Guide Guide all'acquisto

Le migliori soundbar del 2018: guida all’acquisto

Lug 22, 2018

author:

Le migliori soundbar del 2018: guida all’acquisto

Le soundbar sono una valida soluzione al problema della scarsa qualità audio delle TV, sempre più sottili ed eleganti ma anche inadeguate a riprodurre un sonoro coinvolgente. Sappiate però che gli audiofili e gli appassionati di Home Cinema detestano le soundbar, che non possono competere in alcun modo con il suono coinvolgente di un buon impianto home theatre 5.1. Il problema di questi impianti però è che richiedono spazio per i diffusori, cavi in giro per casa, oltre ad un minimo di competenze tecniche per configurare al meglio l’impianto. Le soundbar invece occupano poco spazio, sono semplicissime da utilizzare e collegare alla TV.

C’è anche da dire che non tutti sono così esigenti in termini di qualità audio, semplicemente per molti l’esigenza è quella di abbinare un sonoro decente alla TV del soggiorno. Fatta questa premessa in questa guida vi parlerò delle migliori soundbar sul mercato, con budget differenti, da quelli più costosi con supporto Dolby Atmos (il top) ai modelli più economici. La guida verrà aggiornata costantemente con le novità del mercato.

Come scegliere una soundbar

Prima di parlare in dettaglio dei migliori modelli sul mercato, vi do un paio di dritte su come comprare una soundbar. La prima scelta che dovrete fare è: con o senza subwoofer? Un subwoofer amplifica le basse frequenze migliorando non solo l’ascolto musicale ma anche la visione dei film, soprattutto quelli di azione. Alcune soundbar integrano al loro interno un subwoofer, ma i risultati migliori si ottengono ovviamente connettendo un subwoofer esterno. Se non avete spazio per un subwoofer esterno ma non volete rinunciare a dei bassi profondi potete pensare all’acquisto di una soundbase invece di una soundbar.

Prendiamo poi confidenza con le sigle del tipo 2.0, 2.1, 5.1 o 7.1. Il .1 si riferisce alla presenza o meno del subwoofer (.1 vuol dire che ha il subwoofer, .0 che non ce l’ha), mentre la prima cifra indica il numero di speaker satelliti. Se sono 2, sono uno a destra e l’altro a sinistra, se sono 3, c’è anche quello centrale, 5 vuol dire che prevede anche due speaker dietro per il surround.

In ultimo le dimensioni: le soundbar sono anche un elemento di design che va ad arricchire l’estetica del soggiorno. Da un punto di vista del design è preferibile che le dimensioni della soundbar non eccedano quelle della TV.

Sony HT-ST5000: la migliore soundbar in assoluto

Soundbar Sony HT ST5000, Dolby Atmos, Hi Res Audio senza fili, 4K 800 W, colore nero
Prezzo consigliato: 1504.95€
Risparmi: 11.95€ (1%)
Prezzo: 1493€

È la soundbar più costosa, ma anche la migliore in assoluto. Se parliamo di qualità del suono Sony HT-ST5000 non ha rivali. Si tratta di una soundbar con supporto Dolby Atmos, il nuovo standard digitale capace di proiettare lo spettatore al centro di uno spazio sonoro 3D simulato, dove gli oggetti audio dinamici si muovono con precisione nello spazio e con il suono che proviene da ogni direzione, anche dall’alto.

È la soundbar Dolby Atmos più riuscita tra tutte quelle uscite sul mercato, perfetta per chi vuole tirar fuori la massima esperienza acustica da un Blu Ray Ultra HD. La soundbar include un subwoofer esterno wireless, ed è costituito da 7 driver frontali + 2 verticali per riprodurre il suono dall’alto (7.1.2). La configurazione guidata iniziale è semplice ed è quindi ideale anche per chi non ha particolari conoscenze tecniche in tema audio. Se cercate la miglior esperienza sonora possibile, volete evitare l’ingombro di fili o diffusori sparsi per il soggiorno, e il prezzo di 1500 euro non vi spaventa, Sony HT-ST5000 è il modello perfetto per voi.

LG SJ8: tra le migliori a 400 euro

È la soundbar 4.1 di LG, tra le migliori nella sua fascia di prezzo. Esteticamente ce ne sono di migliori ma la qualità del suono è eccellente. È sottilissima ma anche molto larga, se volete quindi che non sporga rispetto ai bordi della TV vi serve una TV dai 55 pollici in su. Include anche un subwoofer wireless dalle dimensioni compatte, ideale anche per chi ha uno spazio limitato in soggiorno. Si collega attraverso il Bluetooth, il Wi-fi, la LAN, il cavo HDMI o il cavo ottico e consente anche di riprodurre la musica dal proprio smartphone. Il punto di forza è la qualità del sonoro, caratterizzato da bassi precisi e profondi. E’ adatta tanto per i film, dove la resa dei dialoghi è perfetta, che per la riproduzione musicale. Se avete un budget che può arrivare a 400 euro, LG SJ8 è tra le migliori scelte che potete fare.

Sonos Beam: la soundbar più innovativa

Sonos, per chi non la conoscesse, è un’azienda americana specializzata nel settore audio che gran parte degli audiofili conoscono. Sonos Beam è un gioiello tecnologico, rivolto a chi è capace di apprezzare una qualità audio di alto livello. Perchè lo sto esaltando? Per le dimensioni compatte, pari a soli 65cm in larghezza, e i materiali premium anzitutto. Nonostante le dimensioni ridotte integra 4 woofer e un tweeter, 3 speaker e 5 amplificatori digitali in classe D.

Il risultato è una soundbar polivalente, tanto valida nella visione di film che nell’ascolto musicale, capace di una spazialità che si fatica a credere possa provenire da un oggetto così compatto. Non è precisissimo come altri prodotti di Sonos, dedicati ad un’utenza professionale, ma la qualità del sonoro è impressionante in potenza, precisione e profondità. Se avete un iPhone potete anche usufruire della tecnologia TruePlay: tramite il microfono dell’iPhone potete comunicare l’esatta posizione in cui siete seduti, per configurare automaticamente la migliore resa audio possibile. Se siete appassionati di hi-tech e sapete apprezzare i benefici di un’esperienza sonora di alto livello, Sonos Beam potrebbe fare al caso vostro.

Samsung HW-K430: la miglior soundbar economica

Samsung HW-K430 Soundbar da 220 W, 2.1 Canali, Nero
Prezzo consigliato: 189€
Risparmi: 59.1€ (31%)
Prezzo: 129.9€

Cercate una soundbar economica ma altrettanto valida? Il vostro budget è di 100-150 euro? Date un’occhiata alla Samsung HW-K430. Spesso non abbiamo esigenze particolari se non quella di migliorare la qualità audio scadente delle nostre TV. Samsung HW-K430 è la soundbar 2.1 perfetta per chi vuole migliorare il comparto audio della propria TV senza però spendere cifre folli. Si tratta di una soundbar che si limita all’essenziale: un subwoofer wireless e connessione tramite Bluetooth e HDMI.

Anche la forma è semplice ed anonima, al contrario delle altre soundbar Samsung che sono invece curve, e grazie ad una larghezza non eccessiva non c’è rischio di rovinare l’estetica della TV. La qualità dell’audio è di buon livello, eccellente se consideriamo il prezzo a cui è venduto. Suoni chiari e precisi sulle frequenze medie, ottima la riproduzione dei dialoghi così come la qualità e la profondità dei bassi. Se non siete degli audiofili ma siete alla ricerca del massimo rapporto qualità-prezzo è questa la soundbar da comprare ad occhi chiusi.

Sony HT-CT290: la soundbar perfetta per chi ha una TV Sony

Sony HT-CT290 Soundbar, 2.1 Canali, Potenza 300W, Subwoofer wireless, Bluetooth, NFC, HDMI, USB, Nero
Prezzo consigliato: 210€
Risparmi: 69.01€ (33%)
Prezzo: 140.99€


Non potevo non includere Sony in questa guida delle migliori soundbar. Sony HT-CT290 è quella che ho scelto tra le soundbar della casa giapponese. Rientra tra le soundbar 2.1 entry-level economiche, ma è più costosa rispetto alle soundbar di Samsung e Yamaha. Vale spendere qualcosa in più rispetto alle altre due? Sì, ma solo se avete una TV Sony, visti i problemi con l’HDMI ARC avuti da alcuni utenti con TV di altre marche (Samsung). Con i suoi 300W è infatti la soundbar ideale per chi ha un soggiorno di grandi dimensioni o può permettersi il lusso di alzare il volume oltre certi limiti senza disturbare i vicini. La qualità audio è di ottimo livello, contraddistinta da un’ottima performance sia negli spettri medi che quelli alti, e a differenza di altre soundbar di questa guida è anche esteticamente piacevole da vedere. Non mancano le connessioni HDMI ARC, e il bluetooth per l’ascolto musicale.

Yamaha YAS 105: la migliore soundbar economica senza subwoofer

Yamaha YAS-105 Sistema Surround Frontale, Nero
Prezzo consigliato: 249€
Risparmi: 99.01€ (40%)
Prezzo: 149.99€


Altra soundbar entry-level degna di essere menzionata in questa guida. Se si parla di audio è difficile non considerare Yamaha, che può vantare un’esperienza specifica nel settore molto più lunga di altri brand. In cosa si differenzia rispetto alla altre soundbar? Non ha il subwoofer, rendendola una soluzione comoda per chi ha poco spazio in soggiorno. Nulla vi vieta comunque di aggiungere un subwoofer esterno in un secondo momento. Nonostante l’assenza del subwoofer, la prestazione nella basse frequenze è accettabile e capace di bassi corposi, anche se privi della profondità che solo un subwoofer può garantire. Il buon equilibrio su tutto lo spettro garantisce una visione immersiva, facendo da subire notare il vantaggio rispetto all’audio nativo della TV. Se non siete degli audiofili, non siete patiti dell’home cinema ma ci tenete ad un’esperienza multimediale di buon livello senza occupare spazio in soggiorno è questa la soundbar su cui puntare.

Xiaomi TV Speaker: la soundbar super economica

Xiaomi è un brand che tutti gli appassionati di smartphone conoscono e che sta diventando sempre più popolare. Chi conosce Xioami sa anche che sforna ottimi prodotti in svariati campi dell’elettronica di consumo: tra questi anche la TV. Poteva forse manca una soundbar Xiaomi? Xiaomi MI TV Speaker è la soundbar più economica sul mercato, ovviamente tra quelle che vi consiglio di acquistare. Se volete spendere meno di 100 euro (70 euro per la precisione) non prendete in considerazione soundbar diverse da questa. Ha un design minimal ed è esteticamente piacevole, e la qualità dell’audio, a sorpresa, è capace anche di una buona qualità dei bassi. È una buona soluzione sia per collegarla ad una TV che da tenere in camera per l’ascolto musicale. Ci sono però dei difetti che non possiamo non segnalare: non ha la porta HDMI (e nemmeno HDMI-ARC ovviamente), ma è possibile connetterla alla TV solo tramite cavo ottivo. Purtroppo questo comporta l’impossibilità di regolare il volume: sì dovrete alzarvi ogni volta che dovete regolare il volume (non c’è un telecomando). Più che di soundbar si dovrebbe parlare di speaker bluetooth, ma vista la popolarità del brand e il prezzo molto aggressivo non potevo non inserirlo in questa guida.

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.