Melomania 1 TWS di Cambridge Audio: la RECENSIONE

Sono un appassionato di musica e, soprattutto, di auricolari True Wireless Sound: motivo per cui non potevo farmi sfuggire gli auricolari di Cambridge Audio che si chiamano Melomania 1. Come sottolineato dal nome, il produttore è tipicamente inglese e il target è una competizione diretta con gli AirPods diretta, specialmente per quanto riguarda la qualità audio. Il prezzo di listino era 119€, ma si trovano a 99€ direttamente su Amazon.it. Con questo prezzo potete acquistare un paio di auricolari TWS dalla qualità audio eccellente, dal rapporto qualità-prezzo convenientissimo e…

Ci arriveremo con calma nel corso della recensione. Il mio consiglio è tenere a mente che questi auricolari Melomania 1 sono sviluppati per accontentare gli audiofili senza puntare eccessivamente su alcuni fattori come le gesture o altre soluzioni più orientate al marketing. Se si punta al succo, è bene capire bene quali sono i pregi e i difetti degli auricolari Melomania 1 di Cambridge Audio.

Il video

Il design e la costruzione

Il primo punto che vorrei analizzare è la scelta del produttore di creare auricolari True Wireless Sound con una conformazione meno ergonomica di molti altri. Gli auricolari Melomania 1, infatti, si caratterizzano per non avere archetti o supporti e vanno inseriti direttamente nell’orecchio. Hanno una forma cilindrica e terminano con un bottone a cui sono affidate le principali operazioni. Se dovete cliccare sul bottone con il dito, non fate altro che spingere ulteriormente l’auricolare nell’orecchio. Questo può comportare sicuramente un po’ di fastidio. La conformazione di questi auricolari in-ear è sicuramente molto particolare e può far storcere il naso, specie se ascoltate la musica per davvero lungo tempo. In effetti, rispetto ad altri auricolari che mi è capitato di provare, devo sottolineare che è un design meno ergonomico e comodo all’orecchio.

Non sono assolutamente da buttare in merito alla costruzione, come magari poteva apparire da questo incipit: la costruzione è robusta e sono estremamente leggeri. Non raggiungono i 5 grammi per lato e, infatti, si può avere anche la sensazione

Il mio consiglio, dopo diverse prove, è di trovare la giusta posizione per il vostro orecchio. Inizialmente mi sono reso conto che li posizionavo male e avevo la sensazione di perderli. Successivamente, dopo aver provato un po’ di orientamenti, sono riuscito a trovare una posizione ottimale per il mio orecchio.

Da non dimenticare la certificazione IPX5, vale a dire contro l’acqua e il sudore. Se doveste usare per la corsa (ma non sono confortevolissimi in quell’ambito) o se doveste usarli anche sotto la pioggia non allarmatevi perché funzionano benissimo.

La custodia è caratterizzata dai classici LED che indicano l’autonomia residua, da una porta microUSB per la ricarica via cavo ed è caratterizzata anche dal supporto di cover in silicone per la protezione.

L’esperienza d’uso con Melomania 1

Proseguendo nell’esplorazione di questi auricolari TWS, è lampante come Cambridge Audio abbia puntato decisamente sull’esperienza d’uso. Alcune specifiche tecniche suggeriscono una certa cura dei dettagli: la connettività è Bluetooth 5.0, che implica a sua volta un minor consumo energetico, inoltre gli auricolari supportano la tecnologia aptX di Qualcomm, che permette di ascoltare musica di alta qualità anche senza la necessità dei cavi. E’ importante sottolineare che la solidità è garantita dal chip Qualcoom QCC3026, il quale si occupa di gestire tutte le principali operazioni di questi auricolari. L’esperienza d’uso è veramente positiva perché l’accoppiamento avviene in modo rapido e ogni qualvolta tireremo fuori le Melomania 1 dal loro case, queste si abbineranno all’ultimo dispositivo accoppiato (se il Bluetooth è attivo ovviamente).

La confortevolezza è garantita anche dai pulsanti che trovate sull’estremità degli auricolari: basta una pressione veramente minimale per attivare il comando e, in questo senso, non proverete eccessivo fastidio a spingerli nell’orecchio.

Mancano funzioni smart, come ad esempio l’interruzione della musica se togliete gli auricolari dalle orecchie (non ci sono sensori a riguardo), ma è evidente che Cambridge Audio abbia puntato al sodo.

La qualità audio degli auricolari

Il vero punto forte degli auricolari TWS Melomania 1 è la qualità audio. Non ci sono assolutamente dubbi a riguardo: la qualità audio, se paragonata al prezzo di circa 100€, è assolutamente notevole e fa percepire il valore di questo dispositivo audio. La risposta degli auricolari è molto lineare, senza eccedere eccessivamente su un qualche tipo di frequenza. La pulizia rende l’ascolto dei generi musicali assolutamente piacevole e mai distorto.

Se dovessi sottolineare qualche propensione, ho osservato un’enfasi sulle frequenze dei bassi e degli alti. Questo, però, senza mai esagerare perché, ripeto, la risposta è molto lineare. Ho avuto modo di provare gli auricolari Melomania 1 con canzoni di differenti generi musicali: Sirens dei Pearl Jam, I got rhythm di Gershwin, spaziando poi per canzoni più legate all’ambito discoteca come quelle di Gigi D’Agostino o Gabry Ponte, senza dimenticare qualche chicca degli Avenged Sevenfold e molte altre. Il risultato è stato di qualità davvero buona, dimostrando come il produttore Cambridge Audio sia alla prima esperienza per il True Wireless, ma abbia esperienza da vendere per quanto riguarda la qualità audio riprodotta.

Il volume massimo è elevato, ma risente un po’ del posizionamento nell’orecchio. Questo fattore si ricollega al discorso ergonomico di cui parlavamo in precedenza: l’isolamento acustico è quello dovuto alla fisica e manca la cancellazione del rumore attiva. Avrete isolamento per il fatto di avere l’auricolare in-ear e, al tempo stesso, il volume sarà leggermente attutito dal posizionamento non diretto verso il condotto uditivo.

Mi sento di segnalare che all’interno della confezione troverete sia cuscinetti in silicone, che un cuscinetto in memory foam. Ho particolarmente apprezzato questa ultima soluzione, dato che è stata anche quella che ha permesso di migliorare la resa qualitativa generale.

La qualità in chiamata

Sono rimasto piacevolmente colpito dalla qualità in chiamata degli auricolari Melomania 1: sono sempre molto attento a questo fattore perché troppo spesso con gli auricolari wireless ho ricevuto lamentele relativamente al rumore ambientale. Nel caso di questi auricolari, il microfono è posizionato a destra e potete rispondere alla chiamata utilizzando solo quell’auricolare. Purtroppo il sinistro non funziona per le telefonate, peccato! A parte questo, la qualità delle chiamate risulta molto pulita, aiutata anche dalla tecnologia CVC di Qualcomm che pulisce il suono della voce evitando che venga sopraffatto dal rumore circostante.

La batteria e l’autonomia

L’autonomia degli auricolari Melomania 1 è davvero eccellente, mi sentirei di definirla sopra la media. Con gli auricolari potete raggiungere anche le tre ore di riproduzione a volume musicale elevato. Il case funziona da powerbank ed è in grado di assicurarvi anche fino a 10-12 ore di ricarica aggiuntiva.

Disponibilità e prezzo

Gli auricolari TWS Melomania 1 sono acquistabili sia su Amazon.it al seguente link che sul sito ufficiale. Il prezzo è di 99€ al momento in cui sto scrivendo la recensione, assolutamente giustificato dalla qualità che ho potuto provare sulla mia pelle. Inoltre ho apprezzato molto anche la possibilità di acquistare la cover in silicone per proteggere la custodia, caratteristica che ricorda indubbiamente le famose AirPods. Costa 10€ ed è disponibile in varie colorazioni.

Vi invito a unirvi al canale Telegram AffariConTec, come vedrete segnalo qualche offerta dal web (solo le migliori) e gli articoli o video che vedete qui sul blog o sul canale YouTube TeamTech.

Le conclusioni

Gli auricolari True Wireless Melomania 1 sono il primo prodotto in questa categoria per la casa Cambridge Audio. Il risultato è un mix: da un lato abbiamo alcune scelte da rivedere come il design che può far storcere il naso perché produce un comfort non pieno, dall’altro abbiamo una resa qualitativa in termini di audio assolutamente oltre la media. Il rapporto qualità/prezzo è assolutamente favorevole perché abbiamo una qualità audio garantita anche dall’esperienza nel settore della casa produttrice, abbinata ad alcune scelte che hanno favorito il comfort (come i gommini in memory foam che non posso che adorare).

La mia esperienza è sicuramente positiva e non posso che aspettare con trepidazione i prossimi prodotti True Wireless di Cambridge Audio.

Di Stefano Vinciguerra

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.