Le 5 (+1) funzioni segrete di Google Maps che dovresti conoscere

Google Maps è un servizio utilissimo, che ormai ha raggiunto gradi di affidabilità senza precedenti. Interi viaggi possono infatti basarsi sulle indicazioni date dall’app, senza doversi documentare prima sulla conformazione del territorio o dover ricorrere ad eventuali mappe cartacee. Maps offre però moltissime funzioni spesso sconosciute, tuttavia queste sono alle volte anche più utili di quelle più celebri.

In questa guida, abbiamo selezionato le migliori 5, spiegandovi come attivarle e sfruttarle al meglio.

Visualizzare i Treni disponibili

Quando si inserisce una destinazione su Maps, e si fissa un punto di partenza, è possibile scegliere il mezzo di trasporto per compiere il proprio viaggio.

Se si seleziona il treno, comparirà a schermo un elenco di tutti i treni disponibili per giungere a destinazione, con tutte le informazioni del caso: l’orario di partenza e di arrivo, la compagnia con cui si viaggia ma anche lo stato di affollamento, eventuali ritardi ed addirittura si può seguire il tragitto stazione per stazione.

Sarà quindi un attimo spostarsi da Maps, recarsi su un sito di prenotazioni ferroviarie ed inserire l’orario del treno di interesse per acquistarne il biglietto.

E’ quindi una funzionalità pazzesca, semplice da attivare:

  • Aprire Maps
  • Inserire il tragitto di interesse
  • Selezionare l’icona del treno
  • Cliccare sulla tratta di proprio interesse

A questo punto appariranno sul display tutte le informazioni del caso e si potrà procedere a sfruttarle come meglio si crede.

Salva parcheggio

Può capitare spesso di essere in vacanza e aver parcheggiato l’auto in un luogo affollato o distante dalla propria destinazione, per poi avere difficoltà nel ritrovare al ritorno quello stesso luogo. In questo caso viene in aiuto la funzione “Salva parcheggio“. Questa andrà a creare un segnalino sulla mappa con la nostra posizione, così nel caso ci allontanassimo, basterà impostare questo segnalino come destinazione per tornare correttamente al nostro parcheggio. Si può poi selezionare un orario di scadenza del parcheggio, in caso fossimo soggetti ad un parchimetro e si possono inserire delle note che possano aiutare nel ritrovare la posizione.

Per sfruttare questa possibilità bisogna:

  • Attivare il GPS
  • Cliccare sull’icona del GPS in Maps, in basso a destra
  • Fare un click sulla posizione mostrata
  • Scegliere la voce “Salva parcheggio” fra le opzioni mostrate a schermo

Modificare le tappe di un itinerario

Su Maps è possibile compilare un vero e proprio itinerario di viaggio, modificando le tappe lungo il percorso proposto dall’App.

Ciò è senza dubbio molto utile per inserire eventuali soste direttamente nel percorso, calcolando quindi il tragitto migliore e nel minor tempo possibile. Inserire una tappa nel tragitto, modificare quelle proposte dal software e rendere il tutto personalizzabile è molto semplice:

  • Selezionare la destinazione da raggiungere
  • Cliccare sui 3 puntini in alto a destra
  • Scegliere la voce “Aggiungi una tappa” o “modifica tappe”
  • Compiere le modifiche desiderate

Salvare mappe offline

Maps per funzionare correttamente, richiede una connessione internet stabile ed il GPS attivo. Mentre quest’ultimo elemento è sempre garantito, può capitare spesso in viaggio che il primo requisito non possa essere soddisfatto. Proprio per evitare queste situazioni, esiste la possibilità di salvare le mappe offline.

Non verrà fatto altro che scaricare in locale la mappa della zona di proprio interesse, potendola consultare liberamente anche se privi di connessione Internet.

Per farlo, bisogna:

  • Cliccare sui 3 puntini in alto a destra
  • Scegliere la voce “mappe offline”
  • Recarsi in “Seleziona mappa offline”
  • Selezionare la mappa dell’area di interesse utilizzando il quadrato blu a disposizione
  • Cliccare su “Scarica” e attendere la fine del download

Cronologia di viaggio

Non ricordate in quale viaggio eravate impegnati 5 anni fa? Volete rivivere quei momenti con un pò di nostalgia? Ci pensa Maps, con la sua “Cronologia di viaggio“.

Questa funzione permette di consultare l’elenco dei viaggi fatti, fornendo anche le varie voci inerenti ognuno di essi (es. luoghi pubblici visitati, bar, locali, attrazioni turistiche etc…). Ogni spostamento è identificato in quelle che il software ritiene essere la data di partenza e la data di ritorno, e tutti i dati si basano sull’uso del GPS in quegli archi di tempo.

Consultare la cronologia richiede pochi semplici passaggi:

  • Cliccare sull’icona dell’account Google in alto a destra
  • Selezionare la voce “Cronologia viaggi”
  • Sfogliare i viaggi proposti dall’App

Prezzi benzina

Da anni ormai per visualizzare il prezzo della benzina ai distributori, si utilizzano classiche app quali “Prezzi Benzina”. Queste sono utili e funzionali, tuttavia richiedono ulteriore memoria sul dispositivo. Google ha pensato di introdurre questo tool all’interno di Maps, rendendola quindi l’app di mappe più completa sul mercato.

Visualizzare il prezzo ad ogni distributore richiede pochissimi step:

  • Nella barra multifunzione interna all’app, scegliere “altro” fra le varie categorie
  • Scorrere in fondo fino a trovare la voce “Benzinai”
  • Clickarci sopra
  • Comparirà la lista dei prezzi ad ogni distributore
Lascia un commento
Previous Post

Recensione Black Shark Lucifer T2: auricolari da gaming economici ma con qualche compromesso

Next Post

Le 5 funzione segrete di Google Chrome che dovresti conoscere