Reolink E1 Zoom: La recensione | L’IP Cam da interno affidabile

Oggi parleremo di una nuova IP Cam, di Reolink, che mi ha lasciato più che soddisfatto in particolare sul rapporto qualità/prezzo e si chiama Reolink E1 Zoom. Ovviamente sul blog troverete la recensione anche di altre IP Cam, di diversa natura e prezzo, per avere una degna comparativa.

Ovviamente per i dettagli relativi al prodotto Reolink addentriamoci nella nostra recensione.

La videorecensione

Confezione e contenuto

La confezione è studiata e strutturata molto bene, in quanto risulta molto compatta nonostante all’interno ci sia tutto il necessario per il corretto utilizzo della cam. All’interno troviamo infatti vari livelli: 3 in particolare.

Sul primo livello, appena aperta la confezione ritroviamo una piccola scatola di cartone con all’interno il libretto delle istruzioni, l’adesivo per i tasselli (per l’eventuale applicazione a muro) e gli adesivi plastificati, marchiati Reolink, per avvisare che si tratta di zona videosorvegliata (sebbene essendo una cam da interno siano perfettamente superflui). Ho usato il plurale non per caso, ne sono presenti ben 5 in lingue diverse: abbiamo inglese, tedesco, francese, italiano e spagnolo.

Subito sotto di questo abbiamo il foglio per la dichiarazione di conformità con tutte le varie certificazioni.

Sotto di questo ritroviamo una scatola in cartone con all’interno: alimentatore a presa intercambiabile, presa EU e UK, la piastra d’attacco per la cam (per il fissaggio a muro) e una busta sigillata che contiene: 4 tasselli, 4 viti e la spilletta per il reset. Da notare che anche i tasselli e le viti sono di più in quanto per il fissaggio ne servono solo 2.

Infine troviamo un ultimo livello, che si rivela sollevando il coperchio in cartone, che contiene Reolink E1 Zoom, con l’ottica rigorosamente protetta da un sottile foglio di plastica.

Sicuramente parliamo di una dotazione da 10 e lode in quanto è presente tutto, compreso il non necessario, e anche le quantità non sono per niente risicate.

Design e costruzione

La costruzione del corpo della camera è interamente in plastica bianca ma risulta davvero molto solido. Non essendo una cam da esterno, ovviamente, non è dotata di nessun tipo di protezione contro l’acqua.

Il corpo della Reolink E1 Zoom misura 8 cm in diametro e 11,1cm di altezza e pesa circa 250g. Sotto alla basetta d’appoggio sono presenti i classici gommini per il grip.

Il design è senz’altro molto bello. E’ adatto sia all’interno che all’esterno in quanto non presenta spigoli vivi, è completamente arrotondata e ha un corpo molto compatto e uniforme. Ottimo anche il fatto che il tasto reset e lo slot microSD non si vedono durante il normale utilizzo (si ha accesso solo con la cam completamente orientata verso l’alto).

Alla vista risulta veramente carina già di per sé; e tra le altre sono disponibili 2 accessori estetici sul sito ufficiale Reolink, che forse costicchiano un po’ troppo per quel che sono, e che trasformano l’aspetto della vostra cam in modo da essere in tema anche sotto Halloween e Natale. Non vi nascondo il fatto che le corna da renna sono così carine che sono tentato di comprarle anch’io per Natale.

Specifiche, funzionalità e prestazioni

Reolink E1 Zoom è dotata solo di connessione wireless a 2,4GHz e 5GHz (non supporta il Bluetooth). Ovviamente la connessione con i vostri dispositivi avviene grazie all’app Reolink tramite la quale è possibile configurare la vostra cam e collegarla al vostro account. Una volta collegata all’account potrete visionarla e gestirla da qualsiasi dispositivo iOS, Android, Windows o MacOS.

Lo standard sul quale si basa la connessione wireless è l’802.11a/b/g/n a 2,4/5GHz. La cifratura arriva fino a WPA2. L’alimentazione è affidata a un alimentatore da 5W che si collega alla cam tramite spinotto, non ha USB.

Per quanto riguarda il reparto video ritroviamo dietro all’obiettivo un sensore CMOS 1/2,7″ da 5MP. La distanza focale delle lenti è variabile da 2,8 a 8mm (ossia un 3x ottico) e il rapporto focale è di 1,6 dunque ottimo così.

Il corpo inoltre è dotato di movimento motorizzato con una rotazione orizzontale da 355° e verticale da 50°. Se il Tilt fosse stato un po’ più di 50° sarebbe stato perfetto, però va benissimo già così.

Per la visione notturna ritroviamo ben 10 LED IR che permettono una visuale ottima fino a circa 12m di distanza, e così è realmente, dunque per una cam da interno ottimo così. Grazie al microfono e all’altoparlante integrati sarà possibile inoltre interloquire con chi presente nella stanza.

La cam è dotata poi di intelligenza artificiale che permette di rilevare gli oggetti in movimento come anche le persone e i suoni. Tramite l’app è possibile ricevere messaggi di allerta sul proprio smartphone se vengono rilevati cambiamenti di sorta. Per ultimo, ritroviamo la compatibilità con l’assistente Google Assistant e a breve anche con Alexa.

Purtroppo c’è da segnalare la presenza di distorsione a causa del grandangolo, distorsione che ovviamente, non risulta assolutamente un problema nel reale uso della cam, ma che mi sembra giusto segnalare.

La visione di giorno è ottima e si possono ottenere immagini molto dettagliate anche grazie alla risoluzione massima di 2560×1920 del sensore. Inoltre se proprio si vuole guardare un singolo particolare si può sempre ricorrere allo zoom 3x che essendo ottico non altera la qualità dell’immagine.

La visione notturna è anch’essa ottima, molto nitida e precisa e corpi ben illuminati. Il numero di LED IR montati ritengo che siano il giusto compromesso per avere una buona qualità dell’immagine ma senza esagerare con il budget e via dicendo.

Ultima cosa riguardo alla Reolink E1 Zoom da segnalare è la messa a fuoco: è anch’essa automatica e motorizzata e mette a fuoco tramite IA. La precisione di messa a fuoco è nel complesso ottima ma pecca un po’ nella velocità. Ve ne accorgete quando passate da uno zoom all’altro perché metterà un pochetto per raggiungere il fuoco giusto, ma una volta che lo avrà fatto la messa a fuoco sarà ottima.

Reolink app

La già citata app Reolink è l’app proprietaria dell’azienda tedesca che permette di configurare le proprie cam, gestirle e anche visualizzarle in tempo reale; nonché dare accesso alla visione delle cam ad altri account. L’app è disponibile per iOS e Android ed anche per MacOS e Windows (che bello!).

Di fatto, sebbene cambi l’interfaccia, tra le varie versioni non c’è molta differenza in quanto da qualsiasi dispositivo si può fare tutto. Sarà possibile configurare le cam alla prima accensione, collegandole alla rete che si desidera, e poi sarà possibile gestirne le impostazioni, lo streaming, le registrazioni e le rilevazioni di oggetti. Cosa molto interessante è il fatto che si può dare il permesso di visionare le proprie cam da remoto a 19 account. Ovviamente solo l’account amministratore potrà modificare le impostazioni della cam.

Tramite l’app è possibile gestire le registrazioni, ma anche muovere la cam, parlare, ascoltare e zoomare. Cosa molto utile infine è la possibilità di salvare delle posizioni precise (rotazione, inclinazione e zoom) con un nome personalizzato in modo da poter passare da uno all’altro con un semplice click.

E’ possibile anche catturare dei video e degli screen in tempo reale sul vostro smartphone se non foste interessati ad utilizzare la microSD interna alla cam o l’eventuale server FTP.

Per quanto riguarda la microSD interna, è supportata fino a una dimensione di 128GB e permette lo storage di innumerevoli ore di registrazioni e costano nulla.

Con l’app sarebbe anche possibile gestire il cloud e le registrazioni in cloud tuttavia nel nostro paese il cloud Reolink non è ancora disponibile pertanto per registrare su memoria di massa le uniche possibilità sono il server FTP, proprio o affittato, o la microSD interna.

Impostazioni della cam

Tra le impostazioni modificabili di Reolink E1 Zoom ritroviamo varie categorie, infatti è possibile modificare il nome del dispositivo, formattare la microSD e avere le varie informazioni su IP, Firmware, MAC e via discorrendo.

E’ possibile cambiare la rete e gestire le impostazioni di visualizzazione dell’app: rotazione, qualità, filtro anti-sfarfallio, modalità giorno/notte, luminosità, filigrane e maschere privacy.

E arriviamo alle impostazioni degne di nota, ossia Rilevamento, registrazione e avvisi. Tramite la categoria rilevamento è possibile settare la zona di rilevamento con la relativa sensibilità, in modo da non riscontrare casi di falso allarme.

Tramite la categoria Registra è possibile invece avviare la registrazione automatica per tot secondi, dopo un determinato allarme oppure semplicemente la registrazione fissa a determinati orari o determinati giorni. Ovviamente loro non consigliano la registrazione 24/24 se utilizzate la microSD in quanto non sono fatte proprio per essere in funzione dalla mattina alla sera e a lungo andare la potreste bruciare.

E’ possibile attivare le notifiche push sui dispositivi con scaricata l’app o addirittura il messaggio su una determinata mail (consigliano di usare Yahoo e Gmail Mail). Si può inoltre impostare un allarme personalizzato in caso di rilevamenti sospetti (e gestire anche gli orari di funzionamento). Fattore da non trascurare è anche la possibilità di condividere la cam con un altro dispositivo in maniera rapida tramite la scansione di un QR code.

Infine nelle impostazioni avanzate si può agire sulla gestione utenti (account amministratore e account utente), sulla data e ora della cam e persino impostare i parametri del vostro server FTP per eseguire l’upload delle registrazioni. E’ possibile anche disattivare i LED di diagnostica e i LED IR automatici e riavviare/ripristinare la cam in caso di malfunzionamenti.

La mia esperienza con Reolink E1 Zoom

Dopo circa 2 settimane di utilizzo non posso che confermare il voto che ho dato alla Reolink E1 Zoom: l’esperienza d’uso complessiva è veramente top, prossima al 10 aggiungerei.

Mi sono trovato benissimo sia per quanto riguarda la qualità in sé della cam sia per quanto riguarda l’app e la semplicità d’uso di quest’ultima.

Se avesse avuto una decina di gradi in più di tilt verso il basso sarebbe stata veramente il top, ma capisco anche che per un utente medio questa cam viene acquistata per controllare i cani quando si è fuori o un neonato nella culla e via dicendo, dunque è già top così.

Prezzo e disponibilità

Reolink E1 Zoom è disponibile su Amazon, con spedizione Prime a circa 80 euro di listino ma è disponibile anche sul loro sito ufficiale. Molto spesso sul sito ufficiale è acquistabile a 65 euro mentre su Amazon è disponibile un coupon del 15% che la porta a poco più di 65 euro.

Per questo prezzo non credo possiate trovare nulla di meglio sul mercato.

Il verdetto
E' evidente che dopo 1600 parole di pura positività non si possa che constatare oggettivamente che questa è un'IP cam degna di essere chiamata tale. Di fatto se avete bisogno di una cam da interno, sia che vi serva per videosorveglianza sia che vi serva come baby monitor, dog monitor o chi più ne ha più ne metta, Reolink E1 Zoom è la cam che fa per voi. Economica poiché bella, compatta, funzionale e semplice da utilizzare. Soprattutto grazie alla rotazione motorizzata e allo zoom ottico, Reolink E1 Zoom si adatta a praticamente qualsiasi ambiente.
Design
9.5
Costruzione
9.2
Dotazione
10
Prestazioni
9
App
9.5
Ecosistema
8
Ricezione e stabilità
10
Rapporto qualità/prezzo
9.5
Punti di forza
Facilità di montaggio e configurazione
Ottimo design
Giusta risoluzione del sensore
Zoom ottico 3x
Angolo di visuale piuttosto ampio
Visione notturna buona
Ottima risoluzione massima
Pan e Tilt da remoto
Presenza di speaker e microfono
Connessione stabile e veloce
Integrazione con ecosistema Reolink
Compatibilità con Google e prossimamente Alexa
Possibilità di sfruttare un server FTP proprio per la registrazione
Prezzo corretto
Punti deboli
Assenza di una batteria integrata
Tilt un po' limitato verso il basso
Messa a fuoco un po' lentuccia
9.4
Lascia un commento
Previous Post

Corsair Sabre RGB Pro wireless Champion Series: LA RECENSIONE | Finalmente IL mouse wireless da competizione!

Next Post

I migliori PC All In One: GUIDA [2021]