Categorie
Smartphone

Il progetto ARA di Google per uno smartphone componibile: i dettagli

project-ara-3-600x350

Che cosa succederebbe se l’hardware fosse più simile al software? Concetto interessante vero? è questo il modo migliore che abbiamo trovato per descrivere il progetto Google ARA. Con la creazione di una piattaforma hardware modulare per i consumatori, Google spera di farci ottenere il telefono che vogliamo, insieme con la capacità di cambiare il nostro dispositivo quando e come ci piace. Quando si smette di prendere in considerazione le varie possibilità, e si inizia a progettare seriamente, allora si che si passa realmente alla prima fase di un piano coraggioso ed ambizioso.

Il progetto ARA fu annunciato durante l’autunno dalla Motorola, che aveva recentemente acquistato la PhoneBlocks, una startup avviata da poco da Dave Hakkens, che si proponeva di realizzare uno smartphone completamente modulare, basato su tecnologia hardware aperta.  Il progetto ARA è poi restato nelle mani di Google quando la compagnia ha ceduto la Motorola alla compagnia cinese Lenovo pochi mesi fa. Google aveva infatti tenuto per se La divisione Advanced Technology & Products, la più avanzata di Motorola (è guidata dall’ex DARPA Regina Dugan).

Tra i suoi progetti più noti troviamo oltre al Project Ara per lo smartphone modulare, anche l’uso di tatuaggi elettronici per controllare dispositivi tecnologici e pillole per trasformare l’intero corpo in un token per l’autenticazione.

project-ara-2-600x3001

L’obiettivo è grandioso, ma l’idea è semplice: dare alla gente la base, le fondamenta, e lasciare a loro la costruzione del resto. Il nucleo di un dispositivo ARA è chiamato “endo”, che è una parola in gergo per “endoskeleton“. E’ lo scheletro del dispositivo ARA, e da lì si può partire per poi aggiungere a piacimento tutti i cervelli e muscoli che ci piacciono.

Immaginate una sorta di base della Lego sulle cui due facce principali è possibile agganciare i diversi moduli necessari al funzionamento dello smartphone, il display, la batteria, la piattaforma hardware, la memoria di massa, la fotocamera etc.

Progetto ARA: come funziona

I piccoli componenti sono sostituibili e intercambiabili, in modo da poter aggiornare solo le parti del dispositivo che si desidera o necessita di sostituire. È inoltre possibile creare qualsiasi dispositivo che si desideri, con le specifiche che si vuole, quando si vuole. ARA è una idea eccezionale, pensata per consentire alle persone più innovative di fare le cose a modo loro. Ipotizziamo che si sia veramente appassionati ed amanti della musica, e si voglia un telefono che rifletta questa nostra caratteristica.

Mettiamo ora che un’applicazione musicale come “Beats” crei un proprio modulo per lo smartphone, che consenta di riprodurre al meglio la musica ed incorpori un particolare algoritmo appositamente studiato. Con uno smartphone ARA tu potrai incorporare quel modulo e creare un cellulare veramente sorprendente per assicurarti che la tua musica in streaming si perfetta e non manchi un basso o una nota. Alcuni di noi invece sono maniaci dell’ archiviazione locale, e la costrizione nel dover mantenere i file nel cloud online di terzi può essere fastidiosa.

Basterà allora acquistare alcuni moduli di stoccaggio, e mantenere tutto quello che si vuole sul proprio dispositivo. Vuoi essere un eccellente fotografo e reporter mobile? Vuoi che nel caricare i tuoi reportage in rete si possa apprezzare un’ottima qualità grafica delle tue foto o riprese video? Grandioso, basterà acquistare la migliore fotocamera disponibile per l’ ARA. Per non parlare poi di chi vuole un processore sempre più performante o con un numero di core sempre al passo con gli ultimissimii chip prodotti. Le possibilità sono quasi infinite. I moduli, come le applicazioni, possono essere creati e forniti da chi vorrà costruirne uno. In questo modo l’utente potrebbe decidere di procedere per upgrade progressivi del proprio device nel corso degli anni, comprando un pezzo alla volta, senza di fatto la necessità di acquistare un device completamente nuovo solo per avere una determinata caratteristica. Inizialmente al lancio ci saranno tre diversi tipi di “endos” disponibili per ospitare l’unica cosa che non si può imballare in pacchetto qualsiasi, la dimensione dello schermo.

Questa avrà un prezzo fissato a circa $ 15-20 a componente, ed i moduli saranno ovviamente prezzati da chi li fa. In un momento in cui stavamo iniziando a chiederci dove il telefono monolite sarebbe potuto arrivare, il progetto ARA è pronto a scomporlo e ricostruirlo da zero. O, piuttosto, a farcelo ricostruire in prima persona.

Categorie
Smartphone

Il “Progetto Tango” di Google è uno smartphone con una visione 3D in stile Kinect

tango

Google sta per lanciare un altro pazzo progetto. Questo è un prototipo chiamato “Progetto Tango”, che comprime una tecnologia computerizzata di visione 3D, simile a quella usata già dall’ Xbox Kinect, in uno smartphone. Il device è in fase di progettazione da parte del gruppo ATAP di Google, che si occupa di progettazione di tecnologie avanzate, team appena arrivato da Motorola.

Johnny Lee, a capo del team ATAP, descrive cosi’ il progetto: ”L’obiettivo di Project Tango è quello di realizzare dispositivi mobili con una comprensione della scala-umana dello spazio e del movimento, attraverso un’avanzata fusione di sensori e visione computerizzata, abilitando nuove e stimolanti esperienze per l’utente, che includono la scansione 3D, la navigazione negli interni ed una tipologia di gioco immersa nell’ambientazione.”

tango2

Le Iscrizioni per la mappatura 3D di Google e la piattaforma di sviluppo della realtà aumentata cominciano oggi

La visione computerizzata è resa possibile da un nuovo co-processore da Movidius, chiamato “Myriad 1.” Il chip è stato progettato da zero per portare una visione in stile Kinect per smartphone, in cui le dimensioni e la potenza per disegnare le mappe rappresentano una sfida enorme. In realtà, l’uomo citato sopra, Johnny Lee, è un ex dipendente di Microsoft e ha lavorato sulla tecnologia Kinect prima di passare a Google. L’obiettivo di Google con Project Tango è quella di produrre l’hardware, spedire il telefono agli sviluppatori, e vedere che cosa ne esce fuori. Google sta dando il dispositivo a 200 sviluppatori e le iscrizioni per l’avvio iniziano oggi. Gli sviluppatori che vorranno partecipare dovranno lanciare le loro idee a Google.

La parte posteriore del telefono sarà dotata di sensori che permetterebbero al dispositivo di scannerizzare una stanza e costruirne un modello 3D,  con il quale le applicazioni possano interagire. Google sta quindi studiando una piattaforma di realtà aumentata che potrebbe davvero dire come è fatta una stanza, invece di indovinare rozzamente la geometria della camera sulla base di una fotocamera 2D.

Se sei uno sviluppatore puoi andare su www.google.com/atap/projecttango/ inscriverti e sperare di essere uno dei 200 fortunati. Fateci sapere se vi iscriverete a questo futuristico progetto!

Categorie
Smartphone Tablet

Camera – le migliori alternative (a pagamento) alle applicazioni Google

asus_transformer_tf101_android_4_0_ics_camera

Una fotocamera (in lingua italiana nota tradizionalmente come macchina fotografica) è uno strumento utilizzato per la ripresa fotografica e per ottenere immagini di oggetti reali stampabili su supporti materiali cartacei o archiviabili su supporti elettronici. La fotocamera in senso stretto, quella più nota e diffusa, lavora con la porzione dello spettro elettromagnetico visibile o luce ma può sfruttare altre porzioni spettrali, o differenti forme di energia, riflesse, emesse, diffuse o trasmesse dall’oggetto da rappresentare.

Ogni fotocamera è costituita da due parti fondamentali: un corpo, con un’apertura ad un’estremità per permettere alla luce di entrare (camera oscura), ed una superficie di registrazione per catturare l’immagine luminosa all’altra estremità. A questi due elementi basilari, nella stragrande maggioranza dei casi si aggiunge la parte diottrica (lenti) o catadiottrica (specchi), che va a costituire l’obiettivo fotografico.

L’apparato fotografico necessita che sull’elemento sensibile, l’immagine reale che si andrà a formare venga focalizzata (Messa a fuoco) in maniera opportuna, concentrando la radiazione sul piano focale. Ci sono vari sistemi per mettere a fuoco l’immagine in modo accurato, a seconda del tipo di macchina fotografica. Le fotocamere più semplici utilizzano, combinandoli, più accorgimenti per ottenere il fuoco fisso, come un’apertura del diaframma molto ridotta ed obiettivi di tipo grandangolare per ottenere la messa a fuoco sulla distanza iperfocale ovvero per fare in modo che tutto ciò che è compreso in un certo intervallo (tipicamente fra tre metri e l’infinito) sia ragionevolmente a fuoco

È il tipo di messa a fuoco usato nelle macchine fotografiche monouso, nelle macchine fotografiche economiche, nelle fotocamere dei telefoni cellulari. L’intervallo tra la distanza minima e massima dalla macchina fotografica entro la quale i soggetti della foto sono a fuoco è definita profondità di campo. La maggior parte delle fotocamere utilizza invece obiettivi a fuoco variabile, cambiando quindi la geometria del sistema, per esempio muovendo avanti e indietro sull’asse l’ottica, o parte di essa. Per mettere a fuoco l’immagine. Questa operazione può essere effettuata manualmente o può essere svolta automaticamente, in fotocamere a ciò abilitate, grazie alla funzione di autofocus.

Le fotocamere a telemetro permettono di controllare visivamente il fuoco per mezzo di una unità di parallasse accoppiata posta sopra il corpo macchina. Le macchine ad obiettivo singolo (SLR) utilizzano le lenti dell’obiettivo ed uno specchio per proiettare l’immagine su un vetro smerigliato che, visualizzato nel mirino, permette di definire la giusta inquadratura e messa a fuoco, aiutandosi con alcuni dispositivi ottici integrati nel vetro smerigliato, tipicamente lo stigmometro a immagine spezzata e la corona di microprismi.

Le fotocamere a doppio obiettivo (TLR) o biottiche, utilizzano un obiettivo per proiettare attraverso uno specchio l’immagine su un mirino di messa a fuoco e l’altro per proiettare l’immagine sulla pellicola; i due obiettivi sono accoppiati in modo che se l’immagine è a fuoco nel mirino, lo è anche sulla pellicola. Il banco ottico utilizza un vetro smerigliato che viene sostituito, al momento dell’esposizione, da una lastra fotografica.

Con l’evoluzione di Android, Google ha aumentato il proprio carico di lavoro per cercare di far mantenere legati gli utenti al proprio ecosistema informatico. Il gigante della ricerca ha creato nuove applicazioni e migliorate alcune, garantendo una esperienza discreta  delle proprie componenti all’uso dei loro dispositivi tablet e smartphone. Il suo lavoro costante ha contribuito si un miglioramento delle proprie componenti, ma la qualità ricercata dagli utenti è ancora un tabu che l’azienda californiana fa fatica a superare.

Un’applicazione che funziona correttamente e che rispecchia la necessità ricercata dagli utenti è l’applicazione ufficiale di Gmail, che offre la capacità di visualizzare le email con un servizio facile e veloce. Le potenzialità delle app Google però finisce qui, in quanto è stato metodologicamente provato dalle statistiche che gli utenti scelgono altre app non ufficiali Google.

Oggi abbiamo deciso di farvi scoprire quali sono le alternative migliori in base ai nostri software digitali, per farci lavorare con maggior qualità. Vediamo quali sono:

ProCapture – Free/3,55€

Quest’app non è adatta a chi ama le applicazioni di scatto e fotoritocco integrato, bensì è eccezionale per le persone che vogliono mantenere un approccio classico della fotografia. ProCapture ha il merito di seguire un approccio molto professionale alla fotografia, concentrandosi esclusivamente sullo scatto. La parte più convincente dell’app si trova a sinistra dove ci sono le varie icone che mettono a disposizione comandi e opzioni che non si registrano spesso in app di questo livello. Esiste poi la possibilità di regolare il bilanciamento del bianco con ben sette opzioni per compensare l’esposizione da +1.2 a -1.2 EV, e avere quindi uno schermo l’istogramma della luminosità e una griglia di inquadratura attraverso due opzioni, regolata dei terzi e spirale di Fibonacci. Infine, è presente un cursore che regola lo zoom digitale.

Limitazioni versione limitata:

  • La versione gratuita è disponibile con la risoluzione in uscita limitata e senza touch to focus
  • Alcune opzioni non possono essere modificate se si utilizza una modalità diversa da “Auto”
  • Il touch to focus è supportata solo da versioni Android superiori alla 4
  • Questa applicazione attualmente non supporta l’opzione cattura video

Caratteristiche:

  • Modalità Panorama collega automaticamente 12 foto per produrre un’immagine panoramica ad alta risoluzione, con la possibilità di ingrandire piccoli dettagli. La modalità Panorama ha la risoluzione più alta con migliore qualità fra le app concorrenti (dipende anche dalla memoria del dispositivo)
  • Modalità Grandangolo collega automaticamente insieme 3 foto per produrre un’immagine ampia ad alta risoluzione, preservando la geometria della scena. Il risultato finale sarà entusiasmante, come inquadrare e fotografare al primo colpo un obiettivo grandangolare
  • Modalità di riduzione del rumore acquisisce 2 foto e li combina insieme per ridurre il rumore della fotocamera nella foto di circa il 30%
  • Scatta foto ad alta qualità con 2 differenti schermi, con aiuti nella composizione della fotocamera
  • Istogramma in tempo reale on-screen consente di ottenere foto più esposte
  • Possibilità di bloccare la messa a fuoco dell’immagine premendo a lungo il pulsante di scatto per ricomporre l’inquadratura
  • Interfaccia utente semplice con facile accesso a tutta la macchina fotografica

Android (Free) / Android

Camera Awesome – Free/2,23€

Rendi eccezionale la tua Fotocamera Android, e scatta foto di maggiore qualità con il tuo smartphone. Camera Awesome di SmugMug, con più di 20 milioni di download su iOS, ti aiuta a scattare foto sempre più belle e dettagliate, parola di TechCrunch, che la eletta miglior applicazione del 2012. Installa sul tuo telefono funzioni professionali e sprigiona la tua creatività con le seguenti funzionalità standard ed esclusive di Android e iOS.

Caratteristiche:

  • Modalità scatto: Grande Pulsante (tocca lo schermo per scattare), Scatto dinamico, Timer, Intervallo, Stabilizzatore di Immagine e Modaliltà Panorama
  • Griglie di Composizione: Realizza migliori scatti con le griglie a schermo per orizzonte, regola dei terzi, sezione aurea, e altro
  • Riconoscimento e rilevamento facciale: individua e cattura più volti durante lo scatto per mantenerli perfettamente a fuoco
  • Impostazioni risoluzione: Realizza foto e video nella risoluzione che più ti piace
  • Strumenti Creativi per il ritocco: più di 100 effetti artistici, ritaglio, rotazione, e modifica istantanea con il pulsante “Abbellire’
  • Ritocco Selettivo: tocca per aggiungere o eliminare le sezioni dell’immagine che hanno un filtro attivo
  • Condivisione: Oltre alla possibilità di condivisione su Facebook, Twitter, Sinaweibo, Google+, Instagram, Photobucket, Picasa, Tumblr, YouTube e Flickr, gli utenti potranno da oggi, condividere attraverso qualsiasi altro servizio compatibile installato sul dispositivo
  • NVIDIA® Tegra® 4: Funzionalità aggiuntive a supporto dei dispositivi dotati di NVIDIA® Tegra® 4 comprendenti video in slow-motion, miglioramento HDR, supporto per pennino integrato
  • *Nota: Ogni funzione varia in base al tipo di dispositivo utilizzato. La possibilità di selezionare i punti di esposizione non è supportata dai dispositivi Samsung o dal Motorola Moto X.

Recensioni dell’app:

  • Questa applicazione ti offre un maggiore controllo, ti farà sperare che il tuo iPhone faccia foto non elaborate…il tutto configurabile con una facilità impressionante.” (CNET, 2012)
  • “Camera Awesome è davvero facile da usare ed ha tantissime funzionalità…puoi fare tranquillamente a meno di comprarti un’altra macchina fotografica digitale in futuro. Oltretutto, l’interfaccia è favolosa.” (LA Times, 2012)
  • “…di gran lunga una delle applicazioni per fotocamera più complete…rappresenta un avvincente passo in avanti nel mondo delle fotocamere per smartphone.” (Wall Street Journal, 2012)
  • “Camera Awesome è…fantastica.” (Time, 2012)

Android (2,23€) / Apple 

Camera ZOOM FX – 1,99€

Camera ZOOM FX è ora “Scelta dagli editor” su Lifehacker, Gizmodo, Mashable e SlashGear. Più di 400.000 utenti in tutto il mondo usano Camera ZOOM FX tutti I giorni. Garantisce prestazioni incredibilmente veloci: più di 90 effetti di render disponibili instantaneamente sul tuo dispositivo. Caratteristiche:

FOTOCAMERA:

  • Zoom ottico / digitale (fino a 6x)
  • Flash (se disponibile)
  • Fotocamera frontale (se disponibile)
  • Personalizzazione di tutti i pulsanti hardware. es. Pulsanti volume per il controllo dello zoom…
  • Anteprima live di alcuni effetti, es.cornici, amici
  • Fotocamera silenziosa (se il dispositivo lo supporta)
  • Opzioni tweak hardware: autofocus,bilanciamento del bianco, scatto notturno…
  • Invia o condividi le tue foto
  • Carica le tue foto su Facebook, Twitter, Flickr, ecc. con 1-click
  • Griglia personalizzabile

VARIE MODALITA’ DI SCATTO:

  • Scatto stabilizzato: grafico a schermo che visualizza il livello attuale di movimento
  • Timer
  • Attivazione vocale: scatta una foto battendo le mani oppure parlando…
  • Scatto multiplo
  • Collage
  • Time Lapse

IMPORTA LE FOTO ESISTENTI:

  • E’ possibile importare foto già esistenti dalla Galleria cliccando Menù->Importa.

POST PROCESSING:

  • Combina effetti usando modifiche non distruttive
  • Elaborazione alla risoluzione massima della fotocamera (fino a 8mp se disponibile)
  • 10 effetti già pronti: Diana, Retrò, Holga 35mm, Toy Camera…
  • 20 FX Colore: vintage, lomo, cinematic, fantastici, schizzo..
  • 13 Cornici: sottile, arrotondata, lente, polaroid, pellicola…
  • 6 Vignettature: pesante, invertita…
  • 12 FX Distorsione: fisheye (come fxcamera), mosaico…
  • 9 FX Specchio
  • 3 FX Tilt-shift
  • Ridimensiona alla dimensione desiderata: 3×8, quadrato, instantanea, 6×4…
  • Accessori e “amici” famosi nelle tue foto
  • Crea collage mozzafiato: es. 2×2 stile passaporto
  • Effetti random

ALTRE FUNZIONI:

  • Otturatore a tutto schermo: clicca in qualunque punto dello schermo per scattare!
  • Effetti otturatore animati
  • Supporta il geotag / exif tags
  • Seleziona la cartella dove salvare le foto su scheda SD (incluse SD esterne)
  • Scatti con salvataggio automatico
  • Vinci $100 nei contest fotografici di Instagram
  • Modalità pro scene, es. Scatto notturno, spiaggia (solo Droid)
  • Visualizza l’ultimo scatto nella Galleria
  • Utilizza come fotocamera di default
  • Ruota / ritaglia le foto
  • Widescreen lens / capture (if device supports)
  • Supporta da Android 1.5 a Android 4.0 (inclusi i tablets)

SCARICA PACCHETTI GRATUITI:

  • Accessori divertenti
  • Cornici
  • “Amici” famosi nelle tue foto
  • Composizioni
  • Animazioni otturatore
  • Demoni e fantasmi di Halloween

Android 

Per la “rubrica le migliori alternative alle applicazioni Google”

Per conoscere altre valide applicazioni alternative al sistema standard Google, clicca sui seguenti link:

Email – le 5 migliori alternative alle applicazioni Google

SMS – le migliori alternative alle applicazioni Google

Produttività – le migliori alternative alle applicazioni Google

Calendario – le migliori alternative alle applicazioni Google

Categorie
Default

Google Maps: nuovi design, funzioni, assistente personale a breve

MAPS

Dopo mesi di idee e sperimentazioni, il nuovo Google Maps è finalmente pronto per il suo debutto.

Le nuove soluzioni per le mappe di prossima generazione verranno mostrate a tutto il mondo nelle prossime settimane, è questo quello che Google ha annunciato Mercoledì. “Molti di voi sono stati all’anteprima del suo debutto nel maggio scorso, e grazie ai vostri utili feedback siamo pronti a rendere le nuove mappe ancora più ampiamente usufruibili“, questo è quello che il vice presidente di Google Maps Brian McClendon ha scritto in un post sul suo blog.

Infatti, nel corso dell’evento Google I/O 2013 andato in scena a San Francisco lo scorso maggio, il gruppo di Mountain View aveva presentato un completo restyling di Google Maps, in particolar modo della versione PC. La versione beta era disponibile in modalità prova per gli utenti che ne facevano richiesta.

Nel nuovo Google Maps sarà ancora più facile pianificare il nostro prossimo viaggio, controllare le condizioni del traffico in tempo reale, scoprire ciò che sta accadendo in città e conoscere una nuova aree. Con l’aiuto dell’ assistente personale Pegman se necessario.

Sarà inoltre possibile cercare “caffè” in un quartiere, per esempio, e vedere tutti i luoghi nelle vicinanze dove è possibile ottenere una tazza di buon caffè. Quando si farà clic su una caffetteria ad esempio, la mappa potrà suggerire risultati collegati ad essa di cui non si era a conoscenza, come indicazioni stradali e recensioni degli utenti.

Google Maps: quali sono le novità?

Ma vediamo ora un altro aspetto innovativo: quando si cercherà come andare dal punto A al punto B, sarà compito della mappa trovare il percorso più efficiente a seconda che si prenda l’auto, la bicicletta o il treno. Tutte le opzioni saranno mostrate sulla mappa, compreso il tempo e la distanza per ogni percorso. Ci saranno anche segnalazioni in tempo reale sul traffico ed anteprime Street View per aiutarvi a trovare la strada migliore ed arrivare in tempo. Con la visuale satellite sarà possibile inoltre avere un rendering delle principali città e vederle in versione 3D.

Man mano che si cercherà nella mappa, contrassegnando luoghi che avremo gradito di più come speciali e lasciando commenti, la mappa inizierà ad adattarsi a noi e suggerirci, ad esempio, i ristoranti che potrebbero piacerci di più o l’itinerario più veloce per tornare a casa nostra.

Come anticipato, l’aggiornamento segna anche il ritorno di Pegman, che si può ricordare nelle vecchie versioni di Google Maps. L’omino giallo vivrà nell’angolo inferiore destro dello schermo, se farete clic su di lui le aree con le immagini di Street View si accenderanno in blu.

“Una ricca galleria di immagini ti porterà fino ai punti di riferimento più importanti, ti permetterà di volare sopra le montagne in 3D , e ti farà sbirciare nelle imprese che si prevede di visitare.” ha scritto McClendon “Il nuovo menù nella parte inferiore della mappa renderà tutto questo immaginario di facile accesso, in modo da poter esplorare il mondo con un clic.” Il vice presidente ha però avvertito che, nonostante tutto, come con qualsiasi innovazione del prodotto ci potranno essere “dossi lungo la strada”. Se individuaste eventuali problemi o suggerimenti, sarà possibile inviare feedback direttamente a Google.

Attendiamo quindi ancora pochi giorni dunque, poi digitando l’indirizzo web maps.google.it sarà possibile interagire con il nuovo layout.

Categorie
Smartphone Tablet

SMS – le migliori alternative alle applicazioni Google

Google-Play-Store

Dopo aver visto, la scorsa settimana, le migliori app di email alternative a quelle ufficiali Google, oggi vedremo quelle legate alla messaggistica. Il termine SMS (acronimo dell’inglese Short Message Service, (servizio messaggi brevi)) è comunemente usato per indicare un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare ad un altro. Il termine corretto sarebbe SM (Short Message), ma ormai è invalso l’uso di indicare il singolo messaggio col nome del servizio.

Il servizio è stato originariamente sviluppato sulla rete GSM, tuttavia è ora disponibile anche su altre reti, come la UMTS ed alcune reti fisse (in Italia per ora solo Telecom). È possibile inviare SMS ad un telefono cellulare anche da un computer, tramite Internet, e dal telefono di rete fissa. La sigla di Global System for Mobile Communications (in origine «Groupe spécial mobile»), è lo standard 2G (2ª generazione) di telefonia mobile cellulare e attualmente il più diffuso del mondo: più di 3 miliardi di persone in 200 paesi usano telefoni cellulari GSM attraverso l’omonima rete cellulare

Tra i principali vantaggi percepiti dell’SMS, alla base della straordinaria diffusione di questo servizio come sistema di comunicazione, c’è il basso costo rispetto ad una lunga telefonata (vantaggio in realtà spesso inesistente, perché una conversazione via SMS è costituita da più SMS a distanza di tempo, l’uno in risposta all’altro) e la possibilità di rendere la comunicazione asincrona, cioè di leggere il messaggio in un qualsiasi momento successivo alla ricezione.

Con l’evoluzione di AndroidGoogle ha aumentato il proprio carico di lavoro per cercare di far mantenere legati gli utenti al proprio ecosistema informatico. Il gigante della ricerca ha creato nuove applicazioni e migliorate alcune, garantendo una esperienza discreta  delle proprie componenti all’uso dei loro dispositivi tablet e smartphone. Il suo lavoro costante ha contribuito si un miglioramento delle proprie componenti, ma la qualità ricercata dagli utenti è ancora un tabu che l’azienda californiana fa fatica a superare.

Oggi abbiamo deciso di farvi scoprire quali sono le alternative migliori in base ai nostri software digitali, per farci lavorare con maggior qualità. Vediamo quali sono:

Textra SMS – Free

Sono in molti le persone insoddisfatte dell’interfaccia messaggistico sms e mms che Android offre. Sul Play Store è disponibile un’app che stravolgerà la grafica dei vostri sms, rendendola originale con un design molto più intrigante. Stiamo parlando di Textra SMS, un app uscita circa un anno fa che fin da subito ha raggiunto un’incredibile successo tra quasi tutti gli utenti. L’interfaccia sarà più pulita e più squadrata, e tra le opzioni ci sarà la possibilità di cambiare colore delle vignette dei due interlocutori tra tante tinte diverse.

Potrete addirittura settare un’icona che apparirà nella barra delle notifiche alla ricezione di un nuovo messaggi, modificare opzioni riguardanti lo stile e impostare un popup che mostrerà la finestra del messaggio ricevuto. Proprio come whatsapp, anche Textra SMS, tramite il plugin “Textra SMS Emoji”, permetterà di aggiungere oltre 800 emoticon, per rendere le conversazioni più entusiasmanti e vivaci.

Android

Hello sms – Free

Ecco la prima app per SMS al mondo con le schede. È il modo più veloce di inviare messaggi, può raggruppare facilmente le chat, inviare e ricevere foto velocemente e passare da una chat all’altra con un semplice tocco. Hello SMS è un modo semplice e intuitivo di inviare messaggi: niente casella in entrata, confusione o pubblicità. Ci saremo solo noi con le nostre conversazioni. Hello sostituisce la nostra app per SMS standard e crea un’integrazione perfetta con il sistema operativo del tuo telefono, così inviare messaggi e usare le schede sarà un’esperienza molto naturale.

Sulla sinistra abbiamo i cerchietti he racchiudono le foto dei contatti, oppure solo la lettera iniziale del nome e toccando l’icona della macchina fotografica potremo accedere alla galleria del dispositivo o scattare una nuova immagine da inviare immediatamente. C’è da sottolineare che l’app non risulta essere molto personalizzabile e l’interfaccia non rende chiara la differenza tra i messaggi invitati e quelli ricevuti.

Android 

EvolveSMS – Free

Tra le numerose alternative di applicazioni per la gestione dei messaggi su smartphone Android  offerte da Google Play, una in particolare merita di essere segnalata: si tratta di EvolveSMS, sviluppata dalla software house Klinker Apps e distribuita in download gratuito.

Caratteristiche principali:

  • Una interfaccia bella e liscia per scorrere tra le conversazioni
  • supporto multimediale completa con l’invio di immagini, video, audio, contatti, GIF e la posizione
  • un popup che permette di accedere a qualsiasi collegamento aggiuntivo
  • supporto per la messaggistica di gruppo
  • supporto di flusso in piena luce.
  • 2 widgets differenti con supporto lockscreen
  • swipe per eliminare le conversazioni
  • messaggi eliminazione batch
  • messaggi archiviazione
  • avvisi completamente personalizzabili
  • protezione con password
  • supporto emoji completa (850 + emojis, Android o iOS 7 style)

Sbloccabili con il plugin di personalizzazione da dentro l’app:

  • 3 opzioni del tema: chiari, scuri e neri
  • 3 diversi layout: Evolve, luoghi di ritrovo, e Classic
  • Facebook e Google+ coprono l’integrazione foto dei social network
  • Integrazione con facebook per l’integrazione delle foto
  • Modalità notte
  • Applicare temi addon per personalizzare completamente ogni aspetto dell’ app

Sbloccabili con il plugin funzione all’interno della app:

  • Altre opzioni MMS (località, GIF e contatti)
  • Messaggio di backup tramite Dropbox
  • casella di posta privata
  • Modelli
  • messaggi SMS programmati
  • messaggi personalizzati di massa

Caratteristica linea messaggistica:

  • Invia SMS: consente l’invio di messaggi
  • Leggere SMS: permette la lettura dei messaggi dal database
  • Scrivere SMS: permette di scrivere messaggi al database
  • Ricevere SMS e MMS: consente di notifiche da visualizzare quando viene ricevuto un messaggio
  • Leggere Contatti: permette di nomi dei contatti e le immagini si trovano e visualizzati
  • Per saperne di Stato Telefono: permette di leggere il tuo numero di telefono
  • Leggere Profilo: permette di leggere la vostra immagine a contatto
  • Vibrazione : permette di vibrazioni notifiche e feedback tattile
  • Chiama Telefono: permette di chiamare un contatto
  • Scrivi Storage esterno: permette di salvare media per scheda SD
  • Get Compiti: permette di verificare se EvolveSMS è attualmente in esecuzione o meno
  • Blocco Wake: consente per svegliare lo schermo quando si riceve un nuovo messaggio
  • Disattivare il blocco della tastiera: consente di sbloccare il dispositivo dopo un popup che viene mostrato
  • Ricevere Boot completate: consente ai servizi di essere avviati una volta che il dispositivo si conclude l’avvio
  • Internet: consente l’invio di messaggi MMS
  • Accesso / Cambia WiFi Regione: permette MMS per monitorare lo stato attuale WiFi e disattivare temporaneamente se necessario
  • Accesso / Change Network Stato: permette per la connettività di rete abilitata per l’invio di messaggi MMS
  • Accesso Località: permette di fissare la posizione ai messaggi MMS
  • Get Account: permette per l’accesso e memorizzazione nella cache Google+ nuvolosa Foto
  • Usa credenziali: consente l’accesso e memorizzazione nella cache Google+ photots copertina
  • Fatturazione: permette di acquistare alcune app

Android 

Chomp SMS – Free

ChompSMS è un programma alternativo a quello di default della messaggistica Android, con la differenza dalla versione classica proposta dal sistema, ChompSMS offre tantissime funzioni e sopratutto una personalizzazione estetica completa. Il programma offre un’interfaccia semplice e chiara che può essere sfruttata in vari modi. All’arrivo di un SMS compare un pop up con l’immagine del mittente e la possibilità di rispondere, segnarlo come da leggere o come letto.

Se abbiamo 2 sms nuovi potremmo leggerli e rispondere direttamente dal popup semplicemente con uno slide per passare a quello successivo. Anche quest’app permette una risposta rapida pop-up, di modificare il tema e supporta il linguaggio Emoji. Le funzioni aggiuntive sono le tematizzazioni per le icone di notifica, LED a colori, suonerie, varie differenze nella vibrazioni, tipi di font, dimensioni di caratteri e personalizzazione sfondo. È inoltre possibile impostarlo di default al posto della messaggistica classica.

È possibile personalizzare tutta l’interfaccia estetica e personalizzare tutti i parametri, sia della parte introduttiva delle conversazioni, sia la parte interna dove leggiamo i vari sms, con colori, font grandezza caratteri,etc, e offre anche un comodo Widget che mostra tutte le funzionalità della messaggistica classica in modo da non aprire il programma SMS. ChompSMS è gratuito sul Play Store, ma contiene un banner pubblicitario che se volete eliminarlo dovete donare 2.99€.

Android 

Messaging 7 – Free

Se proprio non vi piace l’applicazione messaggi stock della Samsung e siete stufi di Handcent, GoSmsPro e di tutti i loro cloni, Messaging 7 potrebbe fare allora proprio al caso vostro. Si tratta di un gestore sms che tenta di portare su Android lo stile minimalista di windows phone, riuscendoci perfettamente. I temi principali sono quelli basati sul colore bianco e nero, mentre i bubble delle conversazioni possono essere personalizzati con colori a scelta.

Quello che rende esclusivo Messaging 7 è il sistema delle notifiche, anch’esso in stile Windows Phone. Il popup che mostra le informazioni utili compare appena sotto la barra delle notifiche, in maniera meno invasiva rispetto agli altri sistemi offerti dai concorrenti. Messaging 7 è ancora in fase di sviluppo e a breve potrebbero essere implementati la schedulazione degli sms, il backup & restore dei messaggi ed il supporto ad ulteriori temi. Intanto potete scaricarla gratuitamente direttamente dal Google Play.

Android

8sms (Stock Messaging, KitKat) – Free

8sms è una delle migliori applicazioni per gli SMS/MMS del Play Store, non solo perché è gratuita ma anche perché è basata sull’applicazione di messaggistica di Android 4.3 Jelly Bean e della CyanogenMod 10.2. Lo sviluppatore sta lavorando duramente all’applicazione per affinarla, motivo per cui sta ricevendo spesso degli aggiornamenti.

Caratteristiche:

  • Aggiunte le impostazioni per selezionare le dimensioni massime (altezza e larghezza)  e il peso (KB) delle immagini da inviare tramite MMS
  • Introdotto il supporto agli MMS tramite WiFi (Sprint)
  • Migliorata la configurazione degli MMS
  • Numerose modifiche per Android 4.4 KitKat
  • Possibilità di personalizzare l’icona scegliendo tra quella di 8SMS e quella di Android Jelly Bean “verde”;
  • Risolto un bug che affliggeva le applicazioni di terze parti per la registrazione del comparto audio;
  • Risolto il recupero automatico con Android 4.4 Kit Kat;
  • Aggiunta la possibilità di visualizzare o meno gli smile;
  • Risolto un bug che mostrava il tema bianco per pochi secondi all’avvio;
  • Aggiornata la traduzione in italiano.
  • Come sempre vi sono 3 metodi anzi 4 per aggiornare l’applicazione:
  • Via Play Store (dallo smartphone o tablet) con connessione Wifi attiva e procedura manuale;
  • Via Play Store Web con connessione Wifi attiva sullo smartphone e connessione allo store;
  • Scaricando l’apk, trasferendolo nel dispositivo Android e installando l’app con un apposito manager;
  • Con connessione Wifi attiva sul dispositivo Android e la funzione “auto aggiorna le app” abilitata.
  • Di seguito vi riportiamo invece il changelog della versione precedente:
  • Possibilità di utilizzare il registratore vocale per le registrazioni audio (come accade sul Galaxy S4)
  • Aggiunta l’impostazione per selezionare la dimensione massima e il peso di un immagine da inviare via MMS
  • Introdotto il supporto per gli MMS attraverso una connessione Wifi
  • Migliorata la configurazione degli MMS
  • Introdotte delle migliorie e modifiche per Android 4.4 Kit Kt

 Android

Per la “rubrica le migliori alternative alle applicazioni Google”

Per conoscere altre valide applicazioni alternative al sistema standard Google, clicca sui seguenti link:

Email – le 5 migliori alternative alle applicazioni Google

Camera – le migliori alternative (a pagamento) alle applicazioni Google

Produttività – le migliori alternative alle applicazioni Google

Calendario – le migliori alternative alle applicazioni Google