Categorie
Smartphone

Samsung Omnia W: la recensione

 

Samsung Omnia W. Un nuovo Windows Phone è arrivato nel mercato e si dota di Windows Mango, la versione 7.5 del sistema operativo di Microsoft. A un prezzo ufficiale di 349€ potrete portare a casa un terminale con un bel display con tecnologia AMOLED e un processore single core ma molto potente. La dotazione è classica per i terminali Windows, ossia cavo dati, caricabatterie da viaggio, auricolare col classico jack da 3.5 mm ed una miniguida rapida per l’utilizzo.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Spessore e Peso

Omnia W è uno smartphone che presenta la classica forma allungata di un full touchscreen candybar, si presenta con un design sottile ma non troppo (10.9 mm), raccolto in un peso di 115 grammi che in tasca non risulta ingombrante. Le dimensioni sono di 116 x 58 x 10.9 mm racchiusi in plastiche nere e una cover di metallo satinato grigio scuro. Il design purtroppo è un po’ povero, nel senso che ci troviamo di fronte ad un terminale ben realizzato, nero ma che non offre spunti di innovazione dal punto di vista estetico. Si tratta di un modello di fascia media che non fa sicuramente del vezzo estetico il suo punto di forza.

 

Display

3.7 pollici realizzati con tecnologia Super AMOLED (da non confondere con la versione Plus del Galaxy S2) da oltre 16 milioni di colori. Si garantisce un’ottima resa dei colori e un forte contrasto dei neri che esalta il particolare menu ad icone (tile) di Windows Phone. La risoluzione del display dell’Omnia W è da 800 x 480 pixel che implica una densità di 252 ppi, risultato davvero notevole che garantisce un’ottima visione dei dettagli. Il display è basato sulla matrice PenTile che si traduce in generale una visione dei bianchi solitamente leggermente tendente al verde, mentre in questo caso è una sorta di via di mezzo tra bianco e verde. Questo si nota più nella lettura di testi piuttosto che nella visualizzazione di immagini, ossia nel caso in cui il bianco sia il colore predominante.

 

Chipset

L’Omnia W monta un processore single core Qualcomm MSM8255T da 1.4 GHz che sulla piattaforma Windows dona una fluidità ed una reattività veramente di alto livello. Se si considera la fascia di prezzo in cui è venduto il Samsung Omnia W si colloca in una fascia media, ma dal punto di vista delle performance non ha nulla da invidiare a terminali più costosi, eccezion fatta per il design poco ricercato.

La memoria RAM è quella classica dei Windows Phone, ossia 512 MB che permettono un ottimo utilizzo del multitasking (finalmente supportato da Mango). Come GPU troviamo una Adreno 205, che per la sua serie e sui processori single core, rappresenta il top. Non è la più recente, ma risponde positivamente ai test sui giochi e non mostra alcun rallentamento o impuntamento. Va sottolineato che questo smartphone è dotato di 8 GB di memoria interna, non ampliabili tramite SD card per precisa scelta di Microsoft.

 

Multimedialità

Omnia W monta una fotocamera da 5 MP posteriormente e sul lato frontale monta una fotocamera con risoluzione VGA che permette le videochiamate classiche (e non solo quelle VOIP come eravamo abituati nelle precedenti versioni di Windows Mobile). La fotocamera, con autofocus e flash LED, registra video in HD (risoluzione a 720p) con un frame rate pari a 30 fps: i video sono molto buoni quando registrati di giorno, mentre le foto risentono un po’ della colorazione poco naturale e del flash non troppo potente quando scattate in condizioni di scarsa luminosità. Tra le opzioni c’è quella della stabilizzazione dell’immagine che aggiunge un plus non da poco su una fotocamera comunque modesta, ma che sa fare il suo dovere.

 

Sistema operativo, Batteria e Connettività

Di Windows Mango abbiamo parlato molto anche in questo articolo, che vi consigliamo caldamente di leggere: qui lo troviamo in tutto il suo splendore dato dalle grafica a tiles (piastrelle) che ci permettono di passare da un’applicazione all’altra senza alcuna difficoltà. Troviamo la tastiera classica di Windows che risponde in modo reattivo alle sollecitazioni e il sensore della vibrazione è ben impostato. A livello di email troviamo il gestore di Windows che fa un lavoro egregio: visualizzazione delle email in formato HTML, pinch-to-zoom, gestione delle cartelle IMAP, il tutto coordinato con la realtà dei social network. Se i vostri contatti aggiorneranno il proprio stato su Facebook o Twitter potrete trovare la differenza già dagli SMS alle email. Dal punto di vista della navigazione, complice il processore da 1.4 GHz e la connettività HSPA fino a 14.4 Mbps, Omnia W presenta caricamenti molto veloci e ottima reattività del sistema. Come connettività troviamo lo “standard” per quanto riguarda questo tipo di smartphone: HSPA, WiFi b/g/n, Bluetooth 2.1 e microUSB.

La batteria è da 1500 mAh che garantisce un giorno di autonomia se utilizzato in modo modesto ma non intenso, anche con il wi-fi attivato. Diciamo che rispecchia lo standard e durante i nostri test non ci è sembrato nè eccellere nè deficitare.

 

Valutazione finale

Punto forte del Samsung  Omnia W basato su Windows Mango è nell’hardware che rende la piattaforma di Microsoft estremamente veloce e performante. Questo significa che possiamo navigare in scioltezza anche tra le pagine web più ricche di contenuti e script, possiamo visualizzare video in HD senza particolari impuntamenti, il tutto ad un prezzo onesto soprattutto se visto in rapporto qualità/prezzo. Nota dolente è sicuramente l’estetica visto che questo modello non brilla molto come innovazione e design, risultando abbastanza anonimo. Al tempo stesso possiamo però confermare una buona cura dei dettagli e nella costruzione. Se badate al sodo (hardware) non rimarrete delusi.

Categorie
Smartphone

I migliori smartphone del 2011: guida all’acquisto (199€-399€)

Quest’anno la scelta sul mondo della telefonia ed in particolare degli smartphone è veramente ampia, per tutte le fasce di prezzo. Proprio per questo vi vogliamo proporre degli articoli che non vi diano tanto una scelta univoca, ma puntino di più sul darvi una panoramica di quello che la fascia vi offre. Questo articolo verterà sulla fascia di prezzo intermedia, compresa tra i 199€ ed i 399€. L’obiettivo è quello di fornirvi esempi e consigli per l’acquisto di un nuovo smartphone.
L’offerta di questa fascia è sicuramente molto ampia, vuoi perché sono usciti molti terminali che offrono ottime prestazioni a prezzi non esorbitanti e vuoi perché i terminali di alta fascia dello scorso anno hanno subito importanti (e per fortuna…) tagli di prezzo.

 

LG Optimus Sol. LG Optimus Sol è un brillante smartphone dotato di display da 3.8 pollici UltraAMOLED che viene venduto al prezzo consigliato di 299€. A questo prezzo potrete portare a casa un processore single core da 1 GHz che supporta il Flash Player e quindi una navigazione web molto più approfondita. La GPU che monta non è tra le più recenti, ma troveremo compatibilità con la maggior parte dei giochi sul mercato. Sicuramente a questo prezzo possiamo acquistare un buon terminale, con prestazioni buone in rapporto qualità/prezzo che eccede soprattutto nel display molto luminoso e brillante. Se volete leggere più approfonditamente riguardo a questo Optimus Sol non potete perdervi la recensione.

LG Optimus Black. Abbiamo parlato di Optimus Sol in quanto veramente brillante dal punto di vista del display, in questo caso troviamo un esempio ancora migliore: display da4 pollici con tecnologia NOVA, capace di un indice di brillantezza pari a 700 nit (valore davvero elevato), con un processore single core da 1 GHz, possibilità di utilizzare Flash Player, fotocamera da 5 MP con flash e autofocus e prestazioni ottime in rapporto alla qualità/prezzo. Da preferire la versione no brand (non personalizzata dall’operatore) in quanto contenente una versione di Android più pulita. Per questo terminale è stato garantito da LG anche l’aggiornamento ad Ice Cream Sandwich nei primi mesi del 2012. Prezzo di listino è di 399€, ma anche questo è soggetto a diverse offerte (recentemente infatti è sceso fino a 219€). La recensione completa è disponibile a questo indirizzo.

Nexus S. Il terminale di Google per eccellenza, è un terminale che è uscito lo scorso anno in questo periodo ma che offre ancora prestazioni interessanti e con ogni probabilità sarà il primo dispositivo mobile a ricevere l’aggiornamento ad Ice Cream Sandwich. Anche questo monta un processore single core da 1 GHz, manca però di radio FM, ma offre tutto ciò che può offrire la versione pura di Android senza personalizzazioni da parte di operatori o produttori. L’hardware prevede un display da 4 pollici, in versione SuperClearLCD, fotocamera da 5 MP con flash LED e autofocus e una buona GPU. Plus di questo telefono di Google è che riceverà sicuramente molti aggiornamenti per ancora diverso tempo. Il prezzo di vendita è molto variabile, soggetto a offerte, e si può trovare con prezzi che variano tra i 200€ ed i 300€.

 

 

Sony Ericsson XPeria Arc S e XPeria Ray. Sony ha appena acquisito Ericsson, il che significa che vedremo presto scomparire questo marchio per lasciar spazio al solo nome giapponese. Come influisce sui terminali che Sony propone? Sicuramente la serie XPeria ne guadagnerà in design e prestazioni, difatti finora non sono stati presentati veri smartphone top di gamma, ma questi che andiamo ad osservare sono due ottimi terminali di fascia media. L’interfaccia non è ancora delle migliori, ma troviamo XPeria Arc S e XPeria Ray che sono sicuri di ricevere l’aggiornamento ad Ice Cream Sandwich, offrono una linea veramente elegante e soprattutto sottile. Dal punto di vista hardware troviamo processori single core rispettivamente da 1.4 GHz e da 1 GHz, display da4.2 pollici e da3.3 pollici, capacità di registrare filmati in HD (1280x720p) e spinti dal famoso Bravia Engine per dispositivi mobili. Il prezzo di listino è rispettivamente di 399€ e di 319€. Se cercate eleganza e compattezza, accompagnati da un aggiornamento sicuro alla nuova versione di Android questi potrebbero essere i terminali che fanno per voi. Non perdetevi la recensione di Arc S.

 

 

Samsung Galaxy W. Nuovo terminale di Samsung che punta a rinnovare la serie Galaxy, viene proposto infatti un dispositivo con un formato leggermente diverso dal solito. Proposto in due colorazioni, bianca o nera, monta un processore single core molto potente da 1.4 GHz che assicura potenza e fluidità, un display da3.7 pollici e una buona fotocamera da 5 MP con flash ed autofocus. Se volete provare un terminale con caratteristiche importanti, una buona fluidità di sistema, ma con qualche piccola mancanza (si parla del sensore di luminosità, disattivato probabilmente via software da Samsung) che non inficierà l’esperienza di uso degli utenti meno smanettoni.

Se volete leggere più approfonditamente riguardo a questo Optimus Sol non potete perdervi la recensione.

 

 

Motorola Defy+. Questo Motorola con display da3.7 pollici con risoluzione da 854×480 pixel non è diventato famoso solo per la sua compattezza e l’ottima densità di pixel per pollice (264 ppi), bensì per la sua estrema resistenza agli urti e all’acqua. Il particolare design fatto di viti e di un rivestimento che permette al terminale di rimanere illeso in caso di cadute e di incontri fortuiti con l’acqua ne fanno lo smartphone perfetto per chi conduce un tipo di vita molto avventuroso e soprattutto lavora in mezzo alla polvere, all’acqua e non vuole trattare il proprio smartphone in modo immacolato. Chiariamo, Defy+ si rompe come tutti gli oggetti tecnologici, ma ha veramente un grado di resistenza elevato che non può non esser citato in questa lista. Dal punto di vista della multimedialità troviamo un processore in grado di supportare Flash Player, una buona ma non eccezionale fotocamera da 5 MP con Flash LED e autofocus e buone prestazioni complessive. L’interfaccia è, però, MOTOBLUR, pertanto i non amanti di questa interfaccia Motorola potrebbero storcere un po’ il naso. Se avete in mente qualche safari allora potrebbe fare per voi. Il prezzo di listino è intorno ai 299€, ma le offerte vi potrebbero far risparmiare anche 50€.

 

 

Blackberry 9360 3G. Questo terminale di RIM è invece la versione più evoluta dell’8520 e come dice lo stesso nome si tratta di un terminale che permette sia la connessione 3G che quella in WiFi. Come ogni terminale RIM permette la gestione business delle proprie email e sfruttando la tastiera qwerty fisica è adatto a chi cerca una esperienza d’uso più funzionale e professionale che multimediale. L’hardware ci propone un processore single core da 800 MHz, una fotocamera da 5 MP con Flash LED e capace di registrare in HD (720p) ed un display da2.4 pollici. Il sistema operativo montato è la versione 7.0 e quindi assicura prestazioni migliorate di circa il 40% rispetto alla versione precedente, caricamento più veloce ed avanzato delle pagine web, una grafica rinnovata e migliorata, un sistema di ricerca sia su web che su terminale molto avanzato ed una buona suite di applicazioni preinstallate. Per gli amanti degli smartphone RIM potrebbe essere l’occasione di prendere un terminale a un prezzo inferiore a 300€.

 

 

Samsung Omnia W. Questo è un terminale che monta Windows Mango (versione 7.5 del sistema operativo di Microsoft), ha un display SuperAMOLED, brillante e fortemente contrastato, da3.7 pollici ed una ottima fotocamera da 5 MP con Flash LED e possibilità di registrare in HD a 720p. Caratteristica dei Windows Phone è l’estrema fluidità e questo esemplare non è affatto da meno, soprattutto aiutato da un processore da 1.4 GHz. Il prezzo varia intorno ai 300/350€. Se vi appassiona il mondo Microsoft e volete prestazioni di alto livello allora questo è il terminale che può fare per voi.

 

 

Forse la fascia intermedia è quella più penalizzata dall’enorme frammentazione del mercato Android, questo perché effettivamente ci si ritrova con terminali che propongono un hardware intermedio tra fascia alta e quella bassa, ma si deve confrontare con l’offerta di terminali che invece sono usciti da circa un anno in fascia alta e grazie alle offerte si possono comprare a prezzi molto più contenuti proprio ora. Il Nexus S, così come il fratello Galaxy S, rappresentano ancora smartphone da acquistare con prezzi contenuti e prestazioni di ottimo livello.

Categorie
Default

Samsung Omnia W: svelato il prezzo!

Ve ne avevamo parlato qualche giorno fa, finalmente arrivano conferme sul prezzo del Samsung Omnia W. Questo terminale, provvisto di Windows Mango e schermo super AMOLED verrà venduto al prezzo di 349€.

Sarà il vostro prossimo terminale?

 

Categorie
Default

Samsung Omnia W

Arriva la presentazione ufficiale del nuovo Samsung Omnia W, il terminale dotato del sistema operativo Windows Mango 7.5.

Le caratteristiche tecniche:
– display Super AMOLED da 3.7 pollici con risoluzione WVGA (800×480)
– processore single core da 1.4 GHz
– 512 MB di memoria RAM
– 8 GB di memoria ROM
– fotocamera posteriore da 5 MP in grado di registrare video a 720p
– batteria da 1500 mAh
– dimensioni pari 115.97×58.8×10.9 mm per 115.3 gr

Il terminale verrà commercializzato a fine Ottobre.