News Recensioni smartphone Smartphone

Wiko UFeel – la recensione con PRO e CONTRO

Gen 28, 2017

author:

Wiko UFeel – la recensione con PRO e CONTRO

Wiko UFeel è uno smartphone presentato allo scorso Mobile World Congress e, quindi, a quasi un anno di distanza dal suo lancio, abbiamo voluto testare come si comporta. Wiko UFeel è il primo smartphone a dare il nome ad una gamma ampliatasi a IFA 2016 con altri modelli e, per questo, ho deciso di stilare una recensione con PRO e CONTRO, per analizzare direttamente quali aspetti mi hanno convinta e quali un po’ meno.

Wiko Ufeel Prime Smartphone, 32GB, Dual SIM, Oro
Prezzo consigliato: 249.99€
Risparmi: 130.09€ (52%)
Prezzo: 119.9€

Prima di entrare nel vivo, però, è doveroso dare uno sguardo alle principali specifiche tecniche, che permetteranno di inquadrare meglio alcuni aspetti:

– Display da 5 pollici, HD
– Processore MediaTek MT6735 Quad-Core @1.3 GHz
3GB di RAM
16GB di memoria interna (effettivamente disponibili circa 11GB)
– Batteria da 2500 mAh
– Fotocamera principale da 13MP + fotocamera secondaria da 5MP
Android Marshmallow 6.0
Lettore di impronte digitali frontale

Wiko UFeel si trova attualmente disponibile, nei principali store online, al prezzo di 169,99€.

Videorecensione di Wiko UFeel

Cosa ci è piaciuto di Wiko UFeel

#1 Design

Il primo impatto con uno smartphone è forse il più importante, perché spesso ci condiziona nella sua scelta. Wiko UFeel, in questo senso, è uno smartphone vincente perché a livello estetico regala davvero un’ottima sensazione. Innanzitutto, le dimensioni del display ben equilibrate e lo spessore di meno di 9mm permettono una buona maneggevolezza, ma quel che più dà piacere sono i materiali. Nel passato, Wiko, soprattutto in fascia medio-bassa, stentava a slegarsi dalla plastica anche nella scocca, mentre in questo smartphone il metallo la fa da padrone nella cornice.

wiko_ufeel (2)

Il tocco di particolarità lo dà la back cover plastica in effetto tessuto che, oltre a dare personalità al design, favorisce la presa con una buona scabrezza.

#2 Display

wiko_ufeel (4)

Un buon risultato è anche quello che si ottiene con il display, un pannello da 5 pollici in risoluzione HD. Devo dire che la resa dei colori è davvero soddisfacente, come buono l’angolo di visualizzazione. La superficie in vetro dà un effetto leggermente tridimensionale che migliora l’esperienza visiva. La tecnologia MiraVision installata sul dispositivo permette di regolare la qualità della visualizzazione, anche in modalità manuale. Buona la luminosità, che non mi ha dato problemi né in un senso (troppo luminoso) né nell’altro (troppo scuro).

#3 Personalizzazione di Wiko

Assolutamente ricca è la personalizzazione di Wiko, che domina completamente l’esperienza di Android Marshmallow. Il launcher coloratissimo dà personalità e stile all’interfaccia ma al tempo stesso non fa sentire l’utente “oppresso”. La mano di Wiko si vede ma non lascia spazio ad inutili applicazioni preinstallate o funzionalità di scarso interesse.

ufeel_ui

Interessante lo spazio lasciato alle Gesture e alla possibilità di attivare funzionalità più “tradizionali”, come l’accensione dello schermo con doppio tap, insieme ad altre più “originali”, come l’apertura delle App con il disegno di una lettera sul display.

ufeel_gest ufeel_gest2

Tutto sembra al proprio posto per un’esperienza d’uso semplice, quotidiana ma molto piacevole.

#4 Lettore di impronte digitali e sicurezza

Convincente è il lettore digitale di Wiko UFeel. Prima di tutto, per la posizione: la presenza di un tasto fisico anteriore che svolga la funzione del lettore rappresenta, secondo me, la soluzione più pratica. In secondo luogo, la reattività. Ma non c’è solo questo, perché Wiko dà grande spazio alla sicurezza del dispositivo e usa il lettore di impronte come suo più grande alleato, non solo per lo sblocco.

Complessivamente, è possibile registrare 5 impronte digitali differenti ed abilitare ciascuna impronta al controllo di una funzionalità diversa.

ufeel_impronte

Innanzitutto, Wiko introduce la possibilità di proteggere le applicazioni che verrete con un pin o un segno e, oltre a queste modalità, per questo fine si può abilitare anche una delle impronte registrate. Per utilizzare Whatsapp, ad esempio, potrete sbloccare l’applicazione con l’impronta dell’indice sinistro e, per chi violerà la vostra privacy, Wiko vi offre la possibilità di attivare la fotocamera per scattare una foto a chi stia cercando di sbirciare nel vostro smartphone, inserendo codici errati.

Oltre al blocco di App e file, però, le impronte potranno essere collegate all’apertura di un’applicazione specifica, oppure alla chiamata di un contatto; infine, il lettore vi permetterà anche di navigare con la barra del display e vi basterà toccarlo, ad esempio, per tornare indietro con le pagine.

Davvero funzionale e multi-tasking, quindi, questo comparto, che testimonia una grande cura del costruttore.

Cosa NON ci è piaciuto di Wiko UFeel

#1 Batteria

wiko_ufeel (5)

Il comparto autonomia è invece quello che mi ha lasciato più amareggiata. La batteria da 2500 mAh, nonostante sulla carta sembri equilibrata per il tipo di architettura da sostenere, non mi è sembrata una buona alleata quotidiana. Uscire di casa la mattina con il 100% di autonomia non mi ha sempre permesso di tornare la sera con carica residua. Per questo, mi sono sentita costretta a “stare sicura” portandomi sempre dietro la powerbank, che ovviamente aiuta molto in questi casi ma può essere un “impiccio in più”.

In particolare, non sono riuscita ad inquadrare esattamente il consumo. Sia che lavorassi a pieno con lo smartphone che lo lasciassi in standby, ho assistito ad un calo notevole di percentuale di batteria. E’ bastato che lasciassi Facebook loggato, ad esempio, in standby, perché l’autonomia calasse del 5-7%.

Utile è la presenza della modalità di risparmio energetico ultra, che, al di sotto del 20% di batteria disabilita alcune funzionalità dello smartphone e permette di ampliare l’autonomia complessiva.

#2 Fotocamera

wiko_ufeel (6)

La fotocamera di Wiko UFeel mi è apparsa piuttosto altalenante, con qualità fortemente dipendente dalle condizioni di scatto. Al solito, ci troviamo di fronte ad un comparto che regala buone foto in diurna, ma appena cala la luce il rumore che si percepisce è fortissimo.

Nonostante questo, comunque, mi sento di dare un voto sufficiente, visto che le prestazioni si sposano con quanto offre la maggior parte degli smartphone in questa stessa fascia di prezzo.

Positivo il giudizio sull’applicazione dedicata alla Fotocamera, che mette a disposizione modalità diverse per migliorare la qualità dei vostri scatti. Di seguito, alcune foto scattate con Wiko UFeel:

ufeel_1 ufeel_2 ufeel_3
ufeel_4 ufeel_5 ufeel_6

#3 Fluidità generale di sistema

Nonostante abbiamo un processore di buon livello per la fascia medio-bassa e ben 3GB di RAM, c’è qualcosa nelle prestazioni complessive che non mi ha convinto e ho scelto di mettere questo aspetto come ultimo CONTRO perché, sebbene non ci si possano aspettare prestazioni di top di gamma da uno smartphone di questa fascia, qualche pecca c’è.

Non ho trovato fluido il multi-tasking e ho notato qualche rallentamento nelle funzionalità generali, come nell’apertura delle app. Non dico che si vada, in questo settore, sotto la sufficienza, ma ho notato una certa discrepanza tra l’esperienza d’uso effettiva e quella che mi aspettavo.

wiko_ufeel (7)
Wiko UFeel è uno smartphone che, uscito quasi un anno fa, rispecchia la fascia media cui appartiene. Ottimo il lavoro di Wiko su design, display ed esperienza per l'utente, grazie ad un'interfaccia ben organizzata e piacevole. Meno soddisfacenti, invece, gli aspetti legari all'autonomia e alla fotocamera, che fanno calare il giudizio complessivo. L'aspetto più interessante riguarda il lettore di impronte digitali, un comparto ben posizionato e multi-tasking che permette di gestire la maggior parte delle funzionalità dello smartphone in modo diretto e sicuro.
Design7.5
Display7
Prestazioni6
Autonomia5.5
Fotocamera6
Sistema7.5
PRO
Design di ottima fattura
Ottima visualizzazione dei contenuti
Lettore di impronte digitali multi-tasking
Personalizzazione divertente e ben pensata
CONTRO
Batteria poco affidabile
Fotocamera altalenante
Esperienza non corrispondente alle aspettative
6.6
Il nostro voto

Sempre in cerca di qualcosa di nuovo da scoprire, trova nella tecnologia un'eterna fonte di ispirazione. Attenta all'ambiente e al mondo che la circonda, è determinata a seguire le sue passioni.