News Recensioni Recensioni smartphone Video

Zopo ZP720 Focus: la recensione completa

Mar 8, 2015

Zopo ZP720 Focus: la recensione completa

zopo-zp720-featured Tra le ultime proposte cinesi, non possiamo non annoverare il nuovo Zopo ZP720 Focus, smartphone Android di fascia media che è arrivato in Italia di recente grazie al distributore ufficiale Zopomobile.it. A differenza di altri cinafonini che abbiamo studiato un po’ nell’ultimo periodo, invece che offrire specifiche da top di gamma (come ad esempio il processore octa-core) propende per una versione ridimensionata (processore MediaTek di ultima generazione, 64 bit, quad-core) ma con una costruzione ed un design decisamente più ricercato rispetto ad altri cinafonini, almeno in quanto ai materiali. L’indubbia somiglianza con i marchi più blasonati gioca poi a favore di Zopo ZP720, in modo da dare un look maggiormente premium e quindi risultare più appetibile agli occhi dei consumatori. zopo-zp720-design Prima di procedere vi invitiamo anche a vedere la nostra videorecensione completa qui di seguito.

Videorecensione di Zopo ZP720

Design

zopo-zp720-design-frontale Ultimamente, le case produttrici dei chinaphonini stanno stupendo il loro pubblico con design innovativi, volti all’ottimizzazione delle dimensioni o e all’ergonomia. Il modello Zopo ZP720 si pone in questo schema, dotandosi di una monoscocca, che toglie definitivamente spazio a sportelli posteriori rimovibili e batterie estraibili. Il risultato è sicuramente in senso della riduzione di dimensioni, soprattutto in fatto di spessore. Le dimensioni ufficiali, infatti, attestano 150.3 mm di lunghezza, 75.7mm di larghezza e uno spessore di soli 7.6 mm. Nel complesso, il dispositivo è saldo nelle mani, anche se l’ampiezza del display non ne consente l’utilizzo con una sola mano. zopo-zp720-back-cover Passando ai dettagli, le linee di ZP720 sono linee morbide, caratterizzate da angoli smussati soprattutto alla vista frontale. Le due facciate sono collegate da una elegante cornice satinata, anch’essa dalla linee arrotondate e che non dà, quindi, alcun effetto squadrato al dispositivo. E’ proprio su tale cornice laterale che troviamo gli elementi che caratterizzano i dispositivi privi di pannello posteriore estraibile. Sul lato sinistro, infatti, appaiono i due vani per SIM e MicroSD, mentre a destra tutto lo spazio è lasciato a tasto di standby e volume. In basso e in alto sono posizionati, invece, rispettivamente, porta MicroUSB e jack per gli auricolari, accanto al quale si osserva un sensore Intelligent Infrared Control Remote (di cui parleremo nella sezione dedicata). zopo-zp720-spessore zopo-zp720-bordi La facciata posteriore è coperta da uno spesso vetro, di alta tenologia, in grado di proteggere il telefono da danni in caso di urti o cadute, oltre a donare un aspetto sicuramente piacevole allo sguardo. Su questo pannello posteriore si trovano posizionati, oltre al classico logo Zopo,  la Fotocamera posteriore, con Flash LED, in alto, e gli altoparlanti, in basso a destra. zopo-zp720-fotocamera-selfie Sulla facciata anteriore, da menzionare è sicuramente la Fotocamera secondaria, che si trova in un insolito angolo sinistro al di sopra del display, ma, più di tutto, bisogna tener conto della presenza di un innovativo anello luminoso, posto in basso, quasi a fare le veci del tasto soft touch Menù, che esercita la funzione di led di notifica. Una trovata interessante, certamente insolita, ma proprio per questo tutta da scoprire ed apprezzare. Il cerchio luminoso si tinge di rosso, nella versione Black del terminale, mentre è color oro nella versione White. zopo-zp720-LED-rosso Un design certamente di piacevole impatto, quello di Zopo ZP720, che avvicina il terminale alle linee degli smartphone attuali e si libera di qualsiasi tipo di “antichità” nel suo aspetto. Zopo ha colto le esigenze di un pubblico che, oltre a delle buone prestazioni di sistema, ricerca anche delle buone qualità costruttive e di design. Come dire: anche l’occhio vuole la sua parte!

Display

zopo-zp720-display-colori La scelta della dimensione del display cade su una diagonale a metà strada tra quella più comune (5 pollici) e quella phablet tipica degli altri cinafonini (5.5) fermandosi a 5.3 pollici. La risoluzione è invece quella HD da 1280 x 720 pixel, una scelta che ci sentiamo di appoggiare per non pesare eccessivamente né sui consumi, né sulla qualità dei dettagli che risultano sicuramente definiti. Non stiamo parlando del miglior display incontrato su un cinafonino, ma sicuramente si tratta di un buon pannello IPS LCD che viene incontro nell’utilizzo quotidiano. Buona anche la luminosità massima, che forse fa calare un po’ il contrasto nei colori e nelle giornate più assolate può necessitare di una mano di supporto per creare un po’ di ombra. Per gli amanti dei tecnicismi segnaliamo che la densità di pixel per pollici si fissa a 277 ppi. Per avere la migliore visione possibile conviene guardare Zopo ZP720 frontalmente, in modo che l’angolo con l’occhio sia perpendicolare, ma nel caso di maggior luce e quindi con necessità di inclinare lo smartphone non si perde troppo nella saturazione dei colori. zopo-zp720-display Zopo ZP720 è uno smartphone che offre una solida visione dei contenuti multimediali, questo è sicuro.

Hardware

zopo-zp720-LED Quando si acquista un cinafonino spesso si sceglie il top in termini di processori disponibili, ma col tempo abbiamo imparato ad apprezzare gli smartphone che montano anche chip quad-core MediaTek. Siamo ai primi test con i chip a 64 bit e sicuramente le potenzialità si vedranno quando anche le app verranno sviluppate in modo adeguato per questa architettura. Al tempo stesso, abbiamo apprezzato su Zopo ZP720 un buon livello di performance, andando sul sicuro in quanto a fluidità di sistema (aiutato anche da una interfaccia molto buona). Nel dettaglio, Zopo ZP720 monta un chip MediaTek MT6732 con frequenza che si può spingere a 1.5 GHz con quattro core. La memoria RAM è di 1 GB che effettivamente si riempe molto velocemente, ma al tempo stesso non impatta in modo eccessivo sulla fluidità. Siamo riusciti ad utilizzare con tempistiche adeguate e senza avere freeze o problemi nella prova quotidiana. La memoria interna è invece da 16 GB, di cui disponibili circa 13 GB, anche utilizzabili per installazione di app e giochi. La GPU è invece una ARM Mali760, che si spinge fino a 500 MHz di frequenza. L’ho testata con molti giochi disponibili sullo store, dai più o meno ottimizzati. Zopo ZP720 non è forse uno smartphone da gamer spinto, poiché si surriscalda un po’ in caso di sessioni prolungate (fino a una mezz’ora) con giochi molto pesanti (Real Racing 3, ad esempio). Se invece intendete utilizzare i giochi in modo più casuale, magari per passare il tempo, non avrete alcun problema a farli girare sul vostro ZP720. I risultati nei test al benchmark invece sono stati di puro spessore, sottolineando come l’ultima generazione di chip quad-core di MediaTek possa ampiamente competere con i processori octa-core a 32 bit in termini numerici. Su AnTuTu Benchmark infatti il punteggio di 31mila punti si avvicina moltissimo ai top di gamma dello scorso anno, mentre su Vellamo il risultato eccellente di circa 2600 punti conferma come effettivamente si possa navigare fluidamente su questo cinafonino di ultima generazione.

zopo-zp720-antutu-punteggio zopo-zp720-antutu-classifica zopo-zp720-vellamo

 

Connettività

Una delle informazioni principali di questo cinafonino riguarda la piena compatibilità con le frequenze LTE disponibili sul territorio italiano, quindi anche i famosi 800 MHz. A titolo di cronaca, le frequenze 4G supportate nella categoria FDD-LTE sono 800 / 1800 / 2600 MHz. Sia chiaro che dovrete avere una nano SIM con opzione 4G abilitata per poterla sfruttare. Altra importante menzione relativa allo Zopo ZP720 riguarda la presenza della porta infrarossi che aggiunge una funzionalità in più che, tra le tante spesso poco utili per gli smartphone, ho apprezzato invece nell’utilizzo quotidiano. Se non mi va di alzarmi a prendere il telecomando, basta avere configurato Zopo ZP720 e si può utilizzare comodamente questo. E’ possibile sfruttare la connettività Dual SIM, ma bisogna tenere in considerazione che, come capitato anche con altri smartphone Android più famosi, si è scelta la soluzione: o dual SIM oppure una SIM più una microSD. Questa non è la soluzione più comoda per chi ha necessità di entrambe le cose, ma la posizione ufficiale di tutte le case produttrici è che non c’è effettivamente spazio in dimensioni così contenute.

zopo-zp720-reti-wifi zopo-zp720-potenza-wifi zopo-zp720-gps-test

Il test sul GPS invece conferma come finalmente l’annoso problema della scorsa generazione di cinafonini sia ampiamente superato, dimostrando velocità e stabilità nell’aggancio dei satelliti. Lo stesso si può dire (sulla stabilità e affidabilità) del Wi-Fi che si connette saldamente alla rete e pur allontanandosi dal modem reuter non cala mai eccessivamente.

Fotocamera

zopo-zp720-fotocamera La fotocamera è un comparto sempre molto delicato per uno smartphone cinese, poiché spesso si possono leggere specifiche altisonanti dalla scheda tecnica e poi invece avere un raffronto negativo quando si utilizza nell’atto pratico. Su Zopo ZP720 è montata una fotocamera da 13 Megapixel, e non manca il supporto del Flash LED, mentre anteriormente per i selfie e le videochiamate troviamo una fotocamera con sensore da 5 Megapixel. Il risultato che offre lo Zopo ZP720 è buono, ma non eccelle in quanto a qualità, perché aumentano automaticamente gli ISO e con ciò aumenta la luminosità, a fronte di una diminuzione della resa visiva (è presente grana digitale che si sostanzia in una sorta di velo sulle foto). La fotocamera di Zopo ZP720 presenta poi un’app standardizzata nelle opzioni con le modalità di scatto più comuni per uno smartphone Android. Tra queste ovviamente troviamo la panoramica, la modalità HDR per la gestione migliorata dei colori, le foto di inseguimento dell’obiettivo. La resa degli scatti di giorno o in condizioni di luce molto elevata invece confermano la qualità fotografica di Zopo ZP720 e del suo sensore ad elevata risoluzione. Qualità molto buona, non ci sono particolari perdite di dettagli anche quando si visualizza le foto in dimensioni originali (ndr: cliccate sulle foto qui di seguito) a fronte di colori non particolarmente sgargianti. Di notte e/o in condizioni di luce non elevate, Zopo ZP720 mostra qualche incertezza di troppo in modalità automatica con il Flash che non sostiene abbastanza il comparto fotografico. Con la modalità notte si recupera abbastanza in termini di visibilità, anche se i colori sono un po’ snaturati.

zopo-zp720-automatico zopo-zp720-tramonto-HDR zopo-zp720-modalita-notte
zopo-zp720-interno-no-flash zopo-zp720-interno-bassa-luce zopo-zp720-giorno-HDR
zopo-zp720-foto-giorno-normale zopo-zp720-esterno-flash zopo-zp720-automatico-no-flash

In generale Zopo ZP720 si dimostra comunque uno smartphone Android piuttosto affidabile nella funzionalità fotografica.

Sistema operativo

Zopo ZP720 basa la propria esperienza software su sistema operativo Android KitKat 4.4, con ancora nessuna notizia certa circa l’eventuale aggiornamento a Lollipop. L’OS di Google viene affiancato dall’interfaccia Z-UI nella sua ultima versione, per un risultato complessivo di buona fluidità. Sicuramente, la semplicità è alla base delle funzionalità di questo terminale, che si pone proprio l’obiettivo di rendere più facile il suo utilizzo e più intuitivo.

zopo-zp720-home zopo-zp720-versione-android-kitkat zopo-zp720-spazio-per-app

Stando alle dichiarazioni della casa produttrice, l’intento è proprio quello di riportare un gusto di fresco minimalismo, che si basa su una semplificazione del 12% nella gestione delle icone. Le funzionalità che si trovano su questo smartphone sono sicuramente le più classiche che Android offre, ma nel complesso la fluidità la fa da padrona e non si ha alcuna sensazione di trovarsi di fronte ad un apparato “sottosfruttato”. Molto interessante il fatto di poter sfruttare lo smartphone come telecomando grazie alla porta Infrarossi gestita all’interno della scocca (di cui vi abbiamo parlato nei precedenti paragrafi), poiché risulta molto ampia la scelta di dispositivi accoppiabili (lo abbiamo fatto senza difficoltà con una TV Full HD Samsung di non ultimissima generazione). Le gesture Smart Wake (per accendere lo smartphone col doppio tap) e le funzionalità di Gesture Sensing (ad esempio la lettera C per aprire la fotocamera) funzionano correttamente e sono perfettamente integrate nell’utilizzo, senza bug o problemi di sorta.

Batteria

La scelta, quasi ovvia viste le caratteristiche fisiche dello Zopo ZP720, verte su una batteria non removibile, più nello specifico in una unità da 2.330  mAh. Il processore non scalda mai eccessivamente, senza quindi ad andare a pesare sui consumi (ndr: maggiore dispersione di calore implica una minore efficienza, che a sua volta implica maggiore consumo della batteria e questo va rapportato all’esigua superficie di dissipazione e allo spessore ridotto). Con un utilizzo modesto, che vede soprattutto i social network come protagonisti e navigazione web tra trenta minuti e un’ora al giorno, si riesce tranquillamente ad arrivare a fine giornata. Quando invece si comincia ad utilizzare per il gaming, le prestazioni calano e possono richiedere la necessità di tempi di carica aggiuntivi.

Disponibilità e prezzo

zopo-zp720-unboxing La disponibilità di Zopo ZP720 è, come sempre, dal distributore ufficiale Zopomobile.it al seguente link, in colorazione nera o gold. In realtà lo abbiamo testato in versione bianca come avete visto nelle foto, ma al momento sul sito si può scegliere in quelle due colorazioni. Il prezzo di acquisto è fissato a 219€, ma al momento in cui stiamo scrivendo è in offerta a 199€. A rendere più appetibile l’acquisto di questo cinafonino c’è la PowerBank da 10.000 mAh in omaggio. Importantissimo è invece il voucher sconto per i nostri utenti, infatti inserendo il codice scontoTECNOLOGICI” (senza virgolette) potrete fruire di 9.95€ di sconto ulteriore scendendo ulteriormente a 189€.

All’interno della scatola troverete invece: – Smartphone – Alimentatore da parete – Cavo microUSB-USB – Pellicole protettive per il display – Certificato di garanzia – Auricolari Acquistando dal sito, come sempre, si ha diritto a due anni di garanzia secondo i termini previsti nella seguente pagina.

Conclusioni

Sintetizziamo qui di seguito le nostre valutazioni finali con uno specchietto di pro e contro, in modo da rendere ben evidenti quali sono i punti di forza e di debolezza dello Zopo ZP720. Sicuramente è uno smartphone Android cinese di design, fresco e con buoni materiali, che può fruire di una buona multimedialità anche a fronte di alcune scelte di compromesso come la rinuncia alla batteria estraibile.

PRO E CONTRO

PRO

– Qualità costruttiva molto solida; – Materiali di pregio; – Buone performance del processore; – Interfaccia Z-UI molto fluida;

CONTRO

– Batteria non removibile; – Compromesso tra supporto Dual SIM e microSD (o uno o l’altro);

Amante multitasking di tecnologia portatile e basket, si fa rapire da discussioni sulla telefonia mobile e se potesse cambierebbe terminale una volta al mese. Dà tutto se stesso per le sue grandi passioni.