HDMI 2.1: cosa è e perchè è fondamentale per le nuove console

HDMI 2.1 è il nuovo standard di trasmissione video annunciato nel 2017, ma ancora molto poco diffuso sul mercato. Il 2020 ed ancor più il 2021 saranno però gli anni dell’affermazione di questo standard, e ciò avverrà grazie all’arrivo delle nuove console di casa Sony Playstation 5 e Microsoft Xbox Series X. Sia la console di Sony sia quella di Microsoft sono infatti in grado di sfruttare al meglio le potenzialità dell’HDMI 2.1, anzi volendo potremmo dire che per sfruttare al meglio le potenzialità di PS5 e di Series X dovrete passare per l’HDMI 2.1.

Il perchè questa tecnologia sia così importante è presto detto: consente la trasmissione dell’8k a 60Hz ma sopratutto del 4k a 120Hz. Se sull’8k direi che ci possiamo ampiamente passare sopra, il supporto al 4k a 120Hz è invece sicuramente più interessante. Le “next gen” console puntano moltissimo su questo standard, ed appare dunque evidente che chi vorrà usufruirne dovrà passare per l’HDMI 2.1.

I limiti di HDMI 2.1

E’ proprio a questo proposito, però, che sorgono i problemi attuali di questa tecnologia, ed è una problematica che non risiede intrinsecamente nel protocollo di trasmissione quanto piuttosto nei dispositivi che lo adottano. In parole povere? Mancano i TV. I TV attualmente dotati di tecnologia HDMI 2.1 sono pochissimi e tutti di fascia alta. Siamo praticamente ben oltre i 1000 euro, ed è un peccato perchè ormai i televisori 4k hanno prezzi estremamente abbordabili e sarebbe un peccato anche non potersi godere al meglio l’esperienza di gioco.

Ricordiamo infatti che gli Hertz indicano la frequenza d’aggiornamento del display, ossia quanti frame visualizzerete in un secondo. E’ un concetto molto più semplice di quel che sembra: all’atto pratico è di fatto la fluidità con cui potete apprezzare un contenuto. Ne deriva dunque che un gioco a 120fps, riprodotto su un TV a 120Hz è estremamente più fluido dello stesso gioco riprodotto su un TV a 60Hz.

Insomma stesso gioco, esperienza in game molto diversa.

Per i fortunati che invece dispongono, o possono acquistare, di un prodotto dotato di ingressi HDMI 2.1 allora il tutto è molto semplice: basterà dotarsi di un cavo 48G (circa una ventina di euro su Amazon) ed il gioco è fatto.

Le novità della tecnologia HDMI 2.1

Le novità di questo standard non finiscono però qui: molto importante anche l’eARC. Si tratta di un protocollo che di fatto consente di far passare l’audio attraverso l’HDMI (anche in questo caso dunque è molto importante per le console), ma la novità è che a partire da questo upgrade ci sarà il supporto a Dolby Atmos e DTS: X. E’ importante però anche per il VRR (Variable Refresh Rate) ma sopratutto per la realtà virtuale, che può davvero sfruttare a pieno le potenzialità di questa tecnologia.

In conclusione l’anno che verrà sarà quello in cui sentiremo parlare moltissimo di HDMI 2.1, con la speranza che la sua diffusione non si limiti a prodotti di fascia alta. In ogni caso vi consigliamo di verificare se possediate in casa un TV o un monitor con supporto a questo standard, prima di effettuare l’acquisto di una console di nuova generazione.

O più semplicemente se vi state avvicinando all’acquisto di una nuova TV, controllate che questa supporti anche questo nuovo standard di trasmissione

Di Filippo Fedele

Giovane ma appassionato, amo il mondo della tecnologia a 360°. Do sempre il massimo e sogno un futuro in cui avrò limato tutti i tempi morti in modo da dedicarmi alle mie passioni.



Lascia un commento