Guide Smartphone

Smartphone con la migliore autonomia e durata della batteria

Mar 28, 2016

Smartphone con la migliore autonomia e durata della batteria

smartphone con la batteria che dura di più

Sappiamo bene quanto sia difficile “portare a sera” i nostri smartphone, visto che, con la corsa a display sempre più grandi e “risoluti”, l’autonomia degli smartphone non sembra essere un’assoluta priorità dei produttori. Per questo motivo, oggi cercheremo di stilare una classifica degli smartphone (più venduti) in base alla loro autonomia, preceduta da una breve introduzione sull’argomento.

Aggiornamento del 28 Marzo 2016

Da quando abbiamo creato questo articolo sono usciti numerosi smartphone, per cui è sempre bene tenersi aggiornato in merito alle prestazioni del proprio smartphone o di quello che si vorrebbe acquistare. E’ incredibile come, a volte, gli smartphone meno blasonati siano anche quelli ad offrire una autonomia più importante degli altri (vedi Sony Xperia Z3 Compact a distanza di quasi due anni) o di come, in generale, i produttori stiano ampliando le capacità delle batterie.

Tra i modelli più recenti solo tre rientrano nella top ten per la nostra speciale classifica degli smartphone con la migliore autonomia e sono Huawei Mate 8, Samsung Galaxy A5 2016, Xiaomi Redmi 3. Risultati deludenti invece per alcuni top come LG G4, probabimente penalizzato dalla risoluzione elevatissima del display, oppure  Xiaomi Mi 4s, tra gli ultimi smartphone cinesi usciti sul mercato.

Abbiamo anche scelto di ordinare i dispositivi in base alla media tra i soli dati di autonomia in navigazione Wi-fi e a pieno carico (luminosità dello schermo massima e processore alla massima frequenza di clock), tralasciando l’autonomia in stand-by, allo scopo di simulare la condizione di utilizzo estremo (ovvero senza interruzioni) equamente ripartito tra navigazione e gaming.

Vogliamo inoltre sottolineare che questa classifica non ha la pretesa di avere una validità assoluta, dato che l’autonomia è strettamente connessa con le particolari esigenze di ciascun utente: in definitiva quindi, il nostro consiglio è quello di dare maggior peso al dato di autonomia in navigazione wi-fi o a pieno carico a seconda dell’attività a cui vi dedicate (o pensate di dedicarvi) con maggiore frequenza durante la giornata.

E’ sempre molto interessante osservare come la capacità della batteria influenzi solo in parte la reale autonomia dello smartphone. Più mAh non sempre vogliono dire una migliore autonomia e questo rende ancora più chiaro come l’impatto vero lo determinano hardware e software: senza un minimo di equilibrio tra questi è davvero difficile che uno smartphone possa ottenere risultati importanti in termini di autonomia.

Autonomia

Cosa consuma la batteria?

Ad incidere sui consumi della batteria contribuiscono molti fattori che variano molto a seconda dell’uso che facciamo del device. Per quanto riguarda i display, come immagino saprete, il consumo dipende da: grandezza, luminosità, tecnologia e tempo d’uso. Tutte informazioni ovvie che però potrebbero sfuggire a qualcuno. In particolare, molti sottovalutano la tipologia di display, che influisce molto sui consumi dello stesso. Per fare un esempio, un display AMOLED (come quelli utilizzati sui Samsung) consuma quasi nulla per riprodurre i neri (spegnendosi) ma consuma moltissimo per i bianchi. A tal proposito vi invito a leggere il nostro precedente articolo a riguardo. Oltre al display, e tralasciando i fattori temporali (banalmente più si usa e più si consuma), molti altri fattori influenzano la durata della batteria: modalità di connessione alla rete, stabilità del segnale e uso di CPU/GPU. In primo luogo, a parità di tempo, usare il wifi per scambiare dati incide molto meno rispetto allo scambio via rete mobile. In seconda battuta, la scarsa stabilità del segnale porta ad un aumento dei consumi, dovuto al continuo “adattarsi” del device a situazioni limite. In particolare questo aumento drastico si verifica nel classico caso di rete 3G/4G “ballerina”, che porta ad un continuo switch tra le modalità di rete, con conseguenti consumi notevoli del dispositivo. A chiudere, è importante capire che i processi energicamente più dispendiosi, sono quelli che necessitano di un uso più spinto di CPU e GPU. Mentre per la CPU appare ovvio a tutti che un “lavoro” a velocità clock più alte, dovute a processi che richiedono molta potenza di calcolo, porta ad un maggior consumo, non lo è altrettanto il rapporto causa/effetto per quanto riguarda la GPU. Non tutti sanno che, indipendentemente dal carico della CPU, la pressione sulla GPU varia a seconda della complessità dell’elaborazione grafica, cioè (passatemi la semplificazione) a seconda di quanti “oggetti” vedete sulla schermata e a che qualità. Detto questo, è facile capire che un gioco 3D consuma più di un gioco 2D e che quest’ultimo consuma più di un’applicazione “classica” senza “poligoni in movimento”.

Come testiamo l’autonomia degli smartphone?

Detto questo, va da sé che nelle prove prodotto cerchiamo di provare gli smartphone nel modo più eterogeneo e completo possibile. Testiamo: la riproduzione video in streaming sotto rete wi-fi in HD, messaggistica, social network, chiamate, gaming e navigazione web. Tutto per avere chiaro un quadro d’insieme dell’autonomia degli smartphone.

Classifica degli smartphone con la migliore autonomia

La classifica qua sotto tiene conto di 3 parametri che vengono globalmente usati per testare l’autonomia dei dispositivi. Queste situazioni non sono testate contemporaneamente, ma vengono verificate separatamente, partendo dal “100%” di batteria :

  • Idle: schermo sempre acceso con luminosità impostata al minimo e moduli (wi-fi, bluetooth) disattivati
  • Navigazione web: luminosità dello schermo media e pagina web ricaricata continuamente ogni 40 secondi
  • Pieno carico: luminosità massima e processore spinto alla massima frequenza di clock

Sappiamo che non rappresentano dei parametri significativi al 100% e che la durata reale della batteria di uno smartphone non si può testare solo in questo modo, ma è sicuramente un metodo scientifico per effettuare dei test ripetibili su molti dispositivi, senza possibilità di favoritismi per uno o l’altro produttore. L’ordine dei device è stato impostato secondo la media.

Modelli Idle(Ore) Wi-Fi (Ore) Pieno Carico (Ore) Media (50% Wifi – 50% Pieno carico) Capacità (mAh)
Sony Xperia Z3 Compact 43:34 22:06 02:53 12:29 2600
Acer Liquid Z630 25:30 13:59 08:01 11:00 4000
Samsung Galaxy Note 3 36:36 18:01 03:29 10:45 3200
LG G2 23:16 17:04 03:40 10:22 3000
Motorola Moto G 2013 25:15 15:30 04:04 09:47 2470
OnePlus One 02:08 16:03 02:40 09:21 3100
Huawei Mate 8 07:12 14:25 04:16 09:20 4000
Samsung Galaxy A5 2016 14:43 10:26 08:03 09:14 2900
Motorola Moto E 22:16 14:06 04:08 09:07 2390
Xiaomi Redmi 3 41:23 13:01 04:58 08:59 4100
Samsung Galaxy Note 4 27:48 12:24 05:23 08:53 3220
Samsung Galaxy Note 3 Neo 18:12 13:26 04:13 08:49 3100
Samsung Galaxy S5 Mini 18:43 14:09 03:13 08:41 2100
Huawei G7 11:43 05:26 08:34 3000
Samsung Galaxy A3 2016 08:58 10:28 06:16 08:22 2300
iPhone 6 Plus 23:56 12:57 03:19 08:08 2915
Huawei Mate 7 11:27 04:13 07:50 4100
OnePlus X 16:08 09:09 05:39 07:24 2525
Samsung Galaxy S4 Mini 19:52 12:10 02:36 07:23 1900
Samsung Galaxy S5 28:15 10:13 04:13 07:13 2800
Huawei Mate S 18:44 09:35 04:42 07:08 2700
Samsung Galaxy S6 21:40 09:35 04:38 07:06 2550
Motorola Moto X Play 19:05 11:14 02:54 07:04 3000
Samsung Galaxy A3 2015 18:00 09:28 04:16 06:52 1900
Sony Xperia Z3 20:03 11:12 02:12 06:42 3100
Motorola Moto G 2015 22:44 08:46 04:24 06:35 2070
LG G Flex 2 21:14 10:41 02:23 06:32 3000
Samsung Galaxy A7 2015 18:18 09:25 03:39 06:32 2600
Samsung Galaxy A5 2015 19:12 08:53 04:02 06:27 2300
Motorola Moto G 2014 19:41 08:19 04:33 06:26 2070
Samsung Galaxy S3 Neo 15:42 08:22 04:29 06:25 2100
iPhone 5S 22:00 10:00 02:50 06:25 1570
Motorola Moto E 2015 26:30 08:26 04:20 06:23 2390
Samsung Galaxy S4 27:22 08:53 03:50 06:21 2600
Samsung Galaxy S6 Edge 22:29 08:54 03:44 06:19 2600
Motorola Moto X Force 02:50 07:06 05:30 06:18 3760
Samsung Galaxy Note 5 29:35 07:11 05:22 06:16 3000
Nexus 6 19:13 10:01 02:15 06:08 3220
Honor 7 14:48 08:04 04:01 06:02 3100
Samsung Galaxy S6 Edge+ 24:19 08:21 03:43 06:02 3000
iPhone 6S Plus 27:35 08:33 03:17 05:55 2750
Acer Liquid Jade Z 08:43 02:56 05:49 2300
Sony Xperia Z5 Compact 13:29 07:20 04:02 05:41 2700
Microsoft Lumia 640 17:58 08:22 02:46 05:34 2500
LG G3 14:12 07:32 03:27 05:29 3000
iPhone 6 22:49 08:50 02:08 05:29 1810
Nexus 5X 05:35 06:52 04:05 05:28 2700
Nexus 6P 00:07 06:15 04:40 05:27 3450
Sony Xperia Z5 27:49 07:18 03:33 05:25 2900
Huawei P8 13:46 07:14 03:35 05:24 2680
Asus Zenfone 2 5” 16:59 06:15 04:15 05:15
iPhone 6S 25:10 08:12 02:17 05:14 1715
Motorola Moto X Style 19:01 06:40 03:39 05:09 3630
Microsoft Lumia 640 XL 07:12 02:39 04:55 3000
Honor 6 07:34 02:14 04:54 3100
OnePlus 2 23:13 05:56 03:49 04:52 3300
HTC One M9 13:25 05:48 03:56 04:52 2840
LG V10 28:17 05:53 03:23 04:38 3000
HTC One M8 14:23 07:33 01:42 04:37 2600
Microsoft Lumia 950 XL 17:58 06:09 02:59 04:34 3340
Xiaomi Mi 4s 24:59 06:07 02:59 04:33 3260
Huawei P8 Lite 11:55 05:51 03:14 04:32 2200
Asus Zenfone 2 Laser 04:27 04:27 2400
Microsoft Lumia 435 12:15 06:16 02:12 04:14 1560
Wiko Highway 06:42 01:46 04:14 2350
LG G4s 11:17 04:34 02:47 03:40 2300
LG G4 03:34 05:26 01:54 03:40 3000

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.