News Smartphone

I problemi di iPhone 5: scocche in alluminio/vetro, display e Wi-Fi

Set 24, 2012

author:

I problemi di iPhone 5: scocche in alluminio/vetro, display e Wi-Fi

iPhone 5: emergono i primi problemi. Riguardano tutti?

Come preannunciatovi Sabato scorso nella nostra anteprima londinese iPhone 5 è finalmente uscito sul mercato europeo, in particolare nel Regno Unito, e già molti utenti americani, canadesi, inglesi, tedeschi e francesi ne hanno potuto riscontrare pregi e difetti, nella quotidianità del suo utilizzo. Se difatti da un lato alcune problematiche potevano esser dedotte dalla sola lettura e speculazione sulle caratteristiche tecniche di questo nuovo smartphone in comparazione con l’esperienza dei passati iPhone, in particolare dell’ultimo modello 4S, dall’altro fare delle previsioni è sempre rischioso, mentre è senza dubbio più utile constatare dal vivo quali siano i reali problemi del nuovo iPhone. Se avete dubbi e domande non perdetevi il nostro articolo-FAQ.

Da una prima analisi e dalle valutazioni carpite tramite coloro che ne sono già in possesso di iPhone 5 in giro per il mondo, risultano evidenziarsi le seguenti problematiche:  tendenza della nuova scocca a rigarsi, lentezza nella connessione Wi-Fi, difficoltà di navigazione con chiave di protezione WPA2 inserita e qualche piccolo difetto di fabbrica del nuovo display da 4 pollici che presenta, talvolta, aloni gialli e bolle oltre ad un leggero “sfarfallio” dello schermo in rarissimi casi. Specifichiamo che si tratta dei principali problemi incrociati sul nuovo melafonino: non riguardano, per fortuna, tutti e molto probabilmente verranno risolti in tempi rapidi da Apple stessa.

 

Problemi alle scocche

Iniziamo parlando della scocca: iPhone 5 non è infatti più dotato di una copertura in vetro nella sua parte posteriore, come invece accadeva agli iPhone 4 e 4S, che è stata sostituita da una in alluminio. Il pregio di tale sostituzione può senza dubbio esser riscontrato nel fatto che  questo materiale, l’alluminio, rende l’iPhone 5 molto compatto e resistente alle cadute (primo crash test confrontando iPhone 5 e Galaxy S3) , ma di converso lo porta a subire qualche segno dovuto a graffi, e non solo quelli da urto contro altri oggetti, ma anche quelli derivanti dallo sfregamento in tasca di chiavi, monetine, accendini ed oggettistica varia. E’inoltre emerso come la cornice intorno allo schermo mostri dopo un breve periodo, ad alcuni è capitato anche dopo le prime 24 ore dall’acquisto,  i primi segni di usura. Sia ben chiaro, i suddetti problemi di resistenza ai graffi ed all’usura esistono, ma occorre capire se siano maggiormente dovuti ad un problema di produzione dell’ iPhone o se imputabili in larga parte al cattivo uso dello smartphone da parte di chi ne è entrato in possesso. Un piccolo consiglio pratico per chi volesse comprare l’iPhone 5 cercando di minimizzare queste problematiche, soprattutto se trattasi di persone “sbadate”, potrebbe essere quello di scegliere il modello bianco, in quanto per ovvie ragioni cromatiche è nel contrasto luce-nero che i graffi diventano maggiormente visibili. Raccomandiamo poi l’utilizzo di una custodia rimovibile, possibilmente in pelle, da utilizzare ogni qual volta si ripone lo smartphone nelle tasche od in borsa. Questo previo un controllo accurato del terminale al momento dell’acquisto per sfruttare il diritto di recesso qualora si incontrino questo tipo di problematiche.

 

Problemi alla connessione Wi-Fi

Passiamo ora ad un argomento leggermente più delicato, soprattutto per gli amanti delle funzionalità on-line dell’iPhone 5, ovverosia la connessione Wi-Fi, iniziando ad accumularsi, sui vari forum di fans del melafonino, commenti e pareri sul Wi-Fi e sui relativi problemi che sembrerebbero sorgere ad un suo utilizzo in questi primissimi giorni che ne seguono la sua uscita sul mercato. Anche se la causa di tutti i problemi riscontrati non può certo essere chiara in questa fase, sembra che le maggiori difficoltà si incontrino con  riferimento alle impostazioni di sicurezza  del router ed alla velocità di navigazione. Rispetto al primo punto segnalato sembrerebbe che solo disattivando sul router la chiave di protezione WPA2 l’iPhone inizia a navigare egregiamente, mentre in caso contrario parrebbero esserci problemi di caricamento delle pagine, mentre avendo a riguardo il secondo punto, quello relativo all’eventuale lentezza di navigazione tramite sistema Wi-Fi, ci preme sottolineare come, non avendo a disposizione i dati tecnici della connessione senza cavo, oggetto delle lamentele, non è dato sapere se il difetto dipende realmente dall’iPhone 5, da un punto di vista hardware oppure software oppure se il problema sia la scarsa potenza della connessione utilizzato. Sembra da escludersi che tale problema derivi dall’utilizzo di iOS 6 anche perché questa non sarebbe la prima volta che Apple ha avuto problemi di connessione Wi-Fi su un nuovo prodotto appena uscito dalla fabbrica; basti ricordare la recente uscita dell’iPad di terza generazione. A giorni si attende la risposta della Apple, non ce la lasceremo scappare.

 

Problemi al display

Terza ed ultima problematica riscontrata nel nuovo iPhone è quella inerente ad alcuni malfunzionamenti del nuovo display da 4”. Ad esser onesti quello del display è un problema annoso e che attanaglia moltissime case produttrici di smartphone. La stessa Apple si era trovata a dover risolvere problemi simili agli attuali proprio in concomitanza dell’uscita dell’iPhone 4. Difatti il nuovo melafonino presenta, in alcuni e per fortuna rari casi, degli stranissimi aloni gialli che vengono a formarsi sul display. Inoltre sembrerebbero formarsi delle fastidiosissime bolle sullo schermo, qualora gli si applichi un pressione maggiore sul display. Raramente si è altresì presentato il problema dello “sfarfallio” dello schermo, tecnicamente detto “flashing” che consiste in un brevissimo lampeggiare dello schermo stesso una volta che si scorrono le facciate del display. Che dire, senza dubbio sono problemi noti, che tendono a ripresentarsi e la cui soluzione parrebbe essere, in molti casi, la sostituzione del prodotto che ovviamente, giova ricordarlo, è in garanzia. Più genericamente ci preme ricordare a tutti i possessori di smartphone che il display è una delle componenti maggiormente delicati di questi telefonini, sia per ragioni tecniche sia per ragioni relative ai materiali utilizzati per assemblarla. Quindi occhio all’utilizzo che se ne fa, soprattutto si eviti di esercitare una forte pressione su di essa e si cerchi sempre di proteggerla tramite una apposita custodia o pellicola. Sicuramente la Apple interverrà a stretto giro di posta anche su questa problematica, e noi vi terremo informati al riguardo.

 

Conclusioni

In conclusione di questa prima analisi relativa ai difetti sinora evidenziati sul nuovo iPhone 5 possiamo sicuramente affermare che non vi è nulla di nuovo rispetto a quanto comunemente accade ogni qualvolta un nuovo prodotto venga lanciato sul mercato. Giova poi sottolineare come di norma la Apple abbia sempre risolto tali nuove incombenze nel giro di pochi giorni, si vede per l’appunto la problematica relativa all’alone giallo che si creava sullo schermo dell’iPhone 4, problematica che poi non si è presentata nella sua versione in “upgrade” ovverosia il 4S. Non ci resta dunque che prendere le idonee precauzioni ed attendere le risposte della casa di Cupertino. Discutetene con noi sulla nostra pagina Fecebook e sul nostro forum.

 

via [1] [2] [3]

Si divide tra Roma e Londra, sempre alla ricerca del modo migliore per fare soldi senza lavorare, si dedica all'alchimismo nutrizionale e alla costante ricerca della dieta magica che gli consenta di mangiare chili di gnocchi ai 4 formaggi senza ingrassare. Nel tempo libero appassionato di smartphone, PS3, diritto, finanza, ogni tipo di sport e... Snoopy.