News Smartphone

iZettle rilascia una SDK per effettuare pagamenti tramite applicazioni terze

Gen 23, 2014

iZettle rilascia una SDK per effettuare pagamenti tramite applicazioni terze

izettle

Nuove news ci arrivano dalla Svezia. L’azienda startup iZettle per i pagamenti effettuati col cellulare oggi compie un altro grande passo in avanti, offrendo sempre di più un servizio avanzato ed aggiornato. La novità consiste in una SDK che permette un pagamento anche attraverso applicazioni di terze parti. Ma andiamo con ordine.

Per chi non la conoscesse l’azienda iZettle, con sede a Stoccolma (Svezia), è tra le leader a commercializzare sistemi di pagamenti mobile tramite i propri servizi. Fondata da Jacob De Geer e Magnus Nilsson nell’aprile del 2010, l’azienda ha commercializzato la sua prima applicazione nel 2011. Questi lettori iZettle consentono a privati e a imprese di accettare pagamenti con carta su tutti i dispositivi mobile, iOS e Android.

La notizie di oggi è l’utilizzo di un SDK, ossia un software development kit (tradotto in italiano come “pacchetto di sviluppo per applicazioni”), e indica, in informatica, un insieme di strumenti per lo sviluppo e la documentazione di software. Per effettuare questo complicato lavoro, gli SDK hanno svariati componenti e utilizzano diverse tecnologie, tra cui un compilatore, utile per tradurre il codice sorgente, una libreria standard dotata di interfaccia pubblica, un linguaggio di programmazione dell’azienda iZettle e ovviamente la licenza per distribuire i programma creato.

Questa innovazione permetterà all’azienda svedese di trovarsi un passo in avanti rispetto ai suoi rivali statunitensi come square e paypal, almeno per il momento. Il fondatore e CEO di Taxy 24/7 e iView Inc ha dichiarato: “La funzione di pagamento di iZettle è diventata un aspetto centrale per la nostra applicazione e, grazie all’aggiunta di questa opzione di pagamento, potremmo soddisfare maggiormente i nostri clienti”.

Inizialmente, l’SDK sarà disponibile per iOS e successivamente per Android attraverso un’Application Programming Interface, detta API che iZettle ha rilasciato l’anno scorso. Con l’SDK pubblico, iZettle spera di raggiungere non solo piccole e grandi aziende, ma soprattutto i piccoli commercianti (o privati) che potranno avere un sistema di pagamento elettronico comodo e funzionale.

Nella nostra continua ricerca di democratizzare i pagamenti con carta di credito, abbiamo deciso di aprire la nostra piattaforma agli sviluppatori che posseggono già un’applicazione ed hanno bisogno di una soluzione per i pagamenti”, ha dichiarato  il co-fondatore e CEO di iZettle Jacob de Geer in un comunicato di presentazione.

 Via

Sono nato a Bologna il 10/09/90. Dopo aver preso il diploma di perito elettronico, ho iniziato l'università di Scienze Politiche nel corso di Sociologia. Sono un appassionato di tecnologia e informatica dal 2001, data in cui presi il mio primo computer. Nel corso degli anni sono divenuto un vero appassionato di tutto ciò che è tecnologico.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.