Wi-Fi 6 [802.11ax]: cos’è e quali smartphone lo supportano

wi-fi 6

Il Wi-Fi 6, noto con la sigla 802.11ax, è l’ultima versione di Wi-fi, che consente una velocità di navigazione in Wi-fi superiore alla generazione precedente di circa il 30% (in determinate condizioni) ma anche una maggiore stabilità nelle reti in cui sono connessi un gran numero di dispositivi.

Chiaramente il limite superiore è la velocità della connessione di rete. Pertanto se siete connessi ad una rete lenta il supporto al Wi-Fi di ultima generazione non porterà alcun beneficio. Ma se siete connessi ad una rete veloce in fibra ottica, il Wi-Fi 6 vi consentirà di navigare, guardare video e film anche in 4K alla massima velocità e stabilità possibili.

Di cosa avete bisogno per sfruttare una connessione con Wi-fi 6

Per utilizzare una connessione Wi-fi 6 avete bisogno di:

  • un router Wi-fi 6 (802.11ax)
  • un dispositivo con supporto al Wi-fi 6 (802.11ax)

In altre parole: se avete uno smartphone che supporta il Wi-fi 6 ma avete un router fermo al Wi-fi 5 non avrete alcun beneficio. È importante quindi che abbiamo anzitutto un router che supporti lo standard 802.11ax.

Quanto è veloce il Wi-fi 6

Non esiste una risposta precisa a questa domanda perchè dipende dal numero di dispositivi connessi alla stessa rete. Quello che è certo è che:

  • i vantaggi in termini di velocità sono proporzionali al numero di dispositivi connessi alla stessa rete. Maggiore è il numero di dispositivi connessi, maggiore i benefici della Wi-fi 6;
  • il Wi-fi 6 consente di mantenere elevate velocità anche con molti dispositivi connessi, al fine di garantire la massima velocità possibile. Questo è importante se in una stessa rete abbiamo device su cui si sta guardando Netflix, o si sta effettuando una videochiamata o una sessione di gioco con un settaggio elevato;

Quali sono i benefici del Wi-fi 6?

I vantaggi nell’utilizzare una connessione Wi-fi 6 sono i seguenti:

  • Maggiore velocità e stabilità in presenza di un numero elevato di dispositivi connessi alla stessa rete;
  • Maggiore autonomia grazie alla funzionalità Target Wake Time che consente al router di capire con quale frequenza i dispositivi connessi inviano dati. In questo modo è possibile incrementare lo “sleep time” dei dispositivi ma anche di ridurre la sovrapposizione tra più dispositivi;
  • Maggiore sicurezza. La creazione del protocollo WPA3, che rafforza la sicurezza delle reti davanti ai tentativi di crack delle password della rete, è obbligatorio per il Wi-Fi 6 e non più opzionale, costringendo i produttori ad adeguarsi ad un livello di sicurezza più elevato;

Quali smartphone supportano il Wi-fi 6?

Il supporto del Wi-Fi 6 dipende dal processore montato sullo smartphone. Il primo processore Snapdragon a supportare il Wi-fi 6 è stato lo Snapdragon 855. Tutti i processori Snapdragon usciti successivamente (460, 662, 690, 720G, 865, 888) supportano il Wi-fi 6. Se il vostro smartphone o tablet Android monta uno di questi processori allora vuol dire che supporta il Wi-fi 6. iPhone e iPad supportano il Wi-fi 6 dal chip A13 Bionic in poi.

Qui di seguito una lista, non esaustiva, di smartphone che supportano il Wi-fi 6:

– iPhone SE, iPhone 11, 11 Pro e 11 Pro Max
– iPhone 12, 12 Pro e 12 Pro Max
– Oppo Find X2 Pro
– Huawei P40 Pro
– LG V60 ThinQ
– Motorola Edge Plus
– OnePlus 8 and 8 Pro
– Samsung Galaxy S10, S10E
– Samsung Galaxy S20, S20+, S20 Ultra, S20 FE, S20FE 5G
– Samsung Galaxy Note 10, Note 20, Note 20 Ultra
– Samsung Galaxy Fold e Galaxy Fold 2

Lascia un commento
Previous Post
nanocell vs oled

NanoCell vs OLED: qual è meglio? Tutte le differenze

Next Post
equalizzatore

Miglior equalizzatore per Mac: per tutto l’audio di sistema