Categorie
Guide Guide all'acquisto

Guida alle migliori cover per iPhone 7 e iPhone 7 Plus 

Puntuale come un orologio svizzero, dopo l’uscita di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, arriva anche la nostra guida alle migliori cover e case per lo smartphone di casa Apple.

Gli apple-fan che hanno voluto fare un salto in avanti col nuovo modello passando dall’iPhone 6 al nuovissimo iPhone 7, purtroppo non potranno utilizzare la vecchia cover, perché sul nuovo iPhone non si adatta al livello della fotocamera.

Per proteggere il vostro nuovo iPhone 7 e prevenire ogni danno, date un’occhiata a questa guida. E’ importante scegliere la cover adatta, che sia un modello dumper solo sul perimetro, trasparente, rigida, in silicone o una case a portafoglio sta al vostro gusto e stile, quello che non può mancare è la resistenza e robustezza nei materiali di costruzione.

Apple Original Smart Battery Case iPhone 7

In primis non poteva mancare l’originale Case di Apple Smart Battery, in vendita a una cifra esorbitante su Amazon, ma che date le caratteristiche, ne vale la pena per gli Apple addicted. Non si tratta solo di una cover protettiva ma anche di una batteria supplementare, aumentando così l’autonomia dell’iPhone 7. All’interno c’è una fodera protettiva in microfibra, mentre all’esterno la scocca in silicone è liscia e piacevole al tatto. Presenta visibilmente un “rigonfiamento” esterno ed è di colore nero. Il materiale di costruzione è l’elastomero con un meccanismo a cerniera che permette di toglierla e metterla velocemente.

Jelly Comb Custodia Protettiva Trasparente

Per non rovinare il design del melafonino iPhone 7 e iPhone 7 Plus, Jelly Comb ha creato una cover trasparente ma super protettiva, antiurti e davvero resistente. Valutata positivamente da tantissimi utenti, questa cover all’esterno è realizzata in policarbonato mentre i bordi sono in poliuretano termoplastico flessibile e ruvido, in grado di assorbire urti e migliorare la presa sul dispositivo. Sulla pagina prodotto di Amazon si legge “shock proof” e protezione in tutti i lati, grazie all’air cusion e al bumper in TPU. Sono disponibili tre varianti: quella per iPhone 7 da 4,7”, quella per iPhone 7 Plus da 5,5” e quella per iPhone 7 con pellicola protettiva per lo schermo.

EasyAcc Cover Morbida TPU Trasparente – Oro Rosa

Cover per Samsung Galaxy A5 2017 Flip, Custodia Libro Pelle PU e TPU Silicone con Funzione Supporto Chiusura Magnetica Portafoglio Libretto Bumper Case per Samsung Galaxy A5 2017, Retro Fiore Oro Rosa
Prezzo consigliato: 8.63€
Risparmi: 3.78€ (44%)
Prezzo: 4.85€

Anche EasyAcc ha pensato bene di creare una cover trasparente che lasci intatto il design dell’iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ma con un particolare. Il bumper perimetrale dello smartphone è colorato di rosa o grigio, ma esiste anche la versione tutta trasparente e offre una protezione contro gli urti stupefacente. La cover è in morbido TPU, ultra sottile e resistente. I bordi rivestiti e rialzati permettono una tenuta maggiore e antiscivolo. Dato il suo prezzo di 7,99€ è una cover dallo stile particolare ma permette di accedere rapidamente a tutte le porte e pulsanti e protegge lo schermo da cadute e graffi.

Easy Acc Flip Cover A Portafoglio Con Supporto

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

La custodia a portafoglio di Easy Acc, permette all’iPhone 7 e 7 Plus di mantenere il dispositivo al sicuro e di usarla come supporto proteggendo allo stesso tempo lo schermo. Realizzata in similpelle nera, rifinita nei dettagli all’esterno e in microfilma all’interno, questa cover è aderente al device e dona una protezione a 360 gradi. Richiudibile attraverso un magnete, può essere funzionale anche se usata come portafoglio, grazie ai porta tessere interni dove è possibile riporre banconote e carte di credito.

AmazonBasics Custodia PU Sottile

MoKo Kindle Oasis 7
Prezzo consigliato: 25.99€
Risparmi: 9€ (0%)
Prezzo: 25.99€

Disponibile per ora solo su prenotazione, la cover di AmazonBasics è a un prezzo modesto di 13,09 €, disponibile in quattro diverse colorazioni: blu marino, grigio scuro, nero e rosso. Questa cover è sottile e leggera, protegge sia l’iPhone 7 che il 7 Plus senza creare troppo ingombro. Pesa solo 18 grammi ed è spessa 8,5 millimetri. Costruita in Policarbonato resistente, presenta un rivestimento morbido e liscio che permette una presa salda e confortevole al tatto. I suoi bordi sono rialzati in modo da permettere allo schermo e all’obiettivo della fotocamera di non sporcarsi troppo e stare lontano dai graffi accidentali.

Spigen Rugged Armor Black

Rugged Armor è la cover morbida in TPU di Spigen con rifiniture in fibra di carbonio e texture dagli accenti lucidi. Una tra le cover più “possenti” e protettive in commercio per il vostro iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Disponibile a circa 9 € nel colore nero, garantisce un’ottima protezione contro graffi e cadute. Questa cover è composta da uno strato TPU flessibile e resistente per permettere una salda impugnatura. Negli angoli c’è la tecnologia Air Cusion, in grado di proteggere da piccole gocce d’acqua e urti.

Spigen Liquid Crystal Clear

Spigen Liquid Crystal Clear è una cover in silicone gel morbido, in grado di proteggere da piccoli urti il vostro iPhone 7 e iPhone 7 Plus, a un prezzo davvero contenuto! Tra le più economiche ed eleganti cover, è trasparente e non intacca minimamente il design del vostro melafonino.

Spigen Liquid Armor Black

La custodia Liquid Armor di Spigen è tra le più apprezzate dagli utenti Amazon in quanto presenta una particolare texture lavorata sulla parte posteriore a piccoli intagli triangolari per migliorare il grip. E’ morbida al tatto e offre una presa confortevole. Questa cover è realizzata in gomma resistente e flessibile, disponibile al prezzo di 8,99 € sia per iPhone 7 che iPhone 7 plus.

ESR Cover Glitter Bling

Compatibile con iPhone 7 da 4,7” la cover ESR glitter è disponibile a un prezzo di 7,99 € in tre diverse colorazioni: champagne gold, rose gold e silver tutti brillantinati, per essere al passo con la moda tutti i giorni. Ha un design a tre livelli, una combinazione di TPU, un livello di colore a effetto glitter e un altro per proteggere il telefono nel perimetro.

Ringke Onyx

La cover Ringke Onyx, scontata a 8,99 € su Amazon, è una cover massiccia ma flessibile. Costruita in TPU è considerata una cover anti-slip e durevole, assorbe urti e graffi tenendo lontano lo sporco dal vostro iPhone 7. Il disegno geometrico è progettato per disperdere il calore e assorbire i colpi accidentali. Ha una certificazione militare e il suo livello di sicurezza è davvero ottimo. Al suo interno ha spazi d’aria che garantiscono una maggiore neutralizzazione del colpo in caso di caduta. Disponibile nei colori nero, midnight navy e mist gray.

IVSO Cover Con Auto Stand

Xuanbeier Huawei MediaPad M5 10.8 Custodia Slim PU in Pelle di Stand Flip Copertina Smart Case Cover Shell con Auto Sonno/Veglia Funzion per Huawei MediaPad M5 10.8 Pollice Tablet Star
Prezzo consigliato: 16.95€
Risparmi: 3.07€ (0%)
Prezzo: 16.95€

IVSO propone la sua cover con auto stand integrato sia per iPhone 7 che per iPhone 7 Plus a un prezzo competitivo, 9,99 €. Disponibile nei colori: verde, rosa, nero e blu, questa cover ultra sottile in silicone TPU e PC dona protezione completa al dispositivo e ha un design zigrinato nella parte posteriore. Sempre sul retro, presenta una finestrella rotonda per lasciar libero il logo Apple.

Orzly Cover Multi Pack

Scopri la migliore offerta su Amazon.it  

Orzly propone su Amazon un’interessante offerta composta da 5 cover per iPhone 7 in cinque colorazioni semi trasparenti, realizzate in TPU morbido, a 14,49 €. Estremamente leggera e flessibile, questa cover aderisce perfettamente al vostro smartphone lasciando libere tutte le funzioni d’accesso e tasti del volume laterali. Le cinque colorazioni sono: verde, rosa, rosso, blu e grigio.

Categorie
Guide Guide all'acquisto

I migliori mini PC del 2015

 minipc

Tra la lista dei desideri degli appassionati di tecnologia, ma anche per quelli appassionati di praticità, troviamo i mini PC: piccoli computer sviluppati per essere trasportabili e funzionali ovunque vi troviate. Si stanno diffondendo vari modelli tra le case produttrici, le quali sono sempre più attente a ciò che i clienti chiedono, e ormai esiste un’ampia scelta. 

Perfetti nell’ambiente familiare, per gli studenti e anche in ufficio, questi mini PC, creati per ottimizzare lo spazio a discapito dei processi produttivi più ridotti, donano buone prestazioni in dimensioni miniaturizzate.

Un PC in miniatura appunto, che esegue compiti basilari e di necessità come: riprodurre filmati, file multimediali, gestire applicazioni e navigare sul web. Non sono veri e propri sostituti di un computer fisso ma il loro compito è quello di affiancarlo, per far si che offrano contenuti portando ad un livello più alto l’intrattenimento, come lo streaming video e musicale, la navigazione e i giochi (arrivando addirittura a sostituire le console).

Per il controllo a distanza, collegando il mini PC al televisore o monitor, si possono facilmente installare mouse e tastiera wireless e in alcuni casi esistono app apposite per il controllo da remoto da smartphone.

Vediamo insieme i migliori modelli di mini PC, descritti in questa guida all’acquisto:

HP PAVILION MINI

 81gk9lawkBL._SL1500_

Grazie ad un design molto elegante creato con materiali di qualità, HP Pavilion Mini farà parte dell’arredamento nelle vostre stanze e sarà sempre con voi anche durante le trasferte fuori casa. Il top di gamma possiede un processore Intel Haswell dual-core i3-4025U, scheda grafica Intel HD Graphics 4400, 4 GB di Ram DDR3 (espandibile a 16 GB), 1 TB di hard disk SATA, Wifi 802.11n, Bluetooth 4.0, quattro porte USB 3.0, porta Ethernet, un lettore di schede di memoria 3 in 1. Supporta Windows 8.1 e l’uscita di due monitor. Disponibile in due versioni, quella più economica da 360 € e quella da 450 €.

ASUS VIVO PC

 P_500

Il mini PC Asus Vivo PC è anch’esso curato nel design, con finitura in metallo, e si posiziona nella fascia alta tra i modelli di computer in “miniatura”. Dalle alte prestazioni nelle sue ridotte dimensioni ha un processore Intel Haswell dual-core i5-4210U, scheda NVIDIA GeForce 820M ed è in grado di collegarsi a schermi 4K per lo streaming video, con 4 GB di Ram DDR3 (espandibile a 16 GB) 1TB di hard disk o 256GB di SSD, Wifi 802.11ac, Bluetooth 4.0, 4 porte USB 3.0, 2 porte USB 2.0, una porta HDMI, Display Port, Ethernet, porte per il microfono e gli altoparlanti esterni e lettore di schede di memoria. Lo si può trovare intorno ai 200 €.

ACER REVO ONE

 61ApidIk5aL._SL1500_

Acer ha presentato il suo mini PC Acer Revo One durante l’evento milanese la scorsa settimana. Si presenta come un cilindretto in plastica bianca, dotato di processore dual-core Intel Broadwell i5-5200U, scheda grafica Intel HD Graphichs 5500, 8GB di Ram DDR3, disco ibrido da 1 TB, due porte USB 3.0, due porte USB 2.0, porta Ethernet, HDMI, mini Display Port, un lettore di schede sulla parte superiore e porta per l’audio in uscita. E’ compatibile con la risoluzione di schermi fino a 4K. Il prezzo è variabile in base alle caratteristiche scelte ma in linea di massima con Intel Celeron costerà 499 mentre con Intel Core i3-i5 699 €.

ALIENWARE ALPHA

61Vsa6H6DRL._SL1500_La particolarità di questo mini PC Alienware Alpha è che è stato principalmente pensato e progettato per i più smanettoni e videogamer, andando così a sostituire la console e si posizioa in una fascia di prezzo alta che potrebbe arrivare intorno ai 1070 €. Dotato di un processore quad-core Intel Core i5 o i7, scheda grafica 2GB NVIDIA GTX 860M, 8GB di Ram DDR3, 2 TB di hard disk, Wifi 802.11 ac, 2 porte USB 2.0 e due USB 3.0, Bluetooth 4.0, due porte audio ottiche, Ethernet, HDMI. In più è dotato di controller Xbox 360.b 

INTEL NUC

 41EAx059XHL

Dal design compatto in alluminio, il mini PC Intel NUC (acronimo di Next Unit of Computing), è considerato uno tra i migliori mini PC in commercio. Comprende un processore Intel Core i5, molto veloce, può ospitare SSD, ha un jack da 3,5 mm, due porte USB 3.0, Ethernet, Wifi 802.11ac, Bluetooth 4.0, mini HDMI e mini Display Port. La particolarità di questo mini PC è quella che è un PC barebone, ossia l’installazione di Ram, supporto di archiviazione e sistema operativo avvengono da parte dell’utente. Supporta schermi fino a 4K e 3 monitor contemporaneamente. Quindi il suo prezzo è molto variabile, perchè si deciderà in base alle componenti scelte, ma in genere il prezzo parte da 400€ . Esteticamente meno elegante rispetto ad altri modelli e poco adatto per i videogiochi, ma abbastanza potente e dalle dimensioni molto ridotte.

LENOVO THINKCENTRE M83 Tiny Desktop

81gzkpBgzXL._SL1500_

Per gli utenti del mondo business Lenovo ha creato ThinkCentre M83 Tiny Desktop, un mini PC dalle grandi capacità. Le sue misure sono abbastanza pronunciate rispetto agli altri mini PC e anche il design non è dei più ricercati, forse appunto perchè deve mimetizzarsi con l’ambiente lavorativo. Con processore Intel Core i5-4590T, 8GB di Ram e hard disk da 500 GB, due porte USB 3.0, due jack da 3,5 mm nella parte frontale e sul retro altre 2 porte USB 3.0, Display Port, VGA e Ethernet. Supporta fino a 3 monitor display, Bluetooth 4.0, Wifi e scheda wireless. E’ venduto con mouse e tastiera inclusi ad un prezzo intorno ai 700€.

GIGABYTE BRIX GB-BXi7H-5500

511hkXj6iIL._SL1000_

Altro mini PC dedicato ai videogame è quello di Gigabyte, Brix. Anche in questo caso la Ram, supporto di archiviazione e sistema operativo verranno scelti dall’utente finale, come per l’Intel NUC. Dotato di processore Intel Core i7, scheda grafica Intel HD 5500, chip NFC, Thunderbolt 2, 4 porte USB 3.0, jack da 3,5 mm, mini Display Port, HDMI e porta Ethernet. La versione PC barebone è venduta al prezzo di 590 €.

APPLE MAC MINI 2014

apple

Il Mac Mini di Apple è un mini PC a tutti gli effetti. Considerato perfetto nell’ambiente familiare, è un prodotto bello esteticamente e funzionale allo stesso tempo. Possiede un processore Intel Core i5, scheda grafica integrata Intel Graphics 5000, 4 GB di Ram, porta HDMI, 4 porte USB 3.0, slot per schede SDXC, jack per microfono e cuffie, porta Ethernet, 2 porte Thunderbolt e sistema operativo integrato Yosemite. Non esiste la possibilità di cambiare i componenti interni. Può supportare il collegamento a monitor con risoluzione fino a 4K, supporta Wifi 802.11ac, Bluetooth 4.0. A partire da un prezzo di 560 €.

 

 

Categorie
Guide

Come eseguire il jailbreak di iOS8: GUIDA COMPLETA

Grazie al team di Pangu, possiamo eseguire il jailbreak su tutti i dispositivi di casa Apple aggiornati alla versione iOS 8.0 in poi. Infatti è disponibile al download il tool  Pangu8 versione 1.2.1 (lingua inglese), che installa automaticamente Cydia sul nostro device. Quindi è questo il primo jailbreak stabile e completo per iPhone 6, 6 Plus e tutti gli altri dispositivi aggiornati alla versione iOS8.

Ecco la GUIDA COMPLETA:

Requisiti necessari per eseguire il Jailbreak:

Dispositivi compatibili:

  • iPhone 4S
  • iPhone 5
  • iPhone 5c
  • iPhone 5s
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPad mini
  • iPad mini 2
  • iPad mini 3
  • iPad Air
  • iPad Air 2
  • iPad 2
  • iPad 3
  • iPad 4
  • iPod touch di quinta generazione

1 Per prima cosa collegate il vostro dispositivo al pc tramite cavetto USB ed effettuate un backup su iTunes. (CONSIGLIATO)

backup

2  Se attivi, disattivate il codice di sicurezza ed eventualmente anche il Touch ID (impostazioni  >Touch ID e codice).

IMG_3187

3 Se attivo, disattivare anche Trova il mio iPhone andando in impostazioni > iCloud > Trova il mio iPhone, spegnendo il servizio tramite l’apposito interruttore.

IMG_3188

4 Impostare il device in Modalità Aereo dalle impostazioni, oppure semplicemente dal centro di controllo (tendina inferiore).

IMG_3190

5 Scaricate Pangu8 1.2.1 LINK DOWNLOAD 

download pangu

6 Una volta scaricato, è necessario aprire il programma in modalità amministratore (tasto destro del mouse sull’icona > Esegui come amministratore).

Esegui come amministratore

7 Aperto il programma, collegate il dispositivo al vostro PC (possibilmente con il cavetto USB originale).

collegaaitunes

8 Pangu8 ci ricorderà 3 consigli fondamentali per eseguire il Jailbreak, da non sottovalutare quello di mettere il device in modalità aereo.

9 Adesso potete cliccare sul pulsante centrale Start Jailbreak.

startjailbreak

10 Trascorsi 2 minuti l’operazione del  jailbreak sarà conclusa e dopo che il device farà un breve riavvio, potete scollegarlo dal PC.

11 Sbloccando il dispositivo, notiamo nell’ ultima schermata HOME due nuove icone, appunto quella di Cydia (marrone) e di Pangu (celeste).

pangu8-cydia

12 Aprite Cydia e attendete la preparazione dei file system  (solo al primo avvio). Il dispositivo si riavvierà automaticamente.

13 A questo punto l’operazione di Jailbreak è conclusa, vi resta solo che aprire Cydia ed effettuare tutti gli aggiornamenti necessari.

 

Come visto l’operazione è alla portata di tutti. Per eventuali problemi scriveteci!

Categorie
Smartphone

Apple Event: iPhone 6, iPhone 6 Plus e Apple Watch

992014

Apple Media Event: iPhone 6, 6 Plus e One More Thing

Lo aspettavo in tanti, forse in troppi, ma alla fine il Media Event Apple è arrivato. Tanta carne al fuoco, dai nuovi iPhone 6, ora in due versioni da 4.7″ denominato iPhone 6 e da 5.7″ chiamato semplicemente iPhone 6 Plus, il nuovo servizio Apple Pay e infine la One More Thing, quella che tutti si aspettavano ma che in pochi ci credevano veramente: Apple Watch o per molti iWatch.

Keynote

Schermata 2014-09-10 alle 00.17.26

Iniziamo con il dire che non è partito nel migliore dei modi questo Keynote, streaming completamente impallato, voce cinese di sottofondo insopportabile, blocchi continui con re-wind dello streaming, e per di più, non il solito keynote, sembrava quasi come se ci fosse fretta nel presentare i prodotti, niente svisceramento di numeri e dati sul mondo Apple, niente re-wind sulle funzionalità di iOS8, anche le stesse caratteristiche dei due nuovi iPhone 6 sono stati annunciati quasi a mezza bocca, come se ci fosse qualcosa di più importante nell’aria, e tanto è stato.

La tanto attesa One More Thing, tanto cara a Steve Jobs, è finalmente ritornata, questa volta per annunciare un prodotto completamente nuovo, o meglio nuovo per Apple, stiamo parlando del mondo degli Smartwatch con cui Apple entra ufficialmente con il suo (o potremmo dire suoi) Apple Watch, video di presentazione e applausi in sala, da quì in poi il Keynote continua con la sua naturale evoluzione, si illustrano le novità della nuova user interface e le principali funzionalità, e infine c’è spazio anche per gli U2, che presentano il nuovo Album con la possibilità di scaricarlo gratis dall’iTunes Store.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Schermata 2014-09-10 alle 00.03.06

Facciamo un paio di passi indietro e focalizziamoci sul nuovo o meglio sui nuovi iPhone 6.
Due versione uno da 4,7 pollici con risoluzione da 1334×750 pixel a 326 ppi, (di cui sapevamo un pò tutto, grazie ai rumors) e uno da 5,5 pollici con risoluzione Full HD da 1920×1080 pixel a 401 ppi, che strizza l’occhio al mondo dei phablet.

Entrando nel cuore degli smartphone troviamo per entrambi un SoC Apple A8 da 64 bit, di cui non conosciamo ancora la frequenza, probabilmente Dual Core da 1,4 Ghz e un co-processore M8 che come il suo predecessore M7 consentirà di rilevare tutti i movimenti che faremo e per di più grazie al barometro consentirà di rilevare quando facciamo ad esempio delle scale o comunque delle salite, così da esser ancora più precisione e dettagliata la rilevazione.

L’altra novità degna di nota risiede nella fotocamera, dove, come in passato anche questa volta non cambia la grandezza del sensore, sempre da 8 Megapixel, ma le differenza sono tutte all’interno: nuova modalità di messa fuoco, chiamata Focus Pixel, migliorata la capacità di rilevare i volti, foto panoramiche da ben 42 Megapixel, video 1080p a 60fps e slow-motion a 240fps, infine solo per il modello da 5.5″ troviamo la stabilizzazione ottica OIS che, almeno a quanto mostrato, sembra davvero ben funzionante. Per quanto riguarda la fotocamera frontale, piccole novità ma sempre stesso obiettivo da 720p (decisamente inadeguato).

Sul lato connettività troviamo tutte le novità del momento: LTE 150 Mbps, Wi-Fi ac, Bluetooth 4.0 e infine il tanto desiderato NFC, di cui però parleremo dopo.

Sul lato dei prezzi, al di là delle offerte con abbonamento americane, in Italia sarà in vendita a 729 Euro il modello da 4.7″ da 16 GB, mentre la versione Plus partirà da 839 Euro sempre nel taglio da 16 GB, la cosa che però ci ha lasciato un po perplessi è stata che Apple, invece di rimuovere la versione da 16 GB, ha mandato in pensione la versione da 32 GB, perciò da ora in poi avremo tagli da 16, 64 e 128 GB, con i classici step da 100 Euro.

Per finire, disponibilità in Italia dal 26 Settembre, non sappiamo ancora se con dei pre-ordini o direttamente negli store.

Schermata 2014-09-09 alle 21.19.33

Apple Pay

apple-pay-614x409

Parliamo ora di servizi, Apple Pay, il nuovo sistema di pagamento che secondo Apple manderà in pensione il vecchio caro portafoglio, diciamo che in sostanza si tratta di un sistema di pagamento NFC, come lo si trova già in commercio da diversi anni, ma con una gestione completa di tutte le carte di credito e un sistema di sicurezza molto avanzato.

Con Apple Pay, potremmo pagare tranquillamente avvicinando il nostro iPhone 6 o 6 Plus ad un POS NFC e autorizzando il tutto con il Touch ID, insomma semplicità e sicurezza come solo Apple sa fare. La nota dolente è che però in Italia, l’Apple Pay arriverà sicuramente tra diversi mesi se non anni, infatti per ora si parla solo di USA da Ottobre, con un aggiornamento software di IOS 8.

La speranza è l’ultima a morire, ma sul lato servizi noi Italiani siamo sempre l’ultima ruota del carro.

Apple Watch

Schermata 2014-09-10 alle 00.09.34

Vediamo ora a la vera novità di questo Keynote, la One More Thing che ha quasi commosso Tim Cook sul palco nel momento in cui tutta la platea si è alzata per applaudire il nuovo prodotto, parliamo dell’ Apple Watch, anche se molti lo chiameranno semplicemente iWatch.

Di questo nuovo Apple Watch sappiamo ben poco, Apple non ci ha fornito nessuna specifica tecnica, se non che troviamo un corpo unibody in metallo (Alluminio, Acciao, o Oro 18K) con un SoC dedicato chiamato Apple S1, il Display dovrebbe essere di due diverse dimensioni a secondo se scegliamo il modello da 38mm o da 42mm (ipoteticamente 1.3″ e 1.6″), entrambi però Retina, sul lato sensori troviamo i vari accelerometro, NFC, sensore battici e molti altri che ancora non conosciamo bene nel dettaglio.

Schermata 2014-09-10 alle 00.10.08

Ma al di là delle caratteristiche tecniche la vera novità su cui Apple si è voluta soffermare e la nuova User Interface: si parte da una nuovissima Home con delle icone in stile circolare disposte come in una sorta di alveare ed una nuova rotellina laterale che permetterà lo zoom in e out dell’interfaccia. Altra caratteristica interessante è che l’orologio riconosce l’entità della pressione, per cui si potrà associare un dato comando allo sfioramento leggero ed uno per il tocco più pesante.

Sul lato notifiche potremmo rispondere sia attraverso delle azioni pre-impostate, oppure tramite l’ausilio di SIRI; infine troviamo due app completamente dedicate al Fitness e alla salute che strizzano l’occhio al mondo degli sportivi.
Sul lato personalizzazioni Apple si è davvero sbilanciata, oltre ad una vastissima personalizzazione sul lato software attraverso tantissime watchfaces, l’Apple Watch sarà venduto in tre varianti: Watch, Sport e Watch Edition, con infinite combinazioni di cinturini da quelli in gomma per passare a quelli in pelle o acciaio.

Sul lato della disponibilità e del prezzo, sappiamo solo che partire da 349 Euro e sarà in vendita all’inizio del 2015, ipoteticamente quando lo store dedicato alla Watch App sarà abbastanza ricco.

Conclusioni

Potremmo dire che è stato un evento, che come sempre ha diviso il pubblico, c’è chi è soddisfatto dei nuovi prodotti, o c’è chi continua dire che con Steve Jobs un Apple Watch così non si sarebbe mai visto.

Diciamo che la verità sta un pò del mezzo, sul lato iPhone 6, Apple si è sostanzialmente adeguata al mercato, proponendo ora un offerta più in linea con la concorrenza e con la nuova moda del momento (Phablet); si poteva fare di più, ma è ormai tradizione per Apple fare i semplici compiti a casa senza strafare.
Apple Pay è un ottimo servizio, qualcosa che servirebbe molto in Italia, per una serie di motivi, ma probabilmente anche per uno di questi motivi non arrivà facilmente e soprattutto in tempi brevi, noi c’è lo auguriamo.

Vediamo ora a quello che ha fatto e farà discutere per i prossimi mesi se non anni, l’Apple Watch, diciamo che innovare in questo settore ormai già popolato da migliaia di prodotti era ed è abbastanza difficile, la vera innovazione a mio avviso è nel software, in quanto è proprio l’interazione utente giorno per giorno che può fare la differenza nell’usare o meno uno smartwatch e su questo campo che Apple potrà fare la differenza, proprio perchè i vari UI della concorrenza come Tizen di Samsung o Android Wear sono ancora abbastanza acerbi.

Sul lato estetico si poteva e si doveva fare di più, ma ci ricordiamo tutti il design del primo iPhone o il design del primo iPad, non era certo l’estetica il suo punto di forza, eppure sono stati capaci di rivoluzionare, e di certo non è stata l’estetica a rivoluzionare. Con ciò voglio dire che l’estetica si potrà migliorare nel tempo, quadrante rotondo, più sottile… ecc ecc, e il modo di interagire che deve essere semplice ma efficace fin da subito, così come lo sono stati i primi iPhone e iPad.

Come andrà a finire ce lo potrà dire solo il tempo, per ora non resta che aspettare l’uscita ufficiale nei primi mesi del 2015.

Categorie
Smartphone Tablet

WWDC 2014: Le novità MAC OS X YOSEMITE

Ed eccoci al primo approfondimento su quanto presentato al WWDC dello scorso 2 Giugno. Come già detto le novità su cui è stato concentrato l’intero evento riguardano i nuovi sistemi operativi di casa Apple: iOS8 e OS X YOSEMITE. Vediamo quali interessanti novità sono nascoste dietro il nuovo OS desktop di Apple.

Mac OS X Yosemite

La novità sostanziale del nuovo sistema operativo desktop di Cupertino sta nella nuova interfaccia grafica sempre più minimale ed elegante. Con iOS7 si è dato il via ad una nuova “immagine” dei prodotti software Apple; lo stile del menu a tendina non è più bianco ma nero, le icone sono bidimensionali, e si gioca molto sulla luminosità “adattiva” in base alla situazione in cui ci si trova.
Queste le novità più interessanti di Mac OS X Yosemite:

  • iCloud Drive: Diventa più “open” permettendo di farlo girare anche su Windows 8. Si potranno condividere i file senza salvarli in una specifica cartella e saranno sincronizzati dal sistema operativo. Disponibile sia per OS X che per iOS 8.
  • MailDrop: Ottimizzato per inviare allegati di grosse dimensioni che non possono essere inviati nelle e-mail tradizionali. grazie ad un link che consentirà di recuperare l’allegato che verrà caricato nel cloud, su qualunque dispositivo.
  • Safari: Sempre più simile a Crome permette di condividere le pagine sui social network tramite un apposito pulsante.
  • AirDrop: consente di poter lavorare in sincronia con il proprio computer ed il proprio iPod, iPad e iPhone. Si può passare da una macchina all’altra per proseguire la propria attività in tempo reale.
  • Spotlight: E’ presente sul desktop e visualizza informazioni da Wikipedia, Maps, Yelp.