Recensioni, Smartphone

Huawei Nova 5T: RECENSIONE

E’ uno smartphone Huawei o uno smartphone Honor? Senza troppi giri di parole, chi si avvicina al Huawei Nova 5T riconoscerà sicuramente Honor 20 nelle linee inconfodibili: 3 fotocamere allineate sulla back cover, seguite dal Flash LED, sensore di impronte digitali posizionato sul bordo e fotocamera frontale come foro del display.

Se vi siete persi la recensione di Honor 20, vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato. Huawei Nova 5T è il nuovo smartphone dedicato per il mercato italiano, caratterizzato da una serie di specifiche tecniche da medio gamma.

 

Huawei Nova 5T: le principali specifiche tecniche

  • Display da 6.26 pollici FHD+ (412PPI)
  • Huawei Kirin 980 – GPU Mali G76
  • 6 GB RAM + 128 GB ROM
  • Batteria da 3750mAh
  • 48 MP (apertura f / 1.8 AF) – 16 MP(f / 2.2 FF)- 2 MP(f / 2.4 FF)- 2 MP(f / 2.4 FF).
  • Fotocamera frontale da 32 MP
  • Bluetooth 5.0, USB-C

 

Huawei Nova 5T: la videorecensione

YouTube video

 

Huawei Nova 5T: design e display

Le considerazioni sono praticamente le medesime che si possono fare per il gemello Honor, difatti si presenta con le stesse dimensioni e le stesse peculiarità: assente il jack da 3.5 mm (ma è presente in confezione l’adattatore USB-C per le cuffie), presente il sensore di impronte sul bordo laterale che avevo già molto apprezzato ai tempi. I colori sono cangianti e assolutamente brillanti, conferiscono un tocco premium e interessante che permette a questo dispositivo di farsi notare nella mischia degli smartphone di fascia media del mercato.

Si conferma tutto ciò che avevamo detto nell’altra recensione: fotocamera foro frontale sul display ampio, abbinata a cornici molto ridotte ed una soluzione che permette di avere davvero un rapporto display/superficie veramente elevato. Questo permette infatti di godersi al meglio i propri contenuti su smartphone.

Il display è uno dei punti forti di Huawei Nova 5T perché è molto ampio (6,26 pollici), ma grazie all’ottimizzazione delle cornici non fa risultare lo smartphone un padellone. Mi sento di dire che la riproduzione dei colori è davvero impeccabile, infatti la tecnologia IPS LCD riesce a trasmettere le giuste tonalità dei colori. Va segnalato anche si possono modificare via software sia temperatura che tonalità dei colori, nondimeno c’è anche la possibilità di programmare una colorazione più calda (verso il giallo) in modo da non affaticare la vista durante le ore notturne.

 

Huawei Nova 5T: prestazioni e software

Il chip Huawei HiSilicon Kirin 980 con 6GB e 128GB di RAM offrono veramente una base solida su cui posare tutte le prestazioni di questo smartphone: rispetto a Honor 20 noto che è stato fatto un ulteriore passo in avanti in termini di velocità e di prestazioni senza esitazioni. Difficile incontrare qualche lag nei giorni di prova e questo è un dato di merito che va considerato al momento dell’acquisto.

Con questo smartphone si può comodamente giocare con qualsiasi gioco presente sullo store e la GPU Mali G76 non va in difficoltà apertamente con nessuno. Può far girare comodamente giochi come Real Racing 3, il cui tempo di apertura è di circa 9-10 secondi, così come giochi più leggeri e casuali. E’ interessante infatti notare, come in termini di prestazioni, la differenza la faccia una volta in più il software.

Se dal punto di vista hardware, 6GB di RAM sono attualmente un buonissimo compromesso, ci si rende conto facilmente che i 12 GB di RAM presenti su altri smartphone non sono realmente utili. Ho osservato come poi i social girino fluidamente e i bug sono presenti solo se è l’app ad essere un po’ deficitaria (chi ha parlato di Instagram per Android?).

Come vi avevo accennato nell’altra recensione, l’audio di Huawei Nova 5T è di tipo mono e mi sento di dire che è nella media: è un aspetto a cui ho dato poco peso dato che utilizzo quasi sempre le cuffie o gli auricolari a seconda delle circostanze.

Lato software riscontriamo la presenza di EMUI 9.1, basata su Android 9: non presenta novità rispetto a quanto potete aver visto su altri smartphone Huawei, fatta eccezione per la presenza delle app di Google. Tenete conto che, a causa del ban di Trump Huawei non può far certificare nuovi smartphone, ma quelli usciti sul mercato offrono comunque le app aggiornate.

Le patch di sicurezza, al momento della recensione, sono di Settembre 2019.

Huawei Nova 5T: fotocamera

Il comparto fotografico non è affatto cambiato rispetto a Honor 20, quindi cito testualmente ciò che avevo già scritto: “troviamo un sensore principale da 48MP (Wide) da f/1.8, un sensore ultra-grandangolare da 16MP f/2.2 per il grandangolo a cui si affiancano altri due sensori, uno per macro da 4cm e l’altro per la profondità di campo“. La presenza di un hardware così robusto permette di ottenere buoni scatti e di avere una grandissima versatilità quando ci si trova in giro: tramite app è un lampo il poter switchare da grandangolare, a zoom e tornare al sensore principale. Questo permette di divertirsi molto e sbizzarrirsi anche nelle foto delle vacanze.

E’ proprio qui che ho notato passi in avanti, direttamente nell’interfaccia dell’app fotocamera troviamo dei tasti che ci fanno selezionare la modalità preferita e che aggiungono molta più semplicità nei nostri scatti. La qualità delle foto è molto buona perché è ricca di dettagli (grazie allo zoom), effettivamente potete osservare che sgrana solo quando ingrandite molto le immagini scattate.

Mi ha soddisfatto anche nella registrazione video, provato anche di notte: si può switchare tra i vari sensori anche in questo caso e l’impatto è assolutamente positivo. Forse non rapidissima la messa a fuoco, ma in certi casi era più dovuto alla difficoltà della situazione (con poca luce).

 

Huawei Nova 5T: batteria

E’ il punto di forza più importante che ho riscontrato durante i miei test, anche perché sono veramente un fautore di questo importante parametro nella scelta degli smartphone. Grazie alla batteria da 3750 mAh lo smartphone Huawei riesce a traghettare l’utente in giornate stressantissime e pesanti senza perdere colpi. Nei giorni più intensi ho superato con agilità le 5 ore di schermo attivo, utilizzandolo sempre in 4G all’esterno.

Spiace che manchi la ricarica wireless che comincia a diventare un fattore per la decisione di acquistare uno smartphone. In compenso la ricarica può arrivare fino a 22.5W e significa avere tempi davvero veloci per ricaricare lo smartphone, anche quando si è fuori casa.

 

Disponibilità e prezzo

Huawei Nova 5T è lanciato sul mercato a 429€, ma differentemente dal gemello, è acquistabile con uno speaker Bluetooth allo stesso prezzo. Amazon già sconta un po’ il suo prezzo e potete acquistarlo direttamente da questo link.

 

429€: stavolta il prezzo è giusto
La citazione del prezzo giusto fa riferimento che avevo criticato Honor 20 per il prezzo di lancio troppo elevato: Huawei Nova 5T arriva con il prezzo giusto (visto anche il regalo all'acquisto) e che verrà svalutato rapidamente come spesso capita agli smartphone Android. Se c'è un aspetto che mi sento di segnalare per i dubbiosi, questo è l'autonomia: un medio gamma che sa farsi rispettare, che non ha bisogno di powerbank aggiuntivi e che presenta un hardware degno di nota.
Design8
Display7.5
Prestazioni8.5
Autonomia9.5
Fotocamera7.7
Sistema7.2
PRO
Sempre reattivo e fluido
L'autonomia è davvero invidiabile: spettacolare!
Display ottimo, seppur LCD
Software leggermente migliorato rispetto a Honor 20
CONTRO
Manca il jack da 3.5mm
Troppi sensori per le fotocamere, almeno uno è eccessivo
Manca la ricarica wireless
8.1