Guide News

Samsung Dive: come controllare il tuo Samsung da remoto in caso di furto o smarrimento

Ago 14, 2012

author:

Samsung Dive: come controllare il tuo Samsung da remoto in caso di furto o smarrimento

Samsung Dive 1

Come controllare da remoto il proprio dispositivo Samsung con Samsung Dive

Samsung Dive non è il solito antivirus come tanti ma è uno speciale servizio gratuito offerto da Samsung per controllare i dispositivi Samsung da remoto. Non è uno strumento molto conosciuto, ma si rivela utile in caso di furto o smarrimento, proteggendo le informazioni personali.

Numerose le funzioni attivabili dal sito internet:

• bloccare il dispositivo mobile (Lock My Mobile);
• far squillare il telefono per 1 minuto al massimo volume indipendentemente dalla modalità impostata, che sia vibrazione o suoneria (Ring My Mobile);
• inoltrare chiamate e messaggi destinati al dispositivo mobile smarrito ad un altro numero di cellulare specificato (Call Message Forwarding);
• recuperare i log delle chiamate effettuate durante l’ ultima settimana. (Call Logs, attenzione: questo procedimento potrebbe essere soggetto ad addebito);
• azzerare il dispositivo mobile eliminando i dati memorizzati su una memoria esterna o una sim oppure azzerare ai dati di fabbrica eliminando in modo permanente tutti i dati memorizzati (Wipe out My Mobile);
• sbloccare da remoto lo schermo del dispositivo mobile (Unlock My Screen);

Ma sicuramente la funzione più utile e interessante è quella del “Track my mobile” che consente non solo di trovare la posizione attuale del dispositivo smarrito ma anche tracciarne i suoi movimenti a intervalli di 15 minuti per un periodo di 12 ore.

Il servizio Samsung Dive è completamente gratuito e di indubbia utilità, ma come altri programmi di questo genere, per poter funzionare, il telefono dovrà essere collegato ad una rete internet e naturalmente munito di gps. La funzione sfrutta sia il GPS (viene attivato da solo) che il WIFI.  Se il telefono è in modalità aereo purtroppo non viene rilevato, mentre con il GPS disattivato, verrà localizzato con la triangolazione delle reti, con minore precisione.

Per attivare Samsung Dive basterà andare in “Impostazioni –> Sicurezza” e configurare il telefono nella sezione “controlli remoti“. Una volta inseriti i dati richiesti da Samsung per effettuare la registrazione, basta andare su www.samsungdive.com ed effettuare il login con i dati dell’account.

Attraverso il menù, potrete accedere alle varie funzioni che vi abbiamo descritto in precedenza.

Samsung Dive Login

Purtroppo, come tutti sanno, i ladri di cellulari ormai sono molto abili e subito dopo aver commesso il furto provvedono a spegnere il telefono e a togliere batteria e scheda quindi Samsung Dive mantiene la sua utilità solo in caso di perdita del dispositivo.

Samsung mette a disposizione questo servizio per molti suoi modelli:

– Galaxy Ace;
– Galaxy Ace2;
– Galaxy Ace Duos;
– Galaxy Ace Plus;
– Galaxy Ace Q;
– Galaxy Beam;
– Galaxy Mini;
– Galaxy Mini2;
– Galaxy Note;
– Galaxy Note 10.1;
– Galaxy Pocket;
– Galaxy Pocket Duos;
– Galaxy R;
– Galaxy R style;
– Galaxy S Advance;
– Galaxy S2;
– Galaxy S3;
– Galaxy Tab 10.1;
– Galaxy Tab 10.1N;
– Galaxy Tab 2;
– Galaxy Tab 7.0 plus;
– Galaxy Tab 7.7;
– Galaxy Tab 8.9;
– Galaxy W;
– Galaxy Xcover;
– Galaxy Y;
– Galaxy Y Duos;
– Galaxy Y Pro;
– Galaxy Y Pro Duos;
– Wave;
– Wave 3;
– Wave II;
– Wave M;
– Wave Y;

E’ assente (inspiegabilmente) la compatibilità con il Galaxy S.

Dopo aver provato più volte questo servizio con il mio Samsung Galaxy S3 è necessario dire che non sempre funziona correttamente, ma quando rintraccia il dispositivo mobile la precisione è molto buona e anche la sua semplicità di utilizzo sorprende. Samsung sembra abbia voluto dare un aiuto agli smemorati e ai distratti che perdono spesso i loro telefoni pur non risolvendo completamente il problema più grave del furto e ricettazione dei cellulari ormai molto diffuso e che provoca ingenti danni a noi tutti amanti della tecnologia.