Categorie
Guide all'acquisto Smartphone

I migliori smartphone Android a max 300 euro (2019)

Comprare uno smartphone senza spendere cifre folli è possibile e ve lo abbiamo dimostrato con molte guide. Al giorno d’oggi un budget massimo di 300 euro è più che sufficiente per comprare uno smartphone Android con ottime prestazioni, senza costringervi ad abbonamenti pluriennali verso gli operatori.

I modelli in questa fascia di prezzo sono tanti, ma abbiamo provato ad analizzare la situazione in modo razionale per rispondere alla domanda: quali sono i migliori smartphone Android che si possono comprare con 300€?

Alcune doverose precisazioni che vi dobbiamo prima della classifica:

  1. I prezzi di riferimento sono quelli degli store online più conosciuti (come Amazon), mediamente più vantaggiosi rispetto a quelli dei negozi fisici: è possibile quindi che i prezzi degli smartphone nei centri commerciali differiscano sensibilmente da quelli indicati su questa guida;
  2. Abbiamo deciso di includere in questa guida anche gli smartphone cinesi per il livello di affidabilità e supporto che hanno raggiunto brand come Xiaomi, forti dell’apertura anche di store fisici in Italia, che non ci vedono più costretti ad affidarci a rischiose spedizioni dalla Cina.

1. Il più performante: Xiaomi Mi 9T

Xiaomi Mi 9T è il miglior smartphone che potete comprare a 300€. Il realtà il prezzo su Amazon è leggermente più alto della soglia dei 300€, mentre su altri siti potete trovarlo a meno (sempre versione Global). È senza dubbio lo smartphone più performante, grazie allo Snapdragon 730, capace di ottenere oltre 210K punti su Antutu e quasi 7000 punti su Geekbench (multi-core). È la scelta migliore anche per chi vuole fare belle foto, visto il comparto fotografico completo, che include 3 fotocamere: una fotocamera principale da 48MP (f/1.8), una wide (13MP f/2.4) e un sensore zoom 2X (8MP f/2.4). Inoltre la fotocamera frontale (20MP, f/2.2) è a scomparsa. Tra i vantaggi anche un eccellente display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2340). Tra i difetti segnaliamo che è il più pesante (191 g) ed ingombrante tra gli smartphone di questa guida e che non è possibile espandere la memoria (da 64 GB tra l’altro). Inoltre non è purtroppo compatibile con Android Auto. 

2. Il più adatto per chiunque: Samsung Galaxy A50

Samsung Galaxy A50 non è solo la miglior scelta per chi non si fida degli smartphone cinesi o per chi vuole a tutti i costi uno smartphone Samsung. È infatti uno smartphone che si adatta alle esigenze della stragrande maggioranza degli utenti. Il display SuperAMOLED (1080 x 2340 pixel) assicura una perfetta visibilità di film e serie tv. Ha un comparto fotografico completo che include la possibilità di fare foto grandangolari e foto con effetto bokeh (per i ritratti). Inoltre ha lo storage è rassicurante (128 GB) ed è anche espandibile tramite microSD. Galaxy A50 inoltre è l’unico smartphone in questa guida ad avere il triplo slot, offrendo all’utente la possibilità di inserire due SIM senza rinunciare all’espansione della memoria. Tra i lati negativi c’è da considerare il fatto che la scocca è in plastica e che le prestazioni (Exynos 9610) sono inferiori agli smartphone Xiaomi (sia Mi 9T che Mi 9 SE). 

3. Il più maneggevole: Xiaomi Mi 9 SE

Xiaomi Mi 9 SE offre diversi vantaggi rispetto al Mi 9T. Ha un display più piccolo (5,97″ contro 6,39″), cosa che gli consente di essere molto più leggero (155 g contro 191 g) e maneggevole. Qual è il prezzo da pagare? Manca sia il jack audio che la radio FM. La differenza in termini di prestazioni non è così evidente, dato che lo Snapdragon 712 (6GB di RAM) offre ottime performance (Antutu: 178882, Geekbench: 5955). Al contrario di quanto si possa pensare leggendo le specifiche tecniche, l’autonomia è molto superiore rispetto al Mi 9T, nonostante una batteria più piccola (3070 mAh contro i 4000 mAh del Mi 9T). Tutto questo senza rinunciare al comparto fotografico, dato che sfrutta gli stessi 3 sensori del Mi 9T e alla qualità dello schermo, forte della tecnologia AMOLED

4. Il più equilibrato: Huawei P30 Lite

Huawei P30 Lite è l’ultimo uscito della fortunate ed apprezzatissime versioni Lite degli smartphone Huawei. Nonostante uno schermo non più piccolissimo (6,15 pollici) è tra gli smartphone più leggeri (159 g) e tra i più comodi da tenere in mano. La fotocamera non rinuncia alla presenza dei 3 sensori: uno principale (48 MP f/1.8), uno per il grandangolo (8 MP f/2.4) e uno per l’effetto bokeh (2 MP f/2.4). È tra gli smartphone più completi ed equilibrati, grazie ad un’ottima autonomia, nonostante una batteria da 3340 mAh, alla dotazione di 128 GB di memoria interna e la presenza di jack audio, radio FM ed NFC. Chiaramente le performance non sono comparabili con i modelli top della serie P30 (Hisilicon Kirin 710, 4GB di RAM e 130K il punteggio su Antutu), ma se non siete dei gamer probabilmente non noterete alcun divario nell’esperienza d’uso. 

5. Il più affidabile: Motorola One Vision

Motorola One Vision è tra gli smartphone Android più recenti tra quelli presenti in questa guida. Se guardiamo le sole specifiche tecniche potrà risultare poco interessante rispetto agli altri modelli ma in realtà One Vision porta con sè tutti i vantaggi degli smartphone Motorola: una buona qualità costruttiva, un’ottima capacità di ricezione telefonica e Android One, che garantisce 2 aggiornamenti di Android, e 3 anni di patch sicurezza (teoricamente mensili). Le prestazioni (Exynos 9609 con 4 GB di RAM) sono molto simili a quelle del P30 Lite. Inoltre i 128 GB di memoria interna possono contare anche sull’espansione tramite microSD. La fotocamera invece lascia meno spazio alla creatività: al sensore principale da 48 MP affianca solo un sensore per l’effetto bokeh (5MP, f/2.2). Niente ottica zoom quindi. Tra i difetti segnaliamo l’autonomia, il peggiore sotto questo aspetto, nonostante la batteria da 3500 mAh. Inoltre mancano il jack audio e la radio FM

6. Migliore autonomia: Xiaomi Mi A3

Se vi serve uno smartphone che abbia la maggior autonomia possibile Xiaomi Mi A3 può essere la scelta giusta. Xiaomi Mi A3 è infatti lo smartphone con una batteria capace di farvi arrivare a sera in qualsiasi condizioni. Merito dell’autonomia invidiabile però non è solo la batteria da 4030 mAh, ma anche, purtroppo, il display a bassa risoluzione pari a 720 X 1560. È infatti l’unico smartphone in questa guida a non avere un display a 1080p. Tra i vantaggi segnaliamo invece il display di tipo AMOLED (6″), l’installazione di Android One e la dotazione di una tripla fotocamera: una principale da 48 MP f/1.8, una per le foto grandangolari da 8 MP f/2.2 e una da 2MP f/2.4 per l’effetto bokeh. Le prestazioni non esaltanti di un chip Sanpdragon 655, con 4GB di RAM, vengono ben compensate dalla velocissima memoria UFS 2.1. Il modello che vi consigliamo è quello con 128 GB di memoria interna, disponibile anche su Amazon a poco più di 200€. 

Categorie
Guide Guide all'acquisto PC

I migliori notebook gaming economici (sotto i 1000€ !!) – 2019

Premessa: se vi serve un buon PC per giocare senza spendere troppo, la scelta migliore è quella di assemblare un PC desktop, scelta che vi consente anche di aggiornare i componenti con più facilità, aumentando la longevità del PC.

Questa guida sui migliori notebook da gaming economici è per chi vuole giocare fuori casa: all’università, sul treno o a casa di amici. Ma non solo. Comprare un notebook da gaming può essere sensato anche per chi ha bisogno di un notebook dalle elevate prestazioni anche per scopi diversi dal gaming, come il montaggio di video ad alta risoluzione (a 4K).

Purtroppo non è assolutamente facile trovare notebook da gaming a costi ragionevoli, proprio perchè al loro interno ci sono componenti, scheda video in primis, che ne fanno lievitare il prezzo. Se non volete rinunciare a prestazioni top, dovrete mettere in conto una spesa di oltre 2000 euro. Se invece cercate un buon compromesso tra prezzo e prestazioni, allora potete prendere in considerazioni i modelli che vi presentiamo in questa guida.

Un ultimo consiglio: per risparmiare dovrete mettere in conto anche l’acquisto su store online diversi da Amazon, come Gearbest o Bangood, che sono diventati un riferimento soprattutto per chi è abituato a cercare smartphone a prezzi più bassi ma che negli ultimi tempi stanno offrendo anche ottimi notebook.

Questa guida verrà aggiornata costantemente anche grazie alle vostre segnalazioni. Fateci sapere cos ne pensare attraverso i commenti!

MSI GL63 8RD-618IT

Se vi fidate solo di Amazon e non volete comprare su siti cinesi, e avete un budget di massimo 1000 euro, MSI G63 8RD è la migliore scelta che possiate fare. Il processore i5-8300H è del 10-20% più veloce rispetto all’i7-6700/7700HQ che potete trovare in altri PC da gaming economici e la GTX 1050 Ti consente di giocare anche a 60fps a patto di rinunciare a settare il massimo livello di dettagli nei giochi più pesanti. Ma i vantaggi di questo modello rispetto agli altri sono l’altissima qualità del sonoro e il basso livello di rumore. Se il primo vantaggio è di poco conto per chi gioca in solo in cuffie il secondo è un fattore estremamente importante per chi gioca fuori casa, dato che, in ambienti come l’università, le biblioteche o il treno un PC troppo rumoroso potrebbe dar fastidio a chi è seduto vicino. La buona autonomia, condita da una velocità di ricarica di sole 2 ore e le basse temperature, completano il profilo di uno dei migliori notebook da gaming economici del momento.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Peso: 2.2Kg | Spessore: 2,9cm | Sistema operativo: Windows 10 Home | Schermo: 15,6 pollici| Risoluzione: 1920 x 1080 pixel | Processore: Intel Core i5-8300H | Scheda video: Nvidia GTX 1050Ti (4GB GDDR5 ) | RAM: 8GB | Storage: 128GB NVMe PCIe SSD +1TB (SATA) | Batteria: 6-Celle / 41 Wh

Lenovo Legion Y-7000P

Talvolta uscire fuori dal recinto Amazon e degli store italiani può valerne la pena. Comprare questo modello su Gearbest vi consentirà di risparmiare oltre 300 euro, dato che su Gearbest lo potete trovare ad un prezzo di circa 900 euro (890 euro il prezzo attuale). Parliamo della configurazione con la GTX1050/Ti e processore Intel Core i5-8300H, che include anche un’ampia memoria SSD da 512GB. Il design è decisamente accattivante, grazie alle cornici sottilissime del display e uno spessore non troppo pronunciato. Lo schermo non è il massimo come precisione dei colori (cosa di cui preoccuparsi solo se siete dei graphic designer) ma è comunque uno dei migliori nella fascia economica, anti-riflesso e capace di un ottimo livello di luminosità. La durata della batteria però non è del tutto convincente, e non è quindi la scelta più indicata per chi non ha la possibilità di sfruttare una presa di corrente. Inoltre la rumorosità è nella media e non è quindi silenzioso quando l’MSI GL63 8RD-618IT presente in questa guida. Nonostante questo a 900 euro, il Lenovo Legion Y-7000P non può non meritare l’attenzione di chi cerca un notebook da gaming sotto i 1000 euro.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Peso: 2.35Kg | Spessore: 2,38cm | Sistema operativo: Windows 10 Home | Schermo: 15,6 pollici| Risoluzione: 1920 x 1080 pixel | Processore: Intel Core i5-8300H | Scheda video: Nvidia GTX 1050 (2GB GDDR5 ) | RAM: 8GB | Storage: 512GB SSD | Batteria: 3-Celle / 57 Wh

Xiaomi Mi Gaming Laptop

Xiaomi non sforna solo ottimi smartphone ma anche ottimi PC, e Xiaomi Mi Gaming Laptop ne è un esempio. Esteticamente si presenta come un PC molto più sobrio rispetto alle linee esageratamente aggressive a cui siamo abituati sui PC da gaming. Il prezzo dipende dalle varie configurazioni disponibili. Il modello che prendiamo in considerazione in questa guida è quello con processore Intel Core i5-8300H, affiancato da una GPU Nvidia GeForce GTX 1050 Ti con 4 GB di RAM GDDR5 dedicata e uno storage SSD NVMe Samsung da 256 GB. Lo schermo, se è vero che offre solo 60Hz (come tutti gli altri notebook di questa guida), offre bassissimi livelli di riflessi. Le prestazioni sono ottime e consentono di impostare i dettagli al massimo in molti giochi.

Tra i vantaggi principali di questo modello il sistema di dissipazione impeccabile, che riduce le temperature a livelli accettabili anche dopo ore di gioco. L’altra faccia della medaglia è il livello di rumorosità, che a massimo regime potrebbe risultare piuttosto fastidioso. Xiaomi Mi Gaming Laptop è per chi non vuole un notebook dal design aggressivo e che, è alla ricerca di alte prestazioni non per forza orientate al gaming. E’ possibile trovarlo online ad un prezzo di circa 1000 euro ma solo in occasione di particolari offerte su Gearbest.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Peso: 2.7Kg | Spessore: 2,1cm | Sistema operativo: Windows 10 Home | Schermo: 15,6 pollici| Risoluzione: 1920 x 1080 pixel | Processore: Intel Core i5-8300H | Scheda video: Nvidia GTX 1050 Ti (4GB GDDR5 ) | RAM: 8GB | Storage: 264GB SSD + 1TB HDD | Batteria: 4-Celle / 55 Wh

HP Pavilion Gaming 15-cx0013nl


Se siete alla ricerca di un PC dal design sobrio da utilizzare non solo per il gaming, la serie Pavillon Gaming 15 di HP (in particolare la 15-cx0013nl venduta su Amazon) potrebbe essere un’altra valida scelta. Esteticamente non ha nulla che richiami le linee aggressive di un notebook pensato per il gaming: il logo è in colore argento e la retroilluminazione della tastiera è bianca, ed è quindi ideale anche per un utilizzo business. Dal punto di vista tecnico offre una buona base per il gaming senza troppe pretese, grazie ad un processore Intel i5-8300H, 16GB di RAM e la scheda video Nvidia GeForce GTX 1050 (non Ti) con 4GB di GDDR5 dedicata.

Ma anche qui la sicurezza di acquistarlo su Amazon o su siti e-commerce italiani si paga in termini di prestazioni: nel caso di HP Pavilion Gaming 15-cx0013nl è il display a farne le spese. La qualità del display è inferiore rispetto agli modelli presentati in questa guida soprattutto dal punto di vista della luminosità, e soffre quindi negli ambienti luminosi. La situazione peggiora se utilizzato all’aperto, con la luce del sole che appiattisce il livello di contrasti. La durata della batteria è nella media, così come la rumorosità delle ventole, aspetto che non è da trascurare in un notebook. Tra le note positive vale la pena segnalare invece una buona qualità del sonoro, grazie agli altoparlanti targati B&O. Quest’ultimo vantaggio però diventa trascurabile se giocate esclusivamente in cuffie.

Caratteristiche e specifiche tecniche
Peso: 2.4Kg | Spessore: 2,5cm | Sistema operativo: Windows 10 Home | Schermo: 15,6 pollici| Risoluzione: 1920 x 1080 pixel | Processore: Intel Core i5-8300H | Scheda video: Nvidia GTX 1050 (4GB GDDR5 ) | RAM: 16GB | Storage: 128GB SSD + 1TB SATA 1 | Batteria: 3-Celle / 52,5 Wh

Categorie
Guide all'acquisto Offerte Smartphone

Offerte GearBest: OnePlus 6T a 267€ e Mi 8 a 175€

Sono tantissime le offerte di questo Black Friday ma è altrettanto difficile trovare occasioni davvero invitanti. Questa che vi segnalo oggi è tra le migliori offerte di questo Black Friday: OnePlus 6T all’incredibile prezzo di 267€, meno della metà rispetto al prezzo di listino (589€). Si tratta della versione con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna, ma è una di quelle offerte che non passano inosservate.

OnePlus 6T è l’ultimo smartphone di punta di OnePlus, che migliora ulteriormente rispetto all’ottimo OnePlus 6 grazie alla presenza del sensore sotto al display, un’autonomia più elevata e un design rivisitato, che vede rimpicciolirsi l’odiatissimo notch.

L’offerta uscirà su GearBest sabato 24 Novembre alle ore 11. Sono solo 10 però le unità messe a disposizione da GearBest (per ora), anche se esiste la possibilità che i pezzi disponibili saranno alla fine 300, dando qualche speranza in più a coloro che vogliono accaparrarsi il 6T ad un prezzo stracciato.

L’altro offerta che vi segnalo è il Mi 8, smartphone targato Xiaomi dall’eccellente rapporto qualità-prezzo, in offerta a circa 175€ rispetto ai 300€ del prezzo di listino. Anche in questo caso si parla di un ottimo hardware, basato su Snapdragon 845, 6GB di RAM e 64GB di memoria.

In entrambi i casi, se fosse confermata la disponibilità di oli 10 pezzi, sarà difficilissimo riuscire ad ordinarli. Mettete questo articolo in preferiti, perchè modificherò questo post per aggiornarvi su eventuali modifiche su orari, numeri di pezzi disponibili e prezzi.

Categorie
Guide Guide all'acquisto Smartphone

I migliori smartphone da comprare nel 2018 (per ogni fascia di prezzo)

Sono tante le persone che vogliono comprare uno smartphone ma non hanno di quanto sia giusto spendere. Non tutti infatti hanno in mente un budget massimo, e in tanti vogliono prima capire quali siano i vantaggi di uno smartphone rispetto ad un altro e capire se valga la pena spendere di più. In questa guida abbiamo scelto i migliori smartphone presenti sul mercato, scegliendo per ogni fascia di prezzo il modello che, secondo noi, è la miglior scelta che potete fare avendo a disposizione quel budget.

Il miglior smartphone a 50 euro: NESSUNO

Al giorno d’oggi è possibile trovare smartphone Android a prezzi stracciati, ovviamente cinesi, ma vi sconsigliamo vivamente di comprare modelli che costino 50 euro o addirittura meno. Può avere senso (forse) solo se vi serve un secondo cellulare o un muletto provvisorio se il vostro è in assistenza, ma se intendete utilizzarlo come primo dispositivo vi troverete a far fronte a tanti problemi. Prima di tutto perché i modelli venduti in questa fascia di prezzo hanno 1 GB di RAM, che al giorno d’oggi non sono sufficienti per far girare in maniera soddisfacente Android e le varie app. La memoria interna poi è spesso da soli 8 GB, che, tolto lo spazio occupato da sistema operativo, lascia ben poco margine per le app (installarle su SD è sconsigliato perchè vi creerà altri problemi). Se non volete veder comparire fastidiosi messaggi che vi avvisano che la memoria è piena, anche dopo aver installato pochissime app, sappiate che 16GB è il requisito minimo (e sono anche pochi). Ricapitolando: ci sono smartphone che possiamo consigliarvi a 50 euro? NO. Meglio tenersi i soldi o in alternativa acquistare un cellulare tradizionale a questo punto (detto anche feature phone), con una buona ricezione e che vi faccia riscoprire la piacevolezza di una tastiera fisica.

Il miglior smartphone a 100 euro: Xiaomi Redmi 6A

Un budget di 100 euro è il minimo necessario per acquistare uno smartphone utilizzabile nella vita di tutti i giorni senza rischiare di buttare via i soldi. In questa fascia di prezzo è Xiaomi a farla da padrona, grazie ad un rapporto qualità-prezzo che non ha rivali. Con 100 euro il modello migliore che potete comprare è Xiaomi Redmi 6A, che ha 2GB di RAM (il minimo che vi serve al giorno d’oggi per uno smartphone Android), schermo HD ma soprattutto 32GB di memoria interna, che vi consentiranno di installare spensieratamente un buon numero di app e giochi. Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo, con personalizzazione MIUI in versione 9.6 (è presente la lingua italiana).

Rispetto a Redmi 6 manca il lettore di impronte posteriore e la doppia fotocamera, ma è difficile chiedere di più ad uno smartphone pensato per la fascia ultra-economica. Non aspettatevi prestazioni da urlo, i compromessi da accettare sono la lentezza del sistema ed un’esperienza d’uso generale non proprio entusiasmante. Consiglio: compratelo su Gearbest, dato che su Amazon si trova ad una ventina di euro in più.

Il miglior smartphone a 150 euro: Xiaomi Redmi Note 5

È difficile trovare uno smartphone a 150 euro con delle specifiche tecniche comparabili allo Xiaomi Redmi Note 5. Ci sono alternative di altri brand cinesi ovviamente, ma visto l’ottimo successo che sta riscontrando Xiaomi nella fascia medio-bassa Xiaomi Redmi Note 5 può essere per molti la scelta più azzeccata.

Nonostante sia uno smartphone venduto a prezzi bassissimi, l’hardware può vantare ben 4 GB di RAM, a garanzia di un’elevata reattività del sistema, anche a fronte di un numero elevato di app installate. La memoria interna inoltre è da 64GB (espandibili tramite SD) e consente quindi un utilizzo spensierato delle app. Lato foto, può contare su una doppia fotocamera posteriore (una da 12MP con apertura f/1.9 e una seconda fotocamera da 5MP con apertura f/2.0) utilissima nelle foto con effetto bokeh (come la modalità ritratto). Degna di nota anche la qualità fotografica dei selfie, grazie ad una cam frontale da 13 MP con apertura ƒ/2.2. Lato software è basato su Android 8.1 personalizzata con l’apprezzatissima interfaccia MIUI (MIUI 9).

Infine la batteria da 4000mAh garantisce un’ottima autonomia. L’unico compromesso da accettare qui sono le dimensioni molto generose, trattandosi di un dispositivo da 5,99 pollici (risoluzione Full-HD+ in formato 18:9). Se le dimensioni non vi sembrano eccessive, con 150 euro è l’acquisto migliore che possiate fare.

Il miglior smartphone a 200 euro: Xiami MI A2

Xiaomi MI A2 è un altro ottimo smartphone di Xiaomi, che abbiamo incluso in questa guida per il rapporto qualità-prezzo imbattibile. Xiaomi MI A2 è un’altra dimostrazione del fatto che non occorre un budget elevato per avere uno smartphone che faccia egregiamente tutte le cose che la maggior parte delle persone fa con uno smartphone.

All’estetica e alla costruzione di ottima fattura, forte di una scocca in metallo, si aggiungono caratteristiche tecniche più che invitanti: processore Snapdragon 660, 4GB di RAM e memoria interna da 32GB, sufficienti per installare spensieratamente un buon numero di app. Da apprezzare anche la dotazione di Android One (8.1.0) sul lato software, ovvero della versione Android stock, priva di personalizzazioni da parte del produttore. Questo si traduce in aggiornamenti software puntuali e garantiti per almeno 18 mesi dal lancio del telefono.

Anche la fotocamera è di ottima qualità, frutto del doppio sensore frontale da 12 MP e 20MP con apertura f/1.75, capaci anche della registrazione a 4K a 30fps. Non manca la ricarica rapida grazie al supporto al QuickCharge 3.0. Difetti? Non ha il jack per le cuffie, scelta particolare per uno smartphone economico di Xiaomi (il 6X ce l’ha) e non ha l’NFC, scelta in controtendenza con i metodi di pagamento tramite NFC sempre più diffusi anche in Italia. Nonostante questo MI A2 è uno smartphone che non può non essere preso in considerazione da chi è alla ricerca di un modello da 200 euro. Anche qui il consiglio è di comprarlo da siti come Gearbest.

Il miglior smartphone a 300 euro: Xiaomi Pocophone F1

Sono ancora pochi a conoscerlo. Pocophone è un nuovo brand nato da una costola di Xiaomi, che ha presentato Pocophone F1 come uno dei cosiddetti “flagship killer”, ovvero quegli smartphone capaci di assicurare un’esperienza di altissimo livello alla pari di modelli di fascia alta, a prezzi decisamente più bassi.

Rispetto ai top di gamma è la qualità costruttiva il primo compromesso da accettare, con un ritorno nostalgico al policarbonato (plastica) per il retro. Sempre sul lato estetico convincono poco la presenza del notch e le cornici asimmetriche.

Nonostante questo le caratteristiche tecniche fanno del Pocophone uno smartphone di primissimo livello: processore Snapdragon 845 octa core da 2,8 GHz, ben 6 GB di RAM e una velocissima memoria UFS 2.1 da 64 GB (c’è anche una versione da 128 GB). Non manca la ricarica rapida (QuickCharge 3.0).

Il punto di forza di questo smartphone è l’autonomia. La batteria da 4000 mAh consente un utilizzo estremo durante la giornata senza preoccuparsi di dover ricaricare il telefono. L’ampio display da 6,2 pollici con risoluzione Full HD+ (1080 x 2246 pixel) consente di beneficiare appieno dell’apprezzatissima interfaccia MIUI 10. Tra i contro invece sono da menzionare l’assenza dell’NFC, una visibilità all’eterno non impeccabile e una qualità fotografica inferiore (negli scatti di sera) rispetto ai modelli più costosi inclusi in questa guida.

Il miglior smartphone a 400 euro: Samsung Galaxy S9

Se parliamo di bellezza estetica ci sono pochi dubbi: Samsung Galaxy S9 è oggettivamente lo smartphone con il design più elegante e curato sul mercato. Non ha l’odiatissimo notch, il vetro frontale con i bordi stondati è diventato ormai iconico e la sensazione al tatto del metallo è un invito ad utilizzarlo senza cover. Se siete alla ricerca di uno smartphone a 400 euro o poco più (450 euro è il prezzo attuale) è sicuramente la scelta migliore che possiate fare, considerando che si tratta di un top di gamma uscito a metà marzo a 899 euro e svalutatosi di circa la metà del suo prezzo di partenza a soli 7-8 mesi dall’uscita.

Il modello inserito in questa guida è l’S9 standard, mentre all’S9+ abbiamo preferito il Note 9 per l’esperienza d’uso arricchita dall’S-Pen. Il display è tecnicamente tra i migliori sul mercato: pannello SuperAMOLED con risoluzione WQHD+ (2960 x 1440 pixel) in formato 18.5:9 che ha una visibilità eccellente sotto la luce del sole.

La qualità fotografica è, come da tradizione Samsung, al top: la doppia fotocamera da 12MP assicura come sempre scatti di altissima qualità, anche di sera e in scarse condizioni di luce, e rispetto all’S8 si arricchisce adesso della possibilità di scegliere manualmente due aperture differenti: ƒ/1.5 e ƒ/2.4. A distinguerlo rispetto agli altri prodotti nella stessa fascia di prezzo c’è il supporto a DeX: collegandolo o ad un monitor per PC o una TV, assieme a mouse e tastiera, assicura un’esperienza d’uso del tutto simile a quella a cui siamo abituati con un PC. E’ ottimo quindi anche per chi vuole utilizzarlo per lavoro (anche se sotto questo aspetto è il Note 9 lo smartphone che vi consigliamo). L’unica pecca è l’autonomia nella media: non farete fatica ad arrivare a fine giornata ma era lecito aspettarsi un miglioramento rispetto all’S8 anche da questo punto di vista.

Il miglior smartphone a 500 euro: Google Pixel 2XL

A distanza di più di un anno dell’uscita il Google Pixel 2XL è un best-buy. Uscito ad un prezzo inaccessibile per molti (989 euro) lo si può trovare ora a circa 600 euro, e il prezzo è in continuo calo dopo la recente uscita del suo successore (Google Pixel 3 / 3XL).

I motivi principali per cui per cui si dovrebbe scegliere il Google Pixel 2XL rispetto agli altri top di gamma sono due: Google Experience e qualità fotografica. Il software alla base del Pixel 2XL è Android puro, pulito dalle personalizzazioni normalmente aggiunte dai produttori, e che mostra tutti i suoi vantaggi in termini di fluidità e reattività, essendo un dispositivo progettato dalla stessa Google. Le funzionalità presenti sono in numero inferiore rispetto alle interfacce altamente personalizzate degli altri produttori ma quelle presenti sono volte ad una migliore esperienza d’uso possibile, come la modalità always-on che permette di visualizzare le notifiche anche a schermo spento. La particolarità del software del Pixel 2 XL è Google Assistant, che grazie all’intelligenza artificiale, vi assisterà nelle operazioni quotidiane apprendendo di giorno in giorno le vostre abitudini, spostamenti, preferenze ed esigenze di ogni tipo.

Sappiate inoltre che gli aggiornamenti saranno garantiti per 3 anni, aggiornamenti che potrete installare poco dopo il rilascio ufficiale delle nuove versioni di Android. L’altro motivo per optare per il Google Pixel 2XL è la fotocamera: è stato infatti, inaspettatamente, lo smartphone con la miglior fotocamera tra i modelli presentati nel 2017, mostrando una netta superiorità anche contro i top di gamma di Samsung ed Apple. Non avrà la doppia fotocamera ma nel semplice “punta e scatta” è ancora oggi uno smartphone eccellente. Il motivo è negli algoritmi AI che Google ha saputo sviluppare meglio di chiunque altro, superando tutti i limiti.

Il miglior smartphone a 600 euro: Huawei P20 Pro

Huawei P20 Pro, a distanza di meno di 6 mesi dall’uscita, è disponibile ora online a circa 300 euro in meno rispetto al prezzo di lancio. Se in uno smartphone cercate prestazioni al top e un’ottima qualità fotografica, il P20 Pro è uno smartphone che non potete non considerare. L’hardware assicura un’ottima longevità ed usabilità nel tempo, forte del processore Kirin 970 da 2.4Ghz e 6 GB di RAM. Non c’è la possibilità di espandere la memoria, data l’assenza dello slot per la microSD ma 128 GB consentono di installare spensieratamente le app, scaricare la musica e contenuti da piattaforme come Netflix ed archiviare un gran numero di foto e video.

Il comparto fotografico è di primissimo livello. La fotocamera di P20 pro è ancora oggi tra le migliori sul mercato grazie alla combinazione di 3 diversi sensori: un sensore principale da 40MP con apertura f/1.8, un sensore da 20 MP in bianco e nero e un sensore zoom 3X con apertura f/2.4 da 8MP con stabilizzazione ottica. Ad eccellere è la qualità delle foto di sera, grazie all’intelligenza artificiale che, attraverso una foto a mano libera per circa 4 secondi, dà la possibilità ai sensori di catturare tutta la luce possibile senza che la foto venga mossa.

Tra le caratteristiche tecniche degne di nota c’è anche l’ottimo display AMOLED da 6,1 pollici con risoluzione FullHD+ (2240 x 1080 pixel), una ricarica rapidissima tramite SuperCharge 5V/4.5A e un’autonomia davvero convincente, forte di una batteria da 4000mAh. Sono pochi i contro di questo smartphone, anche alla luce del prezzo invitante: non ha la ricarica wireless e il sistema operativo, la EMUI 8.1, è ancora qualche passo indietro in termini estetici e di usabilità rispetto ad altre interfacce.

Il miglior smartphone a 700 euro: Samsung Galaxy Note 9

Il Samsung Galaxy Note 9 è indubbiamente tra i migliori smartphone Android sul mercato, ideale per l’utenza “business” che vuole massimizzare la produttività e l’efficienza in ambito lavorativo. Sotto questo aspetto il vantaggio del Note 9 ruota attorno alle funzionalità della S-Pen, da sempre utilissima laddove abbiamo la necessità di scrivere appunti a mano, fare il crop di foto e screenshot e scriverci sopra delle note prima di inviarle. Stavolta la S-Pen integra anche una batteria per effettuare azione anche a distanza, come scorrere le presentazioni o le immagini. Sempre in ambito business non è da sottovalutare anche l’utilizzo insieme al Samsung DeX, per utilizzare il telefono come un PC collegandolo ad un monitor per PC o una TV, che, assieme a mouse e tastiera, assicura un’esperienza d’uso del tutto simile a quella a cui siamo abituati con un PC.

Anche se non fate parte dell’utenza business, i vantaggi del Note 9 rispetto agli altri top di gamma sono tanti: il display anzitutto è il migliore sul mercato, grazie ad uno schermo SuperAMOLED con HRD10 con risoluzione QHD+ (1440 x 2960 pixel). La qualità fotografica di Samsung è nota a tutti, e con il Note 9 Samsung riesce ad alzare ulteriormente l’asticella: la fotocamera principale da 12MP con f/1.5-2.4 migliora la qualità nelle foto di sera, l’altra da 12MP assicura uno zoom ottico 2X quasi senza perdita. Non mancano le tante funzionalità software, offrendo la possibilità di divertirsi con il super slowmotion o l’hyperlapse. Degne di nota anche gli ottimi effetti bokeh (soggetto a fuoco e sfondo sfumato) con la fotocamera frontale.  Ultimo appunto: non ha il notch, che tanti odiano.

Il miglior smartphone: Huawei Mate 20 Pro

Huawei Mate 20 Pro si candida ad essere il miglior smartphone Android del 2018. Il nuovo top di gamma Huawei è l’ultimo modello della riuscitissima serie Mate, che si presenta sul mercato con un hardware di spicco. Il punto forte è la qualità delle foto, supportata da 3 sensori con varie lunghezze focali: un sensore da 40MP con lunghezza focale da 27mm, un sensore ultra-wide da 20MP e lunghezza focale 16mm per le foto grandangolari e un sensore zoom 5X da 8MP. Il tutto supportato dagli algoritmi di IA volti ad esaltare i colori ed ottimizzare i dettagli (vi ricordo che potete disattivare la modalità AI anche dopo aver scattato le foto).

Non è uno smartphone del tutto maneggevole, visto che il display OLED HDR10 è da 6,36″, capace di vantare una risoluzione Quad HD+ (3120x 1440 pixel). Il cuore dell’hardware è il nuovo Kirin 980, il primo processore a 7-nm, capace di associare una elevatissima potenza di calcolo a bassi consumi, che unita ad una batteria da 4200 mAh assicura un’autonomia eccellente. Sappiate anche che per caricare la batteria da 0 al 100% sarà sufficiente un’ora soltanto grazie al supporto al SuperCharge 2.0.

Degne di note anche le modalità di sblocco: rapidissima quella con il riconoscimenti facciale, ottimo anche il sensore integrato sotto il display. Difetti? Per molti il notch (la tacca) è un particolare esteticamente poco piacevole e il software ha qualche pecca nelle notifiche ed esteticamente può piacere o meno. Inoltre rispetto al Note 9 non ha il pennino, che sarebbe stato comodo per un utilizzo lavorativo. Da notare che come tanti altri prodotti Huawei il prezzo è destinato a calare molto rapidamente: già adesso lo potete già trovare a meno di 900 euro (il prezzo di listino era di 1099€).

Categorie
Guide Guide all'acquisto Offerte

GRAZIE 1000 – 10€ di sconto su Amazon solo per oggi!

Oggi è una giornata da non perdere per chi acquista su Amazon.it, difatti per ringraziare i propri clienti di averlo eletto per il quarto anno consecutivo come “MIGLIORE IN ITALIA – CAMPIONE DEL SERVIZIO”.

10€ di sconto su Amazon.it: alcune offerte

Amazon ha infatti rilasciato un codice sconto GRAZIE1000 che è valido solo su ordini di prodotti venduti e spediti da Amazon EU S.à r.l.. Ovviamente ci sono diverse limitazioni, come l’esclusione di prodotti eBook oppure i buoni regalo, ma per tantissimi prodotti è validissima l’offerta.

Per accedere alle offerte Amazon cliccate sul seguente link: https://amzn.to/2zzWtQE

Tanto per citare qualche affare che conviene: la TV Fire Stick di Amazon è in offerta a 59€, se siete Prime avete ulteriori 20€ di sconto e potete scendere ulteriormente grazie al codice GRAZIE1000 a 29€. Potete acquistarla da qui.

Oppure potete puntare un Amazon Echo Dot che costa 59€ e scende a 49€ con il codice sconto menzionato sopra. Ecco il link per scoprire l’offerta.

Lo spettacolare SSD Samsung 860 EVO da 256GB per dare uno sprint in più al vostro PC (nettamente più rapido degli hard drive meccanici) è in offerta a 56€, che scendono appunto a 46€ utilizzando lo sconto. A voi il link per acquistarlo, non perdete l’occasione.

 

Come prepararsi alle offerte

E’ un grande periodo di sconti e offerte, anche per anticipare regali di Natale. Ovviamente vi invitiamo a seguirci su Telegram, AffariConTec, dove segnaliamo solo le reali e migliori offerte del web e vi invitiamo a mettere i preferiti questo articolo di preparazione al Black Friday.

Ovviamente vi invito a farci sapere sui social (simplyzod o tecnologici) o qui nel box dei commenti se avete usato lo sconto!