Smartphone

Ufficiale il nuovo Moto G

Set 6, 2014

Ufficiale il nuovo Moto G

46913

Dopo il Moto X ed il Moto Hint, continuiamo la carrellata di nuovi prodotti Motorola con un device che, nella sua prima versione, ha riscosso un enorme successo: il Moto G.

Questa nuova versione del fortunato medio di gamma (dal prezzo molto contenuto), ha l’obiettivo di correggere quei piccoli difetti del predecessore, aggiungendo però delle novità hardware interessantissime.

Seguendo gli attuali  trend del mercato, Motorola ha deciso di ingrandire il display e portarlo fino a 5″. La risoluzione è la medesima HD (1280 x 720 pixel), ma la densità di pixel per pollice è ovviamente diminuita, scendendo fino a 294 ppi. Il pannello IPS (provvisto di sensore di luminosità) sembra comunque di ottima qualità ed il Gorilla Glass 3 lo proteggerà a dovere. I System on a chip è rimasto il collaudatissimo Qualcomm Snapdragon 400, con una CPU quad core a 1.2 Ghz ed una GPU Adreno 305 a 450 Mhz. Sicuramente non rappresenta un componente “top”, ma garantisce buone prestazioni e consumi abbastanza ridotti. Anche la memoria ram da 1GB è rimasta invariata, mentre la memoria interna da 8GB o 16GB sarà espandibile via MicroSD. La vera novità nell’ambito hardware è rappresentata dal nuovo comparto audio, arricchito dai due speakers stereo anteriori. La batteria (non removibile) è forse il componente che lascia più dubbi. Infatti i soli 2070 mAh non convincono molto, nonostante l’azienda garantisca una giornata di autonomia.

Il software rimane il solito scelto per la nuova linea di Motorola, molto vicino ad Android Stock. Ovviamente su questo modello sono assenti le funzioni di comandi vocali di Moto X, ma sono comunque presenti le funzioni relative a Moto Assist e quindi all’automazione di alcune funzioni del device. Troveremo anche l’applicazione personalizzata della Fotocamera (sempre molto minimale ma facile da usare) ed un nuovo equalizzatore. Quest’ultimo permetterà di gestire al meglio i due altoparlanti frontali a seconda dei gusti dell’utente. Ovviamente questa scelta, pur non pagando in termini di personalizzazione e di features extra, offre una fluidità invidiabile a questo Moto G. Infatti, potendo contare su Android 4.4.4 “pulito”, non dovremmo trovare lag od impuntamenti di sorta. Il produttore garantisce aggiornamenti rapidissimi in futuro, con Android L in testa.

Anche il reparto foto/video, vero “tallone d’achille” del primo modello, ha subito un buon upgrade. La fotocamera posteriore con led flash è passata ad 8MP con un’apertura di f/2.0. Inoltre è stato rivisto il sistema di messa a fuoco, per garantire una maggiore rapidità nello scatto. La fotocamera anteriore è da 2MP. Inoltre sarà possibile effettuare lo scatto anche dai tasti volume (quando l’applicazione è aperta), colmando finalmente quella fastidiosa mancanza che affliggeva il terminale.

La connettività è nella media di questa fascia, offrendo: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0 Low Energy e radio FM. Non sono presenti ne LTE ne NFC.

Il design non ha subito una grande rivoluzione, pur introducendo degli elementi nuovi. Salta subito all’occhio il restyling della parte anteriore del dispositivo che vede l’aggiunta, come detto, di due speakers. Questo garantisce alla parte anteriore una notevole simmetria, donando uno stile semplice ma gradevole. Il posteriore non ha subito particolari modifiche, ad eccezione di qualche piccolo ritocco ed una leggera variazione della curvatura della back cover. Anche i tasti laterali sono i medesimi (più o meno), con la solita colorazione cromata. A differenziare questo nuovo Moto G dal predecessore sono però le dimensioni, ovviamente cresciute con l’avvento del display da 5″. Troviamo: 141,5 mm di altezza, 70,7 mm di larghezza e 10,9 mm di spessore. Il peso è di 149 grammi.

Il dispositivo è già disponibile in Spagna, Francia, Germania e UK, mentre arriverà in Italia ad Ottobre. I prezzi ufficiali partono sono di: 199 Euro per la versione da 8GB e 249 Euro per la versione da 16GB (non è ufficiale l’arrivo in italia di quest’ultima). E’ stata presentata anche una versione dual sim che però non dovrebbe arrivare in Italia.

Ultima considerazione va fatta sugli accessori. Saranno disponibili innumerevoli back cover e flip cover, in una vasta varietà di colori: nero, giallo, bianco, azzurro, viola, verde e rosa.

46912

Malato di smartphone, tablet e gadget tecnologici. Alla spasmodica ricerca di qualcosa di nuovo che possa catturare la mia attenzione.