Migliori smartphone per il gaming: guida DEFINITIVA [2020]

La crescita del mobile gaming non accenna ad arrestarsi. Basti pensare che 9 delle 10 app a pagamento più scaricate sono giochi e che le vendite di giochi per piattaforme mobile rappresentano il 45% del fatturato dell’intero settore.

Il successo del mobile gaming è dovuto all’evoluzione degli smartphone, sempre più performanti, ma anche alla rapida diffusione di connessioni sempre più veloci, che hanno permesso di passare dai semplici giochini offline ai giochi online e cross-platform.

In questa guida vogliamo presentarvi gli smartphone che sapranno darvi soddisfazioni davanti a giochi che richiedono un’elevata elaborazione grafica come PUGB, Asphalt 9 Legends, Real Racing 3, Modern Combat 5: Blackout, Shadow Fight 3, Gangstar Vegas e Fortnite.

Smartphone per giocare: quali sono i fattori che contano di più?

Quali sono i fattori determinanti nell’esperienza di gioco in uno smartphone? È banale dire che uno smartphone da gaming deve avere anzitutto un comparto hardware potente. Alcuni produttori overclockano CPU e GPU, al fine di avere un maggiore boost a sostegno delle sessioni di gioco. Ma la potenza da sola non è tutto.

Display

La qualità dello schermo è forse l’aspetto principale in uno smartphone da gaming. Un ampio schermo da oltre 6 pollici offre un’esperienza più immersiva, un pannello OLED offre, grazie alla profondità dei neri, dei contrasti decisamente superiori rispetto ad uno schermo LCD e infine un’elevata frequenza di refresh (90Hz o 120Hz) è fondamentale per un’esperienza di gioco fluida.

Temperature

Con i giochi 3D che richiedono un’elevata elaborazione grafica il processore si trova a lavorare a temperature elevate, le quali impattano l’autonomia e riducono il tempo di vita del processore. Uno smartphone studiato per il gaming prevede una gestione ottimizzata delle temperature, attraverso un sistema di raffreddamento a liquido o delle ventole interne. Più in generale uno smartphone adatto al gaming è quello che non si scalda mai oltre livelli preoccupanti anche durante le sessioni prolungate di gioco.

Autonomia e velocità di ricarica

I giochi come quelli elencati in precedenza hanno tutte una una cosa in comune: consumano rapidamente la batteria. Pertanto uno smartphone da gaming deve avere una batteria in grado di reggere sessioni di gaming prolungate. Inoltre per gli utenti che giocano in mobilità e hanno la possibilità di ricaricare lo smartphone solo in alcuni momenti della giornata, è importante che lo smartphone supporti la ricarica rapida.

Oltre alla qualità dello schermo, alla gestione termica e all’autonomia si aggiungono piccoli accorgimenti pensati dai produttori e che un gamer conosce bene, come la regolazione della ventola, degli RGB o la presenza di pulsanti soft touch, che si rivela utile in molti giochi.

Quali sono i migliori smartphone per giocare seriamente? Qui di seguito abbiamo stilato. la nostra lista.

Nubia Red Magic 5G

Un hardware da paura ad un ottimo prezzo

Nubia Red Magic 5G

Il Nubia Red Magic 5G è senza dubbio il miglior smartphone da gaming uscito in questo 2020. Dotato di un hardware in grado di reggere il confronto con diversi top di gamma blasonati, vanta un prezzo poco più alto di quello richiesto per un buon medio-gamma.

Nello specifico parliamo di uno Snapdragon 865, l’attuale top di gamma di casa Qualcomm, coadiuvato da 8/12 GB di memoria RAM LPDDR5 e una memoria interna da 128/256 GB di di tipo UFS 3.0.

Queste specifiche di altissimo livello consentono in generale prestazioni eccellenti, ma per avere una buona esperienza in gaming è necessario, tuttavia, anche un pannello di buon livello e Nubia di certo non ha trascurato questo aspetto.

Il display di questo Red Magic 5G è un ottimo pannello OLED da 6.65 pollici FHD (2340×1080 pixel), con frequenza di aggiornamento di 144Hz. Il refresh rate così elevato accentua ulteriormente la fluidità, consentendo alla dotazione hardware di esprimersi ancora di più.

Le piacevoli sorprese però non finiscono qui: Nubia ha dotato questo smartphone di diverse chicche da non sottovalutare. In primis, ad assistere il raffreddamento a camera di vapore, è stata inserita una piccola ma utile ventolina aggiuntiva. Non è silenziosissima, ma è regolabile. In secondo luogo il Red Magic 5G possiede i “trigger button”: 2 pulsanti soft-touch, posti sul fianco del dispositivo, che se sfiorati simuleranno un vero e proprio tocco fisico. E’ una soluzione efficace che nei titoli FPS può realmente fare la differenza.

Gli speaker stereo offrono una buona esperienza sonora e trattandosi di un gaming phone non è stato privato del jack da 3.5 mm, ormai assente in molti top di gamma.

Ultimo aspetto da annoverare è l’autonomia: 4500 mAh, inferiore in realtà alla batteria del modello della scorsa generazione ma sufficiente anche per sessioni di gaming prolungate.

L’ hub dedicato ai giochi, intitolato “Game Space” è molto curato e completo, assolutamente alla pari con quello di brand del settore più blasonati (Asus e Razer, giusto per citarne qualcuno).

È possibile gestire l’illuminazione RGB, il comportamento della ventola ed anche modificare manualmente i parametri gioco per gioco. Il prezzo è indubbiamente un suo punto di forza: si parte da 569 € per il modello base 8/128.

Nubia Red Magic 5G
2 Recensioni
Nubia Red Magic Gaming Phone - Smartphone da gaming, 5G, RAM 8GB -12GB -16GB
  • -
  • Supporto 5G + display AMOLED da 6,65 pollici a 144 Hz.
  • Dual SIM, Dual Standby, senza contratto, senza blocco SIM.
  • Memoria principale: RAM da 8 GB/12 GB/16 GB DDR5 + capacità di memoria: 128 GB/256 GB UFS 3.0 ROM.
  • Qualcomm Snapdragon 865, Octa Core, 2,84 GHz + fotocamera principale (IMX686) da 64 MP/ fotocamera frontale da 12 MP + batteria da 4500 mAh (55W).

Asus Rog Phone 2 Strix

Una pietra miliare dei gaming phone

Asus Rog Phone 2 Strix

Il Rog Phone di Asus è stato uno dei primi smartphone dedicato al gaming. Questo Rog Phone 2 Strix Edition possiede un hardware da vero top di gamma ed una serie di funzionalità studiate da Asus specificatamente per il gaming.

A muovere il tutto c’è uno Snapdragon 855+, il SoC Qualcomm top di gamma della scorsa generazione, affiancato da 8 GB di RAM e 128 GB di storage UFS 3.0. Le prestazioni, proprio come ci si aspetterebbe, brillano in tutti i titoli.

Il display, sempre importante quando si valuta uno smartphone da gaming, è altrettanto valido. Parliamo di un bellissimo pannello OLED FHD, molto luminoso e dotato di ottimi colori, con frequenza di aggiornamento di 120Hz. Il refresh rate così elevato restituisce una perfetta sensazione di fludità, regalando un’esperienza di gioco estremamente godibile.

Sul fianco della scocca sono presenti gli “Air trigger“, dei tasti soft touch molto simili ai “trigger button” del Red Magic 5G. In confezione Asus fornisce anche un supporto con ventola ausiliria, completamente controllabile via software, il quale possiede anche un’ingresso type-c ed il jack per le cuffie. Gli speaker stereo sono molto potenti e consentono una buona qualità di ascolto anche senza cuffie.

La batteria è da ben 6000 mAh che si traduce in un’ autonomia capace di sostenere molte ore di gioco. Il Rog Phone 2 sarà in grado di accompagnarvi anche nelle sessioni di gaming più intense e prolungate, e nei momenti di pausa potrete ricorrere ad una ricarica super veloce tramite un caricatore da 30W.

L’Hub dedicato ai giochi, l’ “X Mode” è curato e completo. Si possono regolare manualmente i parametri gioco per gioco. Inoltre è possibile controllare le impostazioni della ventolina, l’illuminazione RGB e gli air trigger. Il prezzo di 699 € non è esagerato considerando quanto offerto, e lo rende un prodotto che farà la felicità di moltissimi gamers, con una spesa tutto sommato contenuta.

OnePlus 8 Pro

Oltre alla potenza c’è tanto altro

OnePlus 8 Pro

OnePlus 8 Pro è il nuovissimo top di gamma dell’azienda cinese, conosciuta per i suoi device fulminei ad un prezzo super aggressivo. Quest’anno il listino è salito, e di molto, ma oltre alla potenza c’è tantissimo altro.

Partiamo dalla scheda tecnica: un chip Snapdragon 865 sostenuto da 8/12 GB di RAM LPDDR5 e 128/256 GB di memoria UFS 3.0. Le performance sono anche qui imbattibili ed è praticamente impossibile metterlo in difficoltà qualunque sia il carico a cui viene sottoposto.

Il display è un capolavoro: uno schermo AMOLED da 6,78 pollici con risoluzione QHD (3168×1440 pixel), luminosissimo e con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. , grazie al quale restituisce una percezione di fluidità ben diversa rispetto ad un tradizionale display a 60hz.

Non essendo un “purosangue” da gaming, Oneplus non ha dotato questo smartphone di chicche mirate a questo uso specifico. Niente pulsanti soft-touch laterali né ventoline per la dissipazione, anche se di quest’ultime non se ne sente la mancanza dato che il raffreddamento a camera di vapore svolge sufficientemente bene il proprio lavoro.

Gli speaker stereo hanno un ottimo volume ed una buona riproduzione del suono, per questo li riteniamo assolutamente idonei per godere al meglio dell’esperienza di gioco.

La batteria da 4500 mAh, analoga a quella del Red Magic 5G, permette di stare tranquilli durante sessioni di gaming intense e prolungate anche se è consigliato approfittare di qualche momento di pausa per caricare la batteria attraverso la velocissima Warp Charge a 30W. Vi è un Hub di gioco chiamato “Game Space“, che consente la gestione di diversi parametri ed ottimizzazioni, anche se è ovviamente meno completo dei prodotti “nativi” per il gioco. E’ presente però un ulteriore modalità, la “Fnatic Mode” la quale porta all’estremo le possibilità offerte dal classico Hub per i giochi.

I listini Oneplus nel tempo sono vertiginosamente aumentati, arrivando ai 919 € di questo OnePlus 8 Pro per la variante “base” 8/128. Se avete a disposizione un budget consistente non rimarrete delusi, ma se state cercando prodotti più specifici per il gaming fareste bene a tenere in considerazione gli altri modelli presenti in questa guida.

Offerta
OnePlus 8 Pro
139 Recensioni
OnePlus 8 Pro Smartphone Onyx Black, 6.78” 3D Fluid AMOLED Display 120Hz, 8 GB RAM + 128GB Memoria, Fotocamera Quadrupla, Ricarica Wireless Veloce, Dual Sim, 5G
  • Display 3D amoled super fluido - alta risoluzione con frequenza di aggiornamento 120-hz - scorrere, swipe e cambiare da un'app all'altra è semplice e veloce
  • 17.5 cm / 6.78” fluid amoled display – per un'esperienza multimediale senza precedenti, reattività al tocco istantanea, velocità superiore e affascinante nitidezza
  • Fotocamera quadrupla ultra nitida - fotocamera principale 48mp, 3x hybrid zoom, ultra quadrangolo 48mp, teleobiettivo 8mp, lente IR 5mp e fotocamera frontale 16mp; super slow motion fino a 960 fps ti farà vedere cose mai viste prima; ulteriori funzionalità: ultrashot, nightscape, studio lighting, portrait, pro mode, panorama, hdr, ai scene detection, raw image
  • 8 GB ram e 128 GB di memoria interna per una performance superiore, alta velocità / processore ad alte prestazioni qualcomm snapdragon 865 con connettività 5g
  • Batteria 4510 mAh - ricarica veloce senza fili e tecnologia warp charge 30t (pronto in 20 minuti) / sistema operativo android 10

Realme X2 Pro

Un best buy perfetto per il gaming

Realme X2 Pro

Realme ha esordito da poco sul mercato europeo, ma ha già raggiunto una buona notorietà, riuscendo a proporsi fin da subito come alternativa a Xiaomi nella fascia media.

X2 Pro è l’attuale proposta di fascia medio-alta dell’azienda appartenente al gruppo BBK (di cui fanno parte Oppo, Oneplus e Vivo). Si tratta di un prodotto indubbiamente non esente da difetti, visto il prezzo contenuto, ma certamente in grado di dare del filo da torcere alla concorrenza.

La scheda tecnica è quella di un vero e proprio top di gamma: Snapdragon 855+ a far girare il tutto, grazie al supporto di 8/12 GB di RAM e 128/256 GB di archiviazione UFS 3.0. Si tratta di componentistica di prim’ordine la quale non teme i carichi più pesanti ed è in grado di brillare anche nei giochi più impegnativi.

Il display è un’ottima unità OLED FHD+ con frequenza di aggiornamento di 90Hz. Si tratta di un pannello luminoso e con una buona riproduzione di colori, in grado di regalare una buona esperienza in gioco. La sensazione di fluidità data dai 90Hz è per forza di cose meno accentuata rispetto a quella conferita dai refresh rate dei pannelli a 120 e 140Hz, ma lascia percepire una netta differenza rispetto ai tradizionali schermi a 60Hz. In game riesce ad esaltare ulteriormente la dotazione hardware e ne viene fuori una godibilità dei titoli molto vicina a quella di uno smartphone da gaming di fascia alta.

Anche in questo caso non si tratta di un prodotto che mira al cuore dei gamers e sono assenti accorgimenti specifici (quali pulsanti soft touch). L’audio stereo è molto buono: il volume elevato e una riproduzione corretta delle frequenze restituiscono una buona immersione durante il gioco.

La batteria da 4000 mAh sulla carta potrebbe non sembrare entusiasmante ma nella pratica l’autonomia è migliore di quanto ci si possa aspettare. Il Realme X2 Pro è affidabile anche se sottoposto a sessioni di gaming prolungato e con la velocissima ricarica SuperVOOC basta un pit stop di poche decine di minuti per giocare spensieratamente per diverse ore al giorno.

E’ presente una modalità “Game Space” la quale include diverse funzioni interessanti (come il counter degli FPS) oltre alle classiche opzioni per la regolazione dei vari parametri.

Il prezzo richiesto per il modello “base” 8/128 è di 429 €, una cifra perfettamente in linea con quanto offerto dal prodotto in questione. Se cercate uno smartphone non troppo costoso ma che sia adeguato al gaming, Realme X2 Pro è sicuramente il modello su cui orientarsi.

Offerta
Realme X2 Pro
1.855 Recensioni
realme X2 Pro Smartphone 6.5", 12 GB RAM e 256 GB ROM, SuperAMOLED, Processore Octa-Core, Quad Camera 64 MP e 16 MP, Dual Sim, Neptune Blue
  • Sistema hawk eye a fuoco completo
  • Qualcomm snapdragon 855 plus
  • Carica flash super vooc
  • Quad camera da 64MP con display fluido
  • Doppio altoparlante dolby atmos

Iphone 11 Pro

Quando non è l’hardware a fare la differenza

Iphone 11 Pro

Iphone 11 Pro non necessità di grandi presentazioni. Tra le caratteristiche tecniche annoveriamo il processore Apple A13 Bionic, un display OLED con risoluzione 2.436 x 1.125 pixel limitato purtroppo a 60Hz. L’assenza di una refresh rate elevato si nota drammaticamente nei giochi, sopratutto negli sparatutto. Se nei task quotidiani ci si può passare sopra, in gioco il vantaggio di un pannello a 90/120/ 144Hz è ben visibile.

Con queste premesse difficilmente assocereste iPhone al gaming, eppure si tratta di un prodotto che possiede una killer feature assente in tutti gli smartphone android: il servizio proprietario Apple Arcade. Si tratta di un servizio in abbonamento rilasciato in concomitanza dell’uscita dei nuovi iPhone. Ciò che viene offerto è un ampio catalogo di titoli esclusivi, disponibili quindi solo su piattaforma Apple. C’è n’è per tutti i gusti e per tutti i tipi di giocatori, sia che si tratti di casual gamers alla ricerca di un pò di svago sia che si parli di un utente particolarmente appassionato. Moltissimi titoli sono realizzati con una cura quasi introvabile sul parco giochi Android, tanto che alcuni valgono da soli il prezzo dell’abbonamento. E’ assente ogni meccanica pay to win e simili e non vi sono acquisti in app. Durante il gioco l’impressione è quella di avere fra le mani un titolo per console (ed in effetti qualche gioco di punta è stato rilasciato anche su Nintendo Switch) più che ad uno concepito per piattaforma mobile. Il prezzo dell’abbonamento è contenuto: 4,99 € al mese.

Il comparto audio è di altissimo livello inoltre dopo tanti anni Apple è finalmente tornata a dotare i propri smartphone di una batteria adeguata: 3046 mAh, non molti in senso assoluto ma la gestione delle risorse da parte di iOS è molto diversa da quella Android e all’atto pratico Iphone 11 Pro ha un’autonomia sufficiente anche per i gamers. Per i più incalliti che si cimentano nelle “maratone” di gaming il nostro consiglio è di orientarsi sul modello “Max” dotato di circa 1000 mAh in più che si traducono in un’autonomia davvero invidiabile.

Il prezzo è alto, ancora di più se consideriamo il pannello a soli 60Hz e da nessuna implementazione rivolta ai gamers (non vi è nemmeno una Game Mode). D’altro canto però Apple Arcade è un ottimo servizio, che può benissimo fungere da complemento ai classici titoli dell’App Store, offrendo una qualità ed un’esperienza di gioco difficilmente ottenibili diversamente.

E’ proprio questo servizio a fare da ago della bilancia: se siete interessati al pacchetto giochi offerto da Apple Arcade, e quel tipo di esperienza è quello che cercate, allora il nostro consiglio è di acquistare un iPhone di ultima generazione (volendo va bene anche un XR) i quali offrono un perfetto connubio fra prestazioni ed autonomia. Viceversa se Apple Arcade non fa per voi, magari perchè non avete intenzione di pagare un abbonamento ulteriore, vi consigliamo caldamente di valutare uno degli smartphone Android proposti in questa guida.

Offerta
iPhone 11 Pro
737 Recensioni
Apple iPhone 11 Pro (64GB) - Verde Notte
  • Resistente alla polvere e all’acqua (4 metri fino a 30 minuti, IP68)
  • Sistema a tripla fotocamera da 12MP (ultra-grandangolo, grandangolo e teleobiettivo) con modalità Notte, modalità Ritratto e registrazione video 4K fino a 60 fps
  • Fotocamera anteriore TrueDepth da 12MP con modalità Ritratto, registrazione video 4K e slow‐motion
  • Face ID per l’autenticazione sicura e Apple Pay
  • Chip A13 Bionic con Neural Engine di terza generazione

Conclusioni

In questo articolo vi abbiamo proposto quelli che riteniamo i migliori smartphone per il gaming. Li abbiamo analizzati passo passo, mettendo alla luce punti di forza e mancanze di ognuno. Si tratta in qualsiasi caso di ottimi prodotti, ma prima di fare un acquisto impegnativo come questo è bene valutare quale smartphone rispecchi effettivamente le proprie esigenze. Speriamo di essere stati esaustivi ma se sorgessero dubbi in fase d’acquisto scrivetelo nel box dei commenti, siamo pronti a darvi una mano!

Di Filippo Fedele

Giovane ma appassionato, amo il mondo della tecnologia a 360°. Do sempre il massimo e sogno un futuro in cui avrò limato tutti i tempi morti in modo da dedicarmi alle mie passioni.



Lascia un commento