Recensioni smartphone Smartphone

LG Optimus Hub vs LG Optimus Net

Ott 10, 2011

LG Optimus Hub vs LG Optimus Net

 

LG Optimus Net vs LG Optimus Hub

LG ha deciso di farsi ampia concorrenza interna: se con LG Optimus Sol e Optimus Black almeno vi erano palesi differenze di display e di alcune determinate caratteristiche come il prezzo, con Hub e Net, anch’essi facenti parte della linea Optimus, le differenze diventano più esigue dato che vengono venduti allo stesso prezzo.
A distanza di tre mesi dall’uscita del Net, LG propone Hub, nuovamente dopo Net, come successore del validissimo Optimus One. Questa recensione quindi non vuole solo approfondire una revisione delle caratteristiche dei due terminali, bensì fornire un supporto nella scelta tra i due.

 

Spessore e peso

LG Optimus Hub e Optimus Net si presentano rispettivamente 60,8×113,4×11,9mm e 59×113,5×12,1 mm. I pesi sono rispettivamente di 123 gr e 122 gr. Come è facile desumere dai dati questi terminali sono molto simili e nonostante la dimensione maggiore del display nell’Hub quest’ultimo si dimostra meno spesso e con dimensioni complessive minori delle aspettative. L’Optimus Net invece dimostra una maggior compattezza ed una buona solidità.
Dal punto di vista estetico, i due terminali si dimostrano simili ma caratterizzati da un’apparenza molto “piatta” l’Hub e più Samsung-style il Net.
Va sottolineata la differenza dei tasti fisici di Optimus Net a fronte dei 4 tasti fisici contro i tre in soft touch per Optimus Hub.

 

Display

Sul display nasce la prima vera e propria differenza tra i due terminali, vale a dire abbiamo un 3.5 pollicicon risoluzione da 640×480 pixel sull’ Hub e un 3.2 pollicicon pari risoluzione. L’evidenza è che il numero di pixel per pollice, che garantisce un maggior dettaglio nella visualizzazione, è maggiore nel terminale più piccolo a parità di risoluzione, difatti abbiamo rispettivamente 165 vs 180 ppi.
Vince il Net quindi? Assolutamente no, perché LG fa le cose in grande e monta un display NOVA (lo stesso, innovativo, montato su Optimus Black) con una luminosità di 550 nit. Luminosità e brillantezza di colori che fanno veramente piacere quando si utilizza il terminale e che sopperiscono al numero di ppi leggermente minore.
Questo confronto lo vince nettamente il display dell’Optimus Hub che inoltre monta il Gorilla Glass di Corning e che quindi al tatto si presenta come più solido e resistente agli urti ed ai graffi.

 

Chipset

Questo confronto è un pareggio, semplicemente perché entrambi montano un processore Qualcomm Snapdragon MSM 7227 con frequenza ad 800 MHz. Si tratta di un buon processore (migliore sicuramente dei 600MHz dell’Optimus One). Sfortunatamente si tratta di un processore ARM v6, il che significa che entrambi non possono fruire del Flash Player di Adobe. Va sottolineato che si tratta di terminali entry level, pertanto è consigliato più spesso sopperire a questa mancanza con l’app ufficiale di Youtube.
La RAMè di 512 MB, che per un terminale Android di questo livello è ottima, ma il vero problema sta nella memoria interna che per entrambi è di soli 150 MB. E’ vero che si può ovviare a questo inconveniente tramite applicazioni e SD, però ci si chiede perché diminuire la memoria interna rispetto all’Optimus One (era di 170MB).

Durante la navigazione web si comporta bene, a patto di utilizzare il pinch-to-zoom a pagina caricata. Considerata la potenza del processore, abbinato al fatto che si tratta di entry level, il browser non fa miracoli, ma compie adeguatamente il suo dovere. In questo, il supporto alla rete HSUPA da 7.2 MBps fa vincere il confronto a Optimus Hub complice una maggior velocità di caricamento in connessioni 3G. Sotto Wi-Fi entrambi supportano le reti b/g/n e si può dire che il comportamento è il medesimo.
La GPUè l’Adreno 200, medesima sia per Hub, che per Net e One. Ciò vuol dire un supporto ai giochi più basic, ma scordatevi dei giochi in HD di Gameloft, quelli non saranno supportati purtroppo.

 

Multimedialità

Caratteristica degli LG è tenere sempre in ampia considerazione il supporto nativo ai filmati DivX, questo implica non dover installare app di terze parti per visualizzare la maggior parte dei filmati. Tenete in considerazione che la visualizzazione degli HD non è possibile, ma i terminali a causa dello stesso processore ben si comportano da questo punto di vista.
La fotocamera è invece un punto nettamente a favore di Optimus Hub, si tratta infatti di una fotocamera da 5 MP con 4x di zoom digitale, a fronte dei 3 MP di Net. Entrambe equipaggiate con autofocus e prive di Flash LED ed in grado di registrare filmati a 24 fps con risoluzione di 640×480. Si tratta di fotocamere modeste, ma l’assenza di flash LED purtroppo rende le foto anche dell’Optimus Hub leggermente sottotono, specie in condizioni di bassa luminosità.
L’app fotocamera è quella standard, pertanto è presente l’opzione macro che aiuta moltissimo invece a cogliere la giusta fedeltà ai colori.

 

Sistema operativo, Batteria e Connettività

Entrambi i terminali montano Android Gingerbread in versione 2.3.4, purtroppo è chiaro che, vista la dotazione hardware di base e la bassa risoluzione rispetto ai terminali di alta fascia, essi non riceveranno l’aggiornamento ad Ice Cream Sandwich. L’impatto è molto buono, essi sfruttano l’interfaccia classica UI 2.0 di LG che aggiunge diverse features e gesture, widget meteo. I telefoni si comportano nel medesimo modo a livello di fluidità e reattività al touch.
La batteria è per entrambi una Li-On da 1500 mAh che in entrambi i casi, con tutte le connessioni attive, ci ha permesso di arrivare comodamente a fine giornata e, in alcuni giorni di utilizzo meno stressante dei terminali, di arrivare a circa un giorno e mezzo di autonomia.
La connettività è di alto livello con supporto alle reti HSPA, connessione Wi-Fi b/g/n, connessione USB 2.0 e la comoda connessione DLNA tramite Wi-Fi Cast, ovviamente con i dispositivi in casa che la supportano. I due terminali hanno un comportamento molto simile e non ci sentiamo di sottolineare particolare differenze in questi campi.

 

Conclusioni

La scelta di far uscire questi due terminali entry-level a distanza di tre mesi l’uno dall’altro ci ha colto impreparato, ma è chiaro come nonostante un prezzo al pubblico identico di 199€ l’Optimus Net vista la minore dotazione hardware viene spesso venduto a cifre inferiori di 20-30€. Dal nostro confronto è emerso come i due terminali si comportino in modo molto simile per ciò che concernela CPU, però la differenza riguardante il display e, almeno al tatto, i migliori materiali, ci fanno convergere verso Optimus Hub. Questo ha davvero le carte in regola per essere il successore di Optimus One, previo raggiungere lo stesso livello di supporto di comunità e vendite.
Il display da3.5 pollici, coperto dal vetro Gorilla Glass, la fotocamera da 5 MP ci sembrano abbastanza determinanti per dire che, a parità di prezzo e senza un ingente spesa, Optimus Hub è sicuramente un ottimo prodotto e superiore a Optimus Net.

 

 

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.