I migliori smartphone “Mini”: piccoli e tascabili [2021]

Fino a qualche anno fa non era difficile trovare uno smartphone dalle dimensioni contenute, comodo da utilizzare con una sola mano e da tenere nella tasca dei jeans. Ora però è tutto cambiato: i display sono sempre più grandi e trovare uno smartphone con uno schermo al di sotto dei 6 pollici, o addirittura sotto i 5 pollici, è davvero difficile visto il numero limitato di modelli tra cui scegliere. Il mercato infatti chiede schermi sempre più grandi, per una fruizione ottimale dei contenuti multimediali, come foto, video e film.

Uno smartphone di piccole dimensioni ha due indubbi vantaggi:

– Utilizzo a mano singola. In alcune circostanze, come ad esempio quando siamo in piedi sul treno, siamo impossibilitati ad utilizzare lo smartphone con entrambe le mani e spesso risulta scomodo e difficile raggiungere con il pollice gli angoli più lontani.

– Comodità di tenere in tasca lo smartphone. Quante volte al giorno tiriamo fuori lo smartphone dalla tasca solo per controllare la presenza di chiamate o notifiche? Anche qui, uno smartphone tascabile risulta molto comodo per chi estrae continuamente il telefono dalla tasca ed inoltre ne giova anche l’estetica dei pantaloni.

In questa guida vi elenchiamo gli smartphone piccoli e tascabili, che rispecchiano tutte le caratteristiche del caso e dunque sono da valutare se si è alla ricerca di uno smartphone compatto.

iPhone SE (2020)

iphone se 2020

iPhone SE 2020 è un iPhone piccolo ed economico. Con uno schermo da 4.7 pollici e 13.8 cm di altezza è forse l’unico iPhone che consente realmente l’utilizzo a mano singola. Le prestazioni sono al top, vista la dotazione dello stesso processore dell’iPhone 11 (l’A13) e di 3 GB di RAM che su iOS garantiranno una perfetta usabilità per ancora molti anni. A questo si aggiunge una capacità fotografica davvero ammirevole che pecca, rispetto all’iPhone 12 mini, solo della modalità notturna.

L’estetica è un po’ datata (è identico all’iPhone 8) e ci riporta indietro di qualche anno. Inoltre la risoluzione dello schermo non è molto alta, visti i 750 pixel sul lato corto che anche su uno schermo piccolo da 4.7 pollici possono non essere sufficienti a garantire una qualità delle immagini soddisfacente. Il design retrò ha anche un grande vantaggio: l’apprezzatissimo lettore di impronte (Touch ID) che soprattutto in tempo di mascherine al volto si rivela comodissimo. Insomma se volete un iPhone piccolo, veloce e con il Touch ID, l’iPhone SE 2020 è lo smartphone che fa per voi, anche in virtù dei cali di prezzo che lo posizionano intorno ai 400 euro.

Data di uscita: Aprile 2020 | Peso: 148gr | Spessore: 7.3mm | Sistema operativo: iOS 14 | Aggiornamento disponibile: – | Display: 4.7 pollici | Risoluzione: 750 x 1334 pixel (326 PPI) | Processore: Apple A13 Bionic | RAM: 3GB | Memoria interna totale: 64-128-256GB | MicroSD: No | Fotocamera principale: 12MP (f/1.8) | Fotocamera anteriore: 7MP | Batteria: 1821mAh, Rimovibile: No | 5G: No | Dual SIM: No

Offerta
iPhone SE 2020
77 Recensioni

iPhone 12 Mini

iphone 12 mini

Se volete un iPhone piccolo e tascabile potreste essere indecisi tra l’iPhone SE 2020 e il nuovo iPhone 12 Mini. La differenza di prezzo è importante, dato che l’iPhone 12 Mini costa il doppio dell’iPhone SE. L’iPhone 12 Mini è per chi vuole uno smartphone sufficientemente piccolo e maneggevole ma al tempo stesso non vuole scendere a compromessi su qualità e funzionalità che Apple ha da offrire con l’ultima generazione di iPhone.

Rispetto all’iPhone SE offre una qualità fotografica superiore, forte di una modalità notturna ora sfruttabile anche con l’ottica ultra-wide, che l’iPhone SE non ha. In più ha anche il sensore LiDAR, che serve a mappare in 3D l’ambiente circostante, e che verrà utilizzato da giochi e app di interior design.

Tra i vantaggi rispetto all’SE c’è anche il supporto alle reti 5G, le cui infrastrutture dovrebbero essere sempre più attive e funzionanti nei prossimi mesi. L’autonomia non è il suo punto di forza (e nemmeno di iPhone SE), mentre le prestazioni sono al top grazie alla dotazione dello stesso processore degli altri iPhone 12.

Data di uscita: Novembre 2020 | Peso: 135gr | Spessore: 7.4mm | Sistema operativo: iOS 14  | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.4 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (476 PPI) | Processore: Apple A14 Bionic | RAM: 4GB | Memoria interna totale: 64-128-256GB | MicroSD: No | Fotocamera principale: 12+12MP (f/1.6+f/2.4) | Fotocamera anteriore: 12MP f/2.2 | Batteria: 2227mAh, Rimovibile: No | 5G: SÌ | Dual SIM: No

Offerta
iPhone 12 Mini
358 Recensioni

Google Pixel 4a

google pixel 4a

Google Pixel 4a è l’antagonista Android di iPhone SE 2020, sia per le dimensioni che per il prezzo. Con un altezza di 14.4 cm è leggermente più grande della soglia massima che ci eravamo prefissati per questa guida, ma la buona ergonomia e il fatto che sia molto più piccolo della stragrande maggioranza degli smartphone Android ci ha fatto propendere per inserirlo tra gli smartphone “Mini”.

Il punto di forza di Google Pixel 4a è nel software sviluppato direttamente da Google: una versione stock di Android a cui Google ha aggiunto tutte le nuove funzionalità. Inoltre Google per i suoi Pixel garantisce 3 anni di aggiornamenti (immediati tra l’altro), e patch sempre aggiornate. Il risultato è che, nonostante un processore riservato ai modelli di fascia medio-bassa come lo Snapdragon 730, risulta sempre fulmineo e perfetto in tutte le situazioni. Anche le foto nel punta e scatta sono ottime grazie alla stabilizzazione ottica e agli algoritmi di Google che rielaborano la foto per assicurare una qualità impeccabile. Il display inoltre è di tipo OLED e, così come l’iPhone SE, offre un lettore di impronte fisico che si rivela molto utile quando indossiamo una mascherina. E’ disponibile da poco anche la versione con il 5G.

Data di uscita: Ottobre 2020 | Peso: 143gr | Spessore: 8.2mm | Sistema operativo: Android 11  | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.81 pollici | Risoluzione: 1080 x 2340 pixel (443 PPI) | Processore: Snapdragon 730G | RAM: 6GB | Memoria interna totale: 128GB | MicroSD: No | Fotocamera principale: 12.2MP (f/1.7) | Fotocamera anteriore: 8MP f/2.0 | Batteria: 3140mAh, Rimovibile: No | 5G: due versioni, una senza 5G una con 5G | Dual SIM: No

Samsung Galaxy S21 5G

Samsung Galaxy S21 5G appartiene alla famiglia Galaxy S21, e dopo diversi anni, l’azienda coreana ha deciso di far iniziare finalmente la line-up con un modello compatto. S21 ha infatti caratteristiche da vero e proprio top di gamma, grazie al SoC Exynos 2100 che dopo anni di risultati mediocri, riesce finalmente ad esprimere il meglio delle proprie performance. Non mancano poi 8GB di RAM e 128/256GB di archiviazione.

Il display è al limite del compatto: 6.2″, risoluzione FHD+ (421 PPI), AMOLED con refresh rate a 120Hz. Uno schermo quindi bellissimo, per godere al meglio di qualsiasi forma di contenuto multimediale, con un’elevatissima luminosità e massima fluidità tramite la frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

Tripla fotocamera posteriore composta da: 64MP + 12MP + 12MP. Qualità di scatto garantita in qualsiasi condizione luminosa, grazie al grande sensore principale da 64MP. Differenti punti di visione ottenibili invece sfruttando il sensore ultragrandangolare e lo zoom ottico 3x.

Batteria da 4000 mAh che garantisce comunque di arrivare a fine serata, senza preoccupazioni, ovviamente però se si utilizza lo smartphone in contesti non estremi. L’interfaccia è la Samsung OneUI 3.1, aggiornata ad Android 11, e super curata da parte del brand.

Le dimensioni non sono tra le più compatte che si siano mai viste, ma Galaxy S21 rimane a tutti gli effetti uno smartphone “Mini“, se pur a limite della categoria.

Data di uscita: Gennaio 2021 | Peso: 169gr | Spessore: 7.9 mm | Sistema operativo: Android 11  | Aggiornamento disponibile: – | Display: 6.2 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (421 PPI) | Processore: Exynoss 2100 | RAM: 8GB | Memoria interna: 128GB/256GB | MicroSD: No | Fotocamera principale: 64MP + 12MP + 12MP | Fotocamera anteriore: 10MP  | Batteria: 4000mAh, Rimovibile: No | 5G: SIDual SIM: No

ASUS ZenFone 8

Asus Zenfone 8 è il nuovo top di gamma della casa taiwanese che, pur non essendo ancora disponibile su Amazon, sta avendo ottimi riscontri e feedback positivi. ASUS Zenfone 8 possiede il SoC Qualcomm Snapdragon 888, il top di gamma del brand, per offrire le migliori performance possibili. Proprio allo scopo, non mancano 6GB di RAM e 128GB di storage.

Il display da 5.9″ è sicuramente un’unità compatta, ma che non rinuncia certo alla qualità. Parliamo di un pannello AMOLED, con risoluzione FHD+ (446 PPI). Frequenza di aggiornamento super spinta, fino a 120 Hz proprio per poter far rendere al meglio il potentissimo hardware presente.

Ok anche il comparto fotografico, composto da 2 sensori: 64MP + 12MP. Nulla di eclatante, ma i risultati son comunque validissimi un pò in tutte le condizioni luminose.

La batteria ha capacità di 4000 mAh, ma visto il SoC parecchio energivoro non c’è da aspettarsi una durata sbalorditiva. Si può sicuramente arrivare a fine giornata, a patto che non lo si usi per diverse ore in attività particolarmente stressanti per il device.

Le dimensioni compatte lo rendono un prodotto interessante e che farà sicuramente al caso di molti, in quanto non viene sacrificato nessun aspetto tecnico in favore delle dimensioni.

Data di uscita: Aprile 2021 | Peso: 169gr | Spessore: 8.9 mm | Sistema operativo: Android 11  | Aggiornamento disponibile: – | Display: 5.9 pollici | Risoluzione: 1080 x 2400 pixel (446 PPI) | Processore: Snapdragon 888 | RAM: 6GB | Memoria interna: 128GB | MicroSD: No | Fotocamera principale: 64MP + 12MP | Fotocamera anteriore: 12MP  | Batteria: 4000mAh, Rimovibile: No | 5G: SIDual SIM: No

5 comments
  1. cosa ne pensate di un iphone 5s?oppure di un iphone 5? cercando su easy-find.biz secondo gli iphone nel tempo sono più affidabili come software, oppure mi sbaglio?

    1. L’unico merito di Apple è quello di aggiornare spesso e continuamente il suo SO, servizio che ovviamente si paga profumatamente dato l’alto costo degli iPhone.
      Alto costo che sicuramente non è giustificato dalla qualità dei materiali – esattamente uguale a quella di tante altre marche – bensì solo dal fatto che paghi esclusivamente uno status-symbol con tutti i suoi annessi e connessi.
      Opinione personale: ho un 4S con ormai 4 anni di vita che mi sta abbandonando. Paradosso è che non è la batteria che sta morendo (di solito è il primo componente che muore) ma il wi-fi (vitale per un iPhone senza il quale non si può fare backup, condivisione foto ecc.) e non riesce più a comunicare nemmeno con il PC (via cavo). In pratica è isolato dal resto del mondo (tranne ovviamente per la rete telefonica) non avendo (per mia scelta) connessione alla rete dati. Ora devo rimpiazzarlo (preciso che non è il mio telefono principale) poiché farlo riparare avrebbe un costo troppo alto (anche in questo Apple svetta molto al di sopra degli altri come costi) e di sicuro non sceglierò di nuovo questa marca perché trovo insensato spendere cifre secondo me iperboliche per avere prestazioni che puoi ottenere a prezzi decisamente inferiori.
      A mio avviso, il dubbio se scegliere un iPhone o altro dipende solo se vuoi un oggetto costoso da mostrare oppure un device che possa esserti utile in tantissime cose con il giusto rapporto qualità/prestazioni/prezzo.
      Se è vero che Apple aggiorna continuamente il suo software (ma ormai anche gli altri brand si stanno adeguando a maggiore frequenza), è anche vero che con iOS comanda il telefono mentre con Android – che consente una versatilità che iPhone non riesce neanche a sognare – sei tu che comandi sul telefono, che puoi gestire e personalizzare come più ti piace.

      1. ma guarda io ho acquistato un iphone 5 a 150 euro ovviamente usato e ti posso garantire che sono cellulari fatti bene ma sopratutto con un software solido, io ho sempre usato android di piccoli dimensioni, htc, samsung, sony etc. mai nessuno mi ha soddisfatto quanto un iphone, esempio sony top di gamma, in estate niente foto per via del caldo, htc one mini 2 bello in tutto ma troppo lento, samsung s4 mini, è stato un bel telefono, ma materiali poco nobili e fotocamera pietosa, iphone 5 comprato usato sempre aggiornato e sempre affidabile, si lo paghi però te lo ritrovi nel tempo 😉

      2. L’iPhone come qualsiasi altro tipo di smartphone non si sceglie per “mostrarlo” si sceglie per soddisfare le proprie esigenze in fatto di comunicazione e di integrazione. Chi utilizza prevalentemente computer Mac è spinto ad utilizzare smartphone Apple per via dell’integrazione impareggiabile tra desktop e mobile. E anche se il costo dei prodotti Apple è molto chi cerca questo tipo di integrazione ne rimarrà pienamente soddisfatto. Se non si hanno queste esigenze e un cloud vale l’altro, allora ci si può tranquillamente indirizzare verso altri prodotti.
        I soliti slogan da bimbiminchia che si sentono in giro, che chi utilizza Android è uno smanettone mentre chi utilizza iPhone non lo è. Oppure che Android lo si può modificare come lo si vuole ecc… sono tutte emerite cazzate.
        E a meno che non si abbia la bacchetta magica di Harry Potter, la programmazione richiede studio, conoscenza, un team di sviluppo e un impegno constante anche solo per creare un “semplice” launcher su un OS come Android: tutte cose alla portata di tutti naturalmente! Come no!

  2. cosa ne pensate di un iphone 5s?oppure di un iphone 5? cercando su easy-find.biz secondo gli iphone nel tempo sono più affidabili come software, oppure mi sbaglio?

Lascia un commento
Previous Post

Soundcore Motion Boom: RECENSIONE dello speaker Bluetooth perfetto per l’estate

Next Post

Anker Powerline+ e Powerline II: cavi di qualità | RECENSIONE