Guide, Guide all'acquisto, Smartphone

I migliori smartphone Android low-cost (max 100 euro)

E’ sufficiente un budget di 100 euro per acquistare uno smartphone Android di buon livello? Se qualche anno era impossibile pretendere un’esperienza qualitativa, fluida e reattiva, da uno smartphone low-cost, il prezzo medio degli smartphone negli ultimi tempi si è progressivamente abbassato, complice da un lato i costi sempre più ridotti dei componenti hardware, dall’altro la crescente attenzione dei produttori verso gli utenti che non vogliono vincolarsi agli abbonamenti offerti dagli operatori.

Prima di proseguire, non dimenticate di seguire il canale Telegram AffariConTec dove segnaleremo le migliori offerte del web. Ed ora, quali sono gli smartphone economici che vogliamo consigliarvi? Ecco qui la lista! Fateci sapere cosa ne pensate attraverso i commenti, e se vi piace la classifica che abbiamo stilato supportateci con un like alla pagina!

Come scegliere uno smartphone economico dalle buone prestazioni? Anzitutto, elenchiamo i fattori che, a nostro parere, caratterizzano uno smartphone economico di buon livello:
– uno schermo di qualità adeguata per godere dell’esperienza multimediale che uno smartphone sa offrire grazie ai contenuti video (YouTube, Netflix, Prime Video ecc).
– la dotazione di un sistema operativo (Android) recente, per la piena compatibilità con le app del Play Store;
– una buona reattività del sistema, data sia dalla memoria RAM che dal produttore e dalla sua capacità di seguire lo smartphone nel tempo;

Come potete notare non abbiamo inserito la qualità della fotocamera: troppo basso il budget per pretendere anche una foto di buona qualità. Se volete uno smartphone che scatti anche delle foto di buona qualità, dovrete obbligatoriamente prendere in considerazione modelli di fascia superiore.

Tre precisazioni:
– In questa guida abbiamo voluto scegliere i migliori smartphone sul mercato limitandoci, come già indicato, ai soli modelli con sistema operativo Android ed un prezzo inferiore (o di poco superiore) ai 100 euro; 
– I prezzi di riferimento sono quelli degli store online più conosciuti (come Amazon), mediamente più vantaggiosi rispetto a quelli dei negozi fisici;
– Abbiamo considerato qui anche gli smartphone dei produttori cinesi, per darvi la possibilità di capire le differenze tra uno smartphone cinese economico venduto online ed uno magari disponibile presso i soliti centri commerciali e tenete conto che molti di questi smartphone sono venduti anche all’interno dei negozi, come Xiaomi in primis;

I migliori smartphone Android a massimo 100 euro

7. Nokia 2.1

Dopo il rilancio da parte di HDM, il brand Nokia è tornato a vivere e a presentare al mercato una famiglia di modelli adatti a tante diverse fasce di prezzo. Nokia 2.1 è il “piccolino” della gamma e sa di esserlo: è uno smartphone che non vuole strafare, ma è pensato per chi faccia del telefono un utilizzo base. In questo senso, uno dei suoi grandi punti di forza è la batteria da 4000 mAh che permette di sostenere lunghe giornate di utilizzo. Sebbene sia dedicato ad una utenza non proprio “sprint” in termini di tecnologia, Nokia 2.1 non rinuncia comunque a stare al passo con i tempi, integrando Android One, Oreo Edition, la tecnologia Google che permette allo smartphone di ricevere aggiornamenti nel futuro e non diventare obsoleto in termini software. Il comparto fotografico monta dei sensori piuttosto standard, da cui non possiamo che aspettarci una sufficienza. Tuttavia, non male la resa sul fronte selfie.

Nokia 2.1: cosa non va
Essendo pensato come smartphone base, è purtroppo sulle prestazioni che Nokia 2.1 cade. Nonostante il chipset Snapdragon 425 appaia di fatto equilibrato per sostenere un utilizzo medio e non particolarmente esigente, la dotazione memoria riporta davvero indietro di qualche anno e soprattutto non sta al passo con quanto è possibile trovare in altri modelli già della stessa fascia. I soli 8GB di memoria interna dedicati all’archiviazione risultano scarissimi, adatti giusto a poche foto e una manciata di applicazioni. Al tempo stesso, la possibilità di inserire una microSD fino a 128GB potrebbe in parte tamponare il problema.

Nokia 2.1: la nostra opinione
Nokia 2.1 è sul mercato già da un po’ e questo sicuramente gioca dalla parte del prezzo, sceso ormai online sotto i 100€. Nel complesso, è uno smartphone da consigliare a chi abbia bisogno di un dispositivo che duri, aggiornato sul lato software, ma che non deve essere sottoposto a stress particolari in termini di prestazioni. Se quindi volete un telefono base e non volete chiedergli troppo, potete sceglierlo!

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Agosto 2018 | Peso: 174gr | Spessore: 9.7mm | Sistema operativo: Android 8.1 Oreo | Aggiornamento disponibile: Android Pie 9 | Display: 5.5 pollici | Risoluzione: 720 x 1280 pixel (267 PPI) | Processore: Cortex-A53 Qualcomm Snapdragon 425. GPU Adreno 308 | RAM: 1GB | Memoria interna totale: 8GBMicroSD: SÌ, fino a 128| Fotocamera principale: 8MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 4000mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se vuoi…

✔ uno smartphone Android con sicurezza di aggiornamento
✔ una batteria dalle grandi prestazioni

NON devi sceglierlo se…

✖ vuoi un grande spazio per archiviare i tuoi dati
✖ richiedi molto al tuo smartphone in termini di prestazioni

 

6. Wiko Harry 2


Per chi non si fida delle marche cinesi, c’è Wiko, che molti conoscono per la presenza capillare anche nei negozi fisici e nei centri commerciali. L’azienda francese propone nella fascia ultra-economica Wiko Harry 2, con caratteristiche in linea con molti altri smartphone venduti a circa 100 euro ma sui quali può vantare maggiore affidabilità e un sicurezza in termini di assistenza. Non aspettatevi prestazioni di alto livello: i 16GB di memoria fanno sì che Wiko Harry 2 sia uno smartphone adatto solo a coloro che vogliono limitarsi a chiamate, Whatsapp, Facebook e poco più. Basterà un uso un po’ più intenso per incappare negli odiosissimi problemi di memoria piena, problema che spesso non si risolve solo spostando le foto altrove o rinunciando a qualche app di troppo. Inoltre al giorno d’oggi 2GB di RAM su Android sono pochi per pretendere un’esperienza pienamente soddisfacente. Ma se non avete particolari pretese può essere una buona scelta, se non altro per evitare di comprare prodotti dalla Cina (con rischio dogana).

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Settembre 2018 | Peso: 150gr | Spessore: 8.4mm | Sistema operativo: Android 8.1 Oreo | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.45 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (295 PPI) | Processore: MediaTek MT6739WA Quad-core da 1.3Ghz. GPU PowerVR GE8100 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GBMicroSD: SÌ, fino a 128GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 2900mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se…

✔ Non vuoi uno smartphone cinese
✔ Ti serve uno smartphone con cui fare il minimo indispensabile

NON devi sceglierlo se…

✖ Non vuoi avere problemi di memoria piena
✖ Puoi spendere di più
✖ Ti fidi a comprare su siti come Gearbest

 

5. Huawei Y5 2018


Huawei Y5 è uno smartphone del tutto identico ad Honor 7S. D’altronde Honor è un brand nato da Huawei e indirizzato ad un target giovane, sfornando ottimi prodotti capaci di attirare utenti di ogni età, non solo i giovani. Valgono anche qui le stesse considerazioni già fatte per Honor 7S. I 16GB di memoria interna (una decina quelli effettivi) sono un limite importante all’installazione di app (non è possibile installare app nella microSD esterna, e anche se lo fosse ve lo sconsiglio vivamente) e al download di contenuti, come ad esempio film su Netflix o Amazon Prime video per la visione offline. Allo stesso modo l’hardware, che ruota attorno ad un chip MediaTek MT6739 e 2GB di RAM, non è in grado di assicurare un’esperienza completamente soddisfacente. Anche qui i vantaggi sono nel fatto di poterlo acquistare su Amazon e che si tratta di un brand affermato, in grado di fornire, se necessario, supporto e assistenza in caso di malfunzionamenti.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Agosto 2018 | Peso: 142gr | Spessore: 8.3mm | Sistema operativo: Android 8.1 Oreo | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.45 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (295 PPI) | Processore: MediaTek MT6739 Quad-core da 1.5Ghz. GPU PowerVR GE8100 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GBMicroSD: SÌ, fino a 128GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 3020mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: No

Devi sceglierlo se…

✔ Vuoi un ottimo livello di assistenza e supporto
✔ Ti serve uno smartphone con cui fare il minimo indispensabile

NON devi sceglierlo se…

✖ Non vuoi avere problemi di memoria piena
✖ Puoi spendere di più
✖ compri tranquillamente dalla Cina

 

4. Honor 7A

Tra le aziende cinesi emergenti, Honor ha saputo costruirsi il proprio spazio nel tempo e, forte della solidità e del successo di Huawei, ha convinto e sta convincendo sempre più il pubblico con i propri smartphone. Honor 7A è un dispositivo di fascia medio-bassa che nasce per coniugare l’economicità di un device cinese con la competitività. A partire dalla dotazione hardware, infatti, questo dispositivo non vuole temere confronti e punta in alto: grazie ai 3GB di RAM si presenta fluido e reattivo, ben calibrato per l’utilizzo quotidiano. Interessante la resa nel gaming e le prestazioni nella navigazione, che risulta veloce e senza troppi intoppi (non del tutto assenti, però). Buona l’autonomia, che non viene svantaggiata da queste performance e mantiene il controllo. Honor 7A si fa apprezzare per tante piccole accortezze, dall’interfaccia semplificata alla presenza di pellicola protettiva pre-applicata, passando per il filtro notturno allo schermo contro la luce blu, che lo rendono uno smartphone interessante e con pochi compromessi.

Come purtroppo avviene in mondo cinafonini però, al fronte di prestazioni soddisfacenti è il design a rimetterci e Honor 7A, infatti, risulta all’apparenza uno smartphone ordinario, senza linee particolarmente interessanti o innovative. Anche in questo caso, assente il lettore di impronte digitali, così come il LED di notifica. Il comparto fotografico non è il suo punto forte e complessivamente gli scatti stentano a raggiungere la qualità media della fascia.

Se non si punta su bellezza estetica e buoni scatti, Honor 6A appare un buon alleato quotidiano. La fluidità garantita dalla RAM e la velocità nella navigazione sono certamente aspetti che lo favoriscono agli occhi degli utenti che cerchino la sostanza in uno smartphone. Nonostante ci siano aspetti migliorabili, dunque, questo dispositivo punta dritto a soddisfare le esigenze di utilizzo, abbandonando orpelli o funzionalità aggiuntive.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Gennaio 2018 | Peso: 150gr | Spessore: 7.8mm | Sistema operativo: Android 8.0 EMUI | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.7 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (282 PPI) | Processore: Qualcomm Snapdragon 430 MSM8937. GPU Adreno 505 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GBMicroSD: SÌ, fino a 256GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 8MP | Batteria: 3000mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se…

✔ Vuoi un sistema operativo fluido e reattivo
✔ Vuoi un display luminoso
✔ Cerchi un’autonomia discreta

NON devi sceglierlo se…

✖ Design innovativo e particolare
✖ Non vuoi accontentarti sui materiali
✖ Vuoi una fotocamera al di sopra della media

 

3. Honor 7S


Honor è tra i migliori brand nella fascia low-cost, forte del successo su Amazon sia in termini di volumi di vendita che di numero di feedback positivi dei suo top di gamma (Es. Honor 10). Honor 7S è per chi vuole uno smartphone low-cost di un brand cinese ma affidabile, che può contare su una buona assistenza e sull’esperienza positiva di decine di migliaia di utenti. Impossibile però chiedere prestazioni simili a quelle dell’Honor 10, dato che l’hardware è appena sufficiente per fare il minimo indispensabile: chiamate, messaggi su Whatsapp, qualche foto senza pretese da condividere sui social come Facebook o Instagram e qualche gioco come passatempo. 16GB sono troppo pochi per installare app in maniera spensierata e 2GB di RAM non saranno sufficienti per garantirvi un’esperienza perfettamente fluida e reattiva. Perché dovreste comprare Honor 7S rispetto ad altri modelli indicati in questa guida? Perché è un Honor, anzitutto, e perché lo potete trovare tranquillamente su Amazon, senza dover comprare dalla Cina.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Maggio 2018 | Peso: 142gr | Spessore: 8.3mm | Sistema operativo: Android 8.1 Oreo | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.45 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (295 PPI) | Processore: Mediatek MT6739 Quad-core da 1.5Ghz. GPU PowerVR GE8100 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GBMicroSD: SÌ, fino a 256GB | Fotocamera principale: 24MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 3020mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se…

✔ Cerchi un brand affidabile
✔ Vuoi un servizio di assistenza e supporto di ottimo livello

NON devi sceglierlo se…

✖ Non vuoi avere problemi di memoria piena
✖ Puoi spendere di più
✖ Ti fidi a comprare su siti come Gearbest

 

2. Motorola E5


In questa fascia di prezzo le caratteristiche tecniche contano e la sfida ricade spesso sul modello con più RAM o più memoria interna. La novità vera di questo smartphone è sicuramente la presenza di una batteria in grado di stupire anche i palati più esigenti, difatti Motorola E5 si può vantare di una batteria da 4000 mAh, in grado anche di raggiungere le 10 ore di schermo attivo.

Il design è sicuramente riconoscibile e chi ha provato smartphone del brand Motorola sa che possono essere ritenuti affidabili nel lungo periodo, sa che verranno aggiornati alle più recenti versioni firmware. Se dal punto di vista hardware sicuramente il chip Snapdragon 425, la GPU Adreno 308 e il binomio di RAM/memoria interna da 2GB/16GB non sono da primo del mercato, occorre tenere a mente che si tratta di uno smartphone che sa fare il suo lavoro in modo onesto. Chiaramente, però, non aspettatevi uno smartphone in grado di competere con i medio-gamma, ma come sempre vi ricordiamo che in questa fascia di prezzo è più facile trovare uno smartphone muletto rispetto ad uno smartphone super funzionale.
Da non dimenticare sicuramente la presenza di un ampio display da 5.7 pollici con risoluzione 1440×720 pixel che rendono più piacevoli tutti i contenuti multimediali.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Giugno 2018 | Peso: 174gr | Spessore: 9mm | Sistema operativo: Android 8.0 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.7 pollici | Risoluzione: 720×1440 pixel (283 PPI) | Processore: MQualcomm Snapdragon 425 MSM8917. GPU Adreno 308 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 16GBMicroSD: SÌ, fino a 128GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 4000mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se…

✔ Vuoi una batteria clamorosa
✔ uno smartphone davvero equilibrato
✔ un display luminoso
✔ un produttore attento agli aggiornamenti

NON devi sceglierlo se…

✖ puoi spendere di più
✖ una fotocamera dalle alte prestazioni
✖ la memoria può rappresentare un problema per te nel futuro

 

1. Xiaomi Redmi 6A


Nella fascia di prezzo ultra-economica è Xiaomi a farla da padrona, grazie ad un rapporto qualità-prezzo che non ha rivali. Con 100 euro il modello migliore di Xiaomi che potete comprare è Xiaomi Redmi 6A, che ha come tanti altri modelli proposti in questa guida solo 2GB di RAM (il minimo indispensabile al giorno d’oggi per uno smartphone Android) e schermo HD. Il modello che abbia inserito qui è quello con 32GB di memoria interna (non 16GB, quello venduto su Amazon), che vi consentiranno di installare spensieratamente un buon numero di app e giochi. Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo, con personalizzazione MIUI in versione 9.6 (è presente la lingua italiana).

Rispetto a Redmi 6, sul Redmi 6A manca il lettore di impronte posteriore e la doppia fotocamera, ma è difficile chiedere di più ad uno smartphone pensato per la fascia ultra-economica. Non aspettatevi prestazioni da urlo, i compromessi da accettare sono la lentezza del sistema ed un’esperienza d’uso generale non proprio entusiasmante, ma è comunque più veloce di molti modelli menzionati in questa guida. Vi ricordo anche che è uscito il Redmi 7, che a pochi euro in più, offre un buon salto di prestazioni.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Data di uscita: Giugno 2018 | Peso: 145gr | Spessore: 8.3mm | Sistema operativo: Android 8.1 Oreo | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.45 pollici | Risoluzione: 720 x 1440 pixel (295 PPI) | Processore: MT6761 Helio A22 Quad-core da 2.0Ghz. GPU PowerVR GE8320 | RAM: 2GB | Memoria interna totale: 32GBMicroSD: SÌ, fino a 128GB | Fotocamera principale: 13MP | Fotocamera anteriore: 5MP | Batteria: 3000mAh, Rimovibile: No | 4G: SÌDual SIM: Sì

Devi sceglierlo se…

✔ Cerchi buone prestazioni nella fascia ultra-economica
✔ Ti serve uno smartphone con cui fare il minimo indispensabile

NON devi sceglierlo se…

✖ Non vuoi avere problemi di memoria piena
✖ Puoi spendere di più