Le 5 funzioni segrete di Telegram che dovresti conoscere

Telegram è ormai una fra le app di messaggistica più utilizzate al mondo. Fondata nel 2013 dall’imprenditore Pavel Durov, facendo di privacy e sicurezza i suoi cavalli di battaglia, è oggi l’acerrima rivale di Whatsapp.

Le moltissime funzioni presenti in quest’applicazione, hanno portato molti a ritenerla il miglior servizio del settore. Vi è quindi una vera e propria giungla di funzionalità fra cui scegliere, ma moltissime di queste sono sconosciute ai meno esperti. Per tale motivo, in questo articolo abbiamo raccolto le migliori 5 funzioni segrete di Telegram.

Chat segrete

Proprio perchè la privacy è uno dei punti fondamentali su cui la policy di Telegram è intransigente, il servizio offre la possibilità di creare delle chat segrete.

Invitando infatti un gruppo o un contatto ad unirsi alla chat segreta, si creerà un diverso canale di discussione protetto con crittografia end-to-end. I messaggi saranno quindi protetti da eventuali intrusioni, non rimarrà alcuna traccia sui server e volendo si può aggiungere un ulteriore livello di sicurezza impostando l’autodistruzione dei messaggi inviati scegliendo il periodo di tempo che si preferisce (minimo 1 secondo, massimo 1 settimana).

In questa tipologia di chat infine è impossibile eseguire screenshot o inoltrare i messaggi scambiati, di conseguenza ciò che viene detto durante la conversazione rimane confinato all’interno, evitando quindi violazioni della privacy.

Aprire una chat segreta è semplicissimo:

  • selezionare il contatto di interesse
  • poi aprire la descrizione del contatto
  • infine dai 3 pallini in alto a destra, clickare “Avvia chat segreta”

Messaggi programmati

Quante volte vi sarà capitato di voler inviare un messaggio d’auguri alla mezzanotte, ma avere un sonno tale da non poter resistere oppure finite per dimenticarvi di farlo a causa di altri impegni? Telegram ha però la soluzione al problema: i messaggi programmati.

A differenza di Whatsapp, su Telegram è possibile pianificare l’invio di un messaggio nella data e nell’orario desiderati, senza dovervi più preoccupare di nulla. Una volta impostato, provvederà il server a spedirlo al mittente.

Per inviare un messaggio programmato, dovete recarvi nella chat di interesse e poi:

  • scrivere il testo del messaggio, ma senza inviarlo
  • tenere premuto sulla freccia d’invio
  • clickare su “programma messaggio”
  • selezionare data e ora
  • premere su “invia alle ore x del giorno x”

Creare codici QR

Avete da poco creato un canale Telegram dove postate i migliori affari del giorno (come il nostro AffariConTec) e dovete pubblicizzarlo? Volete condividere l’accesso ad un gruppo?

Farlo con quest’app è semplicissimo, grazie alla possibilità di generare e condividere il codice QR di un utente, un gruppo, un bot o un canale. Questa funzione è disponibile da fine 2021, e dunque pur essendo molto recente dà un tocco di innovazione che sa di futuro.

I pochi passaggi da seguire prevedono:

  • selezionare il contatto da condividere
  • clickare sulla descrizione del contatto
  • a destra della voce “link d’invito” vi è in verde il logo di un QR code
  • una volta tappato sopra di esso, partirà la funzione di condivisione del QR dove scegliere mezzo di comunicazione e destinatario

Autodistruggere il proprio account

Nonostante tutti i punti di forza del servizio, per un motivo o per un altro può capitare di voler dire addio a Telegram. Gli sviluppatori hanno però tenuto conto anche di questa possibilità, mettendo a disposizione degli utenti un rapido tool per la distruzione del proprio account.

Telegram consente agli utenti di avviare un timer di autodistruzione del profilo, che si avvia semplicemente non connettendosi più all’app. Una volta raggiunto il periodo di inattività impostato dall’utente, l’account si cancellerà.

Per attivare quest’opzione l’iter richiede:

  • recarsi in “Privacy e sicurezza” dalle impostazioni
  • selezionare “Elimina il mio account automaticamente”
  • scegliere il periodo di inattività prima della distruzione

Tradurre un messaggio

Un’ultima funzione poco conosciuta di Telegram, ma che merita senza dubbio una menzione è la traduzione integrata. Selezionando un messaggio, è possibile tradurlo nella lingua desiderata direttamente in app, senza passare per servizi di terze parti quali Google Translate. La traduzione è rapidissima e ben funzionante, ennesimo colpo da 90 di quest’app di messaggistica.

Per abilitare il traduttore integrato, bisogna:

  • andare in “Impostazioni”
  • poi in “Lingua”
  • infine “Mostra pulsante traduci”
Lascia un commento
Previous Post

Recensione Anker PowerPort Atom III 65W slim

Next Post

Acer Chromebook Spin 714 | 24H con il nuovo Chromebook premium di Acer