News Recensioni Recensioni smartphone

Huawei Vodafone Sonic: la recensione

Nov 27, 2011

Huawei Vodafone Sonic: la recensione

 

 

Huawei Vodafone Sonic. Questo terminale rappresenta l’ultima proposta entry-level (ossia per chi vuole entrare nel mondo smartphone non spendendo un budget esagerato) di Huawei. Molti di voi conosceranno già questa azienda per il precedente Huawei Vodafone Ideos, uno smartphone che ci ha catapultato nel mondo Android alla modica cifra di 99€ con Vodafone. Questo Sonic è un prodotto che vuole sostituire l’Ideos spendendo appena 129€ e portarci ad un livello leggermente superiore. Si tratta sempre di uno smartphone entry-level, ma l’hardware proposto è sicuramente migliorato e si porta in dote un display di dimensioni leggermente più elevate.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Spessore e peso

Il terminale si concentra in 60.5×116.3×11.9 mm per 120 gr di peso. Si tratta di uno smartphone estremamente compatto e di buona fattura. La prima cosa che balza all’occhio è la linea giovane e l’estrema compattezza, i materiali usati sono prettamente di plastica molto resistente, di buona qualità e come protezione del vetro non c’è il tanto adorato Gorilla Glass tipico dei terminali di alta fascia. Questo non va visto affatto come un difetto poiché lo schermo appare ben protetto da una plastica molto dura, anche se ovviamente si deve stare attenti ai graffi. Però bisogna ricordarsi il prezzo modesto richiesto per acquistare questo smartphone Android. Il colore in cui è venduto è nero, con una cornice metalizzata nella cover anteriore, con una cover posteriore grigio scuro leggermente satinato. La cover posteriore è liscia, ma le dimensioni garantiscono un ottimo grip e una presa antiscivolo.

 

Display

Colpo d’occhio di questo smartphone è sicuramente il display. I terminali in quella fascia di prezzo solitamente non superano mai i 3 pollici di ampiezza, invece in questo caso Huawei propone un display da 3.5 pollici con risoluzione di 480×320 pixel che comporta una densità di pixel per pollice pari a 165 ppi. La visualizzazione dei dettagli è sicuramente buona, anche se talvolta l’aspetto complessivo delle pagine potrebbe risultare un po’ basso in risoluzione e non garantire la piena visione dei dettagli. Il display è comunque buono e bisogna considerare che un’ampiezza di3.5 polliciè veramente comoda, sia come visualizzazione generale che come compattezza del terminale. La sensibilità del display al tocco risulta molto buona e anche durante la scrittura non ci sono problemi di “lettere non prese”, talvolta però si segnala un leggero ritardo nell’apertura della tastiera, ma si tratta di un difetto minimale.

 

Chipset

Il Vodafone Sonic monta una S-o-C con un processore single core Qualcomm MSM 7227 da 600 MHz e una GPU dedicata Adreno 200. Andando con ordine, il processore ci garantisce un buona gestione delle risorse in multitasking anche se, ovviamente, si può incappare in qualche ritardo. Il sistema è però fluido e la GPUci garantisce compatibilità con i giochi e soprattutto la possibilità di sfruttare una memoria dedicata anche se non tra le più recenti. Il rendering delle pagine web è veloce e, anche se non è un fulmine di guerra, le prestazioni del processore garantiscono un buon caricamento delle pagine. Ovviamente il processore non supporta il Flash Player, ma il problema è ovviato dalla presenza del solito client Youtube che ci permette di visualizzare i video in streaming. Rallentamenti e impuntamenti, durante i test, sono stati minimali, dovuti più che altro alla gestione di più applicazioni in multitasking e mai da far sembrare il terminale bloccato. Da questo punto di vista possiamo dire che il chipset è promosso.
Segnaliamo anche la presenza del pinch-to-zoom sia nelle mail, visualizzabili in HTML, sia nella navigazione web e nella galleria.La RAM è da 256 MB, mentre la memoria interna è di 512 MB, ampliabile tramite SD Card. Forse si poteva fare qualcosa di più per la memoria RAM.

 

Multimedialità

Vodafone Sonic monta una fotocamera da 3.15 MP dotata di autofocus ma mancante di Flash LED e, come prevedibile, di fotocamera frontale per le videochiamate. Sinceramente per un terminale di questa fascia di prezzo ci sentiamo di dire che si tratta di accessori giustamente mancanti. Le foto, nonostante la massima risoluzione, sono buone con alta luminosità. Il meglio lo da ovviamente in zone aperte e con luce del giorno, mentre di notte purtroppo si accusa l’assenza di luce e come tale le foto ne risentono.
Fronte video invece registriamo i video a risoluzione di 480×320 pixel a 24 fps (frame-per-secondo), il risultato è accettabile. Dal punto di vista della visualizzazione, si segnala la buona riproduzione di tutti i video in Standard Definition, come prevedibile i contenuti HD non sono visualizzabili.

Lato social network: l’app Flussi ci permette di controllare gli status su Facebook e Twitter, tenendo ovviamente presente che si può decidere se installare le applicazioni ufficiali.

 

Sistema operativo, Batteria e Connettività

Questo nuovo terminale Huawei U8650 monta Android Gingerbread in versione 2.3.4, il che rappresenta un upgrade importante rispetto all’Ideos che rappresenta il suo punto di riferimento passato. Il sistema si comporta bene e garantisce tutte le funzionalità tipiche di Gingerbread con rapidità, fluidità e sensibilità al tocco. C’è anche la possibilità di installare la stragrande maggioranza di applicazioni grazie alla risoluzione standard. Da segnalare la presenza di Hispace che consente di effettuare il backup/ripristino delle applicazioni su microSD proprio per ovviare alla memoria un po’ carente da questo punto di vista.

La connettività è di alto livello: supportato il Wi-Fi nei protocolli b/g/n, supportata la rete HSDPA fino a 7.2 Mbps, Bluetooth in versione 2.1. A livello di sensori presenti quello di prossimità, quello di luminosità, presenti anche bussola digitale e l’accelerometro. Si può ascoltare la radio ed è ovviamente presente il jack da3.5 mmper gli auricolari forniti nella confezione di partenza.

La batteria da 1330 mAh, dopo i primi cicli, si assesta ad un giorno pieno di utilizzo costantemente connesso a reti 3G. Il risultato può ovviamente aumentare nel caso di un utilizzo più modesto.

 

 

[slider_pro id=”38″]

 

Prezzo

Huawei Sonic arriva in Italia brandizzato da Vodafone al prezzo consigliato di 129€, le prestazioni sono sicuramente di livello più alto rispetto a quello che un prezzo simile potrebbe suggerire.

 

Valutazione finale

Per trarre le conclusioni di questa recensione bisogna partire da un punto solamente: rapporto qualità/prezzo.  Nella fascia di prezzo in cui si posiziona i terminali che hanno queste specifiche tecniche e queste performance praticamente non ci sono. Se si vuole entrare nel mondo Android non spendendo un capitale Vodafone Sonic rappresenta una possibilità e proprio in questo potrebbe consistere il successo di questo terminale. Ci ricorda il famoso LG Optimus One, riuscirà a replicare il suo successo?

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.