I migliori smartwatch economici a meno di 100€

Gli smartwatch economici possono far gola per il proprio prezzo, tuttavia in dispositivi così low-budget è inevitabile la presenza di determinati compromessi che sono inaccettabili per l’utenza più esigente. Proprio per venire incontro a quest’utenza, in questa guida abbiamo stilato una serie di wearable che riteniamo i migliori acquistabili spendendo meno di 100€.

Amazfit Bip U Pro

Amazfit Bip U Pro è la variante potenziata del Bip U, il diretto successore del mitico Amazfit Bip di prima generazione.

Il dispositivo è estremamente ben costruito, resistente ma al tempo stesso leggero grazie all’impiego del policarbonato. Il display è un’unità TFT da 1.4″, con colori brillanti ed una luminosità elevata per garantire ottima leggibilità in ogni condizione di illuminazione.

Le prestazioni sono valide e non c’è alcun impuntamento di sorta, mentre il software è curato e dotato di moltissime funzioni. Oltre alla classica misurazione dei passi, del sonno e del battito cardiaco su questo Bip U è possibile tenere traccia della percentuale di ossigenazione del sangue.

E’ presente un sensore SpO2 che vi consente ciò, mentre al contempo il GPS integrato (vera differenza col Bip U) vi garantisce una registrazione del percorso compiuto anche senza portarvi a presso lo smartphone. E’ anche possibile monitorare il ciclo mestruale, fare alcuni esercizi di respirazione ed attivare un timer-pomodoro per mantenere al massimo la produttività.

E’ infine possibile gestire la vostra domotica tramite Alexa, presente nel software, interloquendo con lei usando il microfono integrato. L’interlocuzione con l’app Zepp avviene attraverso Bluetooth 5.0.

Il prezzo è oscilla intorno ai 60 euro, cifra consona a quanto offerto soprattutto tenendo conto di tutta la sensoristica per il benessere che è presente a bordo dello smartwatch.

Amazfit GTS 2 Mini

Con l’uscita dell’Amazfit GTS e GTR, oltre un anno fa, il brand cinese ha deciso di commerciare soluzioni di fascia più elevata. La seconda generazione della line-up GTS, propone diversi smartwatch, fra cui il GTS 2 Mini che ha la caratteristica di posizionarsi ben al di sotto dei 100 euro.

Il design squadrato ricorda moltissimo quello di Apple Watch, la costruzione in alluminio e policarbonato è eccellente e priva di sbavature, mentre le dimensioni rimangono contenute.

Il display è infatti un bellissimo pannello AMOLED da 1.55″, full screen e dotato di una luminosità elevatissima. Le prestazioni sono fluide, sopratutto nella navigazione nell’interfaccia, la quale si presenta appagante e curata.

Sensore SpO2, cardiofrequenzimetro, contapassi e GPS tutti presenti all’appello, con un pacchetto di tracciamento attività quindi completo e funzionale. Presenti anche tutte le funzioni citate nel paragrafo del Bip U Pro. Non manca la certificazione 5 ATM per le immersioni.

Allo stesso modo anche qui troviamo un microfono integrato per dialogare con Alexa, mentre manca purtroppo la possibilità di rispondere a messaggi e chiamate (comunque gestibili via smartwatch). L’app è l’ormai classica Zepp di Amazfit e la batteria da 220 mAh garantisce fino a 10 giorni di autonomia.

Il prezzo di circa 80 euro lo rende perfetto per tutti coloro che cercano un prodotto ottimamente costruito, bello e con una vasta gamma di possibilità per lo sport.

Huawei Watch Fit

Huawei Watch Fit è al momento lo smartwatch più economico a listino Huawei, ma nonostante ciò possiede svariati punti di forza niente male.

La costruzione in policarbonato è resistente e gradevole alla vista, con un design allungato a forma fortemente rettangolare. Il display AMOLED da 1.64″ offre una grande leggibilità sotto al sole, oltre che la massima resa estetica della watchface attiva.

La scorrevolezza dell’interfaccia ed i tempi di caricamento son sufficienti per la fascia di prezzo, ed il software è molto completo ed intuitivo.

Tutti i dati raccolti dal cardiofrequenzimetro, il sensore SpO2, il monitoraggio del sonno, il GPS ed il contapassi, possono essere esportati sull’app Huawei Health che garantisce tutte le opzioni di gestione necessarie e che sfrutta il Bluetooth 5.0 per interfacciarsi con l’orologio.

L’autonomia arriva fino a 10 giorni di utilizzo mentre la certificazione 5 ATM è una sicurezza di impermeabilità. Il prezzo di 79.90 euro è appetibile ed alla portata di tutti.

Honor Watch ES

Honor Watch ES può essere considerato il cugino del Watch Fit di Huawei, in quanto lo richiama sia nel design che nella costruzione.

La proposta di Honor è tuttavia più sportiva e meno raffinata esteticamente, mentre il display è identico a quello dell’indossabile Huawei. Anche le prestazioni son pienamente assimilabili, mentre l’interfaccia ha una cura grafica leggermente inferiore.

La sensoristica di bordo è la medesima, con un’affidabilità dei dati totalmente comparabile. L’app Huawei Health presenta le stesse funzioni previste per il cugino Huawei ed anche qui la connessione sfrutta il chip Bluetooth 5.0.

La durata dell’autonomia arriva fino a 10 giorni e la certificazione 5 ATM è presente.

Il look sportivo ed il prezzo di circa 70-75 euro lo rendono particolarmente appetibile per i giovani o per chi cercasse un ulteriore risparmio.

Lascia un commento
Previous Post
migliori-mouse-pc-100-euro

I migliori mouse da ufficio sotto i 100 € [2021]

Next Post

Oppo Watch: recensione del miglior smartwatch per Android