China Recensioni Recensioni smartphone Video

Lenovo K3 Note: recensione completa

Giu 16, 2015

author:

Lenovo K3 Note: recensione completa

lenovo-k3-note-featured Quando si parla di smartphone cinesi raggruppiamo sotto un’unica categoria prodotti frutto di filosofie diverse. Ci sono prodotti non marchiati da alcun brand che puntano attirare potenziali acquirenti sfruttando una grossolana somiglianza con i prodotti più venduti o attraverso le sole caratteristiche tecniche, altri, che invece hanno saputo conquistare una discreta notorietà in Europa attraverso la qualità e l’affidabilità dei prodotti grazie alla piccola distribuzione, altri ancora, che sono invece frutto di brand affermati e conosciuti in tutto il mondo, ma che talvolta, per ragioni puramente economiche, limitano la distribuzione di alcuni prodotti nei soli paesi asiatici. LENOVO fa parte di quest’ultima categoria: un brand conosciuto (soprattutto per i laptop) ma che limita la distribuzione ufficiale di alcuni prodotti alle sole regioni asiatiche. E’ un peccato, perchè Lenovo ha saputo più volte dimostrare come i prodotti siano sulla carta in grado di competere con i più grossi competitor. lenovo-k3-note-in-mano Oggi vogliamo raccontarvi la nostra esperienza con il Lenovo K3 Note, uno smartphone con caratteristiche tali da far ingolosire chiunque si affacci nel mercato degli smartphone sotto i 200 euro, merito di un profilo tecnico a dir poco aggressivo: uno schermo da 5.5 pollici con risoluzione 1080p, supportato dal potente processore octa-core Mediatek MT6752 a 64-bit e con 2 GB di RAM, per dare ad Android Lollipop 5.0 quell’esperienza d’uso che ci aspetteremmo da un dispositivo di punta. Chiaro che, nonostante si parli di Lenovo, le specifiche tecniche descrivono solo in parte la qualità complessiva dello smartphone, che è possibile valutare solo attraverso una prova approfondita. E’ quello che facciamo noi di Tecnologici.net: una prova scrupolosa di 14 giorni, durante il quale abbiamo modo di una valutazione più obiettiva possibile, sulla base della nostra esperienza e priva di pregiudizio alcuno. Leggete la nostra recensione completa di Lenovo K3 Note per scoprirne tutti i pregi e difetti e fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti!

Videorecensione di Lenovo K3 Note

Design

lenovo-k3-note-design-back-cover K3 Note riflette la volontà di Lenovo di offrire la massima qualità del prodotto ad un prezzo più basso possibile, senza perdersi in futili dettagli, come dimostrato sia dalla scatola di vendita con cui si presenta, semplice e scarna, sia dagli accessori in dotazione, che si limitano allo stretto necessario: – un charger da 2A; – un cavo USB-microUSB per la ricarica e la connessione ad un PC; – un manuale in lingua cinese (piuttosto inutile); lenovo-k3-note-unboxing Aperta la scatola, ci si rende immediatamente conto di come anche il design rispecchi i bassi costi di produzione. I materiali utilizzati infatti sono interamente plastici, e, al contrario di altri modelli cinesi venduti, rinuncia anche alla cornice metallica o cromata lungo i bordi, con la cover, rimovibile, con una forma tale da coprire anche la superficie laterale. Nonostante l’ampio schermo da 5.5 pollici, consente una presa comoda e sicura grazie ad uno spessore ridotto ad 8 mm, anche se, come intuibile, risulta praticamente impossibile utilizzarlo con una sola mano. Il mano la sensazione che abbiamo avuto è quella che sia leggero se confrontato ad altri modelli con schermo di pari ampiezza, confermato anche dal peso indicato sulle specifiche tecniche, pari a 146 grammi. lenovo-k3-note-bottoni La configurazione dei tasti prevede i tasti fisici per l’accensione/blocca schermo e di regolazione del volume, posizionati, come di norma lungo il lato destro, mentre invece sul bordo superiore trovano posto il foro per il jack audio da 3.5mm e, centralmente, la porta microUSB, posizione quest’ultima congeniale per l’utilizzo poggiato su un piano durante la carica. Al di sotto dello schermo sono presenti i tasti soft-touch Android (Indietro, Home, Menu), i quali però, purtroppo non sono retro-illuminati, rendendo difficoltoso l’utilizzo in condizioni di bassa luminosità. Guardando il retro del dispositivo ci si accorge di alcune peculiarità: la fotocamera non sporge rispetto alla superficie dello smartphone, limitando in questo modo il rischio di graffiare la lente, e al di sotto di essa è presente il flash a doppio LED, invece che a singolo LED, come ci si aspetterebbe da uno smartphone di questa fascia di prezzo. Inoltre la posizione dello speaker è piuttosto insolita,(oltre ad avere una conformazione verticale) essendo posizionata nella zona alta del retro invece che in basso come ci si aspetterebbe da qualsiasi telefono. Lo stesso si può dire per il secondo microfono, posizionato anch’esso in alto, quasi in prossimità del bordo superiore. Rimuovendo la back-cover, è possibile ovviamente avere accesso alla batteria, alle slot per le SIM e per la microSD. In particolare quest’ultime sono separate nel seguente modo: – 1 slot dedicata per la sola microSD – 2 slot per microSIM, con supporto alle chiamate e internet ad alta velocità (3G/4G) lenovo-k3-note-dual-sim-microSD

Display

lenovo-k3-note-display-lettura La risoluzione a 1080p dello schermo è indubbiamente un punto di forza di Lenovo K3 Note. Considerato infatti il prezzo di vendita, lo schermo in Full-HD rappresenta una piacevole sorpresa, in un mercato, quello di fascia medio-bassa, dove è facile trovare dispositivi con un ampio schermo da 5.5 pollici che si affidano ancora a schermi HD. A rigor di logica, la risoluzione “effettiva” percepita è leggermente inferiore rispetto ad altri schermo Full-HD di pari diagonale, complice forse l’utilizzo di una matrice Pentile, caratterizzata da un numero di subpixel più basso rispetto ad una matrice RGB standard. Nonostante questo i vantaggi del Full-HD sono ben visibili in ogni situazione, dalla semplice navigazione tra le schermate, alla visione di film a 1080p o alla navigazione web. lenovo-k3-note-riflessi-display La riproduzione dei colori è molto buona, fatta eccezione per una leggera tendenza del bianco a tonalità giallognole. I colori sono inoltre uniformi su tutta la superficie del display, a conferma di una buona qualità della retro-illuminazione. La luminosità massima di Lenovo K3 Note è nella media: se da un lato è inferiore rispetto a quella che abbiamo percepito ad esempio con Xiaomi Mi Note, dall’altra è sufficiente ad una buona visibilità all’aperto, costringendoci solo in rari casi a fare ombra sullo schermo con l’altra mano. lenovo-k3-note-fotocamera-frontale Gli angoli di visione sono discreti, nonostante l’assenza di quell’effetto a pelo d’acqua riservato ai soli schermi di dispositivi di fasce ben superiori.

Hardware

Lo schermo a 1080p può contare sul supporto dell’ottimo processore octa-core targato Mediatek, MT6752, che abbiamo avuto modo di apprezzare su molti altri smartphone cinesi, e che rappresenta il più recente prodotto di punta della casa cinese specializzata nella produzione di chip low-cost, capace di superare i limiti della precedente lineup. Le elevate prestazioni sono garantite non tanto dalla tanto enfatizzata architettura a 64-bit, i cui vantaggi saranno apprezzabili solo più in là nel tempo, ma nella rinnovata GPU Mali-T760MP2, clockata a 700Mhz, capace ora di supportare anche i giochi più avidi di risorse presenti nel Play Store, e nel buon funzionamento del GPS. Nella pratica la dotazione di 2 GB di RAM si traduce in una reattività molto buona davanti al multi-tasking e qualsiasi attività, come dimostrato anche dal punteggio ottenuto tramite il benchmark Antutu di 45.758 punti. Parliamoci chiaro, come vedrete anche nel video che trovate a inizio recensione, la reazione del Lenovo K3 Note al multitasking è pazzesca: abbiamo usato un numero di app incredibile mantenendo una fluidità e una rapidità nell’apertura delle app veramente eccezionale. L’unico limite che abbiamo riscontrato per ora dei chip Mediatek è nella tendenza a consumare più del dovuto, tendenza percepibile anche nel surriscaldamento durante le attività più impegnative. Nulla di preoccupante dal punto di vista pratico, dato che la temperatura non raggiunge mai livelli tali da attivare protezioni, ma si riflette in un’autonomia nella media, capitolo che verrà affrontato in dettaglio nel paragrafo dedicato.

lenovo-k3-note-antutu-punteggio lenovo-k3-note-antutu-classifica lenovo-k3-note-vellamo-browser

La memoria interna è 16 GB, spazio occupato per quasi 5 GB dal solo sistema operativo, a cui si aggiungono quasi 800MB di app preinstallate. I restanti 10GB sono comunque uno spazio sufficiente ad un utilizzo spensierato del Play Store. La nota positiva qui è nella velocità di accesso (sia in scrittura che in lettura) della memoria interna, che velocizza il trasferimento di file, come foto e video, con un PC, e più in generale, l’installazione o l’apertura di app e file. Non manca la possibilità di espandere la memoria interna attraverso un microSD da inserire nell’apposito slot che vi abbiamo descritto in precedenza. Volevo descrivervi più in dettaglio le prestazioni davanti ad ogni singola attività: la qualità del gaming è davvero soddisfacente. Abbiamo come al solito testato giochi pesanti come Asphalt 8, Dungeon Hunter 5, N.O.V.A. 3 e Modern Combat 5, in cui Lenovo K3 Note ha soltanto qualche sporadica perdita di frame durante le fasi più concitate di gioco. La visione di filmati a 1080p è impeccabile dal punto di vista della fluidità. La navigazione web è piuttosto piacevole e godibile, con tutti i browser con cui lo abbiamo provato (stock, Chrome e gli altri browser preinstallati): buona velocità di caricamento delle pagine web, scroll fluidi e buona reattività al touch. A conferma della buona esperienza di navigazione c’è anche il punteggio ottenuto tramite il benchmark Vellamo, pari a circa 2.960 punti in media. Per quanto riguarda il GPS, ci siamo affidati alla solita app GPS test per valutare tempi di aggancio ai satelliti e precisione: in particolare per il primo fix ci sono voluti 10 secondi circa e i successivi all’aperto hanno dimostrato una rapidità assoluta (ndr: come potete vedere anche nel video), mentre la precisione si è attestata sempre in range più che accettabili. Il GPS non è più un punto debole dei processori Mediatek, i cui notevoli passi in avanti in quest’ambito consentono di sfruttare il K3 Note anche come navigatore, svincolandosi dagli elevati consumi di banda. L’ascolto in cuffie (premesso di utilizzare cuffie di buona qualità) è ottimo, grazie ad un buon range di estensione del volume. Sorprendentemente buono anche l’altoparlante di sistema, nonostante le perplessità iniziali dovute all’insolita posizione dello speaker, caratterizzato da una qualità del suono che non distorce ad alti volumi.

Connettività

Come già anticipato nel paragrafo relativo al design, Lenovo K3 Note supporta entrambe le SIM in 3G/4G con possibilità di switch a caldo. Inoltre, come quasi tutti gli smartphone concepiti per il solo mercato cinese, non è predisposto per il supporto della frequenza LTE a 800Mhz, mancanza questa che ne limita la piena copertura con l’operatore WIND. Noi lo abbiamo provato con una sola SIM (TIM) abilitata al 4G, e non abbiamo avuto alcun problema di connessione/ricezione. Qui di seguito l’elenco delle frequenze supportate: GSM: 850/900/1800/1900MHz WCDMA: 900/2100MHz

Fotocamera

lenovo-k3-note-fotocamera Nel Lenovo K3 Note troviamo un sensore principale da 13MP supportata dal doppio flash a LED che abbiamo citato in precedenza e caratterizzato da un’apertura massima di f/2.0 e lunghezza focale di 4 mm, con autofocus ovviamente e capace di registrare video in Full-HD. Se è vero che sotto i 200 euro è possibile trovare smartphone che offrono prestazioni di alto livello, il comparto fotografico resta ancora distante anni luce dai prodotti di punta. Impossibile quindi pretendere miracoli dalla fotocamera del Lenovo K3 Note, che però si dimostra più che soddifacente per tutti coloro che si limitano allo scatto di foto per la condivisione sui social. Lo dimostrano le foto che abbiamo scattato con la fotocamera principale, che potete vedere qui di seguito, che mostrano come le foto in pieno giorno e con una buona qualità di luce sia il livello di dettagli che la fedeltà dei colori sia ben sopra le aspettative di un utente medio che si avvicino ad uno smartphone in questa fascia di prezzo. Il normale calo delle performance al peggiorare delle condizioni di luce (che si può notare sia nei colori che nel rumore digitale) nel Lenovo K3 Note è mitigato dalla presenza del flash a doppio LED, capace di illuminare la scena meglio di gran parte degli smartphone nella stessa fascia di prezzo. Il touch to focus si dimostra non particolarmente rapido quando si effettua uno scatto macro, ma nulla di particolare. Qui di seguito trovate le foto, cliccandoci sopra le potete visualizzare in dimensioni originali.

lenovo-k3-note-macro-interno-HDR lenovo-k3-note-aperto-giorno-sole lenovo-k3-note-aperto-HDR
lenovo-k3-note-aperto-giorno-paesaggio lenovo-k3-note-aperto-giorno-hdr lenovo-k3-note-aperto-auto-no-hdr
lenovo-k3-note-aperto-flash-notte lenovo-k3-note-aperto-flash lenovo-k3-note-notte-buio-aperto-flash

L’app Lenovo SnapIt per la gestione della fotocamera è intuitiva, sufficientemente reattiva e ben studiata, con le opzioni come modalità panorama, effetti e QR reader immediatamente accessibili, con tutte le altre opzioni standard raggruppate in un menu.

Sistema operativo

Il software è tra gli aspetti più interessanti del dispositivo, dato che Lenovo ha personalizzato Android 5.0 Lollipop con la nuova versione dell’interfaccia Vibe, giunta alla versione 2.5, frutto di una personalizzazione che coinvolge ogni aspetto del sistema. Il menu delle app è stato rimosso, con le icone distribuite direttamente sulle schermate e che ricordano molto da vicino lo stile di iOS8. Va segnalato che nonostante sia in italiano, di tanto in tanto saranno presenti alcuni termini in inglese (facilmente comprensibili). Purtroppo sono presenti app preinstallate, alcune delle quali impossibili da rimuovere se non dopo aver eseguito una procedura di root (nel modello che abbiamo utilizzato in questa recensione, Lenovo K3 Note era già rootato): tra queste ci sono ad esempio DU Speed booster o DU battery saver, per pulire ed ottimizzare il sistema o app di gestione della sicurezza, come SafeCenter, utile per controllare il traffico dati, bloccare spam ma anche per bloccare chiamate o messaggi da numeri indesiderati. In particolare abbiamo apprezzato la funzionalità “Ultimate Power Saver“, da attivare quando siamo a corto di batteria e vogliamo mantenere la sola abilitazione alle chiamate, così come Standby Power Saver per la gestione dell’autonomia a schermo spento. Poco utile invece la preinstallazione di browser differenti come UC Mini, Baidu e Maxthon Browser, dato che, come molti utenti, siamo abituati ad utilizzare Chrome. Utilissima invece la possibilità di sbloccare lo schermo tramite doppio tap.

lenovo-k3-note-info-sistema lenovo-k3-note-gestione-batteria lenovo-k3-note-multitasking-lollipop

Non manca la possibilità di aprire determinate applicazioni disegnando un cerchio o una V sullo schermo, o funzionalità particolari come la possibilità di scattare foto semplicemente premendo due volte il tasto per alzare o abbassare il volume, utile nei casi in cui abbiamo bisogno di fotografare una scena nel minor tempo possibile (considerate però che le foto scattate in questo modo sono di qualità più bassa). Infine abbiamo apprezzato la possibilità di programmare in base all’orario diverse azioni del dispositivo, come l’accensione/spegnimento, o l’attivazione di opzioni come Bluetooth, Wi-Fi, GPS o la luminosità dello schermo. La profondità della personalizzazione del sistema è indice ancora una volta di come i prodotti marchiati Lenovo siano da considerare sullo stesso piano dei brand più conosciuti, anche se a conti fatti Lenovo K3 Note rappresenta uno dei migliori smartphone provati di questa casa cinese.

Batteria e autonomia

lenovo-k3-note-batteria La batteria del Lenovo K3 Note deve sostenere un’architettura hardware niente male, considerata la presenza del processore octa-core e il display Full HD. A sostegno di questo smartphone, Lenovo ha inserito una batteria da 3000 mAh che, almeno soffermandoci solo sulla lettura della scheda tecnica, appare ben dimensionata e bilanciata. La realtà dei fatti parla di attenzione da parte del produttore cinese verso questo comparto, segno che effettivamente sia uno degli aspetti migliorabili su moltissimi smartphone, però purtroppo la resa non è che discreta: la media di schermo acceso che abbiamo raggiunto a fine giornata è di 2 ore e mezza, non di più. A supporto di un’autonomia non particolarmente eclatante vengono in aiuto sia il Power Manager proprietario di Lenovo, accessibile tramite impostazioni e che permette di migliorare l’autonomia residua andando a limitare anche la potenza del dispositivo, e DU Battery Saver che, come facilmente intuibile dal nome e come anticipato nel paragrafo del sistema operativo, è un app che invece si occupa della gestione del comparto energetico.

Disponibilità e prezzo

Lenovo K3 Note è uno smartphone che deve tantissimo al suo prezzo davvero aggressivo, è possibile infatti acquistarlo su Grossoshop.net al prezzo di 165€ nelle due colorazioni gialla (come la versione gentilmente inviataci dallo store) e bianca. Il link per l’acquisto è il seguente: QUI. Come sempre ci sono diverse possibilità di spedizione, sia da Europa che da Cina, ma una notizia veramente importante è che fino a 4 smartphone o tablet ordinati da Grossoshop non si dovrà pagare la dogana poiché sarà il venditore a prendersene carico, qui potete trovare ulteriori informazioni.

Conclusioni

lenovo-k3-note-design Lenovo K3 Note è uno smartphone che ci ha stupito più del previsto, forse perché non avevamo particolari aspettative ed eravamo pronti a osservare le prestazioni di uno smartphone economico. Invece la prova da cui è scaturita questa recensione completa ci ha permesso di osservare performance di ottimo livello, caratterizzate da uno smartphone equilibrato nel comparto multimediale e molto leggero come design. Per quanto ci riguarda, nella fascia di prezzo sotto ai 200€ si tratta di uno smartphone da tenere in assoluta considerazione! Qui di seguito vi segnaliamo i nostri pro e contro, come sempre. Se vi è piaciuta questa recensione condividetela con i vostri amici!

Pro:

– Design giovane e smartphone molto leggero – Fluidità di sistema eccellente – Multitasking rapidissimo – Display luminoso e caratterizzato da una buona resa cromatica – Adatto al videogaming spinto

Contro:

– Autonomia che non va oltre le 2 ore e 30 minuti di schermo acceso – Molte app preinstallate – Qualche svista in inglese nell’interfaccia

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.