LG Velvet: il nuovo flagship è ufficiale – caratteristiche tecniche

LG ha svelato al grande pubblico il suo nuovo flagship: LG Velvet. Con nostro grande piacere, la scelta è stata quella di utilizzare un nome chiaro e definito, abbandonando le sigle (V50 o V60 ad esempio) per la serie portabandiera. LG Velvet è stato svelato in un particolare evento online, molto apprezzato, cha previsto anche una lunga sessione di domande e risposta con la stampa. La presentazione ha fatto chiaramente intendere i punti di forza: un design veramente ricercato, caratterizzato da una serie di colorazioni una più bella dell’altra, una fotocamera molto versatile per creare contenuti di ogni tipo, un comparto audio di qualità.

Le principali specifiche tecniche di LG Velvet

  • Chip Snapdragon 765 5G
  • Display OLED FHD+ da 6.8 pollici con notch
  • Fotocamera da 48MP + 8MP + 5MP
  • Fotocamera frontale da 16GB
  • 8GB di RAM e 128GB di memoria interna
  • Batteria da 4300 mAh con ricarica rapida QC 4.0 (fino a 25W, ma al massimo al 16W con il caricatore proprietario)

Cosa mi ha convinto di LG Velvet?

LG ha avuto le idee chiare per questo nuovo prodotto: nome distintivo abbinato ad una serie di specifiche e di qualità davvero peculiari. Il design ha un gusto più fresco, sicuramente lontano dalle linee importanti (forse troppo) di LG G8s ThinQ (ricordate la sua recensione?), caratterizzato da colori cangianti e uno spessore sicuramente ridotto. I colori sono Illusion Sunset (davvero particolare, a seconda della rifrazione della luce assume tutto colori diversi di volta in volta), Aurora White, Aurora Gray, Aurora Green. L’ergonomia è stata garantita dalla presenza dei bordi arrotondati che, però, non implementano nuove funzioni. E’ certificato IP68, capace di resistere anche agli standard militari MIL-STD-810G: queste scelte garantiscono sulla carta di avere una ottima durabilità.

LG ha poi voluto stupire con una modalità video dedicato agli ASMR: microfono super sensibile per catturare al meglio ogni rumore! L’attenzione di LG al comparto audio è sempre eccezionale, non vedo l’ora di testare personalmente le capacità dei due microfoni (posizionati uno in basso ed uno in alto).

LG Velvet non integra il chipset più potente di Qualcomm, ma integra il chip Snapdragon 765 per supportare la tecnologia 5G: importante per rendere lo smartphone assolutamente attuale e futuribile. E’ importante sottolineare che LG Velvet supporti il Dual Screen e il Wacom Stylus: doppio schermo con la possibilità di utilizzare anche il pennino per

Le scelte da studiare di LG Velvet

LG ha deciso di rompere, in parte, col passato e con alcune funzioni che non avevano colpito particolarmente, come le Air Gesture. In compenso LG Velvet sfrutta un comparto fotografico con tripla fotocamera: sensore da 48 MP, ottenuti tramite pixel binning (4 pixel piccoli formano un pixel più grande), un sensore grandangolare da 8 MP e poi un sensore da 5MP dedicato alla profondità di campo.

LG ha poi dichiarato che starà più attenta agli aggiornamenti, pienamente consapevoli che aggiornare il proprio sistema operativo è un punto di interesse fondamentale per i propri consumatori. Ogni due mesi al massimo saranno comunque garantite le patch di sicurezza. Su questo terremo sicuramente il focus puntato.

Il prezzo di LG Velvet in Italia

LG punta sul suo nuovo portabandiera posizionandolo a 649€ di listino. Da non dimenticare la promozione in corso a partire dal 15 Giugno: LG Tone free HBS-FN6 saranno in regalo per chi acquisterà il nuovo gioiellino della casa coreana. Non solo, leggendo poi sulla pagina delle promozioni, ci sarà in regalo anche LG Dual Screen (il modulo che vale davvero la pena avere!) e un’altra serie di accessori del valore complessivo di circa 400€.

Sul sito ufficiale trovate ulteriori informazioni. La scelta di posizionare LG Velvet a 649€ è sicuramente da apprezzare perché se è vero che la scheda tecnica non è da primissimo della classe, è altrettanto vero che si tratta di un modello top di gamma che non sconfina i 1000€ come hanno fatto altri competitor. Stay tuned per la recensione completa!

Di Stefano Vinciguerra

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.



Lascia un commento