E’ comunque appurato che, ad oggi, non è dimostrabile la correlazione tra l’esposizione ai campi elettromagnetici e un’aumentata insorgenza del cancro (indipendentemente dall’età). A dimostrazione di questa teoria, i campi elettromagnetici sono stati classificati, dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, quali cancerogeni di gruppo 2B (sospetti agenti cancerogeni). Questo vuol dire che sono stati sperimentati in laboratorio dei dosaggi altissimi, ma non è stata dimostrata una pericolosità effettiva ai livelli presenti normalmente nell’ambiente. Nonostante non vi siano prove scientifiche a riguardo (ribadisco, sempre secondo l’A.I.R.C) nel 2012 (ottobre) la corte di cassazione ha riconosciuto una pensione di invalidità ad un uomo (Innocente Marcolini) che, secondo la sentenza, a causa del suo lavoro di manager aveva visto insorgere un tumore benigno al nervo trigemino. L’uomo infatti aveva trascorso nei 10 anni precedenti tra le 5 e le 6 ore giornaliere al telefono, che avrebbero causato la formazione del tumore.

Come diminuire l’esposizione?

Se comunque avete paura di questi effetti vi potrà essere utile seguire questi pochi consigli. In primo luogo utilizzate auricolari bluetooth o i classici con il filo. Questo perché potrete allontanare lo smartphone dall’orecchio e non averlo più a contatto diretto con il vostro corpo (più lo smartphone è vicino e più gli effetti si amplificano). Anche gli auricolari bluetooth emettono radiazioni ma in misura estremamente minore rispetto ai telefoni. Non portate i dispositivi a contatto diretto, ma cercate di allontanarli il più possibile da voi. Infatti anche a schermo spento gli smartphone emettono radiazioni, a causa della ricerca delle reti e degli switch tra i protocolli 2G/3G/4G. Non utilizzate lo smartphone in auto senza auricolari o vivavoce. Questo perché l’automobile è quella che si dice un “gabbia di Faraday” ed al suo interno il modulo telefonico fatica molto per mantenere stabile il segnale. Faticando molto aumenta la potenza necessaria per una connessione stabile e quindi le emissioni.

Altro discorso importante è quello delle zone con scarso segnale. Come abbiamo detto, più il segnale è scarso e più lo smartphone emette radiazioni per mantenere stabile il collegamento con la rete ed a causa dei continui cambiamenti di connessione (2G/3G/4G); quindi, se notate che la vostra rete è “ballerina”, vi converrà forzare manualmente la connessione 2G (edge) per migliorare la stabilità del segnale e diminuire il tasso di assorbimento. L’ultimo consiglio riguarda la distanza dello smartphone dall’orecchio. Se non avete la possibilità di usare auricolari o sistemi vivavoce, tenete il dispositivo a leggera distanza dall’orecchio; anche 4-5 cm diminuiscono sensibilmente la “potenza” delle onde elettromagnetiche.

Smartphone ed emissioni elettromagnetiche

Dopo la prima parte introduttiva, qui troverete una classifica degli smartphone in relazione all’indice SAR. Occorre precisare che la classifica prenderà in considerazione gli smartphone più recenti e popolari, con Android e iOS. Infatti sarebbe stato impossibile inserire tutti gli smartphone esistenti in classifica e, anche prendendo in considerazione solo gli ultimi anni, il lavoro non sarebbe stato possibile. I dati che troverete qui sotto sono stati estrapolati dalle schede tecniche ufficiali e quindi sono di affidabilità assoluta. Inoltre riguardano il valore che più ha fatto discutere, cioè quello relativo alla testa. La scala usata è quella Europea, il cui limite (come già detto) è di:  2W/Kg, misurati su 10 grammi di tessuto.

Classifica degli smartphone per indice di SAR

Aggiornamento del 12/09/2019

Dopo qualche tempo, torniamo ad aggiornare la nostra lista degli smartphone, ordinati per valore di SAR. In quest’ultimo periodo, il passaggio a scocche totalmente in vetro ha contribuito a diminuire le radiazioni medie generate, rispetto alle precedenti generazioni che prevedevano dei full-body in alluminio. Come ben saprete, il metallo non è amico della trasmissione e quindi era necessario dare più potenza alle antenne per avere la stessa qualità di segnale.

Ordinando la tabella secondo i valori di SAR (testa), si trova che l’Asus Zenfone 6 è lo smartphone con le emissioni più alte in assoluto, con un valore di SAR di 1,57 W/Kg. Nella top 10, fatta eccezione per il OnePlus 6T, al secondo posto (1,552 W/Kg) trovano posto gli smartphone 4 smartphone Xiaomi (Mi Mix 3, Mi 9, Mi 9 SE e Mi 9T), due iPhone (iPhone 7 e iPhone 8) e 2 smartphone di Google (Pixel 3 e Pixel 3 XL), come diretta conseguenza dell’ottima ricezione.

Tra i 10 smartphone più virtuosi, con emissioni elettromagnetiche più basse, troviamo invece ben 9 smartphone di Samsung, tra cui il Galaxy Note 10 / 10+, e diversi modelli della serie A (A10, A20, A30, A50 e A80) e della serie M (M10 ed M20). Viene però il dubbio che il ad influire sui bassi valori dichiarati ci sia il metodo con cui sono stati misurati i valori di SAR testa (es. distanza maggiore?) dato che sui modelli Samsung troviamo una netta discrepanza tra i valori SAR testa e quelli corpo, con questi ultimi del tutto comparabili agli altri smartphone.

Se prendiamo in considerazione invece i valori di SAR corpo troviamo infatti una classifica ben diversa, che vede tra i primi 10 smartphone con le emissioni più alte ben 6 modelli Samsung.

Ci teniamo a sottolineare che i dati hanno il solo scopo di confrontare i valori SAR dei più comuni smartphone presenti sul mercato, senza alcuna intenzione di creare inutili allarmismi: tutti i valori sono infatti al di sotto dei limiti stabiliti dalle normative, altrimenti non potrebbero essere messi sul mercato.

Qui di seguito la classifica completa. Gli smartphone sono ordinati secondo il valore di SAR (testa) ma potete riordinarli a vostro piacimento. Tramite il box di ricerca potete cercare un modello specifico o filtrare per brand.

BrandModelloSAR corpo (W/Kg)SAR testa (W/Kg)
MotorolaMoto G7 Plus1,7320,778
SamsungGalaxy M201,5910,248
SamsungGalaxy S10+1,5820,516
XiaomiPocophone F11,5820,537
SamsungGalaxy S10e1,5750,582
XiaomiMi Mix 31,5681,448
SamsungGalaxy S101,550,264
SamsungGalaxy M101,5320,237
SamsungGalaxy Note 101,5230,209
XiaomiMi 9T1,5111,341
SamsungGalaxy Note 91,5090,381
XiaomiMi 9T Pro1,5081,302
SonyXperia 10 plus1,490,72
SamsungGalaxy A701,4750,949
MotorolaMoto E5 Plus1,4730,898
AsusRog Phone1,471,19
AsusZenfone Max Pro M11,4640,378
AsusZenfone Max Pro M21,460,347
Nokia7.21,4440,989
MotorolaOne Vision1,440,67
MotorolaMoto Z3 Play1,4360,564
SamsungGalaxy A801,430,22
Nokia6.21,420,975
SamsungGalaxy Note 10+1,4040,187
OnePlus7 Pro1,3941,199
AppleiPhone 71,391,37
SamsungGalaxy A401,390,49
SamsungGalaxy A501,390,27
XiaomiMi 9 SE1,3851,385
OnePlus71,3821,166
SamsungGalaxy A201,380,23
MotorolaMoto G71,3760,45
AppleiPhone 81,361,35
GooglePixel 3 XL1,351,35
GooglePixel 31,341,34
MotorolaMoto E51,3130,66
SonyXperia 101,310,9
XiaomiMi 91,3011,389
Honor201,290,84
XiaomiRedmi Note 71,2740,591
OnePlus6T1,2691,552
XiaomiRedmi 71,2510,577
HuaweiP30 Lite1,191,23
GooglePixel 2 XL1,181
GooglePixel 3a XL1,181,33
SamsungGalaxy S91,180,362
XiaomiRedmi 7A1,1660,557
SamsungGalaxy A301,1650,246
AppleiPhone 8 plus1,150,94
GooglePixel 21,140,93
AppleiPhone XR1,130,99
HuaweiY9 (2019)1,120,76
XiaomiMi A31,0970,301
SamsungGalaxy A101,090,321
SonyXperia XZ31,070,868
Honor20 Pro1,051,06
SonyXperia XZ2 Compact1,050,77
XiaomiRedmi Note 81,0340,191
AppleiPhone XS0,990,99
AppleiPhone XS Max0,990,99
HuaweiP30 Pro0,990,64
AppleiPhone 6s0,980,93
AppleiPhone 6s plus0,980,87
AsusZenfone 60,981,57
AppleiPhone X0,970,87
AppleiPhone 7 plus0,951,34
SonyXperia 10,951,12
SonyXperia XZ20,940,56
MotorolaMoto G7 Power0,8570,491
HuaweiP300,850,33
GooglePixel 3a0,81,19
MotorolaOne0,80,463
SamsungGalaxy Fold0,720,38
SonyXperia XZ2 Premium0,680,55
XiaomiMi A20,6390,963
SamsungGalaxy M300,520,46
HuaweiY9 Prime0,390,78

Di Federico Marcangeli

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Sempre pronto a testare nuovi prodotti tech.

393 risposte su “Emissioni SAR: quali smartphone emettono più radiazioni elettromagnetiche?”

Buongiorno, una curiosità si parla sempre di emissioni sar degli smartphone e su come limitare l’esposizione, ma gli smartwatch? sono pericolosi visto che stanno avendo un grande avvento? Lo smartphone puoi tenderlo distante ma lo smartwatch è sempre al polso. Grazie.

Scusate una domanda: qual è il sar testa e corpo del p8lite 2017? (in diversi siti ho trovato numeri discordanti). E poi, la distanza di rilevazione di Huawei e Samsung è la stessa? Grazie!

Buongiorno a tutti!
L’anno scorso grazie alle vs risposte ero orientata a prendere Samsung S7 EDGE, ora e’ uscito anche S8 e S8 plus, per cortesia mi dite tra questi 3 modelli qual’e’ quello con minori valori SAR? grazie .Buona domenica 🙂 Adesso e’ arrivato il tempo di comprarlo davvero!grazie!

Ho un Huawei Mate 8.
Per caso ieri ho appoggiato sopra una molletta per capelli di mia moglie e ho visto che la molletta rimaneva attaccata anche rialzando e scuotendo il telefono. Effetto magnetico che rimaneva presente anche a telefono spento. Oggi ho fatto fare la stessa prova ai miei colleghi con cellulari IPHONE o Nokia senza riscontrare alcun effetto magnetico. Qualcuno mi sa dire come mai il mio Huawei risulta cosi magnetizzato? Posso stare tranquillo quando lo tengo sull’orecchio oppure semplicemente in tasca nei pantaloni?

una lista del genere non ha alcun senso se non si specifica la distanza per cui tali valori sono misurati e se non dite se riguarda la testa o il corpo.
per quanto riguarda la distanza, alcuni fanno le misurazioni da 15mm di distanza, altri da 5mm di distanza e ovviamente il valore a 5mm è ovvio che sia più alto rispetto a 15mm (e non è detto che la differenza debba essere lineare, in poche parole non è detto che se a 15mm fa 0.5 sul corpo allora a 5mm fa 1.5.. potrebbe anche aumentare maggiormente, quindi magari a 5mm arriva a 1.8 o magari supera pure 2.. chi lo sa, quindi lo stesso vale al contrario, magari uno che da 5mm fa 1.5W/kg sul curpo, se lo sposti a 15mm scende a 0.3 facendo meglio di altri che in classifica sono nelle prime posizioni.
insomma invece di guardare solamente le classifiche presenti sui siti, guardatevi anche le specifiche ufficiali fornite dal produttore sul sito, perchè li vi dicono oltre agli indici SAR rilevati su testa e corpo, vi dicono anche la distanza dal corpo dalla quale sono stati misurati (quindi 5, 10 o 15mm).
poi ovviamente per sicurezza evitare di tenere sempre il telefono attaccato a noi, quando siamo in casa per esempio, il telefono può stare sul tavolo invece che in tasca, di conseguenza stando a qualche metro di distanza fa meno danni (ammesso sempre che le radiazioni facciano veramente male, perchè ancora non è scientificamente dimostrato), quando siamo a letto, evitare di tenerlo acceso, o se proprio vi serve acceso per la sveglia o per altri motivi, mettetelo in modalità aereo così da spegnere le antenne e ridurre la principale causa di radiazioni del telefono (occhio che al contrario di come pensa molti, non sono solo le antenne a emettere radiazioni, qualsiasi circuito elettronico le ementte, anche un semplice alimentatore collegato alla corrente, una cpu, ecc… tutti i circuiti elettronici emettono radiazioni ma sono trascurabili… la terra stessa emette radiazioni).
quando siete in macchina tenetelo nel portaoggetti e se avete una radio con bluetooth sfruttate quella per chiamare così da non avere auricolari addosso.
se siete in giro, magari tenete il telefono nella tasca dietro piuttosto che in quella davanti, almeno sta distante dal gingillo xD (ovviamente in zone molto affollate è meglio tenerlo davanti).
se avete un telefono con connessione LTE, ma il vostro contratto vi offre solo massimo il 3g, è inutile che tenete l’LTE abilitato tanto non potete usarlo.
se non avete per niente internet, potete anche fare solo affidamento alla rete 2g.
detto questo penso che nessuno sia mai morto per avere un telefono, poi ovvio se uno chiama ore e ore ogni giorno, magari corre più rischi.

ripeto, no.
vatti a vedere i vari smartphone sui siti ufficiali, anche se sono dello stesso anno, alcune marche fanno misurazioni a 5mm altre a 15mm.
sotto ho riportato anche degli esempi di 2 smartphone (1 samsung e 1 sony) che riportano 15mm per il samsung e 5mm per il sony.
altri modelli dei samsung sono a 5mm, così come altri modelli (più vecchi da quanto ho visto) del sony sono a 15mm di distanza.

Guarda devo ammettere che mi sbagliavo ed effettivamente hai ragione.. Detto ciò però visto che sei informato in materia, cosa ne pensi di questo estratto di un articolo di hdblog:

Valori SAR più bassi equivalgono a maggior sicurezza? In teoria si, in pratica i cellulari e gli smartphone sono progettati per limitare il funzionamento alla massima potenza, e variano continuamente la potenza effettiva. Pertanto un terminale che usa in maniera più efficiente il modulo radio, pur avendo un valore SAR massimo più elevato, potrebbe produrre meno emissioni elettromagnetiche rispetto ad uno che la utilizza in maniera meno efficiente. Il SAR massimo non può essere considerato l’unico valore rilevante nell’effettiva esperienza d’uso.

potrebbe anche essere vero (che quelli con valori più alti poi nell’uso quotidiano emettano meno radiazioni di altri che sulla carta sono “migliori”).
per il semplice fatto che (come dichiarano i produttori nella pagina che fa riferimento al SAR dei vari dispositivi) il SAR viene calcolato nelle peggiori condizioni (quindi quando il telefono usa la massima potenza delle antenne) ma nella normalità, sopratutto se hai il telefono all’orecchio è difficile che il telefono sia sempre al massimo della potenza, perchè vorrebbe dire che non c’è campo e quindi non riusciresti a fare la chiamata (quindi ti sposti dove prende meglio e le emissioni calano).
quindi mettiamo ad esempio che lo smartphone A abbia X come valore SAR dichiarato
lo smartphone B ha Y (dove Y>X e quindi il B ha un SAR dichiarato, maggiore), però nella quotidianeità, il telefono A prende molto poco e deve tenere le antenne ad una potenza piuttosto alta (sarà molto vicino al suo valore massimo X), mentre invece lo smartphone B ha delle antenne migliori che gli permettono di ricevere meglio e quindi al posto di stare sempre vicino al massimo della potenza, ne usa meno (stando quindi distante dal suo valore Y), in questo caso POTREBBE anche essere che lo smartphone B emetta meno radiazioni dello smartphone A.

PS: non prendermi per un esperto di queste cose, cio che sto dicendo sono solo informazioni apprese spulciando un po i PDF sulle emissioni SAR che i produttori rilasciano per i vari smartphone.
non ho la strumentazione per fare test e non ho neanche studiato queste cose.

Beh non sarai un esperto ma devo ammettere che dopo aver provato anch’io a informarmi tu hai capito meglio com’è il discorso.. Detto ciò, tu quindi li consideri questi valori quando vai ad acquistare un telefono oppure no? Che telefono hai adesso?

sinceramente li guardo fino ad un certo punto perchè sono dell’idea che se la UE ha imposto il limite massimo di 2, questo valore (visto che fino a 1.99 o forse anche a 2 ci puoi arrivare) sia comunque un valore che ti tutela, non è che se arriva a 2.01 ti uccide mentre 1.99 o 2 no.
inoltre non sto sempre attaccato al telefono, quando sono in casa lo tengo sempre sul tavolo, se sono in giro spesso lo tengo nelle tasche dietro, quando sono al telefono in casa cerco di usare gli auricolari se li ho a portata di mano, in macchina ho il bluetooth della radio.
insomma un minimo di attenzione la faccio, ma non ne faccio un dramma se un telefono ha un valore un po più alto o un po più basso.
io ho un xperia X.

e comunque penso che evitare di tenerselo sempre attaccato sia una prevenzione migliore rispetto al cercare lo smartphone migliore in classifica dei valori SAR.

Guarda mi trovi pienamente d’accordo, mi ha fatto molto piacere potermi confrontare con te.. Detto questo, buona vita e alla prox

salve, io avevo adocchiato Lenovo P2, ma qui http://www.devicespecifications.com ho scoperto che ha emissioni SAR piuttosto elevate:
Testa: 0,818 – corpo: 1.65 Valori UE;

mentre 0,297 testa e 0,896 per il corpo come valori SUA

come devo considerare questi valori UE e SUA, come li rapporto? mi mettono ancora più in confusione… capisco che non superino 2, ma sto per desistere all’acquisto. cosa ne pensate?

Lo stesso discorso vale per vale per Huawei, che sembra avere valori più bassi, (ma i modelli mi interessano meno)
sempre allo stesso sito trovo:

P9 LITE: 0,88 per la testa e 0,53 per il corpo Valori SUA
P8 Lite 2017: 0.96 per la testa e 0,98 per il corpo UE
Non ci sto capendo nulla!!

Cao a tutti, ma visto che l’utilizzo in auto crea più probelmi a causa dell’effetto “gabbia di Faraday”, che fine hanno fatto (se mai hanno realmente funzionato) le antenne passive disponibili qualche anno fa ?

Buondì a tutti, scusate se scrivo come ospite, ho solo una piccola domanda riguardo al consiglio di Federico che dice: “se notate che la vostra rete è ballerina, vi converrà forzare manualmente la connessione 2G (edge) per migliorare la stabilità del segnale e diminuire il tasso di assorbimento”… ma questo vuol dire che devo mettere come velocità massima di connessione il 2g? e lasciar perdere 3g e 4g che sono più dannosi? possiedo un Lumia 550.
Grazie Tante.

BUona sera mi sono letto le specifiche dei manuali di ogni singolo telefono,a parte che mettete le specifiche solo di una delle due valutazioni(corpo e testa),invece andrebbe fatto di tutte e due,ma DOBBIAMO PARLARE del fatto che ad esempio huawei le misura a 0,5 mm di distanza come iphone,mentre samsung one plus 3 e altri a 1,5 mm?La cosa qua cambia, ci vorrebbe una legge che ponesse tutti gli smartphone alla stessa distanza,e che fosse scritto in chiaro,invece i valori sar sono messi nascosti scritti in piccoli angoli(in oltre avete messo lo z a 0,3 quando di sar body è 1,7 scandaloso!!!)…potrei andare avanti ma mi fermo qua…
Spero che qualcuno mi risponda sulla differenza di distanza dei test.. saluti

si sono tutti e due medio-alti,però è vero che huawei pone i controlli a 0,5 mm,tutte le altre marche ti dicono il valore a 1,5mm(tranne apple),se vuoi uno telefono buono come valori sar c’è il nova(non plus però),ha valori medio bassi siamo sull 0,8 testa e 0,8 corpo con appunto misurazioni fatte a 0,5 mm

Dove l’ho letta?ho scaricato i manuali di ogni singolo telefono per vederci chiaro,e alla fine di chiaro c’è ben poco secondo me,più vado avanti con lo studio più vedo cose poco chiare,sto facendo studi per una mia ricerca (sono quasi un ingegnere,sto studiando per una tesi),tra l’altro alcuni marchi di cui non farò i nomi neanche mettono i valori (cosa secondo me non molto legale,e ho dovuto mandare un mail alla sede italiana per saperli,e non so se neanche se i numeri scritti cosi per mail siano esatti).
E come dovrebbero essere confrontati? non lo so,finché c’è una legge che permette di confrontare i valori da 5mm a 15 mm,non c’è confronto perché non si capisce,c’è chi li fa a 5 chi a 10 e chi a 15…
Giusy vuoi un telefono quasi perfettoXD,ti dico quelli che SECONDO ME si avvicinano di più e che ti consiglierei..
One plus 3 testa(0.324) corpo(0,323) distanza 15mm
htc 10 testa(0,4) corpo (0,174) d:15mm
huawei nova t(0,8) corpo(0,8) d: 5mm(si huawei le fa a 5mm i calcoli,complimenti a loro,magari avrebbero molti più modelli in classifica se facessero anche loro i conti a 15mm)
meizu note 3 (per stare sui 200 euro in unieuro) ti lascio l’articolo (c’è il modello da 3 gb di ram)
http://blogmeizu.it/meizu-m3-note-informazioni-sar/
s7 edge testa(0.264), corpo (0.507) 15 mm
wiko fever t(0,23) c(0,573) 15mm (però ha andorid 5.1 di base anche se verrà aggiornato),display 5.2,ma lo trovi a 149 euro(mica male!)

grazie Andrea per la risposta 🙂 Buone feste a te e a tutti !
mi mettero’ in qst gg a guardare… magari Wind fa qlc offerta su s7 edge 🙂 grazie !

grazie Andrea per la risposta 🙂 Buone feste a te e a tutti !
mi mettero’ in qst gg a guardare… magari Wind fa qlc offerta su s7 edge 🙂 grazie !

grazie Andrea per la risposta 🙂 Buone feste a te e a tutti !
mi mettero’ in qst gg a guardare… magari Wind fa qlc offerta su s7 edge 🙂 grazie !

ciao Andrea, sono anche io preoccupato per i valori SAR, ho appena ordinato un Huawei P9 Lite, e mi sono accorto solo ieri che teoricamente ha dei valori SAR molto alti, secondo te è così? E’ vero il discorso della misurazione a 5 mm e quindi in realtà sarebbero più bassi? Sono indeciso se restituirlo e prenderne uno con valori molto bassi, grazie

Ciao,guarda non sono alti come altri telefoni o come il nexus 6p o l honor8,dato che sono andato avanti a stud questi valori sar,posso dirti che le aziende di smartphone fanno come gli pare,però se devo consigliati ti dico di tenerti il p9 lite almeno sei sicuro ed è certificato che a 5mm non supera la soglia,chi sa se gli altri non sono anche peggio a 5mm visto che fanno tutti i furbi a 15mm.
Spero di esserti stato utile.. Ciao

ok grazie, speravo mi dicessi così avendolo già comprato 😉
conosci i cerotti Skudo wave Geoprotex? ho letto pareri discordanti anche se ci sono studi scientifici dietro

Sisi tieniti questo che sei stragarantito che alla distanza minima sei certificato sotto la soglia di sicurezza,che va a finire che ne prendi uno che l hanno misurato a 15 mm mentre a 5 supererebbe di gran lunga la soglia consentita per legge..si ho sentito e letto qualcosa so che l azienda è di novara vicino milano,pero non so darti feedback in merito…

cambia così tanto da 15 mm a 5 mm?
conosci il software quanta monitor per misurare le “emissioni”?

Non so bene la differenza,certo qualcosa cambia,questa possibilità di farle da 5 a 15 non ha senso perchè ognuno lo fa come gli pare,e non c è equità, conosco diversi software ma sapevo che l attendibilità era data da altri mezzi hardware..

quindi dite che non è il caso di formalizzarsi troppo su questo dispositivo?
sono in paranoia…

Ora che ho un po studiato i valori sar posso dirti che se io avessi il p9 lite starei tranquillo.

ti pongo un altro quesito: lo zenfone 3 laser sembra avere valori sar buoni (0.43 testa e 0.898 corpo) e, come hardware, mi attira parecchio.
Stando ai tuoi studi saresti tranquillo anche con questo modello?
Grazie

mi sono perso,in che senso vale la stessa cosa?intendi che ti conviene guardare i valori ue piuttosto che gli usa,si se lo usi in Europa certamente

No, mi riferivo al fatto che secondo te Huawei p9 lite è buono come valori sar per via del discorso della misurazione ravvicinata e di questo modello sappiamo solo ivalori USA…
Anche di honor 6x si conoscono solo i valori Usa (almeno io ho trovato solo quelli), ed essendo Huawei presumo che la distanza di misurazione sia la stessa. quindi ti chiedevo se posso considerarli abbastanza bassi…
spero di essermi spiegata 🙂

Ciao, potrei sapere dove ha trovato l’informazione che il SAR del P9 lite è misurato a 5 mm? i dati che ho trovato io sulla “Quick start guide” sono 1,38 W/kg per la testa e 1,59 W/kg per il corpo (modello VNS-L31); poche righe prima viene citata la normativa europea in riferimento a 1,5 cm di distanza dal corpo. Sarebbero quindi valori piuttosto alti. Vorrei avere qualche informazione in più se qualcuno ce l’ha.
Grazie mille.

I valori riportati sono riferiti alla normativa UE; non ho trovato nessuna informazione sulla distanza a cui è riferito il valore relativo al corpo, mentre altri produttori tipo LG e Samsung scrivono esplicitamente che la distanza di riferimento è 5 mm.

Io ho trovato 0,88 per la testa e 0,53 per il corpo come valori SUA non mi parevano alti, ma leggendovi sembra che un po’ lo siano. Ok, in ogni modo sono più bassi di altri, però non ho capito qui a quali valori vi riferite per il P9 Lite

no non sono alti perché sono a 5mm di distanza,comunque i valore SUA sono quelli per gli stati uniti,hanno range diversi e misurazioni diverse,perché usano diverse diciamo “tecnologie”,tu devi guardare i valore EU fatti dalla comunità europea che ha degli standard sulla salute notoriamente più alti del mondo(e per fortuna aggiungo io per noi),e perché ovviamente riguardano i modelli che acquisti in europa.

Purtroppo per il p9 lite non si trovano i valori europei, quindi come facciamo a sapere che quei Valori (SUA)non sono alti per i nostri standard?

quindi significa che il p9 lite è sicuro anche se non si trovano gli effettivi valori UE?

Ogni smartphone venduto in Italia deve rispettare i limiti imposti dalla normativa UE, chiaramente ci saranno modelli con valori più vicini al limite e altri con valori molto più bassi. Vista l’Importanza del tema, penso sia molto soggettiva la scelta finale 🙂

beh infatti io preferirei uno smartphone con valori il meno vicini possibile ala limite 🙂

Salve, ho saputo da Huawei che i valori europei del P9 Lite sono 1,38 per la testa e 1,59 per il corpo se a qualcuno interessasse…

Ciao Andrea, anch’io faccio molta attenzione riguardo al test sarai value degli smartphone. Non sono un’esperto come te, ma riguardo al Huawei P8 nel libretto scrivono che il test è fatto a 15mm. Forse i test li facevano anche loro a 15mm fino al 2015? Ti volevo chiedere un consiglio avevo un P8 e adesso per esigenze dual sim mi sto orientando allo smartphone di fascia bassa Huawei Y6 II, se no cosa mi consigli come dual sim più SD nel mercato con sar value basse? Grazie

ciao, non sono un esperto ho solo avuto modo di approfondire =),ma sai anche il p9 è fatto a 15 mm, non so perché,forse provano a 5 se supera il limite lo fanno a 15(non so dico io per pura ipotesi senza nessuna prova)ma comunque sempre entro il limite di legge(pero essere nella norma a 5 mm è notevole)
con valori sar bassi, posso consigliarti..
1)meizu m3 note,sar bassi, (150 euro ) mi sembra pure il modello in unieuro costa cosi ora
2)p8 lite 2015, 130 euro valori sar bassi, però chiedi perché qua c’è la versione sigle sim
3)Motorola moto e 2015 ,sar medio bassi, ha lo snapdragon,80 euro in negozio mi pare,chiedi però perché anche qua c’è la versione single sim
4)wico fever (da 130 a 150 euro) dipende dalle offerte,quello con i valori sar più bassi di tutti.
5)qui te ne metto uno che non è famosissimo in Italia ma che io consiglio tantissimo,nome “bq u lite”, uscito pochi mesi fa,snap dragon 425,2 di ram costo sui 130-150 dipende da dove lo cerchi,sar non come wico Fever ma comunque bassi,e arriverà nougat qua(forse unica pecca solo sulla carta fotocamera da 8 megapixel, ma che fa comunque buone foto )
Per il resto non so perché cell sotto i cento euro non conosco bene i loro valori,solitamente a quei cell mettono antenne alla “buona” perciò solitamente con sar bassi,perchè le loro antenne non sono potentissime.Però se riesci a aggiungere qualcosina per arriva a un meizu m3 note o a un wiko fever fai un salto enorme di qualità,o con appunto un bq u lite che ti vai a trovare un cell davvero bello e prestante in quella fascia appena uscito, vedi tu comunque.
PS Ricordati prima di acquistare di accertati sempre della doppia sim.
CIAO=)

Grazie Andrea per la risposta!Gentilmente mi suggeriresti qlc modello cell cn qst caratteristiche:

1) Valori S.A.R. testa e corpo molto bassi (grazie per indicarmi i valori dei modelli che mi dici)
2) Android 6 o meglio 7 cmq versione piu’ aggiornata possibile …Asus fa fare di default gli aggiornamenti?
3) Display 5.5 pollici gorilla glass…cioe’ infrangibile
4) ottimo/buon processore (indicatemi quale avete) grazie
5) Memoria : almeno 3 GB RAM e 32 GB ROM
6) Batteria => 3000
7) Buona fotocamera
A me interessa principalmente per telefonare , per questo chiedo bassi
valori S.A.R. usandolo molto , e poi guardare la posta e internet
(display da 5.5 e’ l’ideale) le foto mi interessano relativamente, i
video no..questo e’ l’uso che faccio del telefono, se ha anche una buona
batteria meglio! Vorrei prenderlo in qst periodo , magari sotto Natale c’e’ qlc offerta, cmq importante che e’ ok cm SAR e abbia le caratteristiche sopra scritte..Grazie tante!

se vai sulla pagina FB della vernee italia sono dichiarati dei valori, che però non sono “ufficiali”. Sembrano abbastanza bassi, ma io personalmente ho rinunciato, non essendoci quelli ufficiali.

Ho appena posto la domanda all Asus e questa è la loro risposta: ” i valori SAR di ZE520KL sono: testa 0,754 W/Kg, corpo 1,06 W/kg. Quelli di ZE520TL invece sono: testa 0,302 W/Kg, corpo 1,18 W/kg”. Trovo un tantino alti quelli della versione ZE520KL.

Ciao, io vorrei acquistare un Meizu m3 note solo che i valori SAR sono I valori massimi del SAR riscontrati durante i test del Meizu m3 note (M681H) sono pari a 0.453W/Kg 10g (Head Tissue) e 0.893W/Kg 10g (Body Tissue).
E tanto?…

Io ti sconsiglio vivamente di comprarlo invece. E sai perché? Perché hai le orecchie a sventola e l’indice SAR viene decuplicato quando si ha questo difetto fisico. Da 0,453W/Kg per la testa passeresti a ben 1,453W/Kg. In poche parole le orecchie fungono da antenna.
E questo vale per ogni telefonino.
Fatti operare o usa un’auricolare.
Ciao.

Può darsi che nella tabella sopra riportata ci siano degli errori mischiando SAR-UE con SAR-USA. Dalle mie ricerche on-line ad esempio mi risulta

Tipo Huawei P8-lite è:
SAR-US: Head 0.78 W/kg Body 0.65 W/kg
SAR-EU: Head 0.39 W/kg Body 1.02 W/kg

…quindi in tabella è riportato il SAR-US mentre per

Samsung Galaxy A3 2016 i dati sono:
SAR-US: Head 1.31 W/kg Body 1.27 W/kg
SAR-UE: Head 0.62 W/kg Body 0.49 W/kg
…quindi in tabella è riportato il SAR-UE ma così si sfalsa la classifica, no?
Posso sbagliarmi ma mi piacerebbe avere dei chiarimenti.
Qualcuno sa i dati del Samsung S5neo e quindi se ha elevate o basse SAR?

Volevo acquistare un Huawei P9 plus per le sue caratteristiche tecniche, ma a questo punto sono indecisa. I valori SAR mi sembrano alti. Suggerimenti? Smartphone attuale Samsung Note Edge

Ho un huawei p9 lite e scaricando un applicazione (quanta monitor) che misura la sar ho visto che misura livelli ben oltre i limiti di legge, anche 6W/kg. È normale secondo voi? Quando parlo a telefono mi fa male la testa poi

Stai tranquillo ragazzo, sono valori che sforano solo per alcuni istanti, non permane una sorgente di onde elettromagnetiche costante nel tempo. Ovviamente se usassi un P9 per 20-30 anni le dosi assorbite in tutto questo arco di tempo, seppur frazionate, potrebbero create dei danni. Ma un P9 lo cambi dopo 2-3 anni massimo. Quindi usalo serenamente se lo prendi. Tuttavia mi sembri un po’ troppo ansioso ed ipocondriaco caro ragazzo.

be’ non lo si usa per 20 o 30 anni di fila, ma se ne prende un altro ogni 2/3 anni che emetterà comunque radiazione non facilmente quantificabili e se le norme sono così facilmente aggirabili non mi pare tanto incoraggiante. Anche io nel cercare uno smartphone ho perso entusiasmo

A me succede spesso con il Priv di BlackBerry. Se lo uso intensamente con internet acceso diventa quasi incandescente sul retro e ho l’impressione che questo calore sia nocivo in quanto è come se friggessero sia la batteria integrata che il processore. Mi fa paura questo telefono sotto questo punto di vista. Ma allo stesso tempo funziona che è una meraviglia. Lo dovrò vendere presto a malincuore su eBay mi sa.

Ho un huawei p9 lite e scaricando un applicazione che misura la sar ho visto che misura livelli ben oltre i limiti di legge, anche 6W/kg. È normale secondo voi? Quando parlo a telefono mi fa male la testa poi

ma può una app misurare in modo preciso questi valori? non servirà un attrezzo vero e proprio?

incoraggiante saperlo, un utente aveva scritto di usare un applicazione con la quale aveva riscontrato valori ben più alti di quelli ufficialmente dichiarati! 🙂

incoraggiante saperlo, un utente aveva scritto di usare un applicazione con la quale aveva riscontrato valori ben più alti di quelli ufficialmente dichiarati! 🙂

Un’informazione utile a tutti è sapere che, da recenti studi nell’ambito della Fisica Quantistica, esiste la possibilità di verifica la personale compatibilità Elettromagnetica biologica con il proprio Smartphone e la possibilità di riequilibrarne gli effetti nell’organismo!
E’ possibile mediante Sessioni QSET, scoprire a quale distanza tenere il cellulare dalla testa e dal resto del corpo perché non vada ad interferire sulla corretta trasmissioni delle informazioni nell’organismo.

Come mai non si specifica se il valore riportato dalla vostra tabella è quello relativo all’assorbimento per il corpo o per la testa? Per ogni terminale viene di solito specificato un valore SAR BODY e SAR HEAD. Ritengo che sia utile riportare entrambi i valori per i terminali elencati.

Buongiorno, scorrendo la vostra tabella ho visto i valori che riportate per Honor 7 – A me risulta (facilmente verificabile con una ricerca online)
Testa 1,13 W/kg Corpo 0.52 W/Kg. Quindi il valore da voi riportato è quello relativo al corpo. Credo sia la stessa cosa per Huawei P8.

Ciao! Complimenti per la bellissima pagina!
Vorrei chiedervi, quali sono le distanze telefono-testa consigliate dalle case produttrici per il cellulare che producono? Le differenze sono molto grandi o di pochi millimetri o centimetri?

Grazie per questa utilissima pagina. E’ possibile sapere i valori per i Samsung J5 e A5, entrambi 2015? Sono indecisa sull’acquisto e il sar farebbe assolutamente la differenza…

Ciao Francesca,
benvenuta su Tecnologici. Ti va di supportarci con un like alla nostra pagina FB o seguendoci su YouTube/Twitter/Google+?
Per rispondere alle tue domande: Galaxy A5 ha come valori ufficiali, dichiarati dalla casa, SAR testa : 0.247 W/Kg e SAR corpo : 0.259 W/Kg. Mentre il Galaxy J5 ha valori SAR testa : 0.612 W/Kg e SAR corpo : 0.482 W/Kg.
Spero ti sia utile nella scelta, ti aspettiamo sui social 🙂

Federico devo contraddire con decisione quanto hai scritto relativamente al fatto che non è dimostrato la correlazione tra l’uso del cellulare e i tumori al cervello (Glioma). Fai falsa informazione in quanto diversi studi di illustri scienziati (i più importanti in Inghilterr, India e Giappone) hanno dimostrato indiscutibilmente su campioni di 1000 persone sottoposte a radiazioni del cellulare per 1/2 ora al giorno per 10 anni, che hanno sviluppato un aumento del 40% del cancro al cervello (Glioma). altri studi hanno dimostrato anche la pericolodsità del wi-fi, già a distanza di poche ore si possono manifestare già i primi sintomi! e in caso di sovraesposizione può dar luogo a iper sensibilità alle onde elettromagnetiche fino alla forma più grave con insorgenza di ipersensibilità multiple e presensa di tumori! I bambini sono quelli più esposti ai pericoli in quanto risultano recepire in modo più veloce le radiazioni e i sintomi di cui sopra.
Ricordo per inciso che dire che l’OMS e lo IARC hanno classificato 2B il pericolo delle onde elettromgnetiche sminuendo questo importate e grave dato, ancora una volta fai cattiva informazione!
Ricordo che le classificazioni sono in tutto 5 e 2B (possibile cancerogeno) è il secondo in ordine di gravità!
E’, per intenderci, lo stessa classificazione che aveva il piombo nella benzina, un dato che è stato valutato sufficiente per eliminarlo!
Suggerisco di informarsi prima di asserire gravi insattezze! si parla della salute delle persone!

non sono esperto di fisica quantistica, tuttavia visto il costo di 29,00 euro dei macchingegni, per proteggermi dai dispositivi di radiofrequenza preferirei sempre e comunque utilizzare le classiche cuffie con i fili. La maggiorparte di queste risultano schermate. La mia è una scelta dettata dal buonsenso e dal risparmio.

Salve! ottimo articolo, grazie! ma mi chiedo, se uno acquista un terminale in internet ( risparmiando), ma questo è proveniente dal mercato europeo e non italiano, i valori possono subire modifiche? è meglio non acquistare device destinati ad altri mercati esteri? Grazie!

Ciao Federico, tieni conto che la principale differenza è dovuta al mercato europeo o asiatico o statunitense perché i modelli con lo stesso nome possono avere hardware e caratteristiche diverse. Per questo motivo, se sono europei, anche acquistati online ovviamente, non dovrebbero esserci particolari modifiche.
Se puoi, aiutaci supportandoci con un like sulla nostra pagina FB oppure su Twitter, Google+, Instagram e ovviamente YouTube 😉

Buongiorno,
ero interessato a conoscere i valori SAR di Honor 7 e Xiaomi Redmi Note 3 Pro – in ogni caso se tali terminali vengono commercializzati in Europa non ci dovrebbe essere un vero pericolo per la salute, o mi sbaglio?

Ciao Anto, noi concordiamo sulla frase finale: poi molto è soggettivo. Se viene commercializzato in Europa si presuppone che i test siano stati superati. Però ripetiamo, è soggettivo 🙂
Riguardo ad Honor 7, come da tabella, segnaliamo 0.52 W/Kg, mentre Xiaomi Redmi Note 3 nella versione Snapdragon sembra sia 1.256 W/Kg, come riportato sulla scatola. http://en.miui.com/forum.php?mod=attachment&aid=NTkyMDE5fGExNmRkNGQ4fDE0NjEwOTQyNzl8MHwyMjQyOTQ%3D&nothumb=yes
Ti va di aiutarci a crescere seguendoci su YouTube o con un like su FB? Grazie, a presto!

Grazie della cortese risposta, avevo letto che Honor 7 presentava 1,130 W/kg – probabilmente però questo valore era riferito al terminale con due Sim attive.. secondo voi il valore “alto” per Redmi Note 3 Pro potrebbe essere riferito al terminale sempre con due Sim? ho visto parecchia confusione sui valori riferiti a terminali Dual Sim.

Visto l’interesse di alcuni, mi permetto di inserire questo link riguardante l’indice SAR del nuovissimo iPhone SE…..non spaventatevi credo proprio usino un’altra scala di valori…..basta confrontare con il link, nella pagina, dell’iphone 6 e ci si accorge che i valori sono più alti di quelli sopra esposti….ma per questo attendo lumi da voi in redazione……
http://www.saferemr.com/2016/03/iphone-se-sar-radiation-levels.html

approfitto per chiedere a voi esperti se l’uso del cell col vivavoce fa abbassare di molto l’esposizione alle onde elettrom.. ed eventualmente , se in macchina, usando il vivavoce della macchina, ma col cell lontano dal corpo, ha gli stessi effetti “scatola” di cui leggo in rete….?
ultimissima cosa, l’uso del cell, solo per navigare, nel senso, meno chiamate, ma molto da Smanettoni (solo con rete dati, non wi-fi-) è nocivo allo stesso modo o intuisce di meno?….
ci sarebbe tanto da chiedere ma mi rendo conto che bisogna esser brevi…..
complimenti ancora per l’ottimo servizio che rendete,,,,
attendo risposte..
a presto

I valori che sono riportati in quell’articolo non sono bassi, ma non sono nemmeno lontani con quelli che sono tipici di iPhone (più vicini all’unità he non). Secondo questo sito il valore SAR per iPhone SE è 1.14 W/Kg per il corpo e stesso valore per la testa. Sicuramente sono un po’ alti ma si tratta di valori rilevati per il modello dedicato al mercato americano. Al momento dell’uscita saranno probabilmente confermati o rettificati direttamente sul sito ufficiale Apple.

Il tema delle emissioni non è da sottovalutare e molto spesso si tratta di un tema molto caldo per cui ti consigliamo di valutare anche con soggettività (cioè quanto ti senti toccato dal tema). In generale la soluzione migliore è rimanere più possibile distanziati dalla fonte di emissione, quindi in telefonata sei più soggetto alle onde rispetto a quando stai navigando col cell.

Ci segui già sui social? Un like su FB o YouTube o sugli altri social ci aiuterebbe moltissimo a crescere 🙂

Grazie per la tempestiva risposta…sicuramente vi seguirò’ con piacere..
Mi permetto di dire solo che rispetto ai valori indicati nel link da me postato, ero cascato anche io nella trappola, dunque, proprio perché tengo a quel telefono (iPhone SE) e magari anche altri vogliono acquistarlo, I VALORI INDICATI NELLA PAGINA, PROPORZIONALMENTE A QUELLI RIFERITI PER L’IPHONE 6 E 6S, SONO Più BASSI ( per questi ultimi si parla infatti di 1.18-1.19….dunque più bassi)…
nel link che ora condivido giu, spiega il perché di questi valori non corrispondenti a quelli da voi esposti sopra….e non perché si riferiscono a telefoni americani o ad un altro sistema di calcolo…..semplicemente , in genere vengono esposti i parziali, mentre nella pagina si può vedere tutta l’analisi accurata….dunque IPHONE SE, INDICE SAR PIU’ BASSO DI IPHONE 6 E IPHONE 6S….almeno io lo leggo cosi…a voi la parola….
ecco il link:

http://www.saferemr.com/2014/09/iphone-6-sar-radiation-levels-and.html

grazie ancora a voi per avermi fatto incuriosire sull’argomento e per avermi fatto aprire un po gli occhi……..a presto

Ciao Angelica,
il valore che conosciamo è 0.64 W/Kg alla testa per Huawei P8, si tratta di un valore ben al di sotto dei 2W/Kg imposti dalla normativa europea. Il valore non dovrebbe essere ritenuto pericoloso, se non altro perché altrimenti non sarebbe in vendita sul nostro territorio.
Ci segui già sui social? Un like su FB o YouTube o sugli altri social ci aiuterebbe moltissimo a crescere 🙂

Abbiamo letto l’articolo sul portale francese, molto interessante. Tieni conto che se lo reputi troppo elevato, puoi valutare di acquistare un altro smartphone. Spesso, su temi come quelli legati alla salute, bisogna valutare anche con soggettività; per cui non ci sarebbe niente di male nel cambiarlo (se lo hai).
Il valore però non ci risulta, ma sarà sicuramente oggetto di analisi da parte nostra.
Grazie mille, ti aspettiamo sui social!

Appena acquistato Mate S. Nella guida rapida i valori riportati di SAR EU sono pari a 1,08 W/kg per la testa e 0,31 W/kg per il corpo. Sono abbastanza deluso il valore testa è davvero molto alto rispetto ad altri modelli.

Salve Tecnologici,
Complimenti come sempre per il vostro lavoro che svolgete, sarei molto interessato all’acquisto di un Kingzone N5, davvero carino, da regalare a mia moglie ma mi piacerebbe sare i valori SAR di questo terminale, se sono attendibili e quindi in media dal punto di vista europeo. Grazie mille e buon lavoro

buongiorno vorrei sapere se possibile i livelli sar di haweei p8 ma sopratuttto se potete aiutarmi… i valori che ho trovato in giro del p8 sono relativi a dual sim quando entrambe attive o durante l uso di una sola si? io ho trovato 0.43 x la testa e 1.72 per il corpo ma vorrei sapere se si riferiscono alla funzione 2 sim oppure 1!!
nel caso quel valore sia legato alla doppia sim , quello della singola sim tenderà a dimezzarsi? grazie mille

Ciao Andrea, il valore che conosciamo noi è 0.64 W/Kg alla testa. Tieni conto che si tratta del modello dual SIM solitamente raddoppia rispetto a quello segnalato (ci si riferisce, di norma, al valore utilizzato nel single sim per poi raddoppiare più o meno).
Ti va di seguirci sui social? Ci sarebbe d’aiuto per crescere 🙂

Ciao, complimenti per l’articolo e in bocca lupo per la vostra crescita, vi volevo chiedere se si hanno informazioni in merito ai due modelli MATE 8 e HONOR 5X appena usciti. Grazie!!!

Grazie per la risposta. Mi potreste dire perché esiste una differenza tra valore per il corpo e quello per la testa? Le emissioni elettromagnetiche non sono sempre le stesse?

ciao , dovrei comprare il nokia lumia 435 , ho letto sul sito microsoft che il sar è 0,54 corpo e 0, 58 testa , è molto ? considerando che per le chiamate non lo uso quasi mai , quindi dovrei orientarmi di più sul corpo … grazie attendo risposte

salve avevo intenzione di comperare il nexus 5x ma sono preoccupata per le emissioni SAR e per la posizione dell’antenna all’interno del telefono. ho sentito che in molti telefono queste possono essere posizionate nella parte alta e creare una sorta di placca attaccata all’orecchio o creare una resistenza anche essa poco salutare. volevo uno smartphone per quanto possibile innocuo da questo punto di vista. pensate che il nexus 5x possa andar bene?
moltissimi complimenti per questo splendido articolo!!!

Ciao Giulia, i valori SAR del modello europeo dovrebbero essere 0.607 W/Kg e 0.397 W/Kg rispettivamente per testa e corpo. Si tratta di uno smartphone con valori tutto sommato non elevati e ampiamente sotto al limite imposto dalla normativa. In quasi tutti gli smartphone, l’antenna è posizionata nella parte superiore della scocca, per favorire la ricezione del segnale. In questo senso, ci si può fare ben poco.
Si tratta di un tema molto delicato per cui molto sta alla tua soggettività, però tieni conto che non sono valori per cui impensierirsi.
Spero ci vorrai supportare sui social, siamo su YouTube, Twitter, Google+ e FB!

grazie per la tempestiva risposta. un ultima domanda: la posizione dell’antenna all’interno dello smartphone, ha conseguenze sull’emissione di radiazioni o sul danno che queste possono causare?
senz altro vi seguirò 🙂

Ciao Matteo, il valore del single sim dovrebbe essere 0.98, mentre nella versione dual sim sale a 1.54. Sono comunque valori massimi 🙂
Considerato che verrà aggiornato a Marshmallow (Huawei cerca beta tester) e considerato che si tratta di un prodotto molto particolare, noi siamo dell’idea che al prezzo attuale è ancora un signor smartphone da comprare.
Spero ci vorrai supportare sui social, siamo su YouTube, Twitter, Google+ e FB!

Ciao Matteo, solitamente emissioni e capacità di ricezioni sono direttamente proporzionali. E’ normale quindi che uno smartphone con ottime capacità di ricezione abbia anche elevati valori di SAR. Nonostante siano alti i livelli di emissioni dell’iPhone 6S, è anche vero che sono al di sotto dei limiti stabiliti dalle normative, che si presume siano stati quantificati con criterio. Chiaro che se ritieni preoccupanti i livelli di emissione dell’iPhone, o passi molte ore al telefono, è preferibile orientarsi su modelli con valori di SAR inferiori. Ti aspettiamo sui social 🙂

Salve,

Innanzitutto vi faccio ancora mille complimenti per l’articolo e per la celerità e la disponibilità con cui rispondete. Avrei bisogno di un consiglio. Ho cercato, certo, di confrontare gli indici SAR e di scegliere uno smartphone senza disturbarvi, ma il fatto è che il mercato è saturo di telefoni, i modelli sono infiniti e dunque…mi rimetto alla vostra conoscenza in materia e alla vostra gentilezza: con un budget di 350 euro circa che telefono potrei prendere? Ovviamente, vorrei che avesse meno emissioni possibile.
L’anno scorso comprai un Galaxy da 75 euro con un valore SAR estremamente basso…però, in effetti, il SAR non è tutto: non funziona, servono due minuti per far partire una chiamata e via dicendo. Mi sono deciso, dunque, ad acquistare un nuovo telefono che sia un po’ più efficiente. Vi ringrazio in anticipo, buona giornata!

Marco

Ho già messo il “mi piace” su Fb 🙂 Beh, non ho bisogno di apparecchi iper-performanti. Non mi interessa il gaming, e per le foto uso la reflex e non il cellulare. Le priorità sono il funzionamento del telefono (insomma, vorrei che non si bloccasse, che non andasse lentissimo, che mi facesse chiamare nel minor tempo possibile in caso di urgenza) e, appunto, un basso indice di Sar. Il budget è quello, sì: massimo 350 euro. Avevo pensato all’Asus Zenfone 2 ZE551ML o all’ Lg3 G3. Mi pare che i due modelli abbiano un valore Sar piuttosto basso, no? Tra i due, eventualmente, quale mi consigliate? E in ogni caso, se ci sono smartphone migliori di quelli citati – stando alle priorità di cui sopra – ditemi pure. Grazie ancora!

Perdona l’attesa Marco. Grazie del tuo importante supporto su FB! Sicuramente tra i due smartphone che citi, hai selezionato due ottimi modelli anche se purtroppo LG G3 si è fatto conoscere molto per i suoi bug e i suoi problemi (in parte rientrati con un po’ di aggiornamenti del software). Per questo motivo noi saremmo orientati a consigliarti l’ottimo Zenfone 2 ZE551ML che può togliere ricche soddisfazioni.
Ha una bella interfaccia, molto personalizzabile, e dovrebbe fare al caso tuo. Grazie a te! Continua a seguirci!

Perdona l’attesa Marco. Grazie del tuo importante supporto su FB! Sicuramente tra i due smartphone che citi, hai selezionato due ottimi modelli anche se purtroppo LG G3 si è fatto conoscere molto per i suoi bug e i suoi problemi (in parte rientrati con un po’ di aggiornamenti del software). Per questo motivo noi saremmo orientati a consigliarti l’ottimo Zenfone 2 ZE551ML che può togliere ricche soddisfazioni.
Ha una bella interfaccia, molto personalizzabile, e dovrebbe fare al caso tuo. Grazie a te! Continua a seguirci!

Grazie mille, seguirò senz’altro il tuo consiglio! Anche io ero più orientato verso l’Asus, però… non so, sui “cinofonini” si sentono a volte voci non rassicuranti. Il timore principale riguardava, ovviamente, il valore SAR.
La tua risposta ha tolto ogni esitazione. Lo comprerò domani stesso. Buona serata e grazie ancora!

Ciao , io ho installato sul mio meizu m2 mini , il programma quanta monitor per monitorare i valori di sar durante l’utilizzo e facendo qualche test in chiamata il sar arriva a 3,6 W/kg !!! mi sono spaventato per questo valore, è davvero molto elevato, ora non so se è il programma che fa cilecca oppure è davvero cosi, che ne pensate??

Ciao, seguendo i vostri consigli e approfittando di un bello sconto ho comprato questo telefono,: samsung galaxy A3 SM-A300F 16GB 4G Nero Vodafone. spero di aver fatto la scelta giusta, che sia di qualità e che emette poche sar. Me lo confermate ancora? anna

Buonasera, ho comprato da due tre un Huawei Ascend G7, commercializzato Vodafone. Ho osservato che dopo un po’ che lo smaneggio, ho mal di testa. Ed io non soffro di mal di testa, normalmente. Ho guardato i dati nel libricino e dice 1,310 W/kg per l’uso all’orecchio e 0,579 W/kg in prossimità del corpo. sono piuttosto alti, vero? Oppure può essere che siano più alti di quanto scritto?

Ciao Luci, purtroppo fare una verifica vera di questi dati è davvero complicato, anzi praticamente impossibile se non si ha a disposizione strumentazione molto costosa. Online si vende qualche piccolo utensile, ma i valori che rileva sono sicuramente meno affidabili.
Considera che sono valori sopra la media, ma ancora sotto al livello di allarme. Chiaramente, se ne soffri, dovresti provare se con un’attività più o meno analoga, con un altro smartphone soffri meno mal di testa.
Essendo un tema molto delicato, è difficile darti il consiglio giusto, ma se i mal di testa proseguono e individui nello smartphone la causa, allora forse lo cambierei 😉

Salve ,
Ho letto del Galaxy A3 e sarei interessata all’acquisto, ma ho visto che in commercio c’è anche il GALAXY A3 DUOS, c’è qualche differenza tra i due?
Grazie
irene

Buon giorno
Ho appena acquistato un huawey p8 dopo aver avuto un p7 con cui mi sono trovato bene e che aveva valori sar nella media ………………

pensavo che il p8 essendo il top di gamma fosse anche migliore e’ lo e’ come telefono indubbiamente ma nel libretto istruzioni sono indicati due valori sar che mi hanno stupito ……………… 1.70 ( valore molto alto ) alla testa e 0.49 nel corpo …………
Voi in post successivo parlate di un 0.64 alla testa …………………………….. a questo punto la mia domanda e’ quale valore e’ giusto per questo telefono ????

Grazie per le eventuali risposte Mirko

Ciao.
Ho bisogno di un consiglio: un buon smartphone , posso spendere al massimo 200 _220 euro. Con il più basso indice sar corpo, e soprattutto testa, possibile. Ho passato quasi 3 anni ad usare BlackBerry per lavoro… molte molte molte chiamate,quasi s sempre con auricolare… ma sono alquanto spaventata sulle tradizioni dei BB!!! Chissà quante ne ho preseeee!!!!Cosa mi consigliate??? Non ho esigenze tecniche particolari.. grazie in anticipo per la risposta!!
Elisa

Ciao Elisa,

l’argomento è purtroppo molto particolare e votato alla sensibilità di ognuno. Non esiste una certezza delle conseguenze, ma in europa sono commercializzati solo smartphone che rimangono sotto ad una soglia certa. Puoi prendere in considerazione il Samsung Galaxy A3 che ha dei valori SAR veramente buoni (0.24 W/kg per la testa e 0.3 W/kg per il corpo).
Puoi aiutarci a crescere mettendo “mi piace” su FB o seguendoci su Twitter/Google+?

Grazie per la risposta!

e sempre con basse emissioni SAR ma con un prezzo un pochino inferiore (tra i 120 e i 200 max)?

Altra domanda, ho trovato un galaxy A3 ad un buon prezzo, ma noto che hanno sigle leggermente diverse ( SM-A300, SM-A300F…) è dovuto a qualcosa? Un modello ha qualcosa più dell’altro o è semplicemente lo stesso codice scritto in maniera diversa o abbreviata?

Grazie e buona giornata!
Elisa

Ciao Elisa, difficile domanda la tua relativa ad un prodotto più economico con bassi valori SAR. Puoi considerare in generale anche Asus Zenfone 2 da 5 pollici che presenta valori di 0.43 W/kg per il corpo.

Riguardo alle sigle sono versioni più o meno internazionali e spesso sono ridotte direttamente dai negozianti. Tu dovresti cercare il modello Italia 🙂
Grazie a te!

Ciao a tutti, sono indecisa se acquistare un samsung galaxy A3 oppure un S3 neo…volevo scegliere in base al SAR ma su internet si trovano valori molto diversi e non capisco quale dei due abbia sar più basso…volevo capire dove si possono trovare valori attendibili. Inoltre sul sito della Samsung noto molta differenza tra i valori UE e US e non capisco quale valore è da tenere in considerazione.. grazie mille!!!!

Ciao Zefira,

il Galaxy A3, sicuramente preferibile in termini di prestazioni, ha un valore SAR europeo di 0.24 W/kg per la testa e 0.3 W/kg per il corpo. Se lo compri in Europa devi tenere questi valori in considerazioni perché differiscono tra i continenti. Mentre Galaxy S3 Neo ha 0.38 W/kg per la testa e per il corpo 0.4 W/kg. La nostra scelta è in generale per A3.

Se vuoi trovi la recensione completa al link:
https://www.tecnologici.net/samsung-galaxy-a3-la-recensione-completa/

Se ti va di supportarci, un pollicione sulla nostra pagina FB o su Twitter/Google+/YouTube ci aiuterebbe a crescere 🙂

Ciao!!! Articolo davvero interessantissimo!!! Complimenti!! Vorrei chiedervi gentilmente un’informazione: mi sapreste dire i valori SAR di Samsung Galaxy J5, Huawei P8 Lite e Motorola MotoG LTE? Ho provato a cercare sul web i parametri SAR ma faccio fatica a trovarne o trovo valori differenti! Se non chiedo troppo, quale smartphone mi consigliereste tra quelli riportati? Grazie mille:)

Ciao Luca,

Samsung Galaxy J5 ha valore SAR (testa) 0.4 W/kg, Huawei P8 Lite 0.39 W/kg, Moto G LTE 1.24 W/kg. Per quando riguarda la scelta tra i tre, quali sono le tue esigenze? Potremo così aiutarti al meglio! 😉

Facci sapere! Vieni a trovarci anche sulla nostra pagina Facebook, seguici su Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Ciao Mario,

non siamo riusciti a trovare info ufficiali (o meglio dovresti identificarlo in base alla tua versione) su questa pagina:
http://www.lg.com/global/support/sar/sar
In generale i valori sono leggermente più alti di altri dispositivi, qui qualche versione:
Per la versione LGU : 0.809 W/kg
Per la versione KT : 0.929 W/kg
Per la versione SK : 1.150 W/kg

Ci puoi aiutare con “un mi piace” alla nostra pagina FB? Grazie, a presto!

Ciao, grazie mille per la risposta tempestiva,ho visto sul libretto ed è 0,618w/kgtesta 0,460w/kg corpo..la cosa che mi lascia perplesso è il valore US .con limite a 1.6 x1grammo di tessuto , dove trovo scritto0.72w/kg testa e 1.18w/kg corpo. Miha confuso un attimo , non riesco a capire quindi il mio device se ha un livello alto o medio o basso.
Grazie.
PS:ho messo mi piace 😀

Ciao, intanto grazie per il “mi piace”. Il limite è semplicemente un valore che si impone come soglia e che differisce tra america e europa sostanzialmente. Generalmente se fosse sotto all’1 sarebbe migliore, ma a livello di salute è davvero difficoltoso capire quale sono le implicazioni attuali e future. Non è tra gli smartphone con i valori SAR più bassi, ma certamente se fosse nocivo non sarebbe stato messo in commercio.

salve io posseggo un galaxy s4 mini duos volevo sapere se il telefono cade potrebbe danneggiarsi ed emettere più quantità di emissioni? Con la doppia sim le emissioni aumentano o raddoppiano? Grazie!

Ciao Claudio,
scusa l’attesa nella risposta. Non è ben chiara la domanda, ma generalmente non aumentano le emissioni per una caduta. Invece utilizzare il dual SIM può aumentare le emissioni (non è detto che raddoppino, quello può avvenire con doppia antenna dual active), basta scegliere (se lo si ritiene appropriato) un modello che ha generalmente emissioni più basse.
Ci puoi aiutare con “un mi piace” alla nostra pagina FB? Grazie, a presto!

salve , volevo invece sapere o avere maggiori informazioni sui cloni o i cosiddetti cellulari “cinesi”, termine coniato dalla rete, quelli che non hanno la certificazione C E. Facendo una ricerca su internet, secondo quanto diffuso dalla rete, ho visto che il tasso di emissione supera di 10 volte quelli standard , addirittura anche per un’esposizione di minuti. è vero, sono notizie attendibili? personalmente non mi fido molto dei cloni e compro sempre gli originali , infatti ho un samsung. La mia preoccupazione deriva dal fatto che possiamo essere sottoposti a questi tassi di emissione anche in maniera indiretta, semplicemnte se le persone che ci circondano utilizzano questa tipologia di cellulari. ossia i cloni. grazie in anticipo.

Ciao Alessia, purtroppo è difficile quantificare l’impatto e la veridicità di tali informazioni. Sicuramente è meglio non abusare dei prodotti clonati, la cui qualità è assolutamente dubbia. Però per subirli passivamente occorre anche stare a distanze ravvicinate (ad esempio all’orecchio aumenta l’esposizione a tali onde).
🙂

Ciao Angelo,

THL ha distribuito i certificati con i valori SAR, te li riepilogo qui:
THL 2015 -> Non riusciamo a scaricare il certificato.
THL 5000 -> Max. SAR Measurement
Body (10g): 0.276 mW/g
Head(10g): 0.132 mW/g

Qui i link ai report PDF:
http://www.thlphone.com/THL-mobile-phone-SAR-report
http://www.thlphone.com/files-for-download/SAR-report/ThL-4400-5000-SAR-report.pdf

Zopo ZP999 -> 0.5 W/Kg

Speriamo di esserti stati di aiuto, magari supportaci con un “mi piace” sulla nostra pagina FB 🙂

Buongiorno!!! Articolo davvero interessantissimo!!! Ho provato a cercare sul web i parametri SAR ma faccio fatica a trovarne e ad esempio per l’Huawei ascend p7 ho trovato valori differenti! Vorrei chiedervi gentilmente se sapete dirmi i valori SAR di: Huawei p8 Lite, Huawei g750 in quanto sono indecisa quale prendere tra questi due modelli e l’Huawei P7 e G7. Consigliatemi voiiii!!!!! Grazie milleeeeeeee

Ciao Saretta,

qui ti riepilogo i valori SAR per i modelli che hai scelto:

Huawei P7: 0.29 W/Kg
Huawei G7: 0.50 W/kg
Huawei P8: 0.64 W/Kg alla testa
Huawei P8 Lite, ancora non ne siamo a conoscenza.

Per la scelta dipende dalle tue esigenze, in termini di display, gusto estetico, prezzo. Facci sapere 😉
E se vuoi segui anche le nostre guide!
https://www.tecnologici.net/category/guide/guide-all-acquisto/

Se puoi seguici sui social, sarebbe un importante supporto per noi 🙂

Grazie mille della vostra risposta tempestiva, mi auguro che presto si riesca a trovare il valore SAR per il p8 lite! Sono indecisa tra questo e l’huawei p7, voi che ne dite??? cerco uno smartphone con lo schermo bello grande, veloce, reattivo, mi preoccupa il retro ricoperto in vetro del p7 e poi.. ho letto che il p7 ha il vetro antigraffio, è vero? grazie mille vi seguirò sicuramente!

Per esperienza posso dirti che Huawei P7 è uno smartphone ancora affidabile e completo sotto molti aspetti. Il vetro è antigraffio, ma purtroppo con il tempo un po’ si rovina e i segni si vedono. Ad ogni modo, la sicurezza sta nel fatto che, se ti dovesse cadere lo smartphone, è minimizzato il rischio di rottura dell’intero pannello di vetro. Con il P8 Lite saresti più tranquilla da questo punto di vista, grazie a materiali meno pregiati ma più resistenti “esteticamente” 😉

Grazie mille ! quindi sembrerebbe “abbondantemente” nei limiti giusto ?
Avevo richiesto, comunque, documentazione SAR sul modello dallo store italiano, prontamente ricevuta via email, solo che non avevo capito sinceramente come si leggeva.
Inoltre il terminale mi è arrivato, con etichettatura C E reale affisa sul vano batteria e sullo scatolo, quindi..
Grazie mille vi supporterò senz’altro con un mi piace su fb !

Si, rientra nei parametri europei 🙂
Di solito l’etichetta C E dovrebbe essere sul prodotto, ma ammetto che in questo caso siamo un po’ “meno preparati” sulla presenza di un eventuale protocollo applicato a posteriori in caso di importazione 🙂
Grazie mille per il supporto su FB, ti aspettiamo!

Difatti, avendo anche Samsung S4, anche quest’ultimo non ce l’ha direttamente sul prodotto ma sempre nel vano batteria, cosi come jiayu s3.
Lg optimus G ce l’ha sul retro ad esempio, ecco magari penso perché non avendo batteria removibile..
Grazie ancora, gentilissimi ! a presto su FB

Salve,innanzitutto complimenti per l’articolo, volevo chiudervi se è possibile sapere l’indice SAR dello xiaomi mi note. Preso due giorni fa,ma da quando l’ho preso anche con 10 min di telefonate comincia a farmi un po male la testa,non mi spiego la cosa,fossero particolarmente alte le radiazioni emesse?

Ciao Christian, puoi specificare quale modello intendi? Il redmi note o il nuovo mi note pro?

Xiaomi Redmi Note—>1,39 W/Kg
Xiaomi Redmi Note 4G—->1.26 W/Kg

Sono valori più alti, come vedi dalle tabelle sopra, rispetto a quelli di altri smartphone, ma che rispettano i vincoli europei. In linea di massima però, prova ad utilizzare gli auricolari per capire se può esserci qualche miglioramento o meno. Essendo un tema molto delicato e su cui purtroppo non ci sono “leggi esatte”, ti consigliamo di fare le tue prove e poi decidere cosa fare 🙂

Salve, vorrei acquistare uno smartphone dual sim e mi stavo orientando sul Nokia Lumia 730. Vorrei sapere qual è il suo valore sar e se potete consigliarmi un equivalente Samsung (con indicazione del relativo valore sar). Grazie e complimenti

Buongiorno VOlevo sapere l’ascend g7 huawei ha come valore sar all’orecchio 1.31 e al corpo 0,536 mi sto un po complessando e vorrei venderlo solo per questo se condo lei e’ da pazzi ?

Ciao Angelo, posso dirti che si tratta di valori assolutamente nella norma e nei limiti imposti dalla direttiva. Se però vuoi cambiare perché “non ti fidi” allora devi cercare uno smartphone che risponde alle tue esigenze pur mantenendo valori SAR più bassi (ad esempio P7 se si parla di Huawei).

Ciao Alessio,

mediamente la gestione di due utenze contemporaneamente provoca un incremento dei livelli SAR, con valori che restano comunque al di sotto dei limiti di legge. Come puoi vedere dalla nostra tabella, ad esempio, Motorola Moto G 2014 ha un valore SAR pari a 1,52 W/kg con entrambe le SIM attive.

Ti va di supportarci sulla nostra pagina Facebook? Seguici anche su Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Le radiazioni, con un auricolare, non potrebbero addirittura aumentare, visto che l’auricolare funziona come un’antenna? Un discorso simile per gli auricolari bluetooth, visto che le informazioni acustiche devono comunque essere trasmesse dal cellulare al dispositivo.
Per quanto ne sappia io, l’unica soluzione è il vivavoce oppure un auricolare schermato (avvolgerlo con un foglio di nylon, e tenerlo assemblato magari con un nastro isolante).

antenna si.. ma ricevente, non emittente.
il bluetooth si è nocivo ma ha un intensità molto molto molto molto inferiore perchè deve coprire piccole distanze a contrario del cellulare.
il nylon non scherma, se vuoi schermare devi utilizzare l’alluminio, va benissimo la carta d’alluminio che usi in cucina

La invito ad informarsi meglio, in quanto gli auricolari bluetooth hanno le medesime emissioni e, in molti casi, sono persino di molto superiori a quelle generate dallo smartphone stesso. Stessa cosa dicasi per i kit viva voce filari.

Volevo fare delle domande da possessore di iPhone 4S

1. Io il cellulare lo uso molto per massaggiare con WhatsApp, giocare e navigare su internet e solo quando sono fuori per chiamare, per caso assorbono parecchie radiazioni così, o almeno fanno male?

2. Se ho una cover metallica le emissioni aumentano o diminuiscono?

3. Se porto il telefono in un borsello mica sono esposto alle radiazioni?

4. Le radiazioni della rete WiFi fanno male o non sono come quelle della rete cellulare?

Ciao Marcantonio,

Rispondo alle tue domande:
1. Certamente il corpo assorbe radiazioni anche navigando in internet, gli effetti però sono notevolmente ridotti, data la distanza dalla testa
2. I materiali metallici tendono, in generale, a schermare le onde elettromagnetiche, perchè tendono ad assorbirle nel range di frequenze delle microonde. I fattori da considerare qui sono infiniti, e l’impatto sul SAR potrebbe essere quasi trascurabile.
3. Sì, ma l’impatto sulle radiazioni assorbite è minimo
4. Certamente un access point Wi-fi emette radiazioni elettromagnetiche,ma in misura molto inferiore rispetto ad un cellulare.

Considerati i punti precedenti è lecito preoccuparsi della sola situazione in cui utilizziamo lo smartphone per le chiamate. Spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi 😉

A presto e continua a seguirci!

Io la maggior parte delle volte chiamo le persone con l’auricolare, pertanto per come uso il cellulare sono esposto alle minime radiazioni giusto?
Un altra cosa, se metto il cellulare in un taschino e subito dopo in tasca mica le radiazioni colpiscono il mio sistema riproduttivo?

Posso chiedere cosa ne pensi delle radiazioni emesse dai dispositivi di marca cinese? Per essere più precisi sto parlando del mi4 della xiaomi. Su un sito tedesco ho trovato che il livello di radiazione è 1.31. Diventa pericoloso ad un livello del genere? Ed è ancora a livelli entro alla legislazione europea? Grazie-

Ciao,
si tratta effettivamente di un livello alto, rispetto ad altri dispositivi, ma che rientra comunque nei limiti europei.
Ti cito dall’articolo: Per la normativa europea, il valore consentito è di 2W/Kg, misurati su 10 grammi di tessuto; per la legislazione USA il limite è di 1.6 W/Kg misurati su 1 grammo di tessuto.
Se così non fosse, non sarebbe permesso il commercio dello smartphone.

Continua a seguirci su Facebook, Twiter e Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Ciao,
l’emissione del onde elettromagnetiche da parte di uno smartphone è continuo, in varie occasioni, ma la nocività di tali radiazioni si ha nel momento in cui il dispositivo sia a contatto con il nostro cervello, in ricezione o in tramissione. Per questo motivo si preferisce usare cellulari con auricolari blouetooth.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Buongiorno!
complimenti per l’articolo interessante!
Io vorrei sapere a che livello della classifica inserite l’ LG D955 G Flex……anche se cmq lo uso con auricolari o sistemi vivavoce.
Grazie!

Ciao Viviana,

LG G Flex ha valori SAR EU pari a 0,38 W/kg (testa) e 0,41 W7kg (corpo). Non si tratta dei valori più bassi sul mercato, ma ci troviamo ampiamente entro i limiti di legge quindi il rischio di eccessiva esposizione è ridotto, soprattutto se lo utilizzi con gli auricolari 😉

Seguici anche su Facebook, Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

salve, volevo chiedervi info sullo smartphone ASUS ZENFONE5. i valori SAR sono i seguenti:
SAR EU 0.53 W/kg
SAR US 1.18 W/Kg
Non c’è scritto altro, quindi penso siano “solo testa”
Sono Valori accettabili? o Meglio trovare smartphone con valori più bassi?
Sarei interessato anche all’ LG G2 mini

Ciao,

non si tratta di smartphone con i valori SAR più bassi sul mercato, ma sono comunque valori al di sotto del limite di legge quindi accettabili. Se cerchi uno smartphone nella stessa fascia di prezzo puoi considerare Samsung Galaxy S3 Neo, che ha un valore testa molto basso.

Facci sapere! Ti va di supportarci con un like sulla nostra pagine Facebook? Seguici anche su Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Ciao Manuel,
sicuramente i valori di dispositivi come fitness band sono notevolmente inferiori ai valori degli smartphone e non destano preoccupazione, soprattutto se il Bluetooth è spento! Il problema principale si presenta quando il dispositivo entra in contatto con la testa, ma in questo caso questo non avviene.. Puoi stare tranquillo 😉

Seguici anche su Facebook, Twitter, Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici!

Articolo interessante. Io ho un Motorola Moto G 2014 con inserita una sola sim invece che due, il limite SAR in questo caso a quanto corrisponderebbe? Che poi perchè nelle info del dispositivo mi sembra mensiona solo i 1.52 W/Kg?

Grazie per la risposta che mi hai dato. Comunque ho fatto delle ricerche per saperne di più e pure perchè mi sono messo paura ad avere lo smartphone peggiore di tutti!!! :-O
Ho notato una cosa! Nell’articolo (correggimi se sbaglio) i dati SAR sono riferiti allo standard SAR EU (ovvero 2 W/kg rispetto a 10 grammi di tessuto). Però nel mio dispositivo Motorola Moto G 2014, nelle informazioni normative, leggo “SAR information for India”. Su internet ho letto che l’India segue lo standard USA (1.6 W/kg rispetto a 1 grammo di tessuto). Quel 1.52 W/Kg, non è che corrisponde all’altra scala, quella USA? Forse mi sto confondendo, però mi sembra di capire che ci sono due scale di valutazione. Che confusione!! 🙂

Il limite SAR a cui si fa riferimento è un limite universale, ma ciò che cambia tra EU e USA sono semplicemente Normative e limite massimo accettabile! Sicuramente Moto G 2014 ha un livello elevato di emissioni rispetto ad altri modelli, ma bisogna sempre considerare che ci si riferisce ad uno smartphone Dual SIM e che comunque la sua commercializzazione porta implicitamente con sé il rispetto delle Normative vigenti 🙂

Salve e complimenti per l’altricolo! Ho da poco scoperto che la continua esposizione al cellulare mette a rischio il cervello, usato regolarmente per 20 anni può provocare tumore anche se è 1000 volte meno la radiazione rispetto al microonde ma sono pur sempre radiazioni! Il fatto mi preoccupa e ho cercato per il mio one m8 una cover con la schermatura ma non l’hanno fatta! Come si potrà schermare almeno in parte la radiazione? Grazie in anticipo! Cmq c’è la custodia che scherma le radiazioni e si chiama ancilia e non a caso è per iPhone 4s!c’è su ebay a 49 euro!

Mi dispiace John ma qualsiasi Cover schermata che trovi è solo una bufala pazzesca. Se il tuo cellulare continuerà a ricevere la rete significa che non è schermato. Le onde il cellulare non le manda per divertimento ma per funzionare. Vedi tu sè preferisci stare senza.

Mi dispiace John ma qualsiasi Cover schermata che trovi è solo una bufala pazzesca. Se il tuo cellulare continuerà a ricevere la rete significa che non è schermato. Le onde il cellulare non le manda per divertimento ma per funzionare. Vedi tu sè preferisci stare senza.

Mi dispiace John ma qualsiasi Cover schermata che trovi è solo una bufala pazzesca. Se il tuo cellulare continuerà a ricevere la rete significa che non è schermato. Le onde il cellulare non le manda per divertimento ma per funzionare. Vedi tu sè preferisci stare senza.

Le più alte.

http://www.cinafoniaci.com/emissioni-elettromagnetiche

Secondo quest’altro test..sia quelli nokia che quelli samsung…diventano dei forni da 30w/kg.Però è un test fatto da un portale che i telefonini cinesi li difende.

Detto fra noi….io test del genere su telefonini supereconomici come quelli della samsung e della nokia (pure io ho solo quelli)..nei siti specializzati io non ne ho mai visti. Già quello è un campanello d’allarme. A nessuno interessa niente…della salute dei pezzenti come noi….

Attenzione che i valori in SAR (dentro la legge) equivalgono a fortissimi campi elettrici espressi in V/m2 (fuori legge)! Sembra assurdo ma è così.
Da prove reali effettuate privatamente con un misuratore professionale, abbiamo tuttavia riscontrato FORTISSIME emissioni della maggior parte dei cellulari testati, eccetto alcuni modelli precedenti non-smartphone. All’atto della selezione (o della connessione) si superavano i 25 V/m (alcuni modelli superavano addirittura i 30 V/m), per poi attestarsi intorno ai 15-20 V/m durante la conversazione. Il limite consentito dalla legge è di 6V/m per un uso frequente e max 20 V/m per esposizioni occasionali. Fate conto che espresso in SAR il valore di 20 V/m corrisponde a circa 0,02 W/kg… ! Quindi figuriamoci che potenza elevata di campo elettrico rappresentano i SAR di 2,0 W/kg (attenzione che il rapporto non è lineare…)!
Le misure sono state effettuate a contatto col sensore; per distanze maggiori il valore diminuiva sensibilmente. Quindi regoliamoci bene su quando e come usare questi telefonini….. !
Tony G.

Ho letto su un sito riguardo il mio THL 5000 che ha il SAR a 0.5 W/Kg pero non specifica se è sar EU o USA, e poi il telefono è dual-sim io ne uso solo una e l’altra in airplane mode, questo siglifica che con na sola SIM il SAR è 0,25 W/kg? Vorrei saperne di più.
Grazie in anticipo.

Ciao Matteo, il valore SAR a cui fai riferimento è unico e universale. Diversa è la normativa e il limite considerato massimo tra EU e USA 🙂

Il limite SAR indicato nelle direttive è pari a 2,0 W/kg, mentre in USA il limite è 1.6.

Riguardo al fattore dual sim, essendo l’antenna unica in trasmissione non si possono fare delle semplici considerazioni (diviso due o moltiplicato per due). Per cui prudenzialmente se un costruttore dice che è 0.5, ci si riferisce alla sola sim1 attiva a meno che non sia specificato 🙂

Ti va di supportarci con like su Facebook? Aiutaci a raggiungere i 5k Mi piace! Continua a seguirci!

Salve e complimenti per l’altricolo! Ho da poco scoperto che la continua esposizione al cellulare mette a rischio il cervello, usato regolarmente per 20 anni può provocare tumore anche se è 1000 volte meno la radiazione rispetto al microonde ma sono pur sempre radiazioni! Il fatto mi preoccupa e ho cercato per il mio one m8 una cover con la schermatura ma non l’hanno fatta! Come si potrà schermare almeno in parte la radiazione? Grazie in anticipo!

Salve e complimenti per l’altricolo! Ho da poco scoperto che la continua esposizione al cellulare mette a rischio il cervello, usato regolarmente per 20 anni può provocare tumore anche se è 1000 volte meno la radiazione rispetto al microonde ma sono pur sempre radiazioni! Il fatto mi preoccupa e ho cercato per il mio one m8 una cover con la schermatura ma non l’hanno fatta! Come si potrà schermare almeno in parte la radiazione? Grazie in anticipo!

Salve e complimenti per l’altricolo! Ho da poco scoperto che la continua esposizione al cellulare mette a rischio il cervello, usato regolarmente per 20 anni può provocare tumore anche se è 1000 volte meno la radiazione rispetto al microonde ma sono pur sempre radiazioni! Il fatto mi preoccupa e ho cercato per il mio one m8 una cover con la schermatura ma non l’hanno fatta! Come si potrà schermare almeno in parte la radiazione? Grazie in anticipo!

Salve, innanzitutto complimenti per l’ottimo lavoro che avete svolto. Vorrei chiedervi se sapreste indicarmi – ammesso che esista! – un modello con un ridotto livello SAR che non costi più di 100/150 euro. Quelli da voi indicati, ahimè, superano abbondantemente il budget a mia disposizione…
Grazie, buona serata.

Ciao Marco,
ti segnaliamo Motorola Moto G e Wiko Birdy 4G, che hanno rispettivamente, livelli SAR testa di 0,79 W/kg e 0,51 W/kg. Non sono valori tra i più bassi del mercato, ma, soprattutto per Wiko Birdy, il risultato non è nemmeno dei peggiori.

Ti va di supportarci con like su Facebook? Aiutaci a raggiungere i 5k Mi piace! Continua a seguirci!

Grazie davvero, vi supporto volentieri con un like. Ah, un ultima domanda (poi la smetto, giuro): ho appena visto sul web che è disponibile un Samsung S7390 Galaxy Trend Lite 4gb a 80 euro. Si tratterebbe, dunque, del modello da voi inserito nell’elenco dei telefoni con più basse emissioni? Mi rendo conto che il nome è lo stesso e che la domanda suona un po’ stupida, ma è pur vero che notare una così forte differenza di costo rispetto agli altri che figurano in quella tabella…mi fa venire qualche dubbio. Grazie ancora.

Salve a tutti, vorrei chiedere un aiuto all’acquisto, cerco uno smartphone con ras corpo e testa con l’indice più basso, da qui posso spendere dai 200-240 euro circa, oltre ad un buon telefono penso anche ad evitare l’elevata sar! (ps: da quando vi leggo uso sempre le cuffie, anche quando metto da parte lo smartphone, faccio bene o non c’è bisogno? ho attualmente un huawei ascend g525, che verrà sostituito a momenti, mi puoi dire quanta ras corpo e testa ha? è sempre un piacere leggervi 🙂

Ciao Andrea,

per il prezzo che ci hai indicato, il miglior candidato sembrerebbe essere Samsung Galaxy S3 Neo. Puoi trovare la sua scheda qui: https://www.tecnologici.net/i-migliori-smartphone-android-economici-del-2014-max-200-euro/3/

Per quanto riguarda Huawei Ascend G525 il valore SAR è di 0,62 W/kg (testa, ma dipende dal produttore). Infine, quando metti da parte lo smartphone non è necessario tenere le cuffie 😉

Facci sapere!
Ti va di supportarci con un like su Facebook? Potresti aiutarci a raggiungere i 5k Mi piace! Continua a seguirci 😉

Vi supporto volentieri 🙂 se posso vorrei chiedere un altra cosa, spunterò sull’huawei ascend p6 (per via del prezzo scontato che mi viene in contro e perchè l’ho ritenuto confrontando nel momento migliore del samsung s3 neo) quanto ha di sar testa e corpo quest’ultimo huawei che mi sono interessato e che ho citato?

Ciao,
la differenza consiste principalmente nell’unità di volume che viene considerata. I limiti massimi di emissioni consentite in America ed Europa sono differenti, ma, in particolare, mentre in USA il valore massimo è di 1.6 W/kg rispetto al volume corrispondente ad un 1 gr di tessuto, in Europa il limite è di 2 W/kg rispetto a 10 grammi di tessuto.

Seguici anche su Facebook, Twitter e Google+ e sul nostro canale YouTube RedazioneTecnologici 🙂

Per gli smartband (braccialetti fitness)? Molti braccialetti non hanno una funziona per disattivare il bluetooth e sono praticamente sempre in “ricerca continua”. Sono anch’essi pericolosi e quindi è meglio starne alla larga? cosa mi dite in merito?

Buongiorno Gianni,

I dispositivi Bluetooth hanno livelli SAR molto inferiori ad altri dispositivi wireless (meno di 0,026 W/Kg). Nel caso specifico dei braccialetti fitness inoltre, non essendo dispositivi utilizzati vicino alla testa (che rappresenta il caso più critico), è ragionevole preoccuparsi molto meno rispetto ai livelli SAR degli smartphone.

A presto e continua a seguirci 🙂

quindi se uno elimina le chiamate all’orecchio, usando solo auricolari, o le fa all’orecchio solo qualche volta annulla quasi del tutto il rischio delle radiazioni? a quanto ho capito è la testa il punto critico, vorrei anche sapere se ci sono rischi, e se ci sono quanto sono alti, di tenere il cellulare in tasca, io per sicurezza non lo tengo quasi mai in tasca.

Il problema sono i dispositivi radio a lungo raggio come appunto i cellulari. I dispositivi bluetooth o wifi sono praticamente innocui. Tieni a mente anche che un cellulare con molto campo paradossalmente fa meno male di quando ne ha poco, perché non è in ricerca e quindi assorbe meno energia.

vengo dal settore della riparazione tecnica di queste diavolerie, e per quanto concerne alcune indicazioni date dal Federico, ci sono grossi errori, 1° con l’utilizzo del Bluetooth, l’effetto s.a.r. aumenta in quanto vi è pure l’amplificazione del segnale Bluetooth, in 2° luogo alcuni dati sono quelli “commercialmente” indicati da siti e non dalle case madri, infatti con l’ausilio di un amico ingegnere capo gruppo di uno dei tanti mov. 5 stelle, ho trovato dei siti indipendenti dove degli scenziati hanno fatto delle valutazioni tecniche private ed i valori sono doppi ed in alcuni casi tripli rispetto a quanto visionabile qui sopra, eccetto fatto per alcuni Samsung, che ad oggi “strano a dirsi” è l’unica azienda che ufficialmente dichiara valori s.a.r. al di sotto della soglia di pericolo che ricordo (LA Comunità EUROPEA HA INDICATO COM 2,0 W/KG, MA CHE L’ OSM, indica IN 1W/KG, quindi gente meditate e ricordate che nel caso di dual sim, i valori raddoppiano.

L’uso del bluetooth è consigliato per diminuire l’ESPOSIZIONE. Usando un auricolare, con lo smartphone a 50-60 cm dal corpo e non attaccato all’orecchio, la testa è molto, molto, molto meno esposta alle radiazioni . Per quanto riguarda il 2° “grosso errore”, noi dobbiamo rifarci ad indicazioni ufficiali e non abbiamo gli strumenti per testare indipendentemente le radiazioni emesse dai terminali. Esistono degli organismi preposti per il controllo della veridicità dei dati e non possiamo non fidarci. Ad oggi, i test privati su questi dispositivi, non supportati da certificazioni ufficiali, non hanno alcun valore legale. Ciao

vengo dal settore della riparazione tecnica di queste diavolerie, e per quanto concerne alcune indicazioni date dal Federico, ci sono grossi errori, 1° con l’utilizzo del Bluetooth, l’effetto s.a.r. aumenta in quanto vi è pure l’amplificazione del segnale Bluetooth, in 2° luogo alcuni dati sono quelli “commercialmente” indicati da siti e non dalle case madri, infatti con l’ausilio di un amico ingegnere capo gruppo di uno dei tanti mov. 5 stelle, ho trovato dei siti indipendenti dove degli scenziati hanno fatto delle valutazioni tecniche private ed i valori sono doppi ed in alcuni casi tripli rispetto a quanto visionabile qui sopra, eccetto fatto per alcuni Samsung, che ad oggi “strano a dirsi” è l’unica azienda che ufficialmente dichiara valori s.a.r. al di sotto della soglia di pericolo che ricordo (LA Comunità EUROPEA HA INDICATO COM 2,0 W/KG, MA CHE L’ OSM, indica IN 1W/KG, quindi gente meditate e ricordate che nel caso di dual sim, i valori raddoppiano.

vorrei segnalare due cose:
il Samsung grand neo I9082 che si trova anche in buona offerta (8 megapixel di telecamera e 5′ di schermo), ha un valore sar ALTRISSIMO (oltre 1)
inoltre il Galaxy S 3 da voi segnalato al secondo posto tra i migliori, non è tutto lo stesso modello: quello con il Sar basso è solo il modello I9300T, mentre gli altri sono oltre il 3 (addirittura alcuni oltre il 5, Sar corpo). Forse inoltre sarebbe meglio esporre sia Sar solo testa che Sar corpo.
Comunque grazie mille! bellissimo e utilissimo articolo 🙂
p.s. io continuo a cercare Samsung, rapporto Sar/prezzo ottimi
Laura

Salve, volevo aggiungere il samsung galaxy note 3 Neo

Valore SAR
SAR solo testa: 0,25 W/Kg SAR Corpo: 0,27 W/Kg

Quindi arriva al 4 posto fra i migliori scavalcando il galaxy S4

LG G2 e Nexus 4 non sono affatto gemelli e non possono avere lo stesso valore. Il Nexus 5 è clone del G2. Inoltre da diversi siti tedeschi non risulta che il Sony Xperia Z2 abbia, purtroppo, un valore così ottimistico. Grazie, sempre

Finalmente un articolo che almeno parla della cosa! Bravi, era ora. Per consultare le tabelle bisogna sempre conoscere altre lingue (soprattutto il tedesco). In Italia si girano sempre tutti dall’altra parte. Propongo, se è possibile, tenere finalmente una lista di dispositivi (recenti) costantemente aggiornata. Sarebbe l’unica su un sito italiano. Mille grazie

Anche se decisamente più difficile, per mancanza a volte di dati, sarebbe interessante vedere una classifica dei telefoni cinesi, per lo meno le marche più note come Oppo, Xiaomi, Huawai, Oneplus, ecc.

Concordo assolutamente. In ogni caso, se vendono i loro prodotti in Europa sono tenuti ad indicare il valore di riferimento sulla documentazione allegata. Aggiungo inoltre che i dati riguardanti pressoché tutti i prodotti Nokia Lumia, anche i più recenti, sono allarmanti.

Lascia un commento