HUB USB-C Satechi Multiporta Slim: la RECENSIONE

Se avete acquistato di recente un portatile o li state studiando, vi sarete rapidamente conto che i moderni laptop non hanno molte porte a disposizione. Il MacBook Pro, mio fedele compagno di avventure, è uno di quelli che ha estremizzato il concetto negli ultimi anni. Le porte sono ridotte all’osso, ma gli HUB USB-C sono diventati la soluzione.

Ho provato l’HUB multiporta slim di Satechi e ne sono rimasto colpito: dimensioni compatte, moltitudine di uscite e qualità costruttiva d’eccezione. Le porte a disposizione sono una HDMI che supporta il 4K (30 Hz), una porta con ricarica Power Delivery (PD) USB-C (fino a 60 W), due porte USB-A 3.0, il comodissimo lettore schede micro/SD e forse la porta più importante, cioè quella Gigabit Ethernet per poter lavorare anche collegati alla rete in modo fisico. E’ comodissimo in quelle situazioni in cui il Wi-Fi non è stabile o non è affidabile.

Il video

La qualità costruttiva

Satechi è un brand che mi ha sempre colpito molto per la qualità costruttiva, sapendo mescolare sapientemente il gusto per il design ad ottimi materiali. L’HUB USB-C di Satechi infatti ha una caratteristica che cercavo: è davvero compatto e sta in una mano, parliamo di 13,2 x 3,3 x 1,3 cm. La finitura è in alluminio ed è un prodotto di tipo plug-and-play: basterà attaccarlo al vostro laptop e tutto funzionerà correttamente.

La qualità costruttiva è evidente anche quando si collega l’hub al proprio laptop: la connessione tramite il cavo è molto salda e non ho ravvisato mai segni di cedimento o di instabilità.

Avete un monitor 4K a cui collegare il vostro laptop? Se avete a disposizione un cavo HDMI-HDMI, potete sfruttare questo HUB USB-C di Satechi per riprodurre i contenuti sul vostro monitor. Non funziona se utilizzate una connessione DisplayPort, è essenziale che il collegamento avvenga via HDMI.

Anche se non è menzionato dalle specifiche, sono riuscito a testare anche la carica bi-direzionale sulla porta PD USB-C, infatti ho caricato anche il mio smartphone collegandolo a questo HUB e caricando, in contemporanea, anche la batteria del MacBook. Ovviamente da scheda tecnica questo è menzionato perché non è una pratica che dovreste fare abitualmente.

HUB USB-C Satechi: quasi una Docking Station

Tra i test più interessanti da menzionare c’è quello che riguarda il collegamento simultaneo di più dispositivi, sfruttando appieno la quantità di porte a disposizione. Ho collegato la SD della mia SonyA6300 per scaricare le foto sul MacBook, nel frattempo ho collegato un dongle USB per collegare il mouse (Logitech MX Master) e la tastiera USB. Al cavo HDMI ho collegato anche il mio monitor e mi sono collegato alla rete LAN della mia postazione. Il risultato è stato quello di ottenere quasi una docking station, l’unica mancanza vera è stata quella dell’alimentazione perché ovviamente questo HUB multiporta non può sopperire all’alimentazione del laptop.

L’effetto finale di collegare tutti i dispositivi ad un unico strumento ha permesso di fare il salto di qualità, poiché davvero non ho sentito l’esigenza di collegare altro a questa multiporta Satechi.

Dove acquistare l’HUB di Satechi

Si può acquistare su Amazon.it o sul sito ufficiale Satechi.

Vi ricordo di iscrivervi al canale Telegram AffariConTec dove potete trovare le segnalazioni alle migliori offerte, ma anche i nuovi video e articoli pubblicati sul blog.

Le conclusioni

La mia esperienza con l’HUB di Satechi è sicuramente positiva perché stiamo parlando di un dispositivo molto compatto, comodo e raffinato. Ci sono tutte le porte di cui abbiamo la necessità durante la vita quotidiana, abbiamo anche il supporto alla Power Delivery per non sentire alcuna mancanza.

Se siamo in trasferta o se siamo in vacanza, il nostro lavoro può continuare senza alcuna difficoltà con l’HUB Slim di Satechi.

Di Stefano Vinciguerra

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.



Lascia un commento