Guide

Le migliori ROM Android Jelly Bean del 2013

Apr 12, 2013

author:

Le migliori ROM Android Jelly Bean del 2013

Dai lontani sistemi operativi proprietari che svolgevano tutti il loro semplice e funzionale ruolo di semplificare le operazioni che è possibile fare con un cellulare tramite una grafica minimalista, nel giro di pochi anni, e precisamente dal lancio del primo iPhone di Apple nel 2007 che innescò una vera e propria diffusione degli smartphone che sarebbero diventati nei successivi anni uno degli strumenti tecnologici più usato al mondo, tutto è cambiato.

Se c’è una cosa che differenzia gli attuali smartphone che bene o male possono contare tutti su un buon comparto hardware e tecnico, è il sistema operativo scelto dai vari operatori che si basano principalmente su tre di questi: Android di Google, iOS di Apple e Windows 8 di Microsoft. Tutti questi sistemi operativi mobili offrono delle peculiarità e dei limiti, ma una delle caratteristiche inedita per gli altri due OS rispetto ad Android è quella di poter installare sul proprio dispositivo una versione modificata del software detta ROM ( in gergo “Cooked”, Cucinata) che va ad ampliare le funzionalità e va a migliorare tutti quei problemi software di cui lo smartphone è afflitto nella sua versione commerciale.

In questo artiolo vedremo quali sono le principali Custom ROM (“personalizzate”) per i dispositivi Android basate sull’ultima versione 4.2 Jelly Bean.
Prima di descrivere nello specifico tutte le varie Rom personalizzate basate su Android 4.2, vi ricordiamo nel caso voleste installare una di queste versioni software di fare un backup completo di tutte le informazioni presenti sul cellulare tramite applicazioni appositamente studiate come Titanium Backup, ricordandovi che l’installazione di una ROM diversa da quella originale invalida la garanzia offerta dal produttore.

CYANOGENMOD 10.1

La ROM Cucinata CyanoGenMod è una delle più conosciute e diffuse versioni di Android modificate che ha avuto successo fra gli utenti sia per l’interfaccia pulita che ricorda Android “Puro” sia per le funzionalità aggiuntive che offre rispetto al normale firmware di Google che alla vasta compatibilità con i vari dispositivi che ne fanno una delle più accessibili Custom Rom.

In particolare la versione che si basa su Android 4.2 Jelly Bean è la CyanogenMod 10.1 che può contare su diverse caratteristiche a livello software, fra cui:

Lock Screen Personalizzabile: il team di sviluppatori ha modificato la normale schermata di blocco di Android 4.2 aggiungendo alcune informazioni visibili al primo avvio come l’orario e il meteo con la possibilità di abilitare la funzionalità “Lockscreen Gestures” che permette tramite il disegno sullo schermo di una particolare gesture di avviare un’applicazione o di effettuare un’operazione.

Menù di Spegnimento Avanzato: oltre alle normali azioni disponibili nel menù di spegnimento come l’attivazione della modalità Aereo o lo spegnimento del dispositivo, sono state aggiunte le voci “Riavvia”, “Bootloader” e “Recovery” per riavviare il dispositivo in una di queste modalità.
DSP Equalizzatore: l’applicazione DSPManager permette di usufruire di un ottimo equalizzatore audio integrato nel sistema che offre diverse funzionalità e la modifica di svariati parametri.

Phone Googles: invece di installare un’applicazione appositamente sviluppata fra le tante disponibili sul Play Store, il team della CyanogenMod ha incluso nel sistema una funzionalità per filtrare le chiamate e gli sms in uscita.

Modalità Incognito: il browser incluso nella ROM permette di utilizzare la modalità Incognito per non tener traccia della propria cronologia e dei cookie.

Oltre a queste principali caratteristiche software la CyanoGenMod 10.1 offre molto di più fra cui un sistema di risparmio energetico integrato nella barra delle notifiche, una calcolatrice avanzata, la possibilità di cambiare il profilo utente e la possibilità di modificare la velocità del processore e la gestione della memoria.

 

AOKP

La Rom personalizzata AOKP è un’altra versione modificata di Android molto famosa che si basa direttamente sulle risorse rilasciate da Google per la versione “Pura” del proprio sistema operativo e può vantare molte funzionalità che troviamo nella CyanoGenMod. In particolare questa Rom Cooked, non disponibile per tutti gli smartphone ma installabile principalmente sugli smartphone top di gamma, offre le seguenti caratteristiche:

Personalizzazione del LED e della Barra di Notifica: una delle cose più sfiziose che questa versione del software permette di fare è quella di personalizzare il colore e la frequenza di lampeggio del LED di notifica del proprio smartphone con in più la possibilità di modificare secondo i propri gusti la barra di notifica aggiugendo ad esempio ulteriori “Quick Settings” rispetto a quelli introdotti da Google in Android 4.2 Jelly Bean;

Personalizzazione della Nav Bar: oltre alla personalizzazione del Led e della barra di notifica, la AOKP permette di modificare la barra di navigazione decidendone la posizione, l’altezza e la larghezza e il colore, permettendo anche di aggiungere fino a 5 tasti per accedere velocemente alle app più utilizzate.

Modifica delle Prestazioni: come quasi tutte le Rom personalizzate anche questa permette la modifica del Processore e della Ram tramite l’Overclock per aumentare le prestazioni del proprio dispositivo o delle proprie componenti hardware.

Paranoid Android

Un’altra fra le più diffuse e conosciute Custom Rom fra le tante disponibili al download in rete e sui vari forum è Paranoid Android, una versione modificata del software originale che rispetto a quelle precedentemente citate permette una maggiore personalizzazione della grafica e del sistema all’utente con la possibilità di scegliere fra svariate opzioni in alcuni casi anche a completa discrezione dell’utilizzatore finale. In particolare le personalizzazioni di tipo grafico comprendono:

App Color: questa simpatica funzionalità permette all’utente di colorare a proprio piacimento la barra di Stato e quella dove sono posti i pulsanti software che sostituiscono quelli fisici. Non si parla di una semplice modifica di colori pre-impostati ma di una vera e propria libertà da parte l’utente di modificare la tonalità di quei due elementi modificandone ad esempio l’opacità oltre che il colore. Inoltre per gli utenti più attenti si può abbinare un colore specifico alla barra di stato ed a quella dove sono posti i tasti software a seconda dell’applicazione che si sta utilizzando sul proprio dispositivo.

Modifica del Layout: una delle caratteristica più apprezzate e conosciute di Paranoid Android è quella che offre all’utente la possibilità di modificare il Layout di ogni singola applicazione scegliendo quella che più si preferisce o quella compatibile con l’app fra la modalità Phone. Phablet e Tablet potendo scalare e adattare al display i vari programmi per superare il problema di incompatibilità riscontrabili molto spesso in applicazioni studiate appositamente per smartphone o per tablet.

App Expand: a differenza di altre Rom personalizzate che permettono all’utilizzatore di nascondere o mostrare sempre la barra stato ed i tasti virtuali, questa offre un’impostazione avanzata per decidere come si deve comportare il dispositivo all’avvio di ogni singola applicazione, potendo decidere se nascondere o mostrare i tasti virtuali all’avvio di una determinata App.

Menù di Spegnimento Avanzato: come nella CyanogenMod 10.1 il menù di spegnimento è stato modificato per aggiungere nuove voci fra cui il Riavvio in modalità Fastboot e in modalità recovery e il riavvio in modalità Expand che elimina i tasti virtuali al prossimo avvio.

Quick Settings Avanzati: oltre ai basilari Quick Settings introdotti da Google in Android 4.2 nella barra delle notifiche, Paranoid Android va ad aggiungere altre impostazioni veloci come il Gps, l’NFC, la rotazione dello schermo, la sincronizzazione e molte altre funzionalità che potete decidere di visualizzare o meno.

– Led di Notifica Personalizzabile: non solo AOKP permette di modificare il LED di notifica come più ci piace ma anche questa particolare Rom personalizzata offre la possibilità di modificare vari parametri riguardanti il led di notifica presente sul nostro dispositivo.

Jelly BAM

Un’altra Rom personalizzata disponibile per una discreta varietà di modelli di smartphone Android basata sempre sull’ultima versione 4.2 JB è JellyBam sviluppata dal team Bam Android. JellyBAM si presenta come una versione modificata di Android completa di alcune features viste già nelle precedenti ROM con alcuni personalizzazioni sviluppate appositamente e con la possibilità di utilizzare le impostazioni grafiche già descritte per la ROM Paranoid. In particolare Jelly BAM prevede queste caratteristiche principali:

BAMControl Panel: oltre alle normali impostazioni presenti nella versione stock di Android, questa ROM va ad aggiungere molte altre preferenze di cui molte ne abbiamo già parlato per Paranoid, la CyanogenMod e l’AOKP. In particolare grazie al pannello di controllo BAMControl potremo modificare la Lockscreen, la barra di navigazione e il menù di spegnimento aggiugendo tutte le impostazioni disponibili come la possibilità di riavviare il dispositivo in modalità Recovery. Inoltre potremo modificare la schermata dei Quick Settings aggiugendone di nuovi e potremo modificare il menù delle notifiche aggiugendo ad esempio alcune applicazioni preferiti all’interno dello stesso menù per un accesso rapido. Sono presenti infine la possibilità di impostare le Gestures della S Pen di Samsung e di modificare le impostazioni per il LED di notifica decidendone i colori e la frequenza di illuminazione.

Preferenze Paranoid: JellyBAM racchiude al suo interno le più interessanti impostazioni grafiche della ROM Paranoid in modo tale da permettere all’utente di scegliere fra diverse interfacce grafiche fra cui la Stock UI (normale), Phablet UI, e Tablet UI.

Colori e Layout delle App personalizzabili: come già visto per Paranoid, anche in questo caso sarà possibile modificare il Layout di visualizzazione delle singole applicazioni con in più la possibilità di personalizzare anche il colore delle app e le icone, come si può fare senza modificare il software su alcuni smartphone prodotti da LG.

Supporto all’HDR: Nel caso il vostro smartphone non supportasse la modalità di scatto fotografico HDR, che permette di catturare immagini con più dettagli grafici, grazie a questo ROM avrete a disposizione anche questa funzionalità.

DSP Manager: anche JellyBAM supporta l’equalizzatore DSP Manager che permette di modificare davvero tantissimi parametri per ottenere una resa audio il più possibile piacevole per le nostre orecchie.

Oltre a queste caratteristiche principali gli sviluppatori sul sito ufficiale della ROM hanno voluto enfatizzare il miglioramento in fatto di performance e di autonomia della batteria che il vostro smartphone dovrebbe ricevere dopo l’installazione di JellyBAM, oltre che a sottolineare features meno importanti come le suonerie personalizzabili, la possibilità di cambiare il tema alla propria home e la possibilità di utilizzare il riproduttore musicale Apollo.

SuperNexus

Ultima ROM cucinata che vogliamo mostrarvi all’insegna della semplicità sia grafica che dal punto di vista software è SuperNexus, creata dallo sviluppatore sedicenne Faryaab che ha pensato bene di rendere disponibile la versione stock di Android 4.2 Jelly Bean presente attualmente solo sulla gamma Nexus ( Nexus S, Galaxy Nexus e Nexus 4) agli altri smartphone e utenti che ne sono rimasti affascinati o che litigano quotidianamente con tutte le interfacce grafiche personalizzate dei vari sviluppatori che il più delle volte non offrono il massimo dell’usabilità.

Installando SuperNexus non dovrete aspettarvi infatti grosse personalizzazioni software o grafiche ma la semplice versione stock di Android che strizza un occhio alle ottime prestazioni che offre sulla maggior parte degli smartphone supportati ufficialmente, grazie anche alle forti ottimizzazioni software compiute dallo stesso sviluppatore. Prova di questa velocità e dell’assenza di improvvisi crash o imputamenti del sistema, è la possibilità di aprire ben 64 schede nel browser di navigazione senza che lo smartphone ne risenta gravemente in termini di fluidità

Attualmente gli smartphone supportati ufficialmente dalla SuperNexus non sono tanti e comprendono solamente il Samsung Galaxy S2, il successore Samsung Galaxy S3 e il “vecchio” Galaxy Note ma si spera che la compatibilità venga estesa a tutti i dispositivi Android più importanti come i top di gamma e gli smartphone di fascia medio-alta più diffusi sul mercato.

Considerazioni finali

Dopo avervi parlato delle principali caratteristiche di alcune delle più diffuse Custom Rom basate su Android 4.2 Jelly Bean disponibili gratuitamente al download sul web, non vi resta che scegliere fra quelle da noi consigliate e citate oppure cercare un’altra ROM Personalizzata nel caso nessuna di quelle descritte vi avesse convinto pienamente. Un’ottima risorsa in lingua inglese per tutti coloro che vogliono entrare nel mondo delle Rom Cucinate è il forum di sviluppatori XDA, un punto di riferimento sia per gli sviluppatori veri e propri di versioni modificate del software sia per gli utenti finali alla ricerca di ottime guide o della ROM perfetta. Al suo interno troverete una sezione appositamente creata per il vostro smartphone nella quale potrete trovare tutte le Custom Rom supportate dal vostro dispositivo con tanto di descrizione e link al download, comprese le istruzioni per un’installazione sicura.