Recensioni

Samsung C24FG73 – Recensione del miglior monitor curvo per il gaming

Ago 1, 2017

author:

Samsung C24FG73 – Recensione del miglior monitor curvo per il gaming

La scelta tra un monitor curvo ed un monitor flat si differenzia principalmente in base all’uso che se ne vuol fare: se dedicato all’intrattenimento e al gaming, la scelta appare quasi ovvia. E’ questo il motivo per cui abbiamo voluto provare il modello C24FG73 di Samsung, un monitor curvo da 24 pollici, che prometteva una esperienza gaming davvero immersiva. La promessa è stata mantenuta, confermata dopo un uso di circa due settimane: la curvatura di 1800R garantisce una visione davvero immersiva, sfruttando il vantaggio, a differenza delle TV, di avere sempre una visione centrale rispetto allo schermo. Insomma, se passate da un monitor flat ad uno curvo la differenza si farà sentire sin dal primo utilizzo.

Samsung-C24FG73-schermo-curvo

E’ il successore del modello CFG70 uscito lo scorso anno, capace di migliorare ulteriormente le performance, che già erano di altissimo livello, ma anche l’ergonomia e la versatilità. Lo stand infatti occupa meno spazio, dando maggior respiro ad una scrivania di piccole-medie dimensioni. Esteticamente si presenta con una base a due gambe molto solida e anche pesante, in modo da assicurare un posizionamento saldo ed ottimale. E’ molto comoda poi la base perché permette un orientamento in altezza, larghezza e si può anche ruotare, come accade anche quando aprite per la prima volta la confezione.

Samsung-C24FG73-base

Perché è un monitor per il gaming? Facile rispondere visto che abbiamo un refresh rate di 144 Hz e un input lag, ovvero la risposta ai nostri comandi da pad o tastiera, di appena 1 ms. Ogni gamer che si rispetti conosce i vantaggi della frequenza di aggiornamento di 144Hz. E anche noi possiamo confermavelo. La differenza tra uno schermo a 60Hz ed uno a 144Hz si vede eccome. Non ci sono logiche di marketing dietro ad una frequenza così elevata, come troppe volte si vede, giusto per fare un esempio, nel campo degli smartphone (risoluzione dello schermo o MP della fotocamera, giusto per citare qualche esempio). I 60 fotogrammi per secondo NON rappresentano, come in molti sostengono, la massima fluidità percepibile, e una volta abituati ai 144 HZ difficilmente tornerete indietro. Con il Samsung C24FG73 ogni azione è visivamente più fluida, dallo scroll di una pagina web al semplice movimento della freccia del mouse. Sono però i giochi particolarmente movimentati ad esaltare le caratteristiche del monitor. La differenza l’abbiamo infatti notata giocando a sparatutto in stile arcade dal ritmo incalzante e dalle meccaniche particolarmente veloci.

Se dedicate, invece, questo monitor al lavoro come il video-editing e il photo-editing il discorso si fa diverso poiché la taratura dei colori non è fedelissima alla realtà, seppur vivida e piacevole come solitamente i monitor Samsung ci hanno abituato. La gamma dinamica è più ampia, poiché troviamo la tecnologia Quantum Dot e, quando si gioca, si possono apprezzare anche tonalità di colore molto decise. Da notare però che il monitor si rivela una  scelta perfetta solo per chi ha una scheda video AMD, premesso che supporti i 144Hz, dato che supporta la tecnologia FreeSync.

Samsung-C24FG73-fifa Samsung-C24FG73

All’interno della confezione troverete l’alimentatore, con una presa particolare e un adattatore che ne permetterà l’uso con le prese italiane. Inoltre è presente un cavo HDMI, un cavo display-port, un supporto per agganciare le cuffie ed una staffa per chi dovesse decidere di utilizzarlo appeso al muro. A livello di porte troviamo un’ampia disponibilità sul retro del monitor, poiché abbiamo 2 porte HDMI, un jack audio per le cuffie, il connettore per l’alimentazione e una porta DP.

La risoluzione è Full HD da 1920×1080 pixel: venivo da un display da 27 pollici flat con risoluzione 2K e ho notato, a tutti gli effetti, la differenza di risoluzione, ma questa nella vita quotidiana non infastidisce affatto e ben si sposa con la dimensione del monitor. Uno dei maggiori vantaggi, anche in termini di gaming, riguarda l’estrema personalizzazione possibile dei vari profili colori: si possono configurare tutti i parametri, luminosità compresa, attraverso il menu di configurazione che consente di intervenire e personalizzare le varie configurazioni. Una volta fatto, si può assegnare un numero, ed assegnarlo ad un tasto che troviamo posto sul retro del monitor. A seconda del genere che scegliamo, ad esempio, possiamo scegliere di abbassare la luminosità ad hoc. Immaginate solamente di giocare ad uno sparatutto, ad un RPG o ad un horror: questo monitor si sposerà alla perfezione con i generi.

Samsung-C24FG73-prestazioni Samsung-C24FG73-cavi Samsung-C24FG73-retro

Una considerazione va fatta sul prezzo: per acquistare il monitor Samsung Curved Monitor C24FG73 occorrono circa 300€, una cifra che viene però giustificata dall’utilizzo naturale della curvatura del display e che rappresenta un buon compromesso tra i monitor di fascia più alta e le dimensioni più contenute rispetto alla media dei monitor da gaming.

Appassionato di tutto il mondo della tecnologia e dell'elettronica, soprattutto consumer. Sogna di non aver più bisogno di dormire per riuscire a dedicare il giusto tempo alle proprie passioni.