TEUFEL SUPREME IN: RECENSIONE di auricolari top

Finalmente anche il marchio Teufel è sbarcato in Italia e la notizia porterà indubbi benefici per gli audiofili, tanta è la qualità che solitamente contraddistingue questo marchio. Oggetto della recensione di oggi sono gli auricolari Teufel Supreme In, dalla forma chiaramente in ear, e caratterizzati da un cavo in nylon. Sono auricolari particolarmente indicati per un target giovane ma non sono il modello di riferimento per gli allenamenti. In questo caso Teufel ammicca a chi vuole un audio pulito, con un chiaro richiamo di stile. Sono disponibili in 6 colorazioni che spaziano dal Night Black, all’Ivy Green fino al Pale Gold.

Unboxing

La confezione degli auricolari non è particolarmente ricercata ed è realizzata in cartoncino riciclato e contiene tutto ciò di cui abbiamo bisogno: auricolari, gommini in siliconedi ricambio di due dimensioni, il cavo di ricarica, una custodia in ecopelle finemente disegnata con il logo Teufel e una trama molto interessante. Ovviamente non mancano certificato di garanzia e guida rapida per l’utilizzo, ma come accade sempre in questi casi, l’uso degli auricolari Supreme In è estremamente intuitivo.

Design e costruzione

Da non confondere con il modello Supreme On (on ear), gli auricolari di Teufel sono caratterizzati da un cavo in nylon intrecciato che è particolarmente indicato per il suo effetto anti-ingarbugliamento. E’ presente un anello regolabile che permette di posizionare le Supreme In nella posizione più comoda e adatta alle esigenze di ogni persona.

Per evitare la perdita, quando non si usano, si possono poggiare al collo sfruttando i magneti che manterranno i due auricolari attaccati (ndr: sì, come una collana). Il primo impatto garantisce una finitura premium, al tatto si percepisce la buona qualità dei materiali e la durevolezza di questi ultimi. Sono estremamente leggeri, infatti misurano appena 18 grammi e praticamente non si sentono all’orecchio. Caratteristica interessante riguarda anche l’uso di un auricolare per volta, possibile grazie alla presenza di un passante circolare su entrambe le cuffie, senza comprometterne la stabilità. 

Purtroppo manca una uscita USB-C che stona un po’ nel 2021, viste le altre caratteristiche di ottima qualità.

Le caratteristiche clou

Cosa rende gli auricolari Supreme In così interessanti? La nuova proposta Teufel sfrutta un insieme di nuove e rodate tecnologie per offrire una esperienza uditiva sicuramente appagante. Le Supreme In infatti supportano il Bluetooth 5.0 con aptX, non nuova come tecnologia ma sicuramente affidabile e soprattutto capace di ridurre al minimo la latenza, così come non manca il supporto ai codec audio AAC, che permette di ottenere una qualità superiore dalle tracce audio.

A livello di supporto troviamo anche la tecnologia cVc di Qualcomm, fermo restando che si tratta di un modello con isolamento passivo (la semplice presenza degli auricolari nell’orecchio, ma questa tecnologia facilita l’eliminazione intelligente del rumore e dell’eco. Personalmente ho ritenuto l’equalizzazione dei suoni molto bilanciati nell’impostazione standard, capace di soddisfarmi con la maggioranza dei generi musicali.

L’autonomia è un altro tema molto interessante perché effettivamente questi auricolari sfruttano una batteria capiente e in grado di offrire circa 15 ore di uso continuativo. A fare la differenza, almeno nel mio caso, è stato il volume: più è alto e più proporzionalmente sarà l’uso della batteria. L’autonomia è comunque molto buona, in grado di coprire le giornate di uso.

Rimane da sapere che sono certificati IP54 contro gli schizzi di acqua, per cui non fateci la doccia che si possono rompere.

La mia esperienza

Ho usato gli auricolari Supreme In di Teufel in circostanze molto disparate, dal semplice ascolto musicale mentre ero fuori a fare delle passeggiate a riunioni di lavoro su Ms Teams e la resa mi ha sempre convinto. I miei colleghi hanno segnalato un audio molto pulito, spesso superiore a quello di auricolari con il cavo da pochi euro, senza fastidiosi rumori di fondo.

Il fattore chiave per rendere questi auricolari di sicuro impatto è l’app Teufel Headphones, disponibili nei vari store, che permette di migliorare l’equalizzazione in base al genere musicale che si ascolta. Piacevole è stato l’utilizzo della funzione ShareMe con cui condividere il suono su due dispositivi, infatti in questo modo si può vedere insieme uno stesso film o ascoltare la stessa canzone in totale sincronia. Ovviamente per sfruttare questa funzionalità occorre che entrambe le persone abbiano degli auricolari Teufel.

L’equalizzazione è gestita da app con alcuni profili preimpostati, come ad esempio Neutro, Bass Boost, Podcast, Pop, Rock, ecc per poi sfociare in un profilo personalizzato. Mi raccomando, inserite correttamente l’auricolare nell’orecchio in modo da ascoltare bene il profilo che volete. Come ultimo dato tecnico vi segnalo che i driver delle Supreme In sono due di tipo HD lineari da 10.7 millimetri e questa dimensione permette di avvicinarsi notevolmente all’ascolto in cuffia.

L’asola permette di sistemare e posizionare correttamente l’auricolare nell’orecchio in modo che rimanga saldo durante i movimenti. Questa infatti va ad incastrarsi nel padiglione senza dare fastidio, almeno nel mio caso, anche con sessioni di ascolto di diverse ore.

Il tasto multifunzione

Gli auricolari Teufel sfruttano un telecomando multifunzione che permette di avere parecchi comandi a disposizione. Molti auricolari true wireless integrano le gestures sui pannelli soft touch, ma sono spesso difficili da usare. In questo caso, invece, grazie al telecomando fisico non si fatica affatto:

  • Play/Pausa per la musica
  • Passare al brano successivo o quello precedente (premere due volte o tre)
  • Accettare o rifiutare una chiamata
  • Abbinamento al Bluetooth
  • Collegamento ad altri dispositivi ShareMe
  • Regolazione del volume
  • Regolazione della funzione di riproduzione automatica

Disponibilità e prezzo

Le Teufel Supreme In sono disponibili al prezzo di 119€ sul sito ufficiale, spedizione compresa. Sono disponibili in sei colorazioni,

Sullo store di Amazon.it, al momento della stesura della recensione, non sono ancora disponibili ma visitate questo link per tenere d’occhio l’eventuale disponibilità.

Il verdetto
Teufel Supreme In sono una ottima proposta del produttore tedesco appena sbarcato in Italia. La qualità degli auricolari è tangibile e propone una buona app capace di aiutarci nell'equalizzazione e, quindi, nell'adattamento degli auricolari ai più disparati generi musicali. Gli auricolari sono ben realizzati, offrono una costruzione solida e durevole e possono convincere anche gli audiofili più esigenti.
Design
8.2
Costruzione
8
Prestazioni
8
Autonomia
9
App
8
PRO
Ottima costruzione
App molto intuitiva e ben disegnata
Buona autonomia
CONTRO
Assenza di USB-C
8.2
Previous Post

Backlight Bleeding: cos’è e come risolvere

Next Post

VPN: cosa sono e quale scegliere?