Soundcore Motion Boom + | RECENSIONE della nuova bomba di Anker per l’estate!

Ed eccoci di nuovo qui signori, a parlare del nuovo prodotto di Anker, marchiato Soundcore, uscito giusto il mese scorso. Parliamo del legittimo erede e successore della Motion Boom da noi recensita lo scorso anno. Il nome è Motion Boom +, proprio a sottolineare il superamento del modello precedente.

Ci trovavamo già, con il modello precedente, di fronte ad un prodotto che per il suo prezzo era veramente ottimo, tuttavia con delle dovute limitazioni del caso; ma con questo nuovo modello anche quelle limitazioni sono superate. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria soundbar in miniatura (solo nelle dimensioni però) che in alcuni casi risulta essere anche più comoda delle classiche soundbar.

Ma ora vediamola più nello specifico nella nostra recensione!

Il nostro video

Confezione e contenuto

La confezione è il classico cartone rifinito di Soundcore per i suoi prodotti premium.

All’interno troviamo la cassa, il cavo per la ricarica, la cinghia e le scartoffie varie.

Molto intelligente l’idea della cinghia poiché è risulta essere molto comoda sia per portarla in giro, potendola mettere a tracolla, ma anche per appenderla comodamente come fosse una soundbar.

Design e costruzione

Il design è rimasto invariato rispetto al modello precedente e risulta essere ormai il carattere distintivo della serie Boom.

A differenza della Motion+ entrambi i modelli di Motion Boom presentano un design molto spartano; quest’impressione è dovuta soprattutto al grande maniglione presente sulla faccia superiore tramite il quale è possibile tenere comodamente in mano la cassa, o nel nuovo modello anche di appenderla grazie a due ganci posti sui lati del maniglione stesso.

Sulla faccia frontale ritroviamo la griglia metallica che protegge i trasduttori dagli urti e dai granelli più spessi nonché parzialmente dalla polvere, sulle due facce laterali troviamo le due membrane dei woofer passivi, che servono a boostare ulteriormente le basse frequenze per simpatia, recanti il logo Soundcore e circondati da una cornice a trama zigrinata concentrica che si estrude verso l’esterno, sulla faccia inferiore abbiamo due grossi gommini per il grip e infine sul retro troviamo lo sportelletto stagno per le porte I/O e un’altra scritta Soundcore su trama zigrinata che si estende per tutta la superficie.

Lo sportelletto è completamente stagno, come anche il compartimento posteriore della cassa, e certificato IP67: dunque protegge sia da polvere (come la sabbia) sia dall’acqua, almeno fino a 10 metri di profondità. Ovviamente anche i trasduttori sono sigillati da acqua e polvere, anche se la sabbia e il sale bene non gli fanno di sicuro dunque sempre meglio pulirla bene dopo.

All’interno del compartimento stagno troviamo la porta USB-C per la ricarica rapida, la USB-A di uscita per usare la batteria interna come fosse una powerbank e, infine, la porta jack 3.5mm per trasmettere audio tramite cavo.

Per chiudere la panoramica del design, il lato superiore è caratterizzato dal maniglione e dai pulsanti di Input.

Il maniglione di questa nuova versione è stato leggermente ridisegnato e risulta essere squadrato anziché curvo. Personalmente trovo che sia molto più bella così, anche se il carattere spartano resta sempre e comunque e non a tutti può piacere. Molto piacevole la scritta Soundcore incorniciata da una trama zigrinata sulla faccia superiore del maniglione stesso.

Tra i pulsanti abbiamo in ordine da sinistra a destra: BassUP (per boostare i bassi senza usare l’equalizzatore), pairing Bluetooth, volume down, play/pause/skip, volume up, accensione/spegnimento, Party Cast 2.0 (per collegare due casse insieme per la modalità stereo o semplicemente fino a 100 dispositivi diversi compatibili con tale funzione).

A parte il ben visibile segno caratteristico, che può piacere o meno, la costruzione risulta molto resistente sebbene anche molto leggera; infatti, nonostante le dimensioni belle generose dovute ai 4 trasduttori presenti all’interno, il peso rimane più che limitato.

Quanto a dimensioni parliamo di 39 x 14 x 19,5 cm, mentre il peso si attesta attorno ai 2,4 Kg cifra senza dubbio irrisoria per queste dimensioni.

Scheda tecnica

La cassa in questione a differenza del modello più economico, dotato di soli due trasduttori tutto fare da 15W e che per questo motivo distorceva un po’ sulle alte frequenze soprattutto a volume moderato, questo nuovo modello è dotato di ben 4 trasduttori di potenza e dimensioni differenti.

In particolare, abbiamo 2 tweeter da 10W posti lateralmente per la riproduzione delle alte frequenze (infatti sono molto piccoli in diametro) e 2 woofer da 30W per la riproduzione di medi e bassi posti al centro.

In totale abbiamo ben 80W di potenza attiva, i cui bassi vengono ulteriormente enfatizzati da due woofer passivi sui due lati della cassa.

Se il volume era già più che sufficiente nel modello precedente con una potenza di 30W, in questo modello con ben 80W di potenza potete immaginare voi cosa succeda.

Parlando di connessione abbiamo a disposizione la connessione cablata tramite jack 3.5mm e il nuovissimo Bluetooth 5.3 che garantisce un delay veramente basso (io la uso come soundbar con una FireTV stick e non ho problemi di sincronizzazione) e, soprattutto con dispositivi di trasmissione compatibili (BT 5.3), anche i consumi vengono ulteriormente ridotti grazie alle nuove tecnologie implementate con questa nuova versione.

Presente la compatibilità con Soundcore PartyCast 2.0 che permette di collegare fino a 100 dispositivi compatibili insieme per una riproduzione sincronizzata di uno stesso contenuto. Nota del redattore: ma voi ve le immaginate 100 bestie di queste a massimo volume che riproducono un’esplosione? Penso che arrivano anche i pompieri dei paesi vicini.

Supporta poi l’algoritmo BassUP, attivabile tramite il tasto apposito, che permette di boostare automaticamente i bassi. La ritrovo molto utile per la visione dei film poiché riempie molto di più i suoni e le voci in particolare senza dover passare per l’equalizzatore manuale (anche perché l’app per FireTV non esiste).

Da segnalare la caratteristica della serie Boom, ossia il fatto che la cassa non è solo impermeabile, ma anche pensata per essere utilizzata in qualsiasi specchio d’acqua grazie al fatto che galleggia. Sfortunatamente avendo il peso concentrato per lo più sul lato dei trasduttori se dovesse cadere in acqua si orienterebbe con gli stessi verso l’acqua e il volume verrà completamente tagliato (ovviamente), tuttavia in realtà è possibile ascoltare musica anche con la cassa in acqua appendendo semplicemente un pesetto al maniglione in modo da farla galleggiare con i trasduttori puntati verso l’alto; ma comunque parliamo di un utilizzo estremo per il quale non è stata concepita.

Qualità del suono ed estensione di frequenza

L’estensione di frequenza va da 50Hz circa a 40kHz. Al di là dei numeri possiamo dire che le frequenze di cui importa la riproduzione sono pienamente raggiunte e anche molto potenti; partendo dai bassi che hanno un ottimo volume e riempiono bene le scene, agli alti che grazie ai tweeter dedicati possono raggiungere frequenze e volumi molto alti senza distorsioni di sorta. La riproduzione stessa degli alti da parte dei tweeter è stata ulteriormente migliorata tramite un’aggiornamento del firmware, datato a pochi giorni prima della recensione.

Anche il volume è eccessivo. Al massimo sono riuscito a provarla esclusivamente all’aperto poiché al chiuso dovete disporre di una camera da 150m2 per non finire assordati (tranne se siete abituati alle discoteche). Agli alti volumi i bassi vengono un po’ sovrastati dagli alti, anche se restano comunque presenti, ma per il resto davvero ottimo: suono molto buono e frequenze ben bilanciate e ovviamente personalizzabili tramite app.

Nel complesso posso confermare che Soundcore Motion Boom + possiede una qualità sonora di livello e vale quel che costa.

Soprattutto grazie a queste caratteristiche e alla facilità di montarla o appenderla sotto a un TV grazie alle sue dimensioni e alla sua cinghia in dotazione, diventa veramente interessante utilizzata come una vera e propria soundbar; soprattutto considerando che spesso le soundbar da TV con questo prezzo non siano poi necessariamente più potenti o performanti e se proprio temete il delay grazie alla presenza della connessione cablata nessun pericolo, sebbene già di per sé il Bluetooth 5.3 garantisca latenze vicine allo 0.

Software

Quanto al software, questo è l’ormai rodata e conosciuta app di cui vi parliamo ormai da tempo.

L’app Soundcore è sempre risultata ottima e semplice da usare e, anche in questo caso, nulla di cui lamentarsi. L’interfaccia è quella comune anche al modello più economico e le possibilità di personalizzazione è abbastanza limitata vista la natura del prodotto, infatti tramite app è possibile esclusivamente equalizzare manualmente la cassa o utilizzare un profilo di equalizzazione predefinito da Soundcore, scegliendo tra i tanti disponibili.

Oltre a ciò, è possibile anche spegnere la cassa a distanza, regolare il volume, verificare lo stato della batteria e infine aggiornare il firmware tramite il quale le prestazioni vengono perfezionate via via nel tempo.

Qualità in chiamata

La qualità in chiamata forse è l’unico aspetto più “negativo” di questa cassa, ma parliamo di un negativo molto relativo.

L’audio in chiamata, in realtà, è molto cristallino, considerando il prodotto in questione che non è fatto di certo per farsi chiamate che durano ore.

Nel peggiore dei casi è possibile rispondere al volo a qualche chiamata, e per fare ciò l’audio risulta più che sufficiente. Siamo sul livello di un paio di auricolari da una circa cinquanta di euro, dunque considerando tutto, è più che sufficiente così.

Autonomia e ricarica

Quanto all’autonomia, questa è garantita dall’enorme batteria integrata da 13400 mAh che permettono una riproduzione fino a circa 20 ore ma anche la ricarica di eventuali dispositivi portatili scarichi.

La ricarica avviene tramite porta USB-C, tra le altre con un piccolo (corto) cavetto incluso in confezione e marchiato Soundcore, i classici che mettono in tutti i loro dispositivi piccoli, e permette la carica rapida a 15W della cassa che avviene in circa.

La mia esperienza d’uso

L’esperienza d’uso di chiunque con questa cassa si scrive da sola, ma quanto concerne la mia, questa è stata anche troppo positiva. Le aspettative erano alte e conoscendo il rapporto qualità/prezzo Soundcore mi aspettavo veramente tanto, ma devo dire la verità, non così tanto; e invece così è stato.

La cassa è versatilissima e può trovare impiego veramente ovunque e in qualsiasi modo.

Io personalmente l’ho utilizzata come cassa portatile in casa, sotto la doccia e anche in barca, non avendo alcuna paura che si bagnasse o cadesse in acqua grazie all’impermeabilità e al fatto che galleggia. Oltre a ciò l’ho utilizzata e continuo a utilizzarla tanto come soundbar per la TV; da quando l’ho provata la prima volta non sopporto più il suono vuoto degli altoparlanti della TV e questo per ovvi motivi.

Inoltre in qualsiasi luogo può essere trasportata e fissata in maniera molto semplice grazie alla presenza della cinghia. Per riassumere il tutto in una parola? Eccezionale!

Disponibilità e prezzo

Soundcore Motion Boom +, come tutti gli altri prodotti della casa, è disponibile su Amazon con spedizione Prime a circa 180 euro di listino, sebbene sia possibile molto spesso accaparrarsela a 160 grazie ai soliti coupon da 20 euro che vengono resi disponibili.

Il verdetto
Traendo le conclusioni partendo dal prezzo e dalla qualità complessiva posso solo dire Best Buy. Si tratta di una cassa non accessibile alle tasche di tutti dato il prezzo piuttosto importante, tuttavia il prezzo è perfettamente giustificato da tanti fattori. E' possibile utilizzarla in qualsiasi modo, come cassa portatile in feste, piscine, al mare e chi più ne ha e più ne metta, ma è anche possibile utilizzarla come soundbar per una TV. Insomma un prodotto tutto fare e che grazie alla sua versatilità e alla qualità sonora, ma anche alla potenza molto generosa è possibile utilizzarla in tanti campo diversi con un'unica spesa da meno di 200 euro. Cosa si può desiderare di meglio? Il salto di qualità dal modello precedente c'è stato ed è stato anche importante dunque se potete spendere questa cifra e desiderate una cassa che abbia veramente delle performance da urlo e una flessibilità d'utilizzo senza precedenti questa è la cassa che fa per voi in senso assoluto.
Design
8
Qualità costruttiva
8.5
Qualità del suono e volume
8.8
Autonomia
9
Qualità connessione e trasmissione
10
Portata connessione
10
Rapporto qualità/prezzo
9
Aspetti positivi
Costruzione e peso ottimi
Certificazione IP67
Connessione stabile
Bluetooth di ultima generazione
Galleggia in acqua
Qualità del suono ottima
Potenza del suono eccellente
Jack 3.5mm per audio cablato
Porta Type-C
Batteria molto capiente
Funzionalità powerbank
Prezzo giusto
Aspetti negativi
Design un po' spartano
Bassi un po' coperti a volume elevato
9
Previous Post

Recensione Black Shark Sixgill K2: una buona alternativa low-cost

Next Post

I migliori auricolari true-wireless sotto i €50 [GUIDA]