Guide Guide all'acquisto

I migliori 8 monitor per il PC gaming

Mag 16, 2015

author:

I migliori 8 monitor per il PC gaming

migliori-monitor-pc-gaming

Siete degli incalliti videogiocatori su PC? Ovvio allora che abbiate bisogno di un monitor di un certo livello, per poter apprezzare al meglio la grafica e gli effetti speciali che caratterizzano i videogiochi di oggi. Com’è facile immaginare ormai esistono monitor con mille caratteristiche, e districarsi tra risoluzioni, luminosità, contrasto e fps (frame per secondo) non è semplicissimo, anche perché per i monitor non è sempre valida la “regola” del “costa tanto, quindi è buono”.

La guida che vi proponiamo oggi vi sarà di grande aiuto poiché analizza tutti i principali valori dei migliori monitor per il PC gaming. La cosa più importante da fare prima di acquistare un monitor è domandarsi: “cosa voglio farci? Quali caratteristiche sto cercando?”. Infatti non tutti avranno necessariamente bisogno di un gamut esteso (la gamma di colori che il dispositivo è in grado di riprodurre) o di un display da 32 pollici, quindi potranno optare per modelli più economici.

1. AOC G2460PG

AOC G2460PG

L’AOC G2460PG è un monitor da 24 pollici con risoluzione massima 1920×1080 e tecnologia G-Sync. Ha una potente riduzione motion-blur (denominata ULMB) e controlli separati per luminosità e contrasto (quindi potrete modificare la luminosità sia con ULMB attivo che spento). Il G-Sync funziona perfettamente, soprattutto se avete una scheda video GeForce 650Ti o superiore.

Altre due doti di questo nuovo monitor AOC sono la scala di grigi – così accurata che fa concorrenza ai monitor ad uso professionale – e la gamma di colori. Per molti aspetti l’AOC G2460PG ricorda il potente Asus ROG Swift PG278Q, ma costa meno della metà. Certo, è più piccolo (l’Asus è un 27″) ed ha una densità di pixel inferiore, ma con i soldi che costa il ROG Swift ci comprate due AOC!

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

2. BenQ XL2430T

BenQ XL2430T

Se non state cercando un monitor G-Sync (la tecnologia NVIDIA che elimina i problemi di screen-tearing e ritardo di input di VSync e rende i giochi più fluidi e reattivi) ma volete un monitor con refresh rate a 144Hz e riduzione motion-blur, potrete scegliere il BenQ XL2430T, un monitor TN (“Twisted Nematic”, cioè dagli ottimi tempi di risposta) con 370 cd/m² di luminosità ed un “contrast to boot” di quasi 1000:1.

Altri punti di forza del BenQ XL2430T sono i colori e la precisione della scala di grigi: BenQ sa che sono pochi i videogiocatori che si mettono a calibrare il monitor, perciò ha dotato questo modello di un livello di errore nella scala di grigi di solo 1.44 DeltaE e un gamut di 2.4 dE. Ciò significa che vi basterà collegare il monitor ed iniziare a giocare, senza preoccuparvi di settare i colori.

Infine da menzionare l’ “S Switch”, un controller esterno dotato di rotellina e 3 pulsanti personalizzabili per passare rapidamente da una configurazione video ad un’altra (ad esempio da modalità gioco a lavoro).

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

3. LG 24GM77

LG 24GM77

Oltre a materiali di qualità, l’LG 24GM77 ha probabilmente la migliore riduzione motion-blur tra i monitor attualmente sul mercato. Il Motion 240 utilizza un sistema di retroilluminazione stroboscopica che riduce la luminosità del colore di solo il 15% (la maggior parte dei monitor riduce la luminosità del 50% e più)

Un’altra peculiarità del monitor LG è il Dynamic Action Sync, un sistema che reduce i lag di quasi il 50%.

La cosa più interessante però è che tutte le funzioni specifiche per il gaming sono accessibili da una speciale tastiera posizionata subito sotto lo schermo, al centro. Questo è un altro dettaglio che dimostra come LG cerchi di soddisfare la voglia di videogames dei giocatori e fornire funzioni facili da usare.

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

4. BenQ XL2420G

BenQ XL2420G

La serie XL di BenQ è dedicata ai monitor per il gaming: sono infatti tutti dotati di refresh rate a 144 Hz, assenza di luci tremolanti, riduzione blur e tecnologia G-Sync. Il modello XL2420G può essere connesso sia con un cavo DVI che HDMI, ma per avere le refresh rates più alte bisogna utilizzare la connessione DVI.

Questo modello ha inoltre un’eccellente fedeltà dei colori e bassi tassi di lag. Certo, ad oltre 500€ il BenQ XL2420G non è economico, ma del resto nessun monitor G-Sync lo è…

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

5. AOC G2460PQU

AOC G2460PQu

L’AOC G2460PQU è un monitor TN che supporta un refresh rate Massimo di 144 Hz con tassi di lag molto bassi (a patto però che venga collegato al PC mediante DVI o DisplayPort). Purtroppo questo modello non ha la riduzione motion-blur, ma sopperisce a questa lacuna grazie ad un sistema di riduzione dell’intensità della retroilluminazione

Quello in cui questo monitor AOC eccelle davvero sono la velocità, la luminosità, il contrasto e la fedeltà dei colori. Soprattutto il contrasto nei test ha dato ottimi risultati. Se deciderete di non calibrarlo, selezionando “Standard Mode” e “User Color Temp” avrete una resa davvero di alto livello.

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

6. BenQ XL2720Z

BenQ XL2720Z

BenQ ha dotato il suo XL2720Z di funzioni pensate espressamente per i videogiocatori: oltre al refresh rate di 144 Hz troviamo infatti la riduzione motion-blur, ed un controllo della luminosità “on/off” che limita la perdita di luminosità al 58% (molti altri monitor hanno valori ancora più alti). Tra le altre caratteristiche la retroilluminazione senza tremolii, calibrazione totale delle impostazioni, molte immagini predefinite ed un controller S-Switch per accedere rapidamente ai menù OSD.

Nei test l’XL2720Z ha ottenuto un eccellente contrasto di 1000:1 ed un’ottima gamma e fedeltà dei colori. Insomma, questo monitor BenQ da 27″ è un’ottima scelta per chi cerca uno schermo per videogiochi frenetici che garantisca pochi lag e praticamente zero motion-blur (effetto sfocato).

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

 

7. Overlord Tempest X270OC

Overlord Tempest

Se volete un monitor IPS per il gaming ma non avete bisogno del G-Sync, l’Overlord Tempest X270OC attualmente è la scelta migliore. Basato su un display LG con risoluzione QHD, l’Overlord arriva addirittura a valori di refresh rates di 120 Hz, ma per raggiungere i massimi livelli di velocità dovrete modificare i driver video del vostro PC. Per mantenere i lag al minimo, l’interfaccia OSD è assente e solo una porta DVI.

I colori sono molto fedeli e, vista l’assenza di un menù impostazioni, dovrete andare sul sito di Overlord e scaricare un “custom color profile” per ottenere i risultati migliori. Tutte queste caratteristiche per un prezzo di 450$, cioè meno di molti monitor QHD a 60 Hz. Certo, il Tempest non sarà un prodotto mainstream, ma le sue specifiche sono uniche e valgono sicuramente la spesa.

 

8. Asus VG248QE

Asus VG248QE

Pur essendo un monitor TN con una profondità di colore FRC a 6 bit, grazie agli alti valori di refresh rate l’Asus VG248QE è uno schermo ideale per il gaming, specie su schede grafiche molto potenti, in grado di stare sopra i 60 FPS. È vero, modelli più recenti hanno anche la riduzione motion-blur e il G-Sync, ma l’Asus VG costa meno di 200€.

In ogni caso se volete la motion-blur reduction potete scaricarvi la “Strobe Utility” di Blur Busters, una utility gratuita che attiva una funzione di retroilluminazione strobo che funziona bene sull’Asus grazie alla luminosità del colore di ben 400 cd/m². Con circa 200€ potete aggiungere anche il modulo G-Sync, decidendo se montarlo voi stessi nel vostro monitor o rivolgervi ad una delle tante aziende che effettuano questo servizio.

Con una risposta di 7 ms (black to white) e solo 23 ms di input lag totale l’Asus VG248QE è veloce quanto gli ultimi modelli da 144 Hz ma, considerato che gli ultimi monitor da 24″ di AOC e BenQ costano 400€ o più, l’Asus è un’ottima scelta per i gamers più parsimoniosi.

Scopri la migliore offerta su Amazon.it