Guide Guide tecniche

Livelli SAR: Samsung Galaxy S6 – iPhone 6 – HTC One M9 – Sony Xperia Z4

Apr 2, 2015

author:

Livelli SAR: Samsung Galaxy S6 – iPhone 6 – HTC One M9 – Sony Xperia Z4

indice sar iphone 6 galaxy s6 one m9 z4Se l’iPhone 6 e 6Plus sono già arrivati sul mercato, a breve ci sarà l’esordio di nuovi modelli, dal Samsung Galaxy S6 al Sony Xperia Z4 all’ HTC One M9. La tecnologia avanza: tra schermi curvi e con risoluzioni sempre maggiori, processori più performanti e funzionalità innovative. Ma a che punto siamo con la sicurezza in termini di emissioni SAR?

Cos’è l’indice SAR?

Facciamo prima un passo indietro: tutti i dispositivi elettronici emettono radiazioni e negli anni è stato necessario introdurre l’indice SAR, acronimo di Tasso specifico di assorbimento, che indica il valore di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano quando viene esposto ad un campo elettromagnetico a radiofrequenze.

Questo indice dunque non deve superare un certo valore per essere considerato non nocivo per la salute, valore standard che in Europa viene fissato dal Cenelec, mentre negli Stati Uniti è fissato dal FCC.

I limiti di SAR imposti dalle normative

Il valore di guardia da non superare, per il Cenelec, è quello di 2 Watt su chilogrammo (W/Kg) per 10 grammi di tessuto esposto alla radiazione: un valore che i dispositivi elettronici, per entrare in commercio, non devono mai oltrepassare. Ora, come ogni dispositivo elettronico, e forse più di altri, gli smartphone emettono un loro campo elettromagnetico in grado di interagire con il corpo umano.

Quali sono i pericoli di una prolungata esposizione alle radiazioni elettromagnetiche?

Nonostante non esistano ricerche scientifiche che affermano che l’uso prolungato del cellulare provoca il cancro, il dubbio è decisamente legittimo. Le radiazioni infatti sono in grado di esporre le cellule a mutazioni, quelle tipiche delle cellule cancerose, e possono causare anche infertilità.

Ridurre l’esposizione a queste radiazioni dunque, in un epoca in cui si è totalmente esposti su più fronti, rimane quindi un parametro da non sottovalutare nella scelta di uno smartphone.

L’indice SAR dei nuovi smartphone di punta

Qual è la situazione degli smartphone appena usciti e l’evoluzione degli indici SAR?

Apple si conferma tra i produttori con indice SAR più elevato. iPhone 6 e iPhone 6 Plus raggiungono un indice pari a 0,99 W/kg, un dato praticamente invariato rispetto all’indice SAR di 1 W/kg, delle precedenti versioni, iPhone 5S e iPhone 4S.

Samsung, invece, dopo aver toccato il minimo livello SAR con il Galaxy Note II (appena 0,17 W/Kg), ha rialzato progressivamente i livelli di emissione con i modelli successivi, fino ad arrivare ad un indice di 0,41 W/Kg con il Samsung Galaxy S5, toccando il livello massimo di 0,56 W/kg con l’S5 mini. I modelli in arrivo, Samsung Galaxy S6 e S6 Edge , hanno un indice Sar di 0,41 W/Kg, confermando così un’emissione decisamente inferiore rispetto all’iPhone 6 e 6 Plus.

Guardiamo adesso ad HTC. Se sul nuovo attesissimo modello, l’HTC One M9 (che abbiamo avuto modo di mostrarvi in anteprima durante il MWC) non si hanno ancora indicazioni sui livelli di SAR. Tuttavia, data la conformazione geometrica dell’antenna, rimasta invariata rispetto al modello precedente, è plausibile ipotizzare per l’HTC One M9 un livello SAR simile a quello dell’HTC One M8, che ha un indice pari a 0,22 W/Kg.

Altro smartphone interessante è il Sony Xperia Z4, che fa parte della gamma Sony Xperia Z, e che dichiara un indice SAR medio di 0.48 W/Kg. In attesa di un dato definitivo sullo Z4, possiamo osservare che lo Z3 si attesa su un livello SAR di 0,65 W/Kg, superiore al valore medio dichiarato da Sony.

E’ chiaro quindi che i valori di indice SAR di tutti gli smartphone in commercio (certificati e a norma) sono sotto al livello massimo di 2 W/Kg. Nonostante questo se temete le emissioni o passate diverse ore al telefono durante la giornata, il nostro consiglio è, banalmente, quello di scegliere lo smartphone con l’indice SAR minore.

Come limitare l’esposizione alle radiazioni elettromagnetiche

Se proprio non potete rinunciare all’iPhone e prevedete un utilizzo intenso durante la giornata, non vi resta che seguire alcuni consigli su come limitare l’esposizione alle radiazioni e ridurre il tasso di assorbimento:

– Utilizzate gli auricolari ogni volta che potete o il vivavoce: più il telefono è lontano dalla testa, minore è l’esposizione, e dunque l’assorbimento;

– Evitate di tenere il telefono in tasca e cercate di allontanarlo dal corpo, magari mettendolo in borsa, o comunque evitate il contatto diretto con la pelle;

– Se la rete è “ballerina” lo smartphone farà più fatica a connettersi ed emetterà più radiazioni, quindi, in caso di scarsa copertura, forzate manualmente la connessione 2G per stabilizzare il segnale e diminuire le emissioni.